Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Nel mercato delle fotocamere abbiamo visto modelli affermati portare successori che potrebbero aggiungere una nuova modalità di filtro artistico e non molto di più. Difficilmente aggiornare il materiale, eh? Fujifilm non sta giocando a quel gioco di aggiornamento moderato: lX-T3 può effettivamente aggiungere un paio di nuovi filtri, ma migliora anche considerevolmente il sensore, il sistema di messa a fuoco automatica e la velocità, migliorando al contempo il design. Oh, e viene lanciato anche nellacquisizione di filmati 4K a 60 fps.

Quando lX-T2 è stato lanciato nel 2016 , abbiamo pensato che fosse il punto di riferimento di ciò che una fotocamera mirrorless a tutto tondo potrebbe raggiungere. NellX-T3, Fujifilm lo ha perfezionato per riaffermare la sua forza in un mercato sempre più frenetico. La forza di questi aggiornamenti, combinata con un prezzo che è effettivamente diminuito rispetto al suo predecessore, assicura che il produttore giapponese sia vincente. Ecco perché...

Modifiche al design

  • Il corpo in lega di magnesio offre un nuovo ingombro, levette di controllo più grandi, quadrante di compensazione dellesposizione più piccolo
  • Mirino elettronico OLED da 0,5 pollici, 3,69 m di punti (include diottrie bloccabili)
  • Schermo LCD a tre regolazioni da 3,0 pollici con controlli touchscreen

Sebbene lX-T3 sembri quasi identico allX-T2 a prima vista, il diavolo è nei dettagli.

Pocket-lintFujifilm X-T3 recensione immagine 2

Innanzitutto, lX-T3 è costituito da quattro pannelli principali in lega di magnesio, non tre come lX-T2, garantendo una struttura robusta e le caratteristiche resistenti agli agenti atmosferici che ti aspetteresti. Questo rende anche un ingombro leggermente più grande, ma solo per una questione di millimetri, il che sarà un problema solo per chi ha un battery grip opzionale X-T2 (perché non si adatta allX-T3, quindi avrai bisogno acquistare invece quello nuovo).

Altrove lX-T3 perfeziona il design del suo predecessore, riducendo le dimensioni del quadrante di compensazione dellesposizione, aggiungendo un blocco per la regolazione diottrica (sebbene il meccanismo di pop-in/pop-out sia complicato rispetto al quadrante ISO accanto ad esso) e ingrandendo il quadrante di rotazione si attiva per una regolazione più semplice della modalità di guida e della misurazione.

Pocket-lintFujifilm X-T3 recensione immagine 4

Anche il fermo dello schermo LCD a tre regolazioni è molto meno complicato di quello dellX-T2. Il che è utile, perché regolare rapidamente lo schermo dellX-T3 in una posizione allaltezza della vita o sopra la testa in orientamento verticale o orizzontale è facile. Peccato però che lo schermo non possa essere riposto allindietro per proteggerlo da possibili graffi. Lo schermo in sé non è diverso dallX-T2, ma con una risoluzione decente rispetto al suo formato da 3 pollici, va bene.

La grande novità è il controllo touch, che offre la possibilità di regolare rapidamente larea di messa a fuoco, tra le altre regolazioni delle impostazioni. Nel complesso ci piace laggiunta, ma preferiremmo una maggiore sensibilità e velocità di risposta - o anche lopzione di modificare questa risposta allinterno delle impostazioni per evitare che sia un po poco brillante nella sua risposta (anche se troppo reattiva e il naso/nocche/viso/qualsiasi cosa e tutto causerà aggiustamenti indesiderati).

Pocket-lintFujifilm X-T3 recensione immagine 3

Sopra lo schermo cè il mirino integrato, che nellX-T3 è aggiornato con un nuovo pannello OLED a risoluzione più elevata. Ha certamente tutti i pixel stipati, ma alcuni schemi stretti possono causare un moiré in tempo reale alle immagini (che non verrà mostrato nellacquisizione delle immagini, ci affrettiamo ad aggiungere). Tuttavia, con la sua elevata frequenza di aggiornamento, il contrasto profondo e lenorme ingrandimento equivalente di 0,75x, è un cercatore formidabile a questo livello. È abbastanza buono per rivaleggiare con Panasonic G9 e Canon EOS R.

Spinta prestazionale

  • Messa a fuoco 1,5 volte più veloce rispetto al predecessore X-T2
  • Copertura dellinquadratura al 100% per lautofocus
  • 2,16 milioni di pixel a rilevamento di fase
  • 425 aree AF selezionabili
  • Scatto a raffica a 11 fps

Sebbene il suo design sia leggermente diverso, la spinta alle funzionalità vede lX-T3 un passo avanti rispetto allX-T2 appena estratto dalla scatola. Per fortuna Fujifilm ha rimosso qualsiasi confusione con la velocità massima / velocità di raffica, poiché lX-T2 aveva varie opzioni disponibili a seconda che fosse stata aggiunta o meno limpugnatura accessoria. NellX-T3 sono 11 fotogrammi al secondo immediatamente fuori dalla scatola, nessuna aggiunta richiesta, il che lo vede corrispondere al meglio allX-T2 ingrandito. Roba buona.

Ma è davvero limpostazione dellautofocus ad essere avanzata. Non solo i controlli touch aiutano nel suo utilizzo, il nuovo sensore (a cui parleremo tra poco) ha un enorme 2,16 milioni di pixel a rilevamento di fase incorporati sulla sua superficie, progettati per coprire lintera larghezza del sensore. Ciò significa che puoi mettere a fuoco ovunque nel campo visivo, verticalmente o orizzontalmente quanto desideri, e acquisire comunque la stessa capacità di messa a fuoco che avresti al centro.

Pocket-lintFujifilm X-t3 recensione Immagine campione immagine 19

Tuttavia, il sistema di messa a fuoco automatica è ridotto a un massimo di 425 aree, che possono essere ulteriormente ridotte per semplificare loperazione come si desidera. Il punto AF può essere regolato anche tra una varietà di dimensioni dei punti, utilizzando la rotella posteriore. Tuttavia, non esiste ancora la modalità Pinpoint in stile Panasonic, che ci manca sempre quando si utilizzano fotocamere mirrorless di altre marche.

Fuji afferma che lX-T3 sarà 1,5 volte più veloce nella messa a fuoco rispetto allX-T2. Potrebbe benissimo essere... in alcuni scenari. Non fraintenderci: è sicuramente veloce. Ma con il punto più piccolo selezionato e quando si utilizza un obiettivo a focale fissa da 35 mm, ad esempio, la messa a fuoco non è così veloce come può essere con obiettivi più esperti. Quindi non sentirai quellurto ad ogni curva, anche se la velocità e la risposta complessive sono impressionanti.

Prendi lobiettivo giusto sulla parte anteriore, tuttavia, e le prestazioni aumentano di un livello. LX-T2 ha mostrato quanto bene una fotocamera mirrorless possa mettere a fuoco continuamente lautofocus, con lX-T3 che riprende da dove si era interrotto il suo predecessore. Ci sono impostazioni personalizzate, proprio come quelle che troverai in una reflex digitale professionale, affinché il sistema ignori i soggetti che interrompono, sia consapevole dei soggetti che si avvicinano/si allontanano dalla fotocamera e così via.

Pocket-lintFujifilm X-t3 Review Immagine di esempio immagine 11

Durante le riprese al Motor Show di Goodwood Revival, è stato possibile riprendere le auto che si avvicinavano alla chicane della pista utilizzando la modalità burst a 11 fps e il tracking focus, con una buona proporzione di fotogrammi che rimaneva nitida, mentre lo sfondo era sfocato a causa del movimento.

Cè anche dellaltro: una modalità Sport Finder di ritaglio 1,25x presenta un bordo della cornice digitale allinterno del mirino e sullo schermo LCD, in modo da poter comporre e prevedere cosa entrerà in questa cornice. Se vuoi scattare a raffica super veloce utilizzando lotturatore elettronico, sono disponibili fino a 30 fps (con ritaglio 1,25x), che scatterà silenziosamente e quindi sarà particolarmente utile per alcuni fotografi sportivi.

Come abbiamo detto di tutte le fotocamere mirrorless fino ad oggi, lX-T3 non sarà la migliore DSLR con le migliori specifiche per lautofocus continuo, con un certo tasso di errore dellautofocus continuo che si aggancia al primo piano o manca larea di messa a fuoco di precisione, ma dato tutto le fotocamere mirrorless che abbiamo usato è questa Fujifilm che si distingue al di sopra e al di là dei suoi coetanei. Infine, la messa a fuoco continua non è una barriera per una fotocamera di questo tipo.

Pocket-lintFujifilm X-t3 recensione Immagine campione immagine 15

Sono stati apportati anche altri miglioramenti, con Eye Tracking AF, una funzione particolarmente rapida da agganciare agli occhi di un soggetto per una messa a fuoco di precisione del ritratto.

Qualità dellimmagine

  • Sensore X-Trans CMOS 4 da 26 megapixel (retro illuminato con nuovo posizionamento del cablaggio in rame)
  • X-Processor 4 è tre volte più veloce del suo predecessore (come si trova in X-T2)
  • ISO 160 a 12.800 (ISO 80 a 51.200 esteso)

Gran parte di questo ulteriore lavoro di messa a fuoco automatica è possibile grazie al processore di quarta generazione nel cuore dellX-T3, abbinato al sensore X-Trans CMOS di quarta generazione.

Questa volta il sensore è illuminato dal retro, con il cablaggio in rame posizionato sotto i fotodiodi nel sensore per creare un percorso del segnale più pulito.

Lampia incidenza che lX-Trans CMOS 4 può ricevere la luce lo rende pronto per f/1.0, afferma Fujifilm. Il che non è una sorpresa, dato che lazienda ha un obiettivo a focale fissa da 33 mm f/1.0 in lavorazione, che probabilmente si mostrerà in un futuro non troppo lontano (crediamo, ma non ci sono commenti ufficiali su questo - e credo noi, abbiamo chiesto a molti rappresentanti dellazienda).

Anche senza quellobiettivo ancora esistente, la gamma ampliata delle ottiche di Fujifilm significa che cè qualcosa per più o meno ogni situazione. Per questo test abbiamo utilizzato prevalentemente 40-150 mm f/2.8, 18-55 mm f/2.8-4, 50 mm f/2.0 e 90 mm f/2.0. Tali obiettivi ad ampia apertura mostrano il livello a cui si trovano gli obiettivi Fujinon, il che fa una differenza enorme nelluso.

Pocket-lintFujifilm X-t3 recensione Immagine campione immagine 17

Dalle riprese in una stanza dalbergo scarsamente illuminata, allacquisizione di auto da corsa intorno a una pista o momenti spontanei con un otturatore elettronico, la possibilità di scattare a f/2.0 su un sensore di grandi dimensioni offre una chiarezza e un offset dello sfondo che sono piuttosto magici. No, non è full frame, ma le immagini dellX-T3 spesso sembrano come potrebbero essere, se si utilizza lobiettivo giusto.

La luce del giorno è dove le cose brillano davvero. La linea di base ISO 160 non è ancora bassa come vorremmo, ma cè unopzione ISO 80 estesa per aiutare a mantenere lapertura ben aperta secondo necessità. Alcuni degli scatti che abbiamo scattato candidamente con lobiettivo principale da 50 mm sono eccezionalmente nitidi (ok, cè unaberrazione cromatica, ma non è il mondo per il bene di £ 430).

Pocket-lintFujifilm X-T3 recensione immagini campione immagine 5

Abbiamo sempre elogiato Fujifilm per la sua abilità nella qualità dellimmagine. E lX-T3 continua la tendenza. Colpisci ISO 3200 e la nitidezza si dissolve al posto della grana, ma anche ISO 6400 è una sensibilità ISO utilizzabile (basta guardare la foto della statua di legno del leone sopra).

Una parola in video

  • Cattura 4K 60fps max, velocità fino a 400Mbps
  • Acquisizione 4:2:0 a 10 bit (interna a SD)
  • Acquisizione 4:2:2 a 10 bit (uscita HDMI)
  • Formati H.264/H.265
  • Compatibile con HLG

Infine cè la cattura video. E Fujifilm non sta scherzando qui. In effetti, lX-T3 è lunica fotocamera con sensore APS-C in grado di riprendere 4K fino a 60 fps. Sony offre 30 fps dallo stesso formato, mentre il sensore Micro Quattro Terzi più piccolo di Panasonic non soddisfa lo stesso avvertimento.

Pocket-lintFujifilm X-t3 Recensione immagine 19

Questa è una dichiarazione importante, soprattutto da parte di un marchio che produce obiettivi cinematografici Fujinon. La serie X sarà ora vista come una macchina di acquisizione video ancora più formidabile. E questo sarà vero se stai riprendendo su scheda SD o fuori dalla fotocamera, perché lX-T3 può riprendere a 10-bit 4:2:0 direttamente su scheda (o 4:2:2 da 10-bit a 400Mbps pulito tramite uscita HDMI).

Con le opzioni del codec H.264/H.265, la conformità alla gamma log ibrida (HLG) e i controlli audio (24 bit 48kHz), lX-T3 ha una notevole configurazione video che non deve essere presa alla leggera.

Le migliori fotocamere DSLR 2022: tutte le migliori fotocamere con obiettivi intercambiabili disponibili per l'acquisto oggi

Prime impressioni

Nel complesso, la Fujifilm X-T3 riesce a prendere una delle migliori fotocamere compatte a tutto tondo e a renderla migliore in ogni reparto. È una meraviglia mirrorless, questo è certo.

Ci sono ancora alcune aree che potrebbero essere ulteriormente perfezionate: alcuni obiettivi non sfrutteranno al meglio il sistema di messa a fuoco automatica; non cè ancora un vero autofocus Pinpoint; il touchscreen non risponde velocemente o può essere sollecitato troppo facilmente per causare uno spostamento accidentale del punto di messa a fuoco o lattivazione di Sport Finder (non è piacevole in entrambi i casi, eh?); e alcune impostazioni sono probabilmente un po complicate. Ma, alla fine, stiamo facendo il pignolo.

Metti lX-T3 contro qualsiasi fotocamera del suo tipo nella stessa fascia di prezzo e reggerà più che bene. Che si tratti di immagini fisse, video, soggetti statici o in movimento, questa Fujifilm prende il punto di riferimento stabilito dallX-T2 e lo alza ancora di un altro livello.

Questo articolo è stato pubblicato per la prima volta il 7 settembre 2018 ed è stato aggiornato per riflettere il suo stato di revisione completo.

Considera anche

Pocket-lintPanasonic Lumix G90 recensione immagine 1

Panasonic Lumix G90

squirrel_widget_148831

Non ha un design così eccentrico, ma laggiunta di un autofocus Pinpoint e lacquisizione 4K corrispondente a 30 fps sono grandi attrattive da questa Lumix. Il suo sensore non è così grande come quello del Fuji, ma lintero sistema è un po più economico.

Scritto da Mike Lowe.