Recensione Acer Predator Triton 300 SE: giocatore quotidiano

LSE - questa è la Style Edition - sposa linterno del laptop da gioco (ed è davvero potente, tutto sommato) con uno stile più professionale, mantenendolo discreto. (credito immagine: Pocket-lint)
La tastiera è facile da adattare allutilizzo, fornendo al contempo un array di illuminazione RGB a tre zone che è possibile configurare tramite il software PredatorSense. (credito immagine: Pocket-lint)
Il pad in vetro qui si sente benissimo, il che è un piacere inaspettato per un laptop da gioco come questo. Comodo per luso quotidiano. Lo scanner di impronte digitali è strano però. (credito immagine: Pocket-lint)
Cè un pannello a 144Hz che, abbinato alla GPU Nvidia a bordo, è ottimo per offrire frame-rate elevati nei giochi. (credito immagine: Pocket-lint)
Il bordo di base dello schermo è piuttosto massiccio, tuttavia, il che ha un aspetto un po datato. (credito immagine: Pocket-lint)
Un buon equilibrio tra specifiche e prestazioni, in un guscio che sembra sottile per un laptop da gioco. È capace e conveniente anche per quello che ottieni. (credito immagine: Pocket-lint)

Leggi una versione più approfondita di questo articolo