Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Canon ha puntato gli occhi sulla serie Sony RX100 con la sua ultima serie compatta G5 X PowerShot. Il modello di seconda generazione è dotato di un obiettivo zoom più lungo rispetto al suo predecessore, insieme a un nuovo mirino a comparsa.

È interessante notare che questo modello di nuova generazione è in scala più piccola rispetto al modello che sostituisce. Tuttavia, il G5 X II non è piccolo come una Sony RX100 VI, ma le sue altre caratteristiche e il nuovo design possono avere successo con questo sensore compatto da 1 pollice?

G5 X 2: Cosa cè di nuovo?

  • Obiettivo 24-120 mm f/1.8-2.8 (5x anziché 4.2x del predecessore)
  • Design in scala ridotta rispetto al predecessore
  • LCD ad angolo di inclinazione, non ad angolazione variabile
  • Introdotto il mirino a comparsa
  • Sistema di menu simile a EOS

Per guardare il G5 X Mark II non è niente come il modello originale . È molto più piccolo, avendo perso il dispositivo del mirino permanente. La fotocamera ha ancora un mirino, è semplicemente nascosto allinterno del corpo e si apre a comando quando si preme un grilletto sul lato della fotocamera, mentre lelemento deve essere tirato manualmente in posizione per il completamento.

Nascondere il mirino ha reso la fotocamera più piccola nel complesso, ma lo sono anche altre decisioni di design: lo schermo LCD, ad esempio, ora è un design ad angolo di inclinazione, non ad angolazione variabile come il modello precedente. Sebbene ciò significhi che lo schermo del Mark II non può essere piegato verso linterno per la protezione, linclinazione di 180 gradi verso lalto (e in effetti in avanti per i selfie) e linclinazione di 45 gradi verso il basso saranno sufficienti per la maggior parte.

Pocket-lintCanon PowerShot G5 X II immagine 6

Canon ha anche aggiornato il sensore nel modello Mark II, utilizzando un design del sensore impilato per un segnale più pulito e una qualità dellimmagine presumibilmente migliore, modificando lobiettivo da unottica da 4,2x a 5x, che è in grado di estendersi da 24 mm f/1,8 a a 120 mm f/2.8 al massimo dello zoom.

Nel complesso, quindi, la Mark II è una fotocamera molto diversa. È anche molto più costoso delloriginale, a £ 850, ma poi la Sony RX100 di fascia alta è più di un grande. Quindi Canon è piuttosto intelligente qui con il suo prezzo selettivo.

G5X II: design e prestazioni

  • Obiettivo 24-120 mm f/1.8-2.8 con ghiera di controllo rotante fisica
  • Mirino elettronico OLED da 0,39 pollici e 2,39 m di punti (a comparsa)
  • Scatto a raffica a 20 fps (da 30 fps a 70 fotogrammi in formato CR3)
  • Touchscreen LCD da 3,2 pollici con angolo di inclinazione sul retro
  • Opzione di ricarica USB-C (caricatore incluso)
  • Filtro a densità neutra integrato (3 stop)
  • Bluetooth e Wi-Fi

La mossa per rendere il G5 X un modello più piccolo di prima è intelligente. Dopotutto, è probabile che questo tipo di fotocamera sia una fotocamera compatta più piccola e portatile per gli utenti EOS di Canon. Anche la società sembra saperlo, con il sistema di menu del G5 X II che ora imita la configurazione del sistema EOS DSLR, semplificando la navigazione, se si ha già familiarità, ma non è troppo difficile da affrontare.

Pocket-lintCanon PowerShot G5 X II immagine 7

Nonostante sia una fotocamera nel complesso più piccola, anche se non più sottile, in base alle nostre osservazioni, la Mark II introduce un obiettivo leggermente più lungo. Questa nuova ottica da 24-120 mm può catturare da f/1,8 al grandangolo e questo scende a un ancora impressionante f/2,8 dallestremità più lunga dello zoom, garantendo un sacco di controllo dellapertura e molta luce che possa entrare nella fotocamera per il meglio possibile controllo della qualità e della profondità di campo.

Cè anche un anello fisico e scattante attorno allobiettivo - anche se sembra un po plasticoso, è piuttosto soddisfacente e facile da usare - che può essere usato per controllare qualsiasi caratteristica, dallapertura, allISO, alla velocità dellotturatore e così via. A volte è un po troppo facile battere questo anello e fare una regolazione senza rendersene conto, tuttavia, poiché non è il più stretto dei fit.

I controlli fisici non finiscono qui, tuttavia, con una configurazione di quadranti impilati che fornisce una regolazione della compensazione dellesposizione, che abbiamo trovato davvero utile. Usiamo sempre Exp Comp durante le riprese e durante lo scouting del 5G in tutta Londra sulla nuova rete di Vodafone , abbiamo usato il G5 X II come fotocamera principale per il giorno, scattando unimmagine di piombo solida con grande profondità per quel pezzo, che ha richiesto anche un - Regolazione 0.7EV, fatta al volo.

Pocket-lintCanon PowerShot G5 X II immagine 2

Sul retro lo schermo LCD non è così versatile come lo era la fotocamera originale, poiché il meccanismo non ruota così liberamente, ma con un movimento di 180 gradi in alto e 45 gradi in basso copre la maggior parte delle basi. È progettato per essere facilmente estratto anche dalla fotocamera, facendo scivolare un pollice sulla tacca nella parte superiore del bordo dello schermo. In definitiva, questo "sacrificio" dello schermo è per mantenere un design della fotocamera più piccolo, quindi ha senso.

Abbiamo scoperto che portarlo a un livello di 90 gradi è stato davvero utile per raddrizzare i colpi per apparire al meglio. Inoltre, il nuovo design di una sorta di "labbro" nella parte superiore del bordo dello schermo lo rende super facile da estrarre: quella parte è davvero ben pensata.

Limplementazione del mirino è dove questa Canon va a caccia di Sony. Il mirino del Mark II si apre, ma dovrai quindi posizionare manualmente lelemento posteriore, proprio come fai con le fotocamere Sony.

Non sembra il più bello quando è fuori, ma non è questo il punto: Canon è riuscita a spremere la stessa intelligenza del mirino del modello originale in questo mirino a comparsa. Tutta quella parte esterna di prima ora vive allinterno della fotocamera. Impressionante, eh? È un pannello OLED con ampia risoluzione e aggiornamento e funziona piuttosto bene: è stato particolarmente utile giudicare le esposizioni in condizioni luminose, cosa non facile da fare su uno schermo.

Quando si tratta di messa a fuoco automatica, tuttavia, Canon ha mantenuto la panoramica piuttosto semplicistica di questo PowerShot: cè un punto "spot" (beh, è una piccola area di messa a fuoco, non proprio un punto) o unarea di messa a fuoco automatica più ampia. È un po troppo generalizzato e manca del tipo di profondità e dettaglio che i suoi concorrenti offrono con modalità puntuali, moltitudine di dimensioni dei punti personalizzabili e tracciamento ancora più complesso. Questa è la rovina di Canon, davvero: lautofocus potrebbe essere veloce, ma non è abbastanza dettagliato per ciò che è probabile che gli utenti avanzati desiderino.

Pocket-lintCanon PowerShot G5 X II rivedere le immagini immagine 3

Anche noi ci siamo lamentati a lungo di questa configurazione. In una fotocamera da £ 850 il sistema di messa a fuoco automatica dovrebbe, proprio come il sistema di menu, avvicinarsi agli standard EOS. Non stiamo dicendo che dovrebbe eliminare la mentalità inquadra e scatta, che dovrebbe essere ancora presente, ma Canon potrebbe facilmente creare un sistema più avanzato in una fotocamera come questa. Sony ci è riuscita, che è unarea in cui è molto più forte in confronto.

G5X Mark II: qualità dellimmagine

  • Nuovo sensore CMOS da 1 pollice da 20,1 MP
  • Costruzione impilata, non BSI
  • ISO 125 a 12.800 standard
  • Processore Digic 8
  • Da 4K a 30 fps

Sotto il cofano, il G5 X presenta un nuovissimo sensore CMOS da 1 pollice con un design a strati. Questo non è retroilluminato (BSI), è un passo avanti rispetto a quello, se vuoi, con una nuova costruzione che mantiene tutti i componenti lontani dai fotodiodi per un segnale ancora più pulito. Ciò, in teoria, significa unimmagine finale più pulita con meno rumore dellimmagine.

Il modello Mark II non aumenta la risoluzione rispetto al suo predecessore, vedi, è seduto in quello sweetspot da 20 megapixel e non sta giocando la corsa megapixel - che pensiamo possa essere solo una buona cosa in una fotocamera come questa.

Ci sono anche alcuni ovvi vantaggi per un sensore da 1 pollice. Innanzitutto, cè la profondità di campo. Con quellapertura di f/1.8 è possibile mettere a fuoco alcuni soggetti in primo piano, o quando si è completamente ingrandito (è vero, quindi a f/2.8), per ottenere quellaspetto di sfondo fuso. Abbiamo scattato alcuni panni ricoperti di vernice nella nostra prima sessione con la fotocamera per avere un buon esempio di ciò, anche se lautofocus ha cambiato idea su dove mettere a fuoco ogni volta, che, come abbiamo detto sopra, è lunica area in cui questa Canon potrebbe essere migliorato.

La qualità però è discreta. Anche a ISO 800 le ciocche di capelli del tessuto sono chiaramente visibili e il rumore dellimmagine non è un problema prevalente. Aumenta la sensibilità a ISO 6400 - come abbiamo fatto con alcuni tubetti di vernice, vedi sopra nella galleria a scorrimento - e la qualità impressiona ancora, con tutti i dettagli delle parole chiaramente e solo una leggera grana nelle aree dombra. Da un sensore da 1 pollice questa è roba impressionante.

La sensibilità può essere portata a ISO 6400, a cui abbiamo spinto la fotocamera (non va oltre ISO 1600 per impostazione predefinita) durante le riprese di una scultura al Barbican Centre. Guarda da vicino ed è chiaro vedere un po di grana in questo scatto, ma mostra che Canon non sta elaborando in modo drammatico il rumore dellimmagine e sta lasciando i dettagli presenti: è una qualità che non otterrai dalle fotocamere del telefono o dalle fotocamere con sensori.

Pocket-lintCanon PowerShot G5 X II rivedere le immagini immagine 11

Tuttavia, troviamo che il nuovo obiettivo non è il più nitido in assoluto quando viene spinto alla sua massima estensione (cè anche uno zoom digitale, ma abbiamo ignorato questo extra). Con il 5x al massimo, fotografando statue nel centro di Londra come esempio, e non cè lo stesso grado di "morso" che puoi trovare da altre fotocamere di fascia alta.

Inoltre, in un mondo in cui la gamma dinamica elevata (HDR) sta diventando sempre più prevalente, questo sembra mancare nellelaborazione Canon. I cieli esplodono come un esempio - e spesso non lo fanno negli scatti della fotocamera del telefono in questi giorni, tale è lelaborazione significativa - perché a Canon piace onorare la fotografia tradizionale, davvero, ma non tutti penseranno che sia il miglior risultato da avere per ogni colpo.

Pocket-lintCanon PowerShot G5 X II rivedere le immagini immagine 9

Canon ha anche aumentato la capacità di acquisizione video, con lacquisizione 4K UHD disponibile fino a 30 fps. Oppure puoi riprendere in Full HD (1080p) fino a 100/120 fps per lediting al rallentatore a metà tempo. Quindi questo è positivo.

Prime impressioni

La Canon PowerShot G5 X II non è una piccola rielaborazione del modello originale. No, questo tentativo di seconda generazione ha gli occhi chiaramente puntati sulla serie Sony RX100, dati le sue dimensioni ridotte e gli aspetti del design del mirino pop-up. Non è piccolo come la Sony RX100 VI, attenzione, ma è più economico di poche centinaia di sterline.

Canon mostra la sua potenza in termini di qualità dellimmagine, scatto a raffica, video 4K e altre caratteristiche simili, ma lautofocus, sebbene veloce, non ha la complessità dei suoi concorrenti. La Sony RX100 VI, ad esempio, ha un sistema di messa a fuoco automatica a tracciamento iperveloce, mentre la Canon si affida alla configurazione PowerShot a denti lunghi. Va bene, è veloce, ma è una fotocamera più compatta e uno strumento meno complesso rispetto a dove potrebbe essere.

Nel complesso, il Mark II G5 X ha reinventato la proposta della serie, che è un forte passo avanti, ma non porta le modalità di messa a fuoco automatica allo stato di nuova generazione e alcuni dettagli mancano quando è completamente esteso sono i suoi svantaggi. Detto questo, il suo prezzo richiesto di £ 850 è di circa £ 300 in meno rispetto alla Sony RX100 VI, quindi è davvero una scelta di ciò che conta di più per te. Canon ha portato la battaglia a Sony.

Considera anche

Pocket-lintImmagine recensione Sony Cyber-shot RX100 VI 1

Sony Cyber-shot RX100 VI

squirrel_widget_145815

La serie di sensori da 1 pollice originale era lRX100. Ha attraversato tutti i tipi di sviluppi, ma poiché è avanti di generazioni nel suo ciclo di produzione, anche il suo set di funzionalità è complessivamente più forte. Il modello Mark 6 offre uneccezionale messa a fuoco automatica e una solida qualità dellimmagine. È piuttosto costoso, tuttavia, il che farà esitare un po allidea di acquistarne uno.

Scritto da Mike Lowe.