Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Se cerchi in Internet troverai una serie di lamentele su alcuni proprietari di Nikon D600 che hanno problemi con lolio sul sensore della fotocamera. Non è un problema che abbiamo avuto con la nostra fotocamera, ma larrivo improvviso della D610, con solo un modesto aumento delle funzionalità, suggerisce che è una soluzione per nascondere eventuali problemi del suo predecessore sotto il tappeto.

Come diciamo, non abbiamo mai avuto problemi con la D600 dopo aver scattato decine di migliaia di fotogrammi, quindi è probabilmente un problema isolato per un determinato lotto di prodotti. Ma se stavi cercando una DSLR full frame conveniente e la D600 era nella tua lista, questi commenti potrebbero averti portato a cancellarla dalla tua lista. Nella D610 cè una maggiore garanzia di sicurezza, perché a bordo cè un nuovo gruppo di tapparelle. Chiaro, ma non una marea nera.

Per il resto, la fotocamera è molto simile al suo predecessore. Ma dato che è stato fantastico, ci dà grandi speranze per la D610. Il fratello minore del modello D800, il sensore full frame a bordo è spesso descritto come il Santo Graal della fotografia poiché riflette quello della classica pellicola da 35 mm e ha lo scopo di produrre una qualità dellimmagine di primordine.

Ma con altre alternative di sensori di grandi dimensioni che stanno spuntando sul mercato, come la Sony Alpha A7 , Nikon regge ancora il peso con la sua serie DSLR e la D610 vale ogni centesimo del suo prezzo richiesto di £ 1500?

Il nostro parere veloce

Lunica critica che possiamo davvero lanciare alla Nikon D610 è che non è altro che una D600 con piccole modifiche. Ciò potrebbe essere solo per ispirare una maggiore fiducia nel modello full frame entry-level dellazienda, o potrebbe essere solo parte del programma simile a quello di una macchina per immettere sul mercato telecamere Wi-Fi ready. In ogni caso, è una fotocamera solida con molti aspetti positivi, ma non una fotocamera a cui un felice possessore di D600 deve nemmeno prendere in considerazione laggiornamento.

Durante le nostre settimane di utilizzo con la D610 non siamo stati altro che soddisfatti. La durata della batteria è pazzesca: una settimana lavorativa di riprese senza ricarica ci ha visto scattare 2.300 immagini, così come quelle sontuose immagini da 24 megapixel. Lautofocus potrebbe essere un po troppo stretto al centro, ma è reattivo, veloce e preciso in tutte le condizioni.

Siamo sconcertati dalla compatibilità degli accessori Wi-Fi della D610 e il lieve aumento della velocità del nuovo meccanismo dellotturatore non è altro che questo: minore. Ma questo non impedisce a questa fotocamera di essere un grande successo e la base perfetta nel mondo del full frame. Mantiene la DSLR pertinente e conveniente in un mondo in cui la concorrenza è in aumento.

Proprio come prima: questa DSLR full frame a cavallo tra il consumatore incontra il professionista è un cracker che offre un ottimo rapporto qualità-prezzo. È familiare, ma è comunque fantastico.

Recensione Nikon D610

Recensione Nikon D610

4.5 stars - Pocket-lint recommended
Pro
  • Eccellente qualità dellimmagine
  • Piccola e leggera per una fotocamera full frame
  • Resistente alle intemperie
  • Prezzo equo per il corpo DSLR full frame
Contro
  • La copertura del punto AF è troppo centralizzata
  • Cè poco di nuovo rispetto alla D600
  • Lelaborazione JPEG predefinita può essere un po dura

squirrel_widget_125841

Differenze di design e D600

Laspetto e la sensazione della D610 è quasi perfetto per le nostre esigenze. Potrebbe non essere una fotocamera piccola e leggera nel complesso, ma è paragonata a molte altre fotocamere DSLR full frame. Le dimensioni non sono un problema in quanto le proporzioni e il layout vedono tutto cadere ordinatamente nella mano.

Pocket-lintnikon d610 recensione immagine 9

Recensione Nikon D610 - immagine di esempio a ISO 100 - fare clic per ritaglio raw a dimensione intera

Abbiamo girato con questa fotocamera in occasione di fiere, nel deserto, per scatti di prodotti e tutto il resto - e ci ha reso orgogliosi in tutto. La miscela di lega di magnesio e pannelli in policarbonato non è solo resistente, ma significa che è più leggera di un corpo interamente in metallo che potresti trovare in una fotocamera più costosa. Non che sia leggero, in quanto tale, in particolare con un obiettivo 24-70 mm f/2.8 posizionato sul davanti, né tanto robusto, ma questo è il problema a questo prezzo.

Tuttavia, rispetto alla D600 non cè molto di nuovo. Il cambiamento principale è che la D610 è più veloce, essendo in grado di scattare a sei fotogrammi al secondo (6 fps) in entrambi i formati FX (full frame) e DX (ritaglio 1,5x). Ma non è affatto molto più veloce del modello precedente. Cè anche una nuova modalità burst di rilascio silenzioso che riduce il suono del meccanismo di ritorno dello specchio per catturare immagini fisse a 3 fps quando il rumore è un problema, come quando si riprende la fauna selvatica. Un bel tocco, se si adatta alle tue esigenze di ripresa.

LEGGI: Recensione Nikon D600

La D610 è anche compatibile con ladattatore mobile WU-1b di Nikon per aggiungere il Wi-Fi al mix, se sei così incline. Una caratteristica opzionale piuttosto che qualcosa di integrato, ma la precedente D600 non era compatibile.

Pocket-lintnikon d610 recensione immagine 4

Altrove cè lo stesso sistema di messa a fuoco automatica a 39 punti, schermo LCD da 3,2 pollici e mirino ottico con campo visivo al 100%. Maggiori informazioni su come funzionano in seguito, ma se sei una D600 allora, sì, è una prestazione identica. Lunica piccola differenza è un tempo di avvio leggermente più veloce, ma di un punto, qualcosa di un secondo nella misura in cui non avremmo saputo usando solo il nostro debole cervello umano da solo.

E questo, signore e signori, è tutto. Ben costruito, economico ed ergonomicamente eccezionale, eppure così simile al precedente D600 è solo il distintivo che separa un modello dallaltro.

Prestazioni professionali

Ma solo perché qualcosa è simile non significa che non sia un buon modello autonomo. Qualsiasi proprietario di D600 sarebbe al limite della follia per acquistare una D610 a meno che non richieda un secondo corpo per le riprese. Non è davvero una fotocamera di aggiornamento, a meno che tu non arrivi dai tempi del cinema e cerchi un equivalente digitale da 35 mm.

Sul retro cè un LCD da 3,2 pollici a 921k punti che è grande e offre unampia risoluzione, anche se dovrebbe essere davvero un passo più alto in termini di risoluzione data luscita del modello tra i pannelli più moderni. Non cè nemmeno un angolo di inclinazione fantasioso, touchscreen o qualcosa del genere - questa non è unanteprima senza senso, la riproduzione e la visualizzazione delle impostazioni e questo è tutto.

Pocket-lintnikon d610 recensione immagine 5

A completare lo schermo cè quel mirino ottico. Anche in questo caso è lo stesso che si trova nella D600, ma è anche una buona cosa. Con il suo campo visivo del 100%, ciò che vedi nellanteprima è ciò che ottieni nellinquadratura che viene ripresa. Semplice, puntuale e molto efficace.

Ma guardando attraverso quel mirino è chiaro che il sistema di messa a fuoco automatica a 39 punti è disposto prevalentemente al centro dellinquadratura. Non ci aspettavamo che fosse diverso in quanto i moduli di messa a fuoco automatica vengono costruiti e installati in varie fotocamere diverse, il che significa lo stesso Multi-CAM 4800FX della D600.

La reattività dellautofocus è eccellente, tuttavia, è solo la disposizione che cambieremmo se potessimo. Considerando che ci sono oltre tre dozzine di punti, sarebbe bello se alcuni fossero stati spinti oltre i limiti per dare un sistema ancora più dinamico da utilizzare. Tuttavia, cè una forte possibilità che un sistema aggiornato nelle prossime versioni principali di Nikon vedrà unevoluzione in questo reparto, con il sistema a 51 punti D4 ora con le migliori specifiche che probabilmente filtrerà verso i modelli "inferiori". Ma per ora, e nella D610, dobbiamo accontentarci.

E arrangiamoci. E non abbiamo fatto un solo gemito da quando abbiamo iniziato a usare la fotocamera. Perché funziona. Lautofocus è veloce, facile da regolare il punto di messa a fuoco attivo utilizzando il d-pad posteriore quando si guarda attraverso il mirino e raramente vacilla.

Pocket-lintnikon d610 recensione immagine 21

Recensione Nikon D610 - immagine di esempio a ISO 1600 - fare clic per ritaglio raw a dimensione intera

La sensibilità varia da -1EV fino a +19EV per fornire una vasta gamma di condizioni di luce in cui è possibile ottenere lautofocus. Non è impressionante come il -2EV nella D800 o -3EV nella Canon EOS 6D, entrambi i quali possono ottenere la messa a fuoco in condizioni di scarsa illuminazione, ma questo non vuol dire che la scarsa illuminazione si sia rivelata un problema - con lassistenza dellAF Assist lampada che abbiamo scattato senza usare il flash in tutti i tipi di condizioni senza problemi.

LEGGI: Recensione Canon EOS 6D

Quando è impostato sullautofocus continuo per il tracciamento dei soggetti, il sistema può utilizzare il tracciamento 3D con tutti i 39 punti o selezionare tra 21 o 9 punti dinamici; in autofocus singolo è 39 o 11 punti. La nostra preferenza era che fossero disponibili tutti i 39 punti, ma con lopzione a punto singolo attiva è facile regolare il punto di messa a fuoco attivo per il massimo controllo.

Qualità dellimmagine

Al centro della D610 cè il sensore full frame da 24 megapixel. È lo stesso che è stato dimostrato nel precedente modello D600 e che porta con sé un carico di classe di qualità dellimmagine. Nikon è rimasta con il motore di elaborazione Expeed 3 anziché aggiornare il modello allultimo Expeed 4, e questo si traduce in immagini identiche a quelle che avresti trovato dal modello precedente.

Pocket-lintnikon d610 recensione immagine 12

Recensione Nikon D610 - immagine di esempio a ISO 500 - fare clic per ritaglio raw a dimensione intera

Sebbene non pensiamo che gli scatti della D610 siano impressionanti quanto la D800, sono comunque fantastici. Davvero fantastico. Le impostazioni ISO più basse sono sicuramente quelle a cui attenersi ove possibile, ma le impostazioni ISO più elevate, anche a questa risoluzione, sono davvero molto efficaci.

LEGGI: Recensione Nikon D800

Abbiamo scattato foto di prodotti con tutti i tipi di luce durante le fiere e non è stato un problema utilizzare queste immagini su una scala relativamente ampia, anche fino a ISO 3200 convertiti da file raw modificati. Fino a ISO 1600 cè un impatto limitato sulla qualità complessiva rispetto allISO di base, il che è un ottimo risultato, anche se lelaborazione JPEG predefinita può sembrare un po dura con queste impostazioni ISO mediocri a scapito dei dettagli. Abbiamo molto di più dai file raw in generale.

Pocket-lintnikon d610 recensione immagine 18

Recensione Nikon D610 - immagine di esempio a ISO 220 - fare clic per ritaglio JPEG a dimensione intera | raccolto crudo a grandezza naturale

Le immagini delle fotocamere full frame - e stiamo parlando a tutti i livelli qui, produttore irrilevante - hanno solo questo aspetto. Sfrutta al massimo unapertura ampia per i ritratti o abbassa a f/16 per una nitidezza ottimale in un paesaggio e i risultati saranno accattivanti se mostrati in scala. Abbiamo fatto proprio questo nel deserto del Mojave mentre il sole tramontava dietro le montagne che circondano le saline della Valle della Morte ei risultati sono stati eccezionali.

Le esposizioni generalmente sono risultate come ci aspettavamo, anche se il sensore di misurazione del modulo 2.016 può comportare una leggera sovra o sottoesposizione a seconda del soggetto. È solo un caso di pratica per ottenere questo risultato: se si tratta di un soggetto nero su uno sfondo chiaro, è probabile che sia necessario ridurre la compensazione dellesposizione, mentre il contrario richiederà probabilmente un aumento della compensazione dellesposizione. Per noi abbiamo girato in raw e quando le cose sembravano un po sopra o sotto abbiamo scoperto che aggiustare circa mezzo stop ha fatto la differenza.

Le migliori fotocamere DSLR 2022: tutte le migliori fotocamere con obiettivi intercambiabili disponibili per l'acquisto oggi

Pocket-lintnikon d610 recensione immagine 15

Recensione Nikon D610 - scatto di esempio a ISO 100 - fare clic per ritaglio JPEG a dimensione intera

Il bilanciamento del bianco è unaltra cosa che sembra più accurata rispetto alla D600. Non è una conclusione scientificamente ricercata, ma in tutti gli scatti che abbiamo scattato con tutti i tipi di luce i risultati direttamente dalla fotocamera della D610 sembrano molto più naturali ed equilibrati a seconda dellilluminazione della fonte.

Il nostro sensore ha visto sporco o sporcizia? Solo il solito. Un paio di punti qua e là, davvero evidenti solo in un singolo colore o in aree sfumate aperte come un cielo blu, che in genere abbiamo toccato in post-produzione. È la stessa storia con qualsiasi sensore che abbiamo usato e alla fine si riduce alla pulizia del sensore. Proprio come la nostra esperienza con la D600, non cè niente di spiacevole da trovare nella D610.

In breve, le immagini della D610 sono abbastanza brillanti. Molti dettagli nei file raw, molta risoluzione con cui giocare e tutti i vantaggi di un sensore di grandi dimensioni sono stati rielaborati in questo ultimo corpo. Anche se è lo stesso della D600, lo prenderemo volentieri in qualsiasi giorno della settimana.

Scritto da Mike Lowe.