Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - La primissima fotocamera di sistema compatta full-frame, lAlpha A7 , è stata un tale trend setter che ha conquistato il premio Pocket-lint Awards come miglior fotocamera di sistema nel 2014. Un paio danni dopo e, come noi entrare nel 2016, lultima generazione di A7 II è qui.

Con loriginale A7 abbiamo adorato la qualità dellimmagine disponibile da quella grande dimensione del sensore da 35 mm, ma non abbiamo apprezzato la durata della batteria limitata. Nella A7 II cè una nuovissima stabilizzazione dellimmagine a 5 assi, una messa a fuoco automatica migliorata e un design ottimizzato, ma è abbastanza per vedere il modello di seconda generazione incoronato come la fotocamera di sistema più impressionante di sempre?

Abbiamo utilizzato una Sony Alpha A7 II con un paio di obiettivi per tre settimane, sia nel Regno Unito che allestero, per avere unidea dei suoi alti e bassi.

Il nostro parere veloce

Grande qualità su piccola scala: questo è ciò che la Sony A7 II rappresenta per noi. E dopo aver usato lA7 II per tre settimane, abbiamo scattato alcuni scatti straordinari da questa piccola fotocamera impressionante.

Non che la definiremmo una fotocamera perfetta, tuttavia, nonostante laggiunta della stabilizzazione a 5 assi basata sul sensore e le modifiche alla messa a fuoco automatica che la rendono unofferta del tutto più avanzata rispetto alloriginale A7. Quel sistema di stabilizzazione da solo è una ragione sufficiente per scambiare un vecchio corpo con uno nuovo.

Proprio come il modello originale, lA7 II soffre di una durata della batteria molto limitata, mentre limpostazione dellautofocus non è così dettagliata come alcuni dei concorrenti. Inoltre, la gamma di obiettivi con innesto E full frame (FE) è certamente limitata, nonostante siano disponibili anche opzioni di adattatore per obiettivi con innesto A.

Ma prendi lobiettivo giusto sulla parte anteriore dellA7 II e i suoi potenziali risultati sono piuttosto spettacolari, il che è ciò che lo rende così raccomandabile. Non aspettarti che funzioni come una versione più piccola di una DSLR avanzata e soddisferà più che le aspettative alfa.

Recensione Sony A7 II: per lo più alfa, alcune beta

Recensione Sony A7 II: per lo più alfa, alcune beta

4.5 stars - Pocket-lint recommended
Pro
  • Dimensioni ridotte ma offrono grande qualità dellimmagine full frame
  • Eccellente qualità del mirino elettronico
  • LCD inclinabile
  • Stabilizzazione dellimmagine a 5 assi a bordo di qualsiasi obiettivo tu stia utilizzando
  • Ingresso conveniente nel full frame
Contro
  • Scarsa durata della batteria
  • Obiettivi con innesto E FE limitati (e molti degli zoom non sono allaltezza)
  • Sistema di messa a fuoco automatica non paragonabile a una DSLR avanzata
  • Nessun punto AF può vedere lo scorrimento di precisione
  • Nessun touchscreen

Sony A7 II vs A7: evoluzione del design, non rivoluzione

Se sei nuovo di zecca nella serie E-mount Alpha, allora è un caso di evoluzione piuttosto che di rivoluzione, ma il nuovo design dellA7 II è un po più raffinato e complessivamente più utilizzabile.

La prima cosa che si avverte chiaramente è limpugnatura allargata, più pronunciata rispetto a quella del modello di prima generazione. Ciò rende lA7 II un po più profondo e più grande delloriginale, ma poiché le fotocamere full frame vanno la sua profondità di quasi 60 mm è così piccola come viene.

Questa presa è lideale quando cè un pezzo di vetro più grande attaccato alla parte anteriore, come lo zoom 24-240 mm f/3.5-6.3 che abbiamo usato in questa recensione per scatti lontani. Tuttavia, questo particolare obiettivo è effettivamente inutile per i lavori ravvicinati, per i quali lo Zeiss 35mm f/1.4 è stato il nostro sostituto preferito (e uno sbocciante brillante).

Pocket-lintSony a7 ii recensione immagine 3

Limpugnatura non è lunico cambiamento di design però. Anche il pulsante di scatto dellA7 II è stato spostato in avanti in una posizione più logica, che sembra meno simile a una fotocamera compatta e più simile a una fotocamera di sistema compatta nella sua operatività. Un piccolo cambiamento, ma comunque positivo.

Anche la disposizione delle rotelline anteriori e posteriori è stata leggermente spostata. La rotella anteriore dellA7 II è ancora presente, ma è nascosta più nel corpo piuttosto che nel grande quadrante stilizzato del modello originale, che lascia il posto anche alla nuova sede del pulsante di scatto.

LA7 II introduce anche un pulsante funzione aggiuntivo, che può essere assegnato dallutente, il che significa che C1 e C2 risiedono nella parte superiore della fotocamera, mentre C3 si trova nella parte posteriore. Nella nostra disposizione, un tocco del pulsante C2 potrebbe essere utilizzato per passare da unopzione allaltra dellarea di messa a fuoco automatica, in combinazione con il d-pad rotazionale posteriore (che funge da terzo selettore di controllo rotazionale sul corpo).

Recensione Sony A7 II: spinta prestazionale

Vivere veramente con una fotocamera è il modo migliore per testarne le prestazioni, che potrebbe essere ovvio, ma offre una maggiore ampiezza di tempo per trovare quelle sfumature, sia buone che cattive. Nelle tre settimane in cui abbiamo girato con lA7 II abbiamo fotografato animali domestici in occasione di raduni di Natale, concerti sul palco, sale da tè in condizioni di scarsa illuminazione e persino alcune fotografie di prodotti per questo stesso sito.

Pocket-lintSony a7 ii recensione immagine 46

Nel complesso lA7 II si comporta bene, ma il suo sistema di messa a fuoco automatica migliorato - che utilizza lo stesso sistema di rilevamento di fase a 117 punti, abbinato al rilevamento del contrasto a 25 aree, ma migliora le nuove modifiche dellalgoritmo ( come per lA6000 ) - manca lo stesso livello di dettaglio che qualcosa come Canon EOS 5D III offre sia per lautofocus singolo che continuo.

Ad esempio, durante le riprese da lontano di un concerto sul palco cinese, lautofocus continuo ha svolto un lavoro ragionevole nel seguire il soggetto principale, ma raramente la messa a fuoco è stata assolutamente precisa. Quindi, anche quando si esegue una serie di scatti, cosa che lA7 II gestisce abbastanza bene, fino a 5 fps, se la messa a fuoco è disattivata, tutti gli scatti saranno disattivati. Non stiamo dicendo che ogni singolo fotogramma mai scattato sarà perfetto da qualsiasi fotocamera, data limprevedibilità dei soggetti in condizioni di scarsa illuminazione, ma con Panasonic che offre la modalità Pinpoint nelle sue fotocamere compatte Lumix, ad esempio, o Canon e Nikon offrendo opzioni di messa a fuoco automatica continua con tracking 3D altamente efficaci, lA7 II sembra del tutto più semplice.

Ci sono miglioramenti rispetto a prima che si possono sentire però. Rispetto alloriginale A7R (il modello a più alta risoluzione e solo rilevamento del contrasto ) e lA7 II evita sicuramente il problema accidentale di "messa a fuoco sullo sfondo" che avevamo identificato. E, nel complesso, lA7 II è veloce da utilizzare in una varietà di condizioni. Non il più veloce del mondo, ma comunque capace.

Pocket-lintSony a7 ii recensione immagine 37

Il modo migliore per mettere a fuoco, specialmente con un obiettivo come lo Zeiss 35mm f/1.4 grazie al suo enorme anello di messa a fuoco manuale, è regolare la messa a fuoco manuale in modalità DMF, che ingrandisce larea di messa a fuoco su una scala del 100% sullo schermo (ma solo quando lotturatore è tenuto a metà premuto). Lo stesso si potrebbe dire anche per altre fotocamere, ovviamente, ma con un sensore full frame in offerta la profondità di campo è più pronunciata, quindi la precisione è ancora più critica.

Recensione Sony A7 II: durata della batteria

Un problema con una configurazione della fotocamera del sistema completamente elettrico è il consumo della batteria. NellA7 II cè un mirino OLED da 2,36 m - la stessa dimensione di 0,5 pollici dellA7 originale, ma circa il doppio della risoluzione - che fa un ottimo lavoro durante luso, ma non aiuta la situazione della batteria.

In effetti, lesemplare recensito A7 II che abbiamo ricevuto era dotato di non meno di cinque batterie (tre in più rispetto alla confezione standard, ma il fatto che Sony lo spedisca con due è un segno delle sue preoccupazioni). E, proprio come con il primo A7, la durata della batteria è davvero limitata.

Semmai è peggio nellA7 II perché grandi caratteristiche come la stabilizzazione dellimmagine basata su sensore sono un altro consumo di energia. Abbiamo facilmente scaricato tre batterie al giorno; a volte scattavamo solo 100 scatti per batteria dato il tempo di attesa intermedio, che potrebbe essere visto come un problema del nostro metodo di utilizzo, ma non è un problema con quasi tutte le altre fotocamere che utilizziamo in questo modo.

Pocket-lintSony a7 ii recensione immagine 7

E non cè modo di evitare un qualche tipo di display basato su schermo in uso. Lo schermo LCD posteriore da 3 pollici, con la sua ampia risoluzione di 1,28 m di punti, è stato spesso impostato su impostazioni più luminose per contrastare labbagliamento e la luce solare, qualcosa che è sua tecnologia WhiteMagic (cè uno strato di punti bianchi per migliorare la luminosità del solito rosso, verde e quelli blu) aiuta ad abilitare.

Ci piace il meccanismo di inclinazione di questo schermo per il lavoro a livello della vita, ma preferiremmo invece una cerniera ad angolazione variabile per un controllo più creativo e un lavoro video. Inoltre, non cè ancora lopzione touchscreen in questa fotocamera, qualcosa che Sony sembra del tutto timida da includere, sia nella sua RX10 II di fascia alta che nella RX100 IV (entrambe sono comunque fantastiche, intendiamoci).

Recensione Sony A7 II: la scelta dellobiettivo è fondamentale

Per quanto ci lamentiamo della durata limitata della batteria, dopo aver trascorso una mattinata a raccogliere alcune delle nostre foto preferite scattate con lA7 II, non si può negare che sia un tappo quando si tratta di consegnare i beni visivi.

Se, cioè, ottieni la selezione dellobiettivo giusta. Perché la gamma di obiettivi con innesto E full frame là fuori - identificati dal marchio FE - non è esattamente vasta. Ci sono un discreto numero di obiettivi con innesto E, certo, ma non tutti sono designati FE, il che significa che non copriranno lintero fotogramma e, sebbene possano ancora essere montati sullA7 II, funzioneranno invece su un ritaglio base del fattore.

Pocket-lintSony a7 ii recensione immagine 22

Sbagli la selezione dellobiettivo e le cose non vanno bene - qualcosa che abbiamo precedentemente allineato ai bordi morbidi 28-70 mm f / 3.5-5.6 - che, in parte, il 24-240 mm f / 3.5-6.3 fallisce alla sua estensione dello zoom più lunga.

Fai le cose per bene, tuttavia, e i risultati sono gloriosi. Il 35mm f/1.4 Zeiss su cui continuiamo a sbattere potrebbe essere fisicamente enorme come gli obiettivi principali (è anche costoso, a £ 1.459), ma il suo bokeh setoso e la nitidezza anche a f/2.0 sono uno spettacolo da vedere. La messa a fuoco ravvicinata potrebbe essere ancora migliore, ma questo è lunico difetto che possiamo dare a questo obiettivo. In particolare, adoriamo la tradizionale ghiera dei diaframmi, che usiamo da sempre, in stile vecchia scuola.

Sony è stata piuttosto trasparente nella sua necessità di più obiettivi, con ladattatore LA-EA4 con attacco E-to-A che consente a tutti gli obiettivi con attacco A di funzionare con lautofocus (limitato a un sistema di rilevamento di fase a 15 punti, gestito da ladattatore stesso). Lacquisto costerà, ovviamente, in più dovrai gestire la leggera dimensione fisica extra di tali obiettivi, ma comunque apre una gamma più ampia di ottiche.

Qualunque sia lobiettivo che hai sulla parte anteriore dellA7 II, una cosa che vale il suo peso in oro è il sistema di stabilizzazione dellimmagine a 5 assi, perché funzionerà con qualsiasi obiettivo, anche in combinazione con lottica di stabilizzazione basata sullobiettivo, per contrastare per beccheggio, imbardata e rollio. Questo di per sé potrebbe essere un motivo sufficiente per laggiornamento dei proprietari di A7 originali.

Recensione Sony A7 II: qualità dellimmagine

Il sensore dellA7 II è lo stesso da 24,7 megapixel delloriginale A7, anche se con modifiche allelaborazione del segnale per una presunta migliore qualità dellimmagine. Quindi, anche se la differenza tra i modelli di prima e seconda generazione non sarà enorme, abbiamo ancora molto amore per il controllo su larga scala e il significativo controllo della profondità di campo offerti qui.

Pocket-lintSony a7 ii recensione immagine 25

Ciò che rende lA7 II eccellere in particolare è che la sua concorrenza, come la Canon EOS 5D III, non è disponibile da nessuna parte vicino a questo prezzo. Pertanto, e proprio come abbiamo detto del modello originale, la qualità dellimmagine dellA7 II è davvero fantastica.

Certo, potrebbe non vincere un premio per la migliore qualità dimmagine in condizioni di scarsa illuminazione, ma anche i nostri scatti ISO 6400 dal palco o di pesci in una vasca in condizioni di scarsa illuminazione evitano antiestetici disturbi cromatici, optando invece per una grana fine. La cosa principale che soffre con laumento della sensibilità ISO è il livello di dettaglio. Questo si può dire di qualsiasi fotocamera, ma a ISO 3200 i risultati dellA7 II mancano del mordente che mostrano così chiaramente a ISO 100-800.

Che cos'è il Pocket-lint daily e come lo ricevi gratuitamente?

Abbiamo riscontrato che anche il colore e la saturazione sono occasionalmente irregolari, ma questo può dipendere da una questione di gusti. Scatta RAW in combinazione con JPEG e il mondo è la tua ostrica nella capacità di modificare i risultati in post produzione. Abbiamo comunque preferito utilizzare gli scatti raw, in particolare con impostazioni ISO inferiori, poiché evitano la correzione dellobiettivo che ammorbidisce ulteriormente le immagini JPEG. Un po di nitidezza in post e la grana fine sul display sembra ottima.

Pocket-lintSony a7 ii recensione immagine 40

Se vuoi la qualità full frame, Sony non ha tagliato gli angoli nellA7 II. È grande qualità da una piccola scala. Ma non è necessariamente un percorso più conveniente per il full frame, data limportanza della scelta dellobiettivo e, in questo caso, la generale mancanza di obiettivi FE con innesto E in offerta. Con quel 35mm Zeiss f/1.4 eravamo sicuramente un coniglietto felice.

Dalle immagini fisse alle immagini in movimento, lA7 II può acquisire in XAVC S o AVCHD, con opzioni di frame rate 1080p a 60/50/20/25/24 fps. Cè lovvia omissione del 4K, ma con il modello A7S destinato al mercato dei videografi, Sony copre tutte le basi della gamma Alpha.

Per ricapitolare

Grande qualità su piccola scala: questo è ciò che la Sony A7 II rappresenta per noi. Prendi lobiettivo giusto sulla parte anteriore e i suoi risultati sono abbastanza spettacolari tutto sommato.

Scritto da Mike Lowe.