Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - L'USB-C è una cosa meravigliosa: c'è voluto un po' di tempo prima che lo standard si diffondesse davvero nel settore, ma ora più laptop e computer che mai sono dotati di porte USB-C che possono essere utilizzate per ogni tipo di applicazione.

Che si tratti di ricarica, di connessioni al display o di qualsiasi altra periferica, è una porta che permette di fare tutto, ma un aspetto negativo della rivoluzione che ha portato con sé è che alcuni laptop e tablet hanno colto l'occasione per farne l'unicaporta in dotazione.

Se avete una sola porta a disposizione, fare cose come ricaricare e passare il display a un monitor allo stesso tempo può essere un incubo. Ecco perché abbiamo raccolto alcuni fantastici hub da tenere d'occhio.

Questi dispositivi consentono di collegare il laptop o il tablet a un'ampia gamma di accessori e altri dispositivi, rendendoli indispensabili per chi lavora da casa o vuole avere la possibilità di farlo più comodamente.


I migliori hub USB-C del 2022

  1. Dodici Sud StayGo
  2. Moshi Symbus Mini
  3. Adattatore Kingston Nucleum USB-C
  4. Mini hub USB-C a 4 porte di Belkin
  5. Anker Hub USB C Adattatore 5-in-1

La nostra scelta: il miglior hub USB-C

Pocket-lintI migliori hub USB-C per il 2020 Hub perfetti per il lavoro a casa foto 12

Dodici Sud StayGo

squirrel_widget_263797

Per

  • Uscita di carica rapida da 7,5 W
  • Ben costruito e ben progettato
  • HMDI 4K e gigabit ethernet

Contro

  • Costoso

Semplice ed elegante, questo è un altro superbo hub di Twelve South, che produce una vasta gamma di accessori di grande effetto per gli utenti di computer portatili. Abbiamo usato lo StayGo per mesi e l'hub ha un sacco di connessioni che si possono desiderare, tra cui HDMI 4K, due porte USB 3.0, Ethernet, slot per SD e micro SD e altro ancora.

Questo lo rende ideale per gli utenti che potrebbero aver bisogno di una varietà di utilizzi, ed è anche incredibilmente piccolo e davvero portatile, anche con il suo cavo per il collegamento al computer, integrato nel corpo stesso. Inoltre, è davvero ben fatto e abbastanza robusto da rimanere fermo sulla scrivania.

Raccomandiamo anche gli hub USB-C

Pur ritenendo che Twelve South StayGo sia un'ottima scelta, non sarà l'hub perfetto per tutti. Ecco quindi altre opzioni di hub USB-C di alto livello che vi consigliamo di controllare.

MoshiI migliori hub USB-C per il 2020 Hub perfetti per il lavoro a casa foto 11

Moshi Symbus Mini

squirrel_widget_4698186

Per

  • Gestione dei cavi magnetici
  • Trasferimenti rapidi via USB e lettore di schede
  • HDMI supporta 4K 60Hz HDR

Contro

  • Il cavo di collegamento è piuttosto corto

Uno degli hub USB-C più ricchi di funzioni in circolazione, il Symbus Mini è bello e compatto, ma contiene comunque due porte USB-A (USB 3.1), SD e microSD, HDMI 2.0 per l'output fino a 60 Hz 4K e un'altra porta USB-C per la ricarica pass-through per Power Delivery (PD) fino a 70W.

Dobbiamo dire che al primo passaggio ci è sfuggita la porta Gigabit Ethernet, ma c'è ed è pieghevole: è una porta sottile.

Il Symbus Mini è ottimo per gli spostamenti e il cavo è ben riposto: un dock portatile che fa tutto.

KingstonI migliori hub USB-C per il 2020 Hub perfetti per il lavoro a casa immagine 2

Adattatore Kingston Nucleum USB-C

squirrel_widget_209463

Per

  • Piccolo e leggero
  • Progettato per abbinarsi alla finitura del MacBook
  • Molte porte, considerando le dimensioni

Contro

  • Nessuna porta Ethernet

Si tratta di un hub più simile a un dongle, viste le sue dimensioni ridotte e la sua intelligenza, e questo è un aspetto molto positivo per noi. Kingston ha ridotto il suo hub per includere solo ciò che serve, soprattutto due porte USB-C per consentire la ricarica mentre si utilizzano altri accessori. Sono presenti anche porte USB standard e slot per schede di memoria.

A completare il tutto, c'è anche uno slot HDMI, che completa le porte che avremmo richiesto. Se avete bisogno di una gamma più ampia, potreste dover acquistare un hub più grande, ma per un prezzo davvero ragionevole, pensiamo che questo sia probabilmente l'hub migliore per la maggior parte delle persone.

BelkinI migliori hub USB-C per il 2020 Hub perfetti per il lavoro a casa immagine 3

Mini hub USB-C a 4 porte con cavo USB-C collegato di Belkin

squirrel_widget_209464

Per

  • Prezzo conveniente
  • Trasferimenti fino a 5Gbps
  • Altamente portatile

Contro

  • Solo porte USB di base

Un'altra opzione davvero solida è offerta da questo piccolo hub di Belkin, che riduce ulteriormente la forma e anche il prezzo. Se tutto ciò che cercate sono un paio di porte USB-C e un paio di porte USB-A per gli accessori più vecchi, questo hub farà al caso vostro. Detto questo, il Kingston offre qualche porta in più a quasi lo stesso prezzo, il che lo fa prevalere.

Tuttavia, ci piace molto il design di questo hub. Dipenderà molto dal singolo individuo quale sarà il modello perfetto.

AnkerI migliori hub USB-C per il 2020 Hub perfetti per il lavoro a casa immagine 6

Adattatore hub USB C Anker, 5 in 1

squirrel_widget_209584

Per

  • Una scelta conveniente
  • Velocità fino a 5Gbps
  • Bello e piccolo

Contro

  • Nessuna alimentazione passante

Alcune persone, tuttavia, non sono alla ricerca di decine di porte in un hub: un semplice dongle potrebbe essere tutto ciò di cui hanno bisogno. Il dongle USB-C ufficiale di Apple, ad esempio, ha solo tre porte, ma rappresenta un valore piuttosto basso rispetto a questa opzione di Anker.

Permette di collegare schede di memoria, un cavo HDMI e due cavi USB-A: forse non è la gamma di opzioni più all'avanguardia, ma probabilmente è più che sufficiente per molte persone che vogliono solo un paio di porte in più con cui giocare.

Altri hub USB-C che abbiamo considerato

Quando abbiamo deciso quali sono i migliori hub USB-C attualmente disponibili, abbiamo trascorso ore a fare test e ricerche. Indipendentemente dall'area tematica, prendiamo sempre in considerazione una serie di fattori quando si tratta di consigliare i dispositivi e applichiamo lo stesso processo prima che un nuovo dispositivo entri nella nostra top five. Non prendiamo in considerazione solo i nostri test, ma anche le recensioni dei consumatori, la qualità e il valore del marchio.

In tutte le nostre classifiche, ci sono anche molti prodotti che testiamo e che non entrano nella rosa finale. Tuttavia, poiché potrebbero essere adatti ad alcune persone, li abbiamo elencati di seguito.

Come scegliere un hub USB-C

Scegliere un hub USB-C di qualità può essere un'impresa ardua, soprattutto per la varietà di porte, stili e standard offerti. Se avete bisogno di aiuto per restringere il campo delle opzioni, vi consigliamo di pensare ad alcuni aspetti prima di scegliere un hub.

Cosa si deve collegare?

Si tratta di una domanda piuttosto semplice, ma può essere incredibilmente facile trascurare una porta se non si fa attenzione. Vi consigliamo di pensare a tutti i dispositivi che probabilmente dovrete collegare contemporaneamente e di assicurarvi che l'hub scelto abbia tutte le porte necessarie.

Ad esempio, una tipica configurazione di un ufficio domestico potrebbe includere un monitor, una tastiera, un mouse e cuffie o altoparlanti. In questo caso, dovreste cercare un hub con uscita HDMI, almeno due porte USB e una presa audio da 3,5 mm.

Se dovete collegare qualcosa che richiede un'elevata velocità di trasferimento, come un'unità SSD esterna, dovrete prestare particolare attenzione alla velocità offerta dall'hub, ma per cose come mouse e tastiere non sarà così importante.

Il dispositivo utilizza l'USB-C per l'alimentazione?

Se il vostro computer portatile si ricarica tramite USB-C, allora dovreste cercare un hub che offra un passaggio di alimentazione USB-C. Naturalmente, se disponete di più porte USB-C, potete usarne una per la ricarica e una per l'hub, risparmiando così un po' di denaro.

Se si opta per un hub che offre il power delivery, è importante verificare il wattaggio supportato per ottenere tutti i vantaggi. Se siete abituati a ricaricare con un caricatore da 100 W e l'hub supporta solo 65 W, la ricarica sarà molto più lenta o potrebbe non essere affatto compatibile.

A casa o in viaggio?

Infine, è importante pensare se l'hub verrà utilizzato esclusivamente a casa o se si vorrà portarlo anche in giro. I diversi hub sono progettati per casi d'uso diversi e se scegliete quello sbagliato potreste ritrovarvi con un dispositivo piuttosto scomodo.

Gli hub progettati per vivere in un unico luogo tendono a essere dispositivi più grandi e pesanti che hanno meno probabilità di essere sbattuti sulla scrivania, mentre gli hub progettati per la vita in movimento tendono a essere più leggeri, più piccoli e più facili da portare con sé.

Maggiori informazioni su questa storia

Ogni prodotto di questo elenco è stato valutato accuratamente per garantire che funzioni esattamente come dovrebbe fare una scelta consigliata.

Abbiamo pensato a tutto, tenendo conto di come ogni modello si comporterà a casa o fuori. Abbiamo quindi analizzato le specifiche e le caratteristiche principali, come la portabilità, la qualità costruttiva, la velocità di trasferimento, la visualizzazione e altro ancora. Da qui, abbiamo incrociato i nostri giudizi con il prezzo di ogni singolo modello per assicurarci che rappresentino un buon rapporto qualità-prezzo.

Come in tutte le classifiche, non è possibile stilare un elenco che vada bene per ogni tipo di utente, ma ci siamo basati sulle esperienze e sulle opinioni del team di Pocket-lint, oltre che su una valutazione approfondita delle aree sopra elencate, per fare del nostro meglio in questo senso.

Nella compilazione di queste scelte tendiamo sempre a evitare inutili confronti di specifiche e linee di marketing; vogliamo solo fornire un riepilogo di facile comprensione che dia un'idea dell'utilizzo di ciascun monitor. I nostri verdetti sono concisi, ma questo è solo nell'interesse della brevità.

Scritto da Max Freeman-Mills.