Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Il mondo degli appassionati di Lumix ha atteso che Panasonic ci presentasse la prossima evoluzione delle videocamere mirrorless. Sono passati alcuni anni da quando è stato lanciato il GH5, e ora siamo pronti per il prossimo, il GH6 .

Tranne che Panasonic non era ancora pronta a rivelare completamente la GH6. Nel frattempo, tuttavia, ha aggiornato la GH5 con una fotocamera Mark II dal prezzo competitivo e altamente capace che si concentra sul flusso di lavoro di streaming live wireless e sulle registrazioni con bitrate più elevato.

Design: cosa cè di nuovo?

  • Pulsante film più prominente
  • Nuovo touchscreen e interfaccia
  • Ingresso/uscita da 3,5 mm per microfono/cuffie
  • Batteria più grande e ricarica USB-C

Prendere in mano il GH5 M2 dopo aver usato il GH5 per mesi è immediatamente familiare. Tutti i pulsanti e i quadranti sono esattamente nella stessa posizione, mentre anche le dimensioni, la forma, i contorni e gli angoli sono gli stessi del suo predecessore. La memoria muscolare serve bene qui.

Le differenze nel design per il modello M2 sono puramente estetiche. Ad esempio, laccenno di rosso nellanello metallico sotto la ghiera della modalità burst e il singolo pulsante filmato rosso. Inoltre, ovviamente, il logo rosso "II " sul davanti (anche se, in termini di nome del prodotto, è "GH5 M2"). In sostanza, sta prendendo alcuni spunti di design dal suo cugino full frame, la Lumix S5 . Anche se non fa differenza nelluso della fotocamera, è un bel tocco e migliora un po laspetto.

Nessuno dei pulsanti funzione ha più etichette "Fn", invece ci sono etichette che indicano ciò che fanno per impostazione predefinita. In realtà è meno confuso per quelli di noi che non vogliono particolarmente approfondire la personalizzazione del layout dei pulsanti. Potrebbe anche significare che usi effettivamente quei pulsanti piuttosto che essere terrorizzato da loro perché non sei sicuro di cosa fanno.

Apri lo sportello sul lato destro della fotocamera e avrai accesso ai due slot per schede SD di dimensioni standard, proprio come per loriginale GH5. Capovolgi i coperchi dallaltra parte e avrai accesso alla presa per cuffie da 3,5 mm, alla porta HDMI e USB-C (che questa volta ti consente di caricare la batteria: è la più grande che si trova nella Lumix S1 ). Cè anche un ingresso microfono da 3,5 mm.

Come è consuetudine per qualsiasi fotocamera video-centrica della gamma Lumix, la GH5 M2 ha un vero e proprio touchscreen estraibile. Cè una piccola differenza qui rispetto al modello precedente, però, in quanto è in realtà più piccolo, con una cornice più spessa. È da 3,0 pollici contro 3,2 pollici, ma è più nitido (ora 1,8 m di punti, rispetto a 1,6 m di prima) e linterfaccia software rielaborata significa che è effettivamente migliore da usare.

Se ti piace scattare con i dati sullo schermo, come la sensibilità ISO, la velocità dellotturatore e così via, la nuova interfaccia della GH5 M2 spinge quei dati fuori dallinquadratura in modo che non si sovrappongano allimmagine. È un cambiamento minore, ma pensiamo che sia importante. Quando il tuo monitor è già piccolo, non è necessario che il testo si sposti sulla cornice per intralciare.

In effetti, lintera interfaccia del menu è nuova. Aprilo e otterrai un sistema codificato a colori e organizzato in sezioni relativamente semplici. Naturalmente, quelle sezioni sono ancora piene di diverse opzioni in cui puoi perderti facilmente, ma con un po di pazienza troverai quello che stai cercando.

Video e foto

  • Sensore Micro Quattro Terzi da 20,3 megapixel, nuovo rivestimento antiriflesso (AR)
  • Cine 4K a 60 fps/4K DCI a 60 fps (nessun ritaglio)
  • Anamorfico 6K/30p e 4K/60p

Per chi è principalmente appassionato di fotografia, non cè motivo di sostituire una GH5 originale con la Mark II. Ha lo stesso sensore effettivo da 20,3 megapixel, anche se con un rivestimento antiriflesso sulla superficie. Dove migliora davvero rispetto al suo predecessore è nella cattura di bitrate e frame-rate per i video.

Non elencheremo qui tutte le risoluzioni e i frame rate disponibili, ma la GH5 M2 può girare in Cinema 4K (4096 x 2160) a 4:2:0 a 10 bit fino a 60 fps o in 4K (3840 x 2160) a 4:2:0 10-bit fino a 60 fps. Tutto interno senza limiti di registrazione e, soprattutto, senza ritagli.

Può anche eseguire tali registrazioni su scheda durante luscita tramite HDMI a 4:2:2 a 10 bit - questo potenziale di registrazione simultanea non era possibile con loriginale GH5.

Per molti videografi appassionati o dilettanti il bitrate extra e la capacità di dati potrebbero non fare una grande differenza, ma per coloro che sono molto interessati alla gradazione del colore e alla modifica del proprio filmato, i dati extra sono utili. Tanto più che, questa volta, V-Log L è incluso come standard (era un aggiornamento software a pagamento nelloriginale GH5)

Ci sono anche Anamorphic 6K e 4K rispettivamente a 30 fps e 60 fps.

Per la maggior parte, nei nostri test, il filmato è simile al suo predecessore, ma non è una vera sorpresa. Impostando le due fotocamere su ISO, velocità dellotturatore e impostazioni di apertura identiche (una in Cinelike D, laltra in Cinelike D2) è quasi impossibile distinguere tra loro in base alloutput raw.

Abbiamo testato con lobiettivo del kit da 12-60 mm e leccellente obiettivo Leica Vario f/2.8 da 12-35 mm: questultimo è lo stesso obiettivo che usiamo da anni con la nostra produzione video, che è nitido, ottimo per lo scatto leggero e crea una bella sfocatura naturale dello sfondo.

La nostra unica piccola lamentela riguarda la velocità della messa a fuoco automatica. Non è affatto scadente, ma quando lo si confronta con fotocamere full-frame o APS-C incentrate sui video di Sony , come la (ok, molto più costosa) A1 , sembra un po più lento e meno preciso. Se il soggetto si muove un po troppo velocemente, farà fatica a rimanere bloccato.

Un altro punto in cui abbiamo notato una differenza tra il Mark II e il GH5 di prima generazione era in realtà sul suddetto touchscreen. Oltre ad essere più nitidi, sembra anche che i colori siano un po più vivaci e vibranti rispetto al modello precedente.

Se stai pianificando di aggiungere un secondo GH5 alla tua configurazione, sarai felice di sapere che sia per le foto che per i video i risultati sembrano certamente coerenti tra i due corpi. Ciò significa che non dovrai dedicare più tempo alla corrispondenza dei colori in post.

Prestazione

  • Streaming senza fili
  • Funzionalità cablate che verranno aggiunte in futuro
  • Full HD con NTSC o PAL (60 fps o 50 fps)

La grande speranza di Panasonic riposta sulla GH5 M2 è quella di riempire un vuoto: il live streaming wireless. Certo, è una nicchia, ma è in crescita per tutti i tipi di creatori di contenuti.

Il Mark II è dotato della capacità di trasmettere in streaming in modalità wireless fino alla risoluzione Full HD utilizzando gli standard NTSC o PAL (rispettivamente fino a 60 fps o 50 fps).

Pocket-lintRecensione iniziale della Panasonic LUMIX GH5 Mk2: foto 7

Che si tratti di trasmettere in streaming una cerimonia di matrimonio dal vivo a causa del numero limitato di ospiti che possono partecipare fisicamente, o di trasmettere le lezioni ad alunni/studenti mentre lavorano a casa, o per gli YouTuber che desiderano aggiungere video dal vivo ai loro programmi, la Lumix vuole soddisfare tali esigenze .

Così comè, il metodo per il live streaming wireless utilizza unapp per smartphone Lumix Sync di accompagnamento. Sembra un modo un po poco intuitivo per farlo, ma significa che sarai in grado di lanciarti in un live streaming mentre sei in giro, anche se hai solo il tuo smartphone con te. Al momento della stesura, tuttavia, era in fase beta, quindi non siamo stati in grado di testare completamente questo aspetto.

Lapp viene utilizzata anche per il controllo remoto della fotocamera. Quindi puoi impostare il tuo scatto e allontanarti dalla fotocamera per rilasciare lotturatore a distanza (o premere "registra" se stai girando un video). La configurazione dellapp remota implica la connessione alla fotocamera tramite connessione wireless, ma non richiede molto tempo ed è risultata affidabile nei nostri test.

Prime impressioni

È sicuro dire che se hai già un GH5, non ci sono molte ragioni per considerare lacquisto del modello di seconda generazione. A meno che tu non possa davvero fare con quei bitrate extra o il livestream wireless, non cè unenorme evoluzione qui.

Tuttavia, il Mark II ha senso nel grande schema delle cose. Panasonic aveva bisogno di aggiornare la sua serie GH per renderla più competitiva, garantendo allo stesso tempo che coloro che desiderano un vero aggiornamento di fascia alta otterranno tale opzione alla fine del 2021, sotto forma di GH6 .

Nel complesso, il GH5 M2 si comporta in modo molto simile allutilizzo di un GH5 originale. Ciò significa che è semplice da usare, pratico e ti consentirà di ottenere filmati cinematografici di alta qualità senza che tu debba stipulare un mutuo per acquistarne uno. È fantastico, ma potrebbe essere troppo lo stesso per alcuni.

Considera anche

Panasonic Lumix GH5

Potrebbe essere interrotto, tecnicamente, ma dovresti comunque essere in grado di trovare il GH5 di prima generazione al dettaglio. E poiché è stato sostituito, sarà probabilmente anche più economico.

squirrel_widget_139811

Fujifilm X-T4

Un campione mirrorless con un fantastico mirino OLED e un look retrò innegabilmente cool. Scatta foto fantastiche, dispone di stabilizzazione nel corpo e anche di video 4K/60.

squirrel_widget_188716

Scritto da Cam Bunton. Modifica di __LASSAVED.