Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Il MacBook Pro da 13 pollici è tornato. Ma potresti non vedere molta differenza: il modello 2020 si attiene al formato di progettazione già stabilito. Non è la rielaborazione anticipata da 14 pollici - che era stata ampiamente prevista, come eco della versione da 16 pollici su larga scala (che ha visto la fine del modello da 15 pollici) .

Ciò che il MacBook Pro da 13 pollici 2020 porta alla stalla è la nuovissima Magic Keyboard. Questa è unaggiunta importante, la speranza è di porre fine a qualsiasi problema con il suo vecchio meccanismo Butterfly "appiccicoso". Altri miglioramenti sono sottili, tuttavia, inclusa lopzione per i processori Intel Core i di decima generazione (lottava generazione è ancora la scelta per i modelli di ingresso) e un nuovo tasto di escape fisico ( non è più un tasto virtuale allinterno del display della Touch Bar ).

Con tutto ciò in mente, abbiamo utilizzato il MacBook Pro 2020 per vedere se è quello da acquistare o se è meglio avere un po di pazienza per il presunto modello da 14 pollici.

Il nostro parere veloce

Il MacBook Pro 2020 è un modesto aggiornamento rispetto al modello 2019. Aggiunge una nuova e necessaria tastiera, che rende questo iconico cavallo di battaglia ancora più affidabile.

Ma questo riguarda il suo lotto. Questa non è la rivisitazione da 14 pollici che avevamo previsto, con una lunetta dello schermo più piccola e alcune altre caratteristiche per portarlo nell'era moderna. L'introduzione dei processori Intel Core i di decima generazione costa anche un bel po' di soldi per configurare, con solo una spinta alle prestazioni complessive - e la durata della batteria è mediocre piuttosto che grande.

Mentre la nostra testa potrebbe essere tra le nuvole a sperare nella futura bontà del Mac, il punto è che Apple continua a fare un portatile ben costruito, ben bilanciato e affidabile per tutte le vostre esigenze di lavoro e di gioco.

Il MacBook Pro nel 2020 aggiunge quel tocco di magia in più.

Recensione Apple MacBook Pro (2020): aggiungere un tocco di magia?

Recensione Apple MacBook Pro (2020): aggiungere un tocco di magia?

4.0 stelle
Pro
  • La tastiera magica è un vero miglioramento
  • Il grande schermo ha tutta la luminosità/colore/risoluzione di cui hai bisogno
  • Ampia potenza e opzioni eGPU via Thunderbolt
Contro
  • Non fa progredire il design - dov'è la rielaborazione da 14 pollici?
  • Nessun login Face ID
  • Nessuna grafica discreta
  • Batteria mediocre dalla configurazione della decima generazione
  • Configurazioni costose

squirrel_widget_237735

Apple ha cambiato il design del MacBook Pro?

  • 2x (o 4x) USB-C/Thunderbolt 3 porte, 1x jack da 3,5 mm
  • Disponibile nelle finiture Space Grey e Silver
  • 15,6 mm di spessore, 1,4 kg di peso
  • Display Touch Bar di serie
  • Sensore Touch ID per il login

Il design del MacBook Pro è iconico, quindi non siamo sorpresi di vedere cambiamenti minimi nel modello 2020. Ciò significa che non cè riduzione della cornice dello schermo, nessun metodo aggiuntivo per accedere: è presente un sensore di impronte digitali Touch ID (che è fantastico) , ma non cè ancora alcuna disposizione della fotocamera Face ID e non ci sono modifiche alle porte o alla fotocamera integrata (la risoluzione 720p qui è molto bassa per gli standard odierni).

Pocket-lintImmagine recensione Apple MacBook Pro 2020 1

Touch ID è presente per aggiungere un ulteriore livello di sicurezza. Può essere utilizzato per sbloccare il laptop e impedire il caricamento automatico delle password salvate nei moduli web. È il tipo di funzionalità di cui potresti non pensare di aver bisogno spesso, ma dopo averlo usato per un po di tempo, è la prima cosa che ci è mancata tornando al nostro vecchio MacBook Air. Tuttavia, se sei un utente di iPhone XS o utilizzi l iPad Pro , probabilmente non puoi fare a meno di chiederti perché non puoi avere Face ID invece : dopotutto questa è la linea Pro.

Una cosa che definisce il MacBook Pro è linclusione della Touch Bar. Questo display personalizzabile integrato e la barra interattiva, che si trova dove altrimenti farebbero i tasti F fisici, sono standard in tutti i modelli Pro, contribuendo ad aggiungere un punto di differenziazione rispetto al MacBook Air . È un must? Non proprio, è più una caratteristica piacevole nella nostra mente. Tuttavia, alcuni professionisti saranno ormai abituati ad usarlo, in più è il modo di Apple di continuare ad evitare il touchscreen, mantenendo così il display libero da macchie di impronte digitali. Ha tutto un senso.

Con il Pro entry-level ci sono due porte Thunderbolt 3 (USB-C) e un jack per cuffie da 3,5 mm. Opta per i modelli di fascia alta e questo aggiunge altre due porte Thunderbolt, portando il totale a quattro. Poiché uno viene utilizzato per la ricarica, pensiamo che tutti i modelli trarrebbero vantaggio da un numero più alto, quindi tienilo a mente quando si tratta di selezionare le specifiche.

Pocket-lintImmagine recensione Apple MacBook Pro 2020 1

Sebbene questo design non rifletta al 100% lattuale potenziale di Apple - il modello da 16 pollici ha portato alla festa ancora più complimenti per la cornice che stringe la cornice - pensiamo ancora che sembri intelligente. Certo, la cornice dello schermo potrebbe essere più grande di quella che troverai, ad esempio, su un Dell XPS o Huawei MateBook X Pro nel mondo del sistema operativo Windows, ma non è affatto enorme.

Comè lo schermo del nuovo MacBook Pro?

  • Display Retina da 13,3 pollici (risoluzione 2650 x 1600)
  • Tecnologia True Tone per colori adattivi
  • Luminosità massima di 500 nit

Proprio come il design, anche lo schermo del Pro rimane lo stesso per il 2020. Ma questa è una notizia piuttosto buona, visti i vari punti positivi che possiamo snocciolare su questo pannello.

Pocket-lintImmagine recensione Apple MacBook Pro 2020 1

La resa cromatica è davvero fantastica grazie al supporto dellampia gamma di colori P3. È anche luminoso, con una potenza massima di 500 nit. Non che sia abbagliante, ma cè una differenziazione davvero pronunciata tra luci e ombre.

Come per i modelli precedenti, cè anche la tecnologia True Tone, vista anche su iPhone e iPad, che regola automaticamente il bilanciamento del colore per adattarsi allambiente di illuminazione circostante, offrendo una visione più confortevole. Non che tu sappia che sta succedendo - le cose accadono semplicemente per sembrare grandiose in ogni momento. I creativi che necessitano di standard di colore accurati possono disattivarlo facilmente se necessario.

Il pannello è descritto come "Retina" data la sua alta risoluzione. No, non è 4K, ma i 2650 x 1600 pixel qui presenti sono più che sufficienti per inserire un video clip Full HD in un editor video con tutti gli strumenti che lo circondano con un accurato rapporto pixel-pixel. È quanto ti serve e non vorremmo di più, dato il potenziale danno alla durata della batteria.

Pocket-lintImmagine recensione Apple MacBook Pro 2020 1

A conti fatti, pensiamo che lo schermo del MacBook Pro sia tutto ciò che dovrebbe essere.

Il MacBook Pro ha problemi con la tastiera?

  • Magic Keyboard retroilluminata (nuovo tipo, non meccanismo a farfalla)
  • Ampio trackpad con Force Touch (controllo a doppio livello)

E la tastiera? Probabilmente hai sentito persone in passato lamentarsi di dolorose esperienze con il meccanismo "Butterfly" di Apple. Bene, questo non è più nel MacBook Pro. Per il 2020 si tratta invece della tastiera "Magic", come estratta direttamente dal MacBook Pro da 16 pollici.

Pocket-lintImmagine recensione Apple Macbook Pro 2020 1

Anche questa tastiera fa davvero la sua magia. Elimina qualsiasi presenza di doppie pressioni accidentali, evita lincastro dei tasti, mentre offre un senso di maggiore feedback grazie a una corsa dei tasti maggiore rispetto ad alcune esperienze passate (l ormai defunto MacBook è lesempio principale ).

Linclusione di un tasto Esc fisico potrebbe non sembrare un grosso problema, ma nel caso in cui qualcosa dovesse andare storto con la Touch Bar, o il tasto ESC non fosse impostato per essere visualizzato, ti assicura di avere sempre accesso .

Tuttavia, la digitazione è ancora unesperienza piuttosto rumorosa. È tutto clack, clack, clack . Ma se riesci a sopportare il rumore, lesperienza complessiva mette Apple sulla strada giusta. Infine.

Pocket-lintImmagine recensione Apple MacBook Pro 2020 1

Anche il trackpad non è nuovo, ma è piuttosto grande. Le dita scivolano su questo pad con facilità, mentre laggiunta di Force Touch, il sistema a "due strati" di Apple, significa che puoi ottenere un uso multiplo da pressioni superficiali e profonde. Troviamo che questo approccio a due livelli sembri un po strano allinizio, ma se impari nuovi trucchi, può essere una funzione utile.

Quanto dura il MacBook Pro?

  • Batteria ai polimeri di litio da 58,2 Wh, alimentatore USB‑C da 61 W
  • Opzioni del processore Intel Core i di ottava e decima generazione
    • Core i5 quad-core di ottava generazione da 1,4 GHz a livello base
      • Scheda grafica Intel Iris Plus 645
    • Core i7 quad-core di decima generazione da 2,3 GHz nella fascia alta
      • Grafica Intel Iris Plus
  • 8GB/16GB RAM di serie (32GB configurabili)
  • SSD da 256 GB (configurabile da 512 GB/1 TB/2 TB)

Come è tipico per gli aggiornamenti dei prodotti di anno in anno, il MacBook Pro 2020 offre più potenza sotto il cofano rispetto al suo predecessore. Bene, può , dipende dal modello che scegli. Lentry-level utilizza in realtà lo stesso processore Intel Core i5 di ottava generazione del modello 2019, è quando si alza la posta e si scelgono le quattro porte USB-C/Thunderbolt che si apre la porta ai processori Intel Core i di decima generazione.

Pocket-lintImmagine recensione Apple MacBook Pro 2020 1

Stiamo esaminando il modello di fascia alta, quindi un Intel Core i5 quad-core da 2.0GHz (3,8GHz con Turbo Boost) di decima generazione. Questo potere dovrebbe dare un sacco di spazio per i creativi di tutti i ceti sociali, che si tratti di modificare video, foto, musica o anche solo di giocare. Se vuoi ancora di più, puoi configurare unopzione Intel Core i7 di decima generazione da 2,3 GHz (4,1 GHz) ma ti costerà un paio di centinaia in più e il probabile ulteriore impatto sulla durata della batteria sarà discutibile .

Pensiamo che il Core i5 sia la scelta migliore, a conti fatti della longevità. Tuttavia, in questa veste di decima generazione non siamo stati in grado di ottenere la stessa durata per carica del modello 2019. Eseguendo uno streaming Full HD da YouTube, senza app aggiuntive aperte, luminosità impostata a metà e volume disattivato, abbiamo raggiunto poco meno di quattro ore di vita. È molto meno dei laptop di qualità equivalente.

Confronto tra le GPU GeForce RTX serie 30 di Nvidia e i suoi modelli serie 10

Notiamo anche che larea della Touch Bar si riscalda, così come la tastiera generale. Questo è quando si è seduti su una superficie di lavoro in legno, nessun materiale o qualsiasi problema di generazione di calore. Abbiamo rieseguito il test con il laptop bilanciato per garantire il flusso daria sottostante e il risultato è lo stesso: meno di quattro ore di streaming video, anche quando si utilizzano diversi tipi di browser.

Pocket-lintImmagine recensione Apple MacBook Pro 2020 1

Ovviamente non sarai sempre in streaming video, giusto? Quindi, quando si tratta di utilizzare il laptop per una normale giornata di lavoro, superare le sette ore non è un problema. Dipenderà davvero da quanto sollevamento pesante chiedi alla macchina di fare in generale. Se non hai bisogno di tanta potenza, ma desideri una maggiore longevità, il MacBook Air fornirà inning più lunghi.

Tuttavia, il Pro è tutto incentrato sullequilibrio tra potenza media. Ecco perché, nella sua forma più piccola, non include una grafica discreta. Sospettiamo che limpatto sulla batteria qui sarebbe insostenibile come macchina portatile. Invece i draphics sono forniti da una scheda grafica Intel Iris Plus, con la possibilità di aggiungere supporto grafico esterno tramite una porta Thunderbolt 3 se è necessario eseguire un serio lavoro pesante. Questa è unottima notizia se il Pro è collegato a una scrivania e hai una eGPU disponibile per aiutarti con quelle applicazioni più intensive.

Pocket-lintImmagine recensione Apple MacBook Pro 2020 1

Le opzioni di archiviazione dipendono dalla configurazione, ma la linea di base è doppia rispetto al modello in uscita, con 256 GB come standard. Tuttavia, lopzione da 4 TB significa aggiungere altre quattro cifre al prezzo richiesto, quindi potresti prendere in considerazione lutilizzo di unità portatili per mantenere i file in eccesso.

Per ricapitolare

Un modesto aggiornamento rispetto al modello 2019, il Pro 2020 porta un nuovo design della tastiera molto necessario, ma non è la rivisitazione da 14 pollici che molti si aspettavano. Ancora, è un grande cavallo di battaglia che è il giusto equilibrio tra prestazioni e longevità.

Scritto da Mike Lowe. Modifica di Stuart Miles.