Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Panasonic ha sostenuto per molti anni il formato Micro Quattro Terzi, aumentandone il potenziale, concentrandosi sempre più sulla fornitura di strumenti videografici altamente capaci per gli appassionati di qualità. E la sua serie Lumix GH è stata a lungo in cima a quella pila.

Nel 2014 la Lumix GH4 è stato un momento straordinario nella storia della registrazione video 4K, rendendo il formato Ultra-HD disponibile per un nuovo pubblico. Questo è stato seguito dall'ancora più avanzato Lumix GH5 nel 2017, che ha poi generato un sequel di Mark II nel 2020.

Per il 2022 e oltre si tratta della prossima generazione: la Lumix GH6. Questa fotocamera è davvero incentrata sulla videografia, combinando alcune specifiche di ripresa serie a un prezzo molto competitivo.

Ma ha più senso quando la GH5 M2 è stata rilasciata non molto tempo prima? In una parola: sì. Ecco perché pensiamo che la Panasonic Lumix GH6 abbia il potenziale per fare in modo che fotocamere ancora più costose di Sony e Canon si guardino nervosamente alle spalle.

Il nostro parere veloce

Per Panasonic sembrava non avesse senso produrre una fotocamera della serie GH aggiornata fino a quando non avrebbe potuto davvero migliorare il gioco, offrendo qualcosa di chiaramente più capace della GH5. Con la Lumix GH6 ci è riuscito - e poi alcuni.

Se hai stilato un elenco di funzionalità che la maggior parte degli aspiranti videografi o cineasti vorrebbe da una fotocamera mirrorless incentrata sul video, puoi scommettere che includerebbero cose come filmati 4K ad alto bitrate, registrazione V-Log completa, HLG e frame variabile- aliquote. Che è esattamente quello che ottieni qui.

Di solito tutto ciò significherebbe l'aspettativa di un prezzo da far venire l'acquolina in bocca. Ma il GH6 devia anche questo, atterrando a un prezzo ragionevole, che aggiungerà ancora più appeal a un pubblico più ampio.

Inoltre, ci sono ancora altre funzioni utili in arrivo, come la registrazione su SSD tramite la porta USB-C, per migliorare ulteriormente le capacità e l'utilità della fotocamera. Peccato che non siano a bordo dal primo giorno, davvero, ma altrimenti un ritardo più lungo sarebbe stato inevitabile.

Tutto sommato, la Panasonic Lumix GH6 è unica senza pari in questa categoria di prezzo. È una fotocamera davvero impressionante per i videografi che è valsa la pena aspettare.

Recensione Panasonic Lumix GH6: vale la pena aspettare

Recensione Panasonic Lumix GH6: vale la pena aspettare

4.5 stars - Pocket-lint recommended
Pro
  • Prezzo ragionevole
  • La registrazione fino a 5
  • 7k a 60 fps è impressionante
  • Ricarica tramite USB-C
  • Registrazione audio a quattro canali
  • Pulsanti ben posizionati
  • Struttura robusta
Contro
  • Nessuna registrazione diretta su SSD (ancora)
  • Non è più piccolo di una fotocamera full frame
  • Lo slot CFExpress significa solo uno slot per schede SD

squirrel_widget_6602366

Design

  • Dimensioni: 138,4 x 100,3 x 99,6 mm / Peso: 823 g (corpo più batteria e scheda)
  • Costruzione in lega di magnesio resistente alle intemperie

Il GH6 sembra essenzialmente un GH5 e un S5 si sono uniti e hanno generato un nuovo modello. Ha ancora alcuni degli elementi di design dei vecchi modelli GH, ma è più voluminoso, più spigoloso, con sporgenze più audaci.

Pocket-lintFoto hardware Panasonic GH6 16

È anche più grande, cosa che tutti gli utenti di GH5 noteranno immediatamente quando lo raccolgono per la prima volta. Anche l'impugnatura sulla parte anteriore è molto più grande, offrendoti qualcosa di molto più sostanzioso a cui aggrapparsi quando si scatta a mano libera. Ciò è in parte dovuto al fatto che il vano batteria è stato ruotato di 90 gradi, quindi la batteria si adatta all'impugnatura anziché interamente all'interno del corpo principale della fotocamera. È rivestito con un materiale gommoso e testurizzato per garantire che non scivoli.

L'altra nuova caratteristica sono le prese d'aria, poiché all'interno è presente una ventola per garantire che il sensore del GH6 possa rimanere fresco per registrazioni illimitate. Uno sfiato si trova sul lato sinistro della fotocamera, tra il cardine del monitor e le porte di connettività. L'altro è visibile sotto la piastra posteriore del monitor, accanto ai quadranti e ai pulsanti funzione sul retro della fotocamera. Panasonic ci dice che questo sistema raffreddato ad aria era necessario per evitare che le dimensioni della fotocamera fossero ancora più grandi. Non che sia in alcun modo una fotocamera enorme, è solo più grande del suo predecessore.

Il corpo del GH6 è anche resistente agli schizzi e alla polvere, è davvero robusto e dovrebbe essere più che idoneo per il lavoro sul campo.

Pocket-lintFoto hardware Panasonic GH6 14

Chiunque abbia già utilizzato una Lumix troverà immediatamente familiari anche i pulsanti e i controlli, con tutto comodamente posizionato e facile da raggiungere. In alto c'è un pulsante filmato rosso brillante per la registrazione di video, che si distingue davvero come funzione per farti sapere di cosa tratta questa fotocamera.

Sulla parte anteriore della fotocamera tra l'impugnatura e l'obiettivo ci sono due pulsanti funzione personalizzati, che sono davvero ben posizionati. Abbiamo scoperto che li avremmo trovati naturalmente con il nostro indice e anulare sulla nostra mano destra. Non sono troppo facili da premere accidentalmente, richiedendo una corsa significativa prima dell'attivazione, ma usarli diventa una seconda natura.

Più importante è la presenza di un secondo pulsante di registrazione filmato (anch'esso rosso brillante) sulla parte anteriore della fotocamera. È davvero utile avviare la registrazione se le dita e il pollice della mano destra sono occupati a fare qualcos'altro o non riesci a raggiungere facilmente il pulsante del filmato in alto. È facile da trovare, quindi significa che è molto più facile mantenere il tiro stabile e fermo.

Pocket-lintFoto hardware Panasonic GH6 3

Sul retro ci sono tutti i soliti quadranti e pulsanti per la navigazione nei menu delle impostazioni, incluso un mini joystick per aiutare con la messa a fuoco e la selezione. C'è anche un nuovo pulsante: un interruttore di blocco, che si trova a sinistra del mirino. Accendilo e blocca tutti i pulsanti della fotocamera, in modo che la tua registrazione non possa essere disturbata o modificata accidentalmente.

Porte, slot e lo schermo flip-out

  • Slot per doppia scheda: CFExpress (Tipo B) e SD
  • Porta USB-C 3.2 con ricarica PD
  • Microfono da 3,5 mm, uscita audio da 3,5 mm
  • XLR tramite accessorio opzionale
  • HDMI a grandezza naturale

Come la maggior parte delle fotocamere, le porte importanti del GH6 sono protette da numerose porte e sportelli. C'è una porta per microfono da 3,5 mm, un'uscita linea da 3,5 mm per le cuffie, una porta USB di tipo C per la ricarica e un'uscita HDMI full-size.

Insieme al supporto per slitta sulla parte superiore della fotocamera, significa che puoi collegare tutti i tipi di apparecchiature di registrazione. In effetti, la fotocamera è in grado di registrare a quattro canali se si utilizza un connettore dual-XLR (venduto separatamente) insieme ai microfoni integrati e all'ingresso da 3,5 mm.

Pocket-lintFoto hardware Panasonic GH6 6

Puoi anche collegare un monitor/registratore esterno e registrare direttamente su quello. Inoltre, in un futuro aggiornamento del firmware, Panasonic consentirà la registrazione SSD diretta tramite la porta USB-C. Al momento, tuttavia, i suoi utilizzi sono limitati alla tariffazione e al trasferimento di file. Tuttavia, non è l'unico metodo di trasferimento file: utilizzando l'app mobile, puoi importare file in modalità wireless anche tramite Wi-Fi/Bluetooth.

Per quanto riguarda gli slot per schede di memoria, ce ne sono due: un CFExpress (Tipo B), uno SD. Lo diremo sicuramente se intendi acquistare il GH6: dovrai assicurarti di acquistare schede davvero veloci per sfruttarlo al meglio, altrimenti non sarai in grado di accedere alla massima qualità di registrazione possibile. Per ottenere 5,7k Apple ProRes, ad esempio, avrai bisogno di una scheda CFExpress, poiché SD non è abbastanza veloce (ma va bene per molte impostazioni minori).

Pocket-lintFoto hardware Panasonic GH6 7

Poi c'è lo schermo. Come ogni buona fotocamera con messa a fuoco video, può ribaltarsi lateralmente alla fotocamera e ruotare di circa 225 gradi. Ciò significa che puoi averlo rivolto verso di te se stai registrando te stesso sulla fotocamera o ruotarlo perpendicolarmente al soggetto se stai riprendendo dall'alto.

Video seri

  • Nessun ritaglio del sensore
  • Nessun limite di tempo di registrazione
  • 5,7K fino a 60fps - 4:2:0 a 10 bit
  • 5.7K Apple ProRes a 25/30fps - 4:2:2 e 4:2:0 a 10 bit
  • 4K fino a 120 fps - 4:2:2 e 4:2:0 a 10 bit
  • V-Log, HLG, Like709, Cinelike V, Cinelike D

Potremmo riempire un'intera pagina solo sulle diverse varianti di risoluzione 4K in cui il GH6 può registrare, elencando tutti i vari bitrate, frame rate e codec. Ma la visione generale è che ci sono poche fotocamere sul mercato in grado di eguagliare le risoluzioni e i bitrate offerti da questa Lumix. Certamente non nel mercato consumer in questa fascia di prezzo comunque. Per salvarti da un foglio di calcolo di incubi, ecco alcuni punti salienti chiave:

  • 5,8K (4:3) - 5760 x 4320 - 29,97p/23,98p - 200Mbps - 4:2:0 10 bit
  • 5,7K (17:9) - 5728 x 3024 - 59,94p/47,95p - 300Mbps - 4:2:0
  • C4K - 4096 x 2160 - 119,88p - 300Mbps - 4:2:0 10 bit
  • C4K - 4096 x 2160 - 59,94p - 800Mbps - 4:2:2 10 bit
  • 4K - 3840 x 2160 - 119,88p - 300Mbps - 4:2:0 10 bit
  • 4K - 3840 x 2160 - 59,94p - 800Mbps - 4:2:2 10 bit

Nella nostra unità di prova europea, i frame rate sono leggermente diversi e sono, essenzialmente, multipli di 25. Ciò significa che il frame rate 4K più alto è 100p, anziché 120p. E il 5,7k più alto è 50p, anziché 60p. Ci sono anche impostazioni con opzioni di frame rate variabile per la rampa di velocità e modalità di frame rate elevato per il rallentatore.

L'apice delle sue prestazioni - o la registrazione con le specifiche più elevate che può gestire - sono nei formati Apple ProRes. Questi registrano una risoluzione di 5,7K in un rapporto 17:9, limitato a 24, 25 o 30 fps. Con un elevato 1,5-1,9 Gbps, consumeranno lo spazio di archiviazione in pochissimo tempo. Una scheda da 128 GB ti sembrerà irrisoria.

In entrambe le modalità Cinema 4K (C4K) e 4K ci sono modalità 60p/50p che raggiungono 800Mbps, il che significa che vedrai la tua scheda di memoria vuota in pochissimo tempo anche su quelle.

La registrazione esterna è possibile su molti di questi frame rate quando si utilizzano dispositivi monitor/registratori collegati alla porta HDMI. Infatti, in alcune modalità 4K e C4K, sarai in grado di registrare esternamente e internamente su una scheda contemporaneamente.

La cosa buona di tutti questi frame rate e bitrate è che non sei limitato dal tempo di registrazione in nessuno di essi. Sebbene molte delle modalità ad alta intensità di dati richiedano l'uso di una scheda CFExpress, il tempo di registrazione effettivo è limitato solo dalla capacità della scheda e dalla durata della batteria della fotocamera.

Anche il GH6 non viene ritagliato nel sensore, a meno che tu non scelga di utilizzare una delle modalità anamorfiche 4:3, quindi otterrai lunghezze focali come previsto per le tue scelte di obiettivi.

Coloro a cui piace davvero modificare il proprio lavoro in post saranno lieti di sapere che la fotocamera offre V-Log completo immediatamente, senza costi aggiuntivi (per la GH5 era un costo aggiuntivo). Ci sono altri profili, tra cui Cinelike D e V, oltre a HLG per quelle volte in cui desideri acquisire filmati HDR. C'è anche un'impostazione chiamata "Dynamic Boost" che puoi abilitare che migliora davvero l'effetto HDR per darti una gamma dinamica che non era possibile prima su una fotocamera GH.

Allora com'è?

  • Nuovissimo sensore CMOS da 25 megapixel
  • Mirino OLED da 3,68 m di punti
  • Stabilizzazione dell'immagine a 5 assi
  • Durata della batteria: 330-380 immagini/80-100 minuti di registrazione continua

Se hai già utilizzato una fotocamera GH in precedenza, il funzionamento del GH6 risulterà molto simile. Ci sono alcune piccole differenze, in particolare nell'interfaccia utente sullo schermo flip-out. I menu sono disposti in modo leggermente diverso e sono pieni zeppi di opzioni e impostazioni con cui armeggiare. All'inizio può essere fonte di confusione, ma non ci vuole molto per trovare tutti i bit importanti.

Pocket-lintFoto hardware Panasonic GH6 1

L'uso dell'autofocus in modalità foto o video reagisce rapidamente, bloccando il soggetto desiderato o regolandolo facilmente toccando lo schermo. Può anche essere modificato in una funzione di tracciamento occhi/viso, consentendo alla fotocamera di rilevare automaticamente quando una persona o un animale si trova nella scena. Abbiamo trovato questa modalità abbastanza affidabile, quindi raramente ci siamo trovati a dover ripetere le riprese.

Il sensore migliorato e il motore di elaborazione delle immagini del GH6 sembrano sicuramente aver fatto una grande differenza anche rispetto al GH5. Guardando un video girato nelle stesse condizioni, con gli stessi obiettivi, con le stesse impostazioni, con la GH6 si ha la sensazione che l'aspetto generale sia molto più realistico. La modalità di scatto automatico offre risultati più realistici, ma con colori vivaci, ma soprattutto una migliore gestione di luci e ombre.

La stabilizzazione interna al corpo assicura che i tuoi movimenti raramente influiscano negativamente sul video o sulle immagini fisse. Il sistema a 5 assi assicura che il movimento, quando si verifica, sia relativamente fluido. Naturalmente, il gimbal non è fluido, ma eventuali scosse e scosse sono abbastanza minime da rendere sufficienti gli strumenti di stabilizzazione post-produzione della maggior parte dei programmi della suite di editing per uniformarli senza causare deformazioni.

Anche la durata della batteria è solida. Il GH6 può gestire circa 45 minuti di registrazione stop-start, più di un'ora di registrazione continua 4K o circa 350 immagini fisse con una carica completa. Non abbiamo riscontrato alcun caso in cui il livello della batteria stesse scendendo troppo rapidamente durante i test.

Per quanto riguarda le specifiche, è la stessa batteria della Lumix S5 full frame, che si ricarica in modo relativamente rapido anche se la colleghi alla porta USB-C, grazie al supporto Power Delivery.

squirrel_widget_6602366

Per ricapitolare

Per Panasonic sembrava non avesse senso produrre una fotocamera della serie GH aggiornata fino a quando non avrebbe potuto davvero migliorare il gioco, offrendo qualcosa di chiaramente più capace e migliore della GH5. Con la Lumix GH6, ce l'ha fatta - e poi alcuni.

Scritto da Cam Bunton.