Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Ci sono un numero crescente di fotocamere compatte tascabili fai-da-te sul mercato in lizza per lattenzione, con la Panasonic Lumix TZ70 che mira a essere la crema del raccolto. Questo compatto da viaggio tascabile racchiude un mirino elettronico e uno zoom ottico 30x nella sua cornice relativamente sottile, promettendo il massimo delle funzionalità a un prezzo equo.

Tuttavia, è un ripensamento marginale rispetto al modello TZ60 dellanno scorso. I principi del design sono familiari, ma aumentando la risoluzione del mirino e riducendo il numero di megapixel in aiuto della qualità dellimmagine, la TZ70 è una fotocamera con uno spostamento della messa a fuoco.

Ma la TZ70 si sta sforzando troppo di conquistare la folla riempiendo di funzioni in eccesso, o è il perfetto equilibrio di una fotocamera compatta completa e ricca di funzionalità?

Il nostro parere veloce

La Panasonic Lumix TZ70 è uneco del precedente modello TZ60, rafforzando la sua posizione di fotocamera compatta con mirino integrato da battere, grazie a un significativo aumento della risoluzione del pannello del mirino. Tuttavia, non è ancora del tutto perfetto, poiché vorremmo vedere un touchscreen in primo piano, ma con la principale concorrenza della Canon PowerShot SX710 priva del tutto di un mirino, Panasonic ha sicuramente una caratteristica straordinaria per attirare le persone.

Anche per quanto riguarda le fotocamere compatte con zoom ottico 30x ci sono molti successi: buona qualità dellimmagine (leggermente migliore della scorsa generazione, ma non un enorme salto di qualità), autofocus super veloce, Wi-Fi migliorato che ora è veloce e facile da usare , e leccellente stabilizzazione dellimmagine si aggiungono alla forte lista di caratteristiche.

Quellobiettivo può spingere un po la sua fortuna, tuttavia, poiché non abbiamo trovato lestensione completa dello zoom sempre pratica, inoltre la selezione automatica delle basse velocità dellotturatore predefinita può essere un problema in condizioni di scarsa illuminazione. Perché ISO 6400 è stato incluso come opzione non possiamo nemmeno immaginarlo, e alcune modifiche alle modalità automatiche per ottimizzare lesposizione e il colore in alcuni scenari aumenterebbero anche i risultati.

Se un mirino e uno zoom significativo in un formato tascabile sono in cima alla tua lista, non cè nientaltro sul mercato che possa sfidare la Lumix TZ70 e vincere. Potrebbe essere un sottile passo avanti rispetto alla TZ60 dellanno scorso, ma con i progressi del mirino e un set di funzionalità rigonfie, è difficile ignorare la Lumix TZ70 per tutte le cose che fa così bene.

Recensione Panasonic Lumix TZ70: la fotocamera compatta tuttofare da battere

Recensione Panasonic Lumix TZ70: la fotocamera compatta tuttofare da battere

4.5 stars - Pocket-lint recommended
Pro
  • Zoom 30x nel corpo tascabile
  • Eccellente stabilizzazione dellimmagine
  • Ghiera modalità e ghiera di controllo dellobiettivo per funzionalità aggiuntive
  • Messa a fuoco automatica veloce
  • Aumento delle prestazioni Wi-Fi
Contro
  • Nessun touchscreen o meccanismo di inclinazione
  • Può optare per tempi di posa eccessivamente lenti
  • Lo zoom 30x spinge la fortuna alla massima estensione
  • Il mirino è su piccola scala

Trovare il suo posto

Nonostante le somiglianze con la TZ60, la TZ70 si ritaglia il proprio posto nel mercato delle fotocamere grazie al suo mirino elettronico integrato da 1.166k punti di nuova nomina. È quasi sei volte più risoluzione rispetto al tentativo della TZ60. Anche la Canon PowerShot SX710 manca del tutto di una tale caratteristica, su cui Panasonic punta a ribaltare il favore verso la TZ70. Ma se un mirino sarà solo un peso morto per il tuo uso, allora la Lumix TZ57 con meno funzionalità sarà molto più adatta.

Pocket-lintpanasonic lumix tz70 recensione immagine 3

Il mirino è dotato di un sensore a livello degli occhi, il che significa che entra in azione quando viene avvicinato al viso (oa qualsiasi oggetto a breve distanza, se è per questo), il che fa unenorme differenza nelluso. Poiché la TZ70 non ha un touchscreen - unapparente tendenza in corso per i modelli TZ di fascia alta - in genere non si verificano dita che si agitano che interferiscono con questo sensore. In giro durante il giorno abbiamo scoperto che la risposta rapida ha fatto una differenza significativa, vedendoci utilizzare il mirino grazie al fatto che non è necessario premere alcun pulsante.

Lassenza di un touchscreen mostra che la visione di Panasonic è per unesperienza guidata dal mirino e i miglioramenti in quel reparto rendono sicuramente unesperienza migliore rispetto alla TZ60. Dicendo che non aspettatevi un cercatore di miracoli: il pannello da 0,2 pollici della TZ70 sembra piccolo a causa dellingrandimento limitato (lequivalente di 0,46x è circa la metà di quello di una fotocamera DSLR), mentre cè un notevole ritardo di ghosting e problemi di riflessione interna. Se indossi gli occhiali, anche la distanza extra dalloculare rigido sarà tuttaltro che ideale.

Anche così, abbiamo utilizzato il mirino molto più che nella sua forma TZ60, beneficiando della sua assistenza nella stabilizzazione degli scatti con zoom lungo o quando la luce solare intensa interferiva con lo schermo LCD posteriore. È unaggiunta gradita che ci ha lentamente conquistato durante luso.

Grande zoom

La chiave del set di funzionalità TZ70 è lobiettivo con zoom ottico 30x, che fornisce una gamma focale equivalente di 24-720 mm, la stessa della precedente TZ60. Ciò significa che puoi inserire molto nellinquadratura con limpostazione più ampia di 24 mm o catturare soggetti lontani come se fossero più vicini alla fotocamera quando ingrandisci completamente.

Pocket-lintpanasonic lumix tz70 recensione immagine 11

Stringere un obiettivo del genere in quella cornice di 110,7 x 64,6 x 34,4 mm è ammirevole, in particolare con un mirino a bordo. Lobiettivo dispone anche di un anello di controllo fisico che può essere ruotato liberamente per regolare zoom, messa a fuoco e impostazioni. Ha unazione predefinita per ogni modalità di scatto disponibile, quindi con il selettore di modalità impostato sulla modalità Auto intelligente (iA) una rotazione della ghiera dellobiettivo controllerà lo zoom, mentre in priorità di apertura può essere utilizzato per selezionare il valore di apertura. Ci piace come questo anello di controllo sia robusto e possa essere ruotato allinfinito. Tuttavia, il selettore di modalità sulla parte superiore della fotocamera a volte scivolava fuori posizione e si fermava tra due modalità di scatto, causando il mancato funzionamento della fotocamera (ma avvisava di questo problema).

Tuttavia, con lo zoom esteso al massimo, subisce le stesse limitazioni del precedente modello Lumix TZ60. Allequivalente di 720 mm, lautofocus rallenta, è meno preciso, a volte non mette a fuoco correttamente e lapertura massima f/5.6 disponibile limita la quantità di luce che entra nella fotocamera, il che può causare scatti sfocati. Forse la cosa più frustrante è che la TZ70 opta per tempi di posa lunghi ingiustificati nelle sue modalità Auto ISO e ISO "intelligenti" (lì per prendersi cura delle impostazioni di esposizione senza che tu debba preoccuparti), che non è certo quello che chiameremmo "intelligente".

Questa è lunica vera lamentela, poiché per il resto la TZ70 si comporta molto bene. Potrebbe non offrire le complesse opzioni di messa a fuoco automatica dei suoi cugini Lumix con obiettivi intercambiabili, ma se desideri la semplicità di inquadratura e scatto, il riconoscimento facciale o posizionare un singolo punto di messa a fuoco dove vuoi sullo schermo, è tutto possibile qui. E anche nel punto medio-ampio dello zoom è tutto molto veloce.

Pocket-lintpanasonic lumix tz70 recensione immagine 7

Ci sono due pulsanti funzione (Fn) sul retro della fotocamera che possono essere programmati a piacimento per facilitare lusabilità. Li abbiamo impostati per regolare larea di messa a fuoco automatica - la scelta tra 1 area (manuale), 23 aree (automatica), tracciamento della messa a fuoco e rilevamento del volto - e la posizione del punto AF, questultima da utilizzare solo con limpostazione di 1 area. Se la fotocamera è in modalità automatica, queste opzioni non sono ovviamente disponibili.

Prestazione

Alcune nuove modifiche significano che il sistema di messa a fuoco automatica della TZ70 è leggermente migliore in condizioni di scarsa illuminazione rispetto alla TZ60. Gestisce bene le cose in questo reparto, con la scena della hall dellhotel a tarda notte scarsamente illuminata catturata senza problemi. Lunico problema è, ancora una volta, che le impostazioni automatiche tendono a optare per velocità dellotturatore basse ed evitare di aumentare la sensibilità ISO, quindi avrai bisogno di una mano più ferma, anche con leccellente sistema di stabilizzazione a 5 assi in pieno svolgimento.

Non che girerai sempre di notte. Abbiamo scattato paesaggi diurni in Spagna e la TZ70 ha mostrato la sua velocità: è quasi istantaneo raggiungere la messa a fuoco, che è il biglietto da visita di Panasonic. Proprio come piace a noi.

Pocket-lintpanasonic lumix tz70 recensione immagine 20

Recensione Panasonic Lumix TZ70 - immagine di esempio a ISO 125 - fare clic per ritaglio JPEG a dimensione intera

Avendo trascorso gran parte del nostro tempo di ripresa utilizzando lo schermo LCD posteriore da 3 pollici e 1.040k punti, siamo rimasti soddisfatti dalla sua frequenza di aggiornamento, luminosità e bilanciamento del colore, ognuno dei quali può essere ulteriormente regolato allinterno dei menu se lo si desidera. Peccato che non ci sia un supporto per staffa ad angolo di inclinazione per capovolgere lo schermo, ma con il mirino non possiamo immaginare che entrambi insieme funzionerebbero particolarmente bene. Tuttavia, continuiamo a pensare che ci sia un argomento forte per un touchscreen.

Miglioramenti Wi-Fi

Una cosa che Panasonic ha impiegato un po di tempo per fare bene è la connettività Wi-Fi e la condivisione delle immagini, ma con larrivo della TZ70 ora è davvero a posto. Sìì.

Dopo aver scaricato lapp Panasonic Imaging è facile e veloce sincronizzarsi con uno smartphone (cè anche NFC, per dispositivi compatibili), dove è quindi possibile visualizzare in anteprima unimmagine dal vivo, controllare a distanza la fotocamera, riprodurre le immagini e ora condividerle direttamente con una varietà di social media e altre fonti.

Pocket-lintpanasonic lumix tz70 recensione immagine 4

È lultima parte che fa unenorme differenza. Lultima generazione di Wi-Fi di Panasonic ha forzato laccesso al Lumix Club, ma non è più così. Vuoi condividere direttamente su Twitter, hai capito. È una configurazione notevolmente migliorata.

Tuttavia, la TZ70 non ha il GPS (satellite di posizione globale), presente nei precedenti modelli TZ. Non è un grosso problema, ma le tue immagini non saranno contrassegnate con dati geografici. Ciò aiuterà la durata della batteria a durare un po più a lungo, tuttavia, e impedirà al prezzo di salire ulteriormente.

Qualità dellimmagine

Sotto il cofano cè un cambiamento abbastanza significativo tra i modelli TZ60 e TZ70, con lultimo modello che chiama il tempo sulla corsa dei megapixel. Ritirandosi da un conteggio di 18,1 megapixel, la TZ70 opta invece per una risoluzione di 12,1 megapixel, il che significa "pixel" più grandi sul sensore per catturare più luce, con lidea che dovrebbero risultare immagini di qualità migliore.

Le aspettative sono sempre qualcosa da tenere a mente con le fotocamere. Esistono tutti i tipi di dimensioni e risoluzioni del sensore che, se abbinate a diverse combinazioni di obiettivi (non che si possa scegliere con la TZ70), influiranno sulla chiarezza e la nitidezza possibili allinterno di unimmagine. Le fotocamere compatte, sebbene assolutamente buone, raramente si avvicinano alla fascia più alta di ciò che è realizzabile, quindi pensa di utilizzare una fotocamera del genere per quegli scatti e album social, in cui le dimensioni non verranno aumentate a dismisura.

Pocket-lintpanasonic lumix tz70 recensione immagine 18

Recensione Panasonic Lumix TZ70 - immagine di esempio a ISO 1600 - fare clic per ritaglio JPEG a dimensione intera

Per produrre unesposizione corretta, le fotocamere digitali potenziano il segnale ricevuto dal sensore, noto come aumento della sensibilità ISO, utile in condizioni di scarsa illuminazione in cui la quantità di luce indica un segnale più debole. Tuttavia, maggiore è la sensibilità ISO, più il rumore dellimmagine - mostrato come granulosità, screziature e talvolta spruzzi di rosso, verde e blu - diventa prominente. Lelaborazione digitale tenta di contrastare questo problema, ma in genere a scapito della nitidezza, del colore e dei dettagli disponibili, motivo per cui ISO 80 apparirà molto più pulito di ISO 6400, ad esempio.

Nel complesso, la TZ70 produce immagini di qualità decente nei primi due terzi della gamma ISO 80-6400 disponibile, ma il divario tra TZ60 e TZ70 è meno significativo di quanto forse ci aspettavamo. Il modello più recente è migliore, ma se sei particolarmente critico vedrai la grana visibile al 100% di scala anche a ISO 80, insieme a sottili frange viola che spuntano dai bordi dei soggetti più luminosi in tutte le situazioni, e anche gli artefatti di elaborazione (mini black blob). Tuttavia, tutto rientra nei limiti normali di una fotocamera compatta.

Pocket-lintpanasonic lumix tz70 recensione immagine 16

Recensione Panasonic Lumix TZ70 - immagine di esempio a ISO 3200 - fare clic per ritaglio JPEG a dimensione intera

La fotocamera sembrava in qualche modo riluttante a scattare a valori superiori a ISO 400 per impostazione predefinita, ma alcune modifiche nel sistema di menu e (ancora con riluttanza) avrebbero utilizzato più liberamente ISO 3200, con sensibilità più elevate che in genere richiedono la selezione manuale. È facile capire perché: lintroduzione di ISO 6400 sembra unaggiunta abbastanza inutile se ci chiedi, poiché è fatta di rumore dimmagine e manca di dettagli critici.

Tuttavia, gli scatti a ISO 1600, sebbene ancora influenzati dalla grana, mostrano bene lelaborazione interna alla fotocamera. Le aree più grandi vengono appianate per nascondere i problemi più evidenti, mentre le aree più fini sono ancora in grado di mostrare abbastanza dettagli.

Abbiamo anche avuto qualche intoppo con lesposizione e il colore, con sottoesposizione non insolita e toni blu/freddi presenti in alcune scene.

Le migliori fotocamere DSLR 2022: tutte le migliori fotocamere con obiettivi intercambiabili disponibili per l'acquisto oggi

Pocket-lintpanasonic lumix tz70 recensione immagine 22

Recensione Panasonic Lumix TZ70 - immagine di esempio a ISO 400 - fare clic per ritaglio JPEG a dimensione intera

Cè anche la possibilità di acquisire file raw, che sono un po come i negativi digitali. Queste versioni non elaborate dellimmagine sono utili per eseguire lesposizione senza perdita di dati, il colore e altre regolazioni dopo lo scatto, ma senza lelaborazione tipica della fotocamera applicata sono anche molto più granulose. Certamente non per tutti, ma avere lopzione è fantastico e mostra limpegno della TZ70 nei confronti dei fotografi che cercano di avanzare. Tuttavia, non siamo in grado di aprire questi file perché siamo in anticipo sulla curva di aggiornamento di Adobe Camera Raw, il software che è preferibile utilizzare per visualizzare e modificare tali file.

Nel complesso, la TZ70 produce il tipo di immagini che le persone vorranno catturare. Cè anche lacquisizione di video HD 1080p a 50/60 fotogrammi al secondo, che è il doppio del frame-rate del precedente TZ60. È un netto miglioramento a tutto tondo.

Scritto da Mike Lowe.