Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Durante il suo evento primaverile, Apple ha annunciato un desktop Mac Studio e un display Retina 5K da 27 pollici chiamato Studio Display.

Il nuovo Studio Display, come sarà noto, presenta un design quasi tutto schermo, completo di bordi sottili, un involucro in alluminio e un profilo sottile, simile all'iMac rilanciato nel 2021.

Lo schermo stesso offre 218 pixel per pollice, 600 nit di luminosità e supporto per oltre un miliardo di colori. Ha anche TrueTone per un'esperienza visiva più naturale, l'opzione di un'innovativa opzione di vetro nano-texture, anche, per ridurre ulteriormente l'abbagliamento. L'intelligenza multimediale come un array di tre microfoni integrato nella fotocamera e sei altoparlanti è alimentata da un processore Apple A13 precedentemente presente nell'iPhone 11.

Ci saranno tre opzioni di stand. La configurazione base prevede un supporto integrato che consente di inclinare il display fino a 30 gradi. mentre un aggiornamento di $ 400 ti consentirà di regolarne l'altezza per adattarla al tuo spazio di lavoro. Apple ha affermato di aver caricato Studio Display con un "braccio di controbilanciamento" per rendere il display senza peso.

C'è anche un'opzione adattatore VESA che ti consente di montare il display con orientamento orizzontale o verticale, tuttavia vale la pena notare che ogni supporto o adattatore di montaggio è integrato e non sono intercambiabili, secondo Apple, quindi è importante considerare le esigenze del tuo spazio di lavoro al momento dell'acquisto.

Una delle cose più interessanti dell'Apple Studio Display è che è dotato di un chip A13 Bionic all'interno per alimentare l'impressionante fotocamera e sistema audio, indipendentemente dal fatto che tu abbia un Mac con alimentazione M1 collegato al display.

C'è una fotocamera da 12 megapixel ultra grandangolare predisposta "Center Stage", la stessa che è stata sull'iPad. Supporta la funzione Center Stage , quindi le videochiamate e le conferenze possono essere più coinvolgenti. Include anche una serie di "microfoni di qualità da studio", ha affermato Apple, oltre a un sistema audio a sei altoparlanti ad alta fedeltà composto da quattro woofer a cancellazione del rumore e due tweeter ad alte prestazioni.

E, grazie ad Apple Silicon, può elaborare il suono surround multicanale. Gli altoparlanti supportano anche l'audio spaziale per musica e video con Dolby Atmos.

Per quanto riguarda il modo in cui Studio Display si connette con gli altri dispositivi, ha tre porte USB-C che offrono velocità fino a 10 gigabit al secondo. C'è una porta Thunderbolt , che ti consente di collegare Studio Display e qualsiasi periferica collegata al tuo Mac con un unico cavo. Lo stesso cavo fornisce 96 watt di potenza, quindi può caricare qualsiasi notebook Mac e persino caricare velocemente un MacBook Pro da 14 pollici.

Infine, Apple ha affermato che puoi collegare fino a tre display Studio al tuo MacBook Pro, per creare uno spazio di lavoro impressionante e se si opta per il Mac Studio dell'azienda quel numero si estende a quattro display offrendo molto spazio desktop su cui lavorare.

Lo stesso Studio Display parte da $ 1.599 negli Stati Uniti. £ 1.499 nel Regno Unito , € 1749 in Europa. Quel prezzo include il supporto regolabile in inclinazione. Il supporto regolabile in inclinazione e in altezza e l'adattatore di montaggio VESA sono componenti aggiuntivi opzionali. Ogni supporto o adattatore di montaggio è integrato. Non sono intercambiabili, quindi è importante considerare le tue esigenze di spazio di lavoro al momento dell'acquisto.

Apple ha affermato che lo Studio Display e i suoi accessori saranno disponibili per l'acquisto dal 18 marzo 2022.

Apple sta inoltre lanciando una nuova opzione di colore argento e nero per la Magic Keyboard con Touch ID, il Magic Trackpad e il Magic Mouse per completare la cornice nera sullo Studio Display.

Confronto tra le GPU GeForce RTX serie 30 di Nvidia e i suoi modelli serie 10

Scritto da Maggie Tillman e Stuart Miles.