Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - L'Alienware X17 R1 è, come da tradizione Alienware, un vero e proprio spettacolo. Fa parte della gamma X-Series del marchio - notebook che l'azienda ama chiamare "capolavori di gioco".

È tra le più sottili macchine da gioco mai prodotte, circa il cinque per cento più sottile persino dell'M17 R4 - e quello era già un portatile da gioco snello. È anche migliorato con l'esclusivo materiale di raffreddamento termico di Alienware, Element 31, insieme a una serie di altre specifiche interessanti.

Sulla carta, l'X17 R1 è davvero attraente - ma com'è effettivamente da usare? Abbiamo fatto delle sessioni di gioco per scoprirne i pregi e i difetti.

Il nostro parere veloce

Tutto sommato l'Alienware X17 R1 è un grande pacchetto di gioco. C'è molto in offerta qui, comprese le grandi specifiche e il design visivo, in un pacchetto sottile ma potente che fa poco male.

Abbiamo solo qualche piccola lamentela sulla configurazione - alcune delle quali potrebbero essere combattute semplicemente assicurandovi di fare le scelte giuste in termini di opzioni delle specifiche. Il disco da 512GB, per esempio, è troppo piccolo per la maggior parte dei giochi moderni.

L'Alienware X17 R1 continua la tendenza dell'azienda a rilasciare portatili da gioco che spaccano. È fuori dal mondo.

Recensione di Alienware X17 R1: È fuori dal mondo

Recensione di Alienware X17 R1: È fuori dal mondo

4.5 stars - Pocket-lint recommended
Pro
  • Estetica generale meravigliosa
  • Specifiche serie
  • Schermo 4K superbo
  • Accenti di illuminazione RGB eccellenti
Contro
  • Non ci sono abbastanza porte USB-A
  • Il trackpad retroilluminato potrebbe distrarre alcuni

squirrel_widget_6137011

Design industriale leggendario

  • Design a quattro ventole di raffreddamento; materiale di interfaccia termica in gallio-silicone incapsulato Element 31 per il raffreddamento
  • Porte: 2x porte USB Type-C (una Thunderbolt), 2x USB 3.2 Type-A (Gen 1) con PowerShare
  • Killer Wi-Fi 6 (802.11ax), Wireless LAN, Killer E3100 RJ-45 2.5G Ethernet, Bluetooth 5.2
  • Cinque modalità di alimentazione: Prestazioni, equilibrato, risparmio della batteria, silenzioso, piena velocità
  • lettore di schede microSD

Non si può negare che l'Alienware X17 R1 sia un portatile che colpisce visivamente. Dopo averlo tirato fuori dalla scatola, anche prima di accenderlo, questo è chiaro. Questo grazie alla collaudata e affidabile estetica del design Alienware. Questo modello sfoggia la finitura bianco sporco 'Lunar Light' che abbiamo visto e amato sui precedenti portatili Alienware.

È notevolmente sottile, anche, ma non particolarmente leggero - e questo a causa di tutta la tecnologia che è irta sotto il cofano. Ma anche perché ha uno schermo da 17,3 pollici che è francamente molto più coinvolgente di altri portatili da 15 pollici.

Ci piacciono gli accenti di stile sottili e non così sottili dell'X17 R1. Le grandi prese d'aria di raffreddamento a nido d'ape, per esempio, sono disseminate intorno al corpo - intorno e sopra la tastiera, lungo i lati del telaio e nella parte posteriore - e certamente aiutano a mantenere la macchina ben funzionante durante il gioco. Tuttavia, certamente non aiutano con il rumore quando si imposta la modalità performance - ma di questo parleremo più avanti.

Un aspetto strano e un po' frustrante del design di questo portatile è il posizionamento delle porte. Alienware ha progettato l'X17 R1 con la sua connettività intorno alla parte posteriore della macchina. Quindi, se volete collegare un mouse, cuffie, display esterno o qualsiasi altra cosa, dovete arrivare al retro del portatile.

La seconda piccola lamentela che abbiamo qui è che ci sono solo due porte USB-A su questa macchina, quindi avrete bisogno di un dock se volete usare più dispositivi. Ci sono porte USB-C, ma le connessioni USB-C non sono ancora universali per le periferiche, quindi questo potrebbe essere frustrante a seconda del kit che avete.

Detto questo, si ha la comodità delle connessioni Ethernet, HDMI e Display Port, quindi un sacco di opportunità per connettersi a più dispositivi. Abbiamo collegato l'X17 R1 al gargantuesco Samsung Odyssey Neo G9 (con la sua risoluzione 5120 x 1440) e non abbiamo avuto problemi a guidare il gioco.

Non avete un grande monitor separato? Nessun problema. La qualità del display dell'Alienware è davvero notevole. Il modello qui recensito ha un pannello 4K, ma ci sono altre opzioni con frequenze di aggiornamento più veloci a una risoluzione Full HD inferiore.

Anche se il portatile è sottile, lo schermo è difficilmente privo di cornice. Questo non è necessariamente un male, in quanto significa che c'è spazio per un posizionamento ragionevole della webcam integrata. Ma forse si daterà rapidamente.

Opzioni di gioco e di visualizzazione gloriose

  • Opzioni display da 17,3 pollici
    • FHD (1920 x 1080) a 165Hz 3ms o 360Hz 1ms
    • UHD/4K (2160 x 3840) a 120Hz 4ms
  • Nvidia G-Sync e Advanced Optimus
  • Fino a Intel Core i7-11800H CPU
  • Fino a 32GB DDR4 XMP 3466MHz RAM
  • Fino a Nvidia GeForce RTX 3080 GPU
  • Fino a 1TB M.2 PCIe NVMe Solid State Drive

L'X17 R1 viene fornito con alcune diverse opzioni di schermo, come indicato sopra. In questa recensione c'è il pannello 4K/UHD. È nitido, meravigliosamente ricco di colori e generalmente facile da vedere. Abbiamo trovato vari giochi fantastici su questo schermo.

Un inevitabile svantaggio è che il gioco 4K è abbastanza difficile da guidare, anche con la scheda grafica RTX 3080 che questa macchina sfoggia.

Abbiamo scoperto che Control ha girato a circa 20 fps con le impostazioni massime, per esempio, ma è riuscito a superare i 50 fps con DLSS attivato. La beta di Battlefield 2042 ha girato a 40 fps con tutto impostato al massimo e la risoluzione dinamica attivata.

Rainbow Six Siege, al massimo, raggiunge circa 60-70fps. Sembra ottimo in 4K, naturalmente, ma si otterrebbe un numero di fotogrammi più alto e più consistente con un pannello Full HD e impostazioni di risoluzione più basse - è necessario per sfruttare al meglio la frequenza di aggiornamento di 120Hz.

Parametri di riferimento sintetici:

Parametri di riferimento per il gioco:

Questo è parte del problema con il gioco in 4K: si paga per una grafica migliorata ma con frame rate miseri. Questo è il motivo per cui le versioni Full Hd dell'X17 R1 potrebbero essere preferibili per i giocatori competitivi, ma se si mette la qualità grafica al primo posto allora non si può negare che il modello 4K sia glorioso.

Anche l'X17 R1 non è da meno, con molteplici modalità di performance e diverse tecnologie Nvidia per aiutare le tue esperienze di gioco. Queste includono la tecnologia Dynamic Boost 2.0 - che fornisce automaticamente la potenza dove è necessaria (alla GPU) per aiutare a migliorare i tuoi frame rate. A livello di base, si può semplicemente premere un pulsante sulla tastiera per mettere il portatile in modalità performance e ottenere la migliore esperienza da esso. È bello avere questa opzione senza problemi.

Se vuoi essere un po' più pratico, allora puoi accendere Alienware Command Center e accedere a varie opzioni di overclock. Questo software ti permette di scegliere tra diversi profili di overclock o di modificarli manualmente secondo le tue preferenze. Puoi anche regolare le curve delle ventole qui. Quindi è un buon equilibrio tra ottimizzazione automatica e controlli manuali di overclock.

Uno svantaggio è che le modalità di prestazione significano più rumore. Fortunatamente, abbiamo scoperto che gli altoparlanti sono più che in grado di sovrastare il rumore della ventola, ma quando viene aumentata, emette davvero un rumore odioso.

Quando non gioca, l'X17 R1 offre la merce. Ha abbastanza potenza per gestire la maggior parte delle attività quotidiane, fino all'editing video. Per lavorare, navigare e altri tipi di produttività lo schermo è ottimo e ha anche altri bonus. L'opzione 4K vanta 500nits di luminosità massima e ha una gamma di colori equivalente al 100% dello spettro Adobe RGB. Per alleviare la pressione sui tuoi occhi, le opzioni includono la tecnologia ComfortView Plus che è progettata per ridurre la luce blu senza ridurre la qualità dell'immagine.

Ahimè, come con tutti i portatili da gioco sottili e compatti che abbiamo testato, la durata della batteria è su questo portatile Alienware è un punto in cui cade. Abbiamo scoperto che abbiamo ottenuto solo poche ore di utilizzo prima che fosse necessario collegarlo.

L'altro problema è lo storage. Il modello che abbiamo recensito ha 512GB di storage M.2 NVMe come standard. Abbastanza veloce per l'avvio e per il gioco, ma troppo piccolo per le esigenze moderne. Abbiamo scoperto di averlo riempito solo con un paio di giochi. Installate Red Dead Redemption 2 e Call of Duty Warzone e scoprirete presto che vi assilla per lo spazio di archiviazione.

Design compatto della tastiera

  • Tastiera per laptop veramente meccanica a profilo ultra-basso
  • Interruttori a basso profilo CherryMX, corsa di 1,8 mm
  • Illuminazione LED RGB per tasto
  • Touchpad retroilluminato

L'Alienware X17 R1 ha una tastiera compatta e di basso profilo con interruttori Cherry MX. Questo significa tutte le bontà che ti aspetteresti da una tastiera da gioco, con tecnologia N-key rollover, anti-ghosting, e illuminazione RGB a quattro zone o per tasto.

Come vedrete, ci sono molti dei soliti tasti che vi aspettereste e il layout è certamente abbastanza buono per lavorare. Non c'è il numpad, ma la maggior parte degli altri tasti sono presenti. Hai anche accesso alla regolazione del volume e ai tasti funzione con azioni secondarie per la regolazione dell'illuminazione della tastiera, la luminosità dello schermo e altro.

L'altro punto forte è il trackpad, che è di buone dimensioni e abbastanza piacevole da usare, anche se naturalmente vorrete un mouse da gioco adeguato per le vostre sessioni di gioco. Una stranezza è che questo trackpad si illumina quando state usando il portatile. La tonalità blu che emana è bella da vedere, ma potreste trovarla una distrazione. Spegnere l'illuminazione della tastiera non spegne neanche questo di default, il che non è l'ideale.

L'illuminazione del trackpad è uno dei numerosi accenti luminosi che questo portatile ha. Altre zone includono la barra di illuminazione intorno alle bocchette di raffreddamento posteriori, il logo Alienware, e naturalmente la tastiera.

Per ricapitolare

Una macchina da gioco snella con molti vantaggi - e solo una manciata di piccole lamentele da quello che abbiamo sperimentato durante le nostre sessioni di gioco.

Scritto da Adrian Willings. Modifica di Stuart Miles.