Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Usiamo la Olympus OM-D E-M1 da diversi mesi ormai. Questa fotocamera di sistema compatta ci ha visto attraverso molti scatti diversi - dagli scatti personali alle immagini dei prodotti che potresti aver visto in altre recensioni Pocket-lint - reso tutto più semplice grazie alle sue specifiche di fascia alta.

Se stai cercando una fotocamera con obiettivo intercambiabile piccola e leggera, non sono molto più complete della E-M1. Prende spunti di design dal vecchio modello E-M5 che è stato ispirato dalla serie OM DSLR decennale. Tuttavia, la E-M1 è lincarnazione della nuova era: in un certo senso è la fotocamera a segnare la fine della reflex digitale Olympus poiché non ci sarà il modello "E-7". Invece la E-M1 fa un salto di qualità alla fotocamera compatta di sistema dimostrando che può soddisfare tutte le esigenze: accetta obiettivi Micro QuattroTerzi ma otterrà anche prestazioni solide dagli obiettivi QuattroTerzi tramite un adattatore.

Nuovo design, nuovo sensore meno il filtro passa-basso ottico, un mirino elettronico aggiornato (EVF), un sistema di stabilizzazione dellimmagine spaziale diverso dalla concorrenza e molto altro ancora. Cè qualcosa che la E-M1 non può fare? È lontana da una fotocamera economica, ma è degna del suo prezzo e la sua piccola scala può offrire cose grandi quanto una reflex digitale equivalente?

Il nostro parere veloce

Non cè dubbio che lOlympus OM-D E-M1 sia un kit credibile. Per quanto riguarda le fotocamere compatte di sistema, non cè nientaltro sul mercato con tutte le sue caratteristiche, né così completo come questa fetta di cool di ispirazione retrò.

Il grande ostacolo per la maggior parte sarà il prezzo formidabile. A £ 1299 per il solo corpo è molto lontano dal budget e solleverà più volte il "è buono come una DSLR?" discussione. La risposta è un mix di sì e no. Sì in quasi tutte le fasi perché è super veloce, superbamente costruito, ricco di funzionalità e produce una qualità dellimmagine che non sta cercando di tenere il passo, ma è altrettanto buona. Ma no a causa di un paio di ostacoli: la durata della batteria è molto lontana da una reflex digitale di prezzo equivalente, mentre lautofocus continuo, nonostante sia il migliore che abbiamo visto in una fotocamera di sistema compatta, non supererà in astuzia qualcosa come la Canon EOS 70D . Questo è il punto critico.

Eppure, più abbiamo usato la E-M1 e ci siamo abituati al suo layout leggermente non ortodosso, più ci siamo resi conto di quanto sia riuscita una fotocamera. È specialistico e complesso, ma in senso positivo; è incredibilmente dettagliato e apre la strada nella categoria delle fotocamere compatte. È solo un vero problema? La Fujifilm X-T1, se puoi ignorare il divario tra il numero di obiettivi disponibili in ciascun rispettivo sistema.

Mentre Olympus conclude la sua linea DSLR, doveva essere sicuro che il suo sostituto del mondo moderno sarebbe stato allaltezza del lavoro. E la OM-D E-M1 ne è la prova: una fotocamera che non è solo esteticamente elegante ma anche performante. Se stai cercando un completo tuttofare, probabilmente non cè opzione migliore in questa categoria.

Recensione Olympus OM-D E-M1

Recensione Olympus OM-D E-M1

5 stars - Pocket-lint editors choice
Pro
  • Eccezionale qualità dellimmagine
  • Autofocus super veloce
  • Ottimo mirino elettronico
  • Costruzione solida
  • Molti pulsanti di personalizzazione e funzione
  • Un sacco di opzioni per gli obiettivi
Contro
  • Limitazioni della durata della batteria
  • Colori spenti con impostazioni ISO più elevate
  • è costoso
  • Rumore di feedback dal sistema di stabilizzazione
  • I sistemi di menu sono occupati
  • Slot SD singolo

squirrel_widget_125844

Fresco ma complesso

Non cè niente di entry-level nella OM-D E-M1. Anche se è relativamente piccolo, soprattutto perché siamo più abituati a trascinarci dietro una DSLR full-frame, il corpo è ben progettato per questa scala. È resistente alle intemperie, ha un robusto telaio in magnesio e una nuova finitura gommata meno "scivolosa" rispetto al precedente modello E-M5. Abbiamo preferito laspetto della finitura più metallica della E-M5, ma poi la E-M1 è più pratica.

LEGGI: Recensione Olympus OM-D E-M5

Tuttavia, tale praticità non funziona così bene se non si sa molto di fotografia. Perché, non commettere errori, la E-M1 è un kit serio e, se sei nuovo in Olympus, ci vuole un po di tempo per imparare a orientarti. Solo piccole cose come, ad esempio, la compensazione dellesposizione e le regolazioni del valore dellapertura controllate rispettivamente dalle rotelle anteriori e posteriori e non viceversa. Niente di sbagliato in questo, ma se sei abituato a un altro marchio ti sembrerà che sia invertito.

Pocket-lintolympus om de m1 recensione immagine 6

Ma più tempo dedichi allesplorazione, più ti rendi conto, una volta che ti sei adattato al modo Olympus, che qui ci sono un sacco di dettagli disponibili. Scava negli ampi menu - anche se non siamo ancora grandi fan del layout - e ci sono opzioni per praticamente tutto ciò che un fotografo esperto potrebbe desiderare. Quale quadrante controlla cosa, quale direzione di rotazione agisce sul comando, lo stile di visualizzazione dellEVF, varie visualizzazioni della griglia per linquadratura, una sottile regolazione del bilanciamento del bianco. Troppo da elencare per intero.

Anche i controlli fisici corrispondono ai livelli di personalizzazione, con la nostra caratteristica preferita che è ciò che Olympus chiama "controllo del quadrante 2x2". Un tocco di questa mini leva dà alle due ruote zigrinate una doppia vita, con una funzione secondaria disponibile quando in posizione due. Supponiamo che tu abbia appena usato la rotella posteriore per fermarsi a f/8, ma desideri modificare il bilanciamento del bianco: un semplice tocco dellinterruttore e la stessa rotella controllerà entrambi senza la necessità di scavare nei menu. È anche possibile personalizzarlo in base alle proprie preferenze personali.

Rivoluzione elettronica

Stiamo recensendo lOM-D E-M1 in un momento interessante. Siamo un po in ritardo per la festa dopo luscita del prodotto, ma anche perché sul mercato è arrivata anche la più economica Fujifilm X-T1. Questo è interessante perché Fujifilm ha fatto di tutto nel reparto del mirino elettronico e questo, per noi, mette Olympus al secondo posto.

LEGGI: Recensione Fujifilm X-T1

Forse suona un po duro perché amiamo sinceramente lEVF integrato della E-M1. Il pannello da 2,36 m di punti è lo stesso dellaccessorio VF-4 che si è unito alla precedente Olympus E-P5 e, sebbene non sia fisicamente grande da guardare rispetto alla Fujifilm X-T1, il suo ingrandimento equivalente di 0,74x è ancora grande , reattivo, gestisce bene varie condizioni di illuminazione e le prestazioni di ritardo sono tra le migliori.

Le condizioni di scarsa illuminazione rendono lesperienza meno "pulita" rispetto a un mirino ottico a causa del rumore dellimmagine visibile nellanteprima, ma tutto sommato lEVF della E-M1 è un atto di classe. Dispone inoltre di unopzione di regolazione automatica della luminosità per garantire una luminosità ottimale a seconda della luce ambientale.

Sotto lEVF cè uno schermo LCD da 3 pollici e 1,04 m di punti montato su una staffa ad angolo di inclinazione. Ci siamo trovati a utilizzarlo tanto quanto lEVF in pratica, in gran parte a causa della reattività del sistema di messa a fuoco automatica di Olympus. Significa che lutilizzo della fotocamera allaltezza della vita con lo schermo rivolto verso lesterno non è affatto un problema e più veloce della modalità di anteprima dal vivo di qualsiasi DSLR. Questo è solo uno dei vantaggi del metodo di messa a fuoco sul sensore di una fotocamera compatta.

Pocket-lintolympus om de m1 recensione immagine 8

Ci sono altre funzioni divertenti ma davvero utili per regolare non solo lanteprima ma anche il risultato catturato, cosa possibile solo utilizzando unanteprima elettronica. Il "Color Creator" è il primo esempio; uno strumento di tonalità/saturazione che può essere controllato tramite le due rotelline per spostare la dominante di colore e la saturazione in tempo reale. Se vuoi un aspetto leggermente più slavato, una tonalità blu per un certo brio o qualunque sia il tuo capriccio creativo, allora è possibile utilizzare questa funzione. La seconda opzione è uno strumento di regolazione di luci e ombre che ha il proprio pulsante funzione dedicato sulla parte superiore della fotocamera. E poiché è elettronico, vedrai esattamente cosa fanno queste regolazioni nel mirino e sullo schermo posteriore.

Non ti piace quello che hai catturato? Poi cè sempre il file raw a cui tornare se vuoi un nuovo inizio. Supponendo, cioè, che attivi lacquisizione non elaborata.

Perfezionamento delle prestazioni

Quando si tratta di prestazioni di messa a fuoco automatica, ci sono pochi concorrenti che possono eguagliare le prestazioni dellOlympus OM-D E-M1. È davvero veloce e costantemente preciso grazie alla messa a fuoco automatica più veloce di Olympus.

Pocket-lintolympus om de m1 recensione immagine 10

Anche se nella E-M1 si chiama "Dual Fast AF" poiché la fotocamera può soddisfare quei vecchi obiettivi Quattro Terzi come abbiamo detto. Il sistema di messa a fuoco automatica ha pixel di rilevamento di fase dedicati sul sensore stesso, ma questi vengono utilizzati solo quando è collegato un obiettivo Quattro Terzi. Un leggero ostacolo per questa recensione è che non abbiamo obiettivi più vecchi per testare quanto bene possa funzionare. Sul fronte degli obiettivi Micro Quattro Terzi, tuttavia, la E-M1 vola come un razzo utilizzando il suo sistema di rilevamento del contrasto sul sensore. Ci sono alcune volte in cui lo vedrai come "caccia" focus, ma è finito così velocemente che non importa.

Tra i modelli OM-D disponibili, lE-M1 è lunico a offrire un array di messa a fuoco a 81 punti rispetto allarray a 35 punti della precedente E-M5. Per noi non è un grosso problema, ma molto probabilmente la differenza più grande sarà avvertita da coloro che utilizzano gli obiettivi più vecchi. Avere più punti di messa a fuoco e aree di messa a fuoco in effetti più piccole può avere i suoi vantaggi, ovviamente, anche se la diffusione dellarray sullinquadratura non differisce tra la fotocamera più recente e quella più vecchia.

Dallautofocus veloce allo scatto veloce e alle velocità dellotturatore, la E-M1 è sicuramente una questione di velocità. La velocità massima dellotturatore di 1/8000 di secondo e la modalità burst di 10 fps sono ideali per congelare azioni in rapido movimento e il sistema di messa a fuoco automatica continua è probabilmente il migliore che abbiamo mai visto da una fotocamera compatta. Prendilo come vuoi: una reflex digitale dal prezzo simile supererà ancora in astuzia la E-M1 quando si tratta di inseguimento del soggetto, perché nessuna fotocamera di sistema compatta sembra aver ancora chiuso questarea.

Pocket-lintolympus om de m1 recensione immagine 11

Poi cè lo "speciale Olympus": il suo sistema di stabilizzazione dellimmagine a 5 assi. Abbiamo visto sempre più spesso altri produttori affermare di offrire sistemi a 5 assi, ma sono mezzi cotti che dipendono da alcuni metodi di stabilizzazione digitale per sigillare laccordo. Nel caso dellOlympus non è così: il sensore "galleggia" tra i magneti e può quindi contrastare ogni minimo movimento dato in modo tridimensionale. Il sensore può rilevare il beccheggio, limbardata, il movimento verticale e orizzontale, nonché i movimenti di rollio. Non solo è intelligente, ma funziona anche brillantemente, in particolare per lacquisizione di filmati a 1080p, proprio come nel precedente modello E-M5. Lunico aspetto negativo della tecnologia è un leggero "sibilo" continuo, irrilevante se il sistema di stabilizzazione è acceso o spento, che è un feedback dal modo in cui è montato il sensore.

Cè anche il Wi-Fi a bordo che funziona proprio come il modello Olympus Pen E-P5. Questo è interessante perché invece di digitare codici prolissi, la fotocamera presenta un codice QR sul suo schermo e unapp per smartphone o tablet può riconoscerlo rapidamente per accoppiarsi per quindi accettare immagini o offrire la sua connettività wireless. Molto liscio.

Le migliori fotocamere DSLR 2022: tutte le migliori fotocamere con obiettivi intercambiabili disponibili per l'acquisto oggi

LEGGI: recensione Olympus Pen E-P5

Ma lunico problema che abbiamo con lE-M1 è la sua durata limitata della batteria per carica. Per una fotocamera che costa più di 1.000 sterline non è il massimo, per niente. Abbiamo capito che tutti gli aggeggi elettrici e le caratteristiche intelligenti scavano via quanto durerà una carica, ma nessuna fotocamera di sistema compatta sembra aver trovato un modo per contrastare questo. Un altro problema è quanto sia impreciso il display della batteria: si basa su un sistema a tre barre che può essere pieno per due terzi e poi improvvisamente lampeggiare in arancione come se la batteria stesse per esaurirsi mezzora dopo. Anche allora abbiamo girato decine e decine di scatti con lavviso di batteria lampeggiante senza sapere per quanto tempo o quanti fotogrammi erano possibili.

Pocket-lintolympus om de m1 recensione immagine 5

La soluzione migliore è prendere un battery grip per aumentare la longevità della carica. Dopotutto, due batterie sono meglio di una, ma poi aumentano il costo complessivo e le dimensioni fisiche della fotocamera. In realtà preferiamo laspetto e la sensazione con limpugnatura della batteria, poiché unimpugnatura completa a quattro dita può annidarsi attorno alla fotocamera piuttosto che la più tipica impugnatura a tre dita con il mignolo sottostante che si verifica senza. In alternativa acquista una batteria di riserva che puoi tenere sempre carica e disponibile in una tasca di riserva.

Qualità dellimmagine

Quando abbiamo visto il precedente modello E-M5 nel 2012 siamo rimasti sinceramente sorpresi da quanto fosse buona la sua qualità dellimmagine perché, per un sensore Micro Quattro Terzi, quello era il modello da battere. LOlympus E-M1 prende questo concetto e lo migliora a tutto tondo producendo uneccellente qualità dellimmagine.

Pocket-lintolympus om de m1 recensione immagine 17

Recensione Olympus OM-D E-M1 - immagine di esempio a ISO 200 - fare clic per ritaglio JPEG a dimensione intera

Cè un nuovissimo sensore a bordo, anche se la risoluzione da 16 megapixel è più o meno la stessa del precedente modello E-M5. Ma la differenza cruciale nella E-M1 è la rimozione del filtro ottico passa-basso (OLPF) che dà alle immagini ancora più definizione e nitidezza. Abbiamo visto test fianco a fianco con altre fotocamere e quando si selezionavano alla cieca le immagini dalla E-M1 - e dalla Fujifilm X-E2 - erano spesso quelle su cui gravitavamo. E questo è in un gruppo di altre fotocamere APS-C molto ben attrezzate.

LEGGI: Recensione Fujifilm X-E2

Tuttavia, non diremmo che la E-M1 sia un enorme passo avanti rispetto alla E-M5 e parte dei risultati ottenuti dipenderanno dallobiettivo che utilizzi. In generale, abbiamo utilizzato lobiettivo del kit da 12-50 mm che è abbastanza decente, ma qualcosa come il primo da 45 mm brilla davvero.

LISO 200 nativo della E-M1 produce scatti fantastici e cè anche una nuova impostazione "bassa" per le opzioni ISO 125 o ISO 100 se le desideri. Cè meno gamma dinamica in queste opzioni basse, ma ciò non avrà un impatto eccessivo sulle immagini JPEG. Ci sono molti dettagli disponibili, anche se a volte lelaborazione JPEG può essere un tocco in più.

Pocket-lintolympus om de m1 recensione immagine 14

Recensione Olympus OM-D E-M1 - immagine di esempio a ISO 100 - fare clic per ritaglio JPEG a dimensione intera

Per un sensore di queste dimensioni lipotesi sarebbe che la E-M1 funzionerebbe meno bene alle sensibilità ISO medie, ma è altrettanto buona di molti sensori APS-C. Proprio come nella E-M5 Olympus sembra aver tirato fuori una sorta di magia. Non solo ci sono molti dettagli, ma il rumore dellimmagine viene tenuto a bada, mentre le esposizioni e i colori sembrano accurati fino a ISO 1600.

Alle impostazioni ISO più elevate, come ISO 3200 e superiori, ci sono segni di colori che diventano più tenui. Ma anche così le immagini sono passabili. Non siamo sicuri del motivo per cui ISO 25.600 doveva essere aggiunto allelenco delle caratteristiche poiché i suoi risultati sono un passo avanti - eppure siamo riusciti a scattare a ISO 16.000 con un certo successo. Usato alla giusta scala e sensibilità così elevate possono avere il loro posto.

Pocket-lintolympus om de m1 recensione immagine 20

Recensione Olympus OM-D E-M1 - immagine di esempio a ISO 1600 - fare clic per ritaglio JPEG a dimensione intera

Se vai avanti e indietro preoccupandoti se un sensore più piccolo non renderà giustizia alla qualità dellimmagine, non aver paura. La differenza principale tra questo e un sensore più grande è il controllo della profondità di campo offerto: dovrai optare per obiettivi con unapertura più ampia se desideri un bokeh di sfondo davvero morbido e fondente. Ma poi la selezione di obiettivi di Olympus è ampia e continua a crescere, così come il supporto di terze parti.

Oltre alle solite modalità automatica e manuale per soddisfare tutti gli usi, Olympus offre anche una gamma di filtri artistici. Questi filtri integrati sono preimpostati - offrono una gamma inferiore rispetto a Color Creator evidenziato in precedenza - e vanno dal tono drammatico al seppia, fino al bianco e nero e al diorama.

Scritto da Mike Lowe.