Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Il cambiamento è una di quelle cose su cui molti prosperano, ma di cui molti sono preoccupati. Canon EOS R è incentrata sul cambiamento: la prima fotocamera mirrorless full frame dellazienda incorpora un nuovo innesto dellobiettivo (chiamato RF), un nuovo layout e metodi di lavoro, ma ha più di un cenno alla tradizione Canon al suo interno.

Quando Canonon ha annunciato la telecamera nel 2018, abbiamo trascorso una giornata a girare quella che possiamo solo essere descritta come la produzione teatrale interattiva e dal vivo più stravagante ma fuori dal mondo. Come essere su un set cinematografico ambientato nel futuro, oltre 100 giornalisti e fotografi internazionali hanno avuto libero sfogo per esplorare il sito mentre gli attori lavoravano attraverso la trama in tempo reale. Da allora, abbiamo prestato la fotocamera per ottenere un apprezzamento più nel mondo reale per questa fotocamera.

Quindi la visione del futuro full frame di Canon è un cambiamento in meglio o un passo troppo lontano? Con Nikon , Panasonic e altri ora nello spazio full-frame, è un gioco difficile da sostenere.

Design: nuove lenti, nuovo layout

  • Attacco per obiettivo EOS RF
  • Adattatore EF-RF incluso nella confezione
  • Barra M-Fn programmabile dallutente e pulsanti personalizzabili

Per prima cosa: quel nuovo attacco per obiettivo RF. Questa gamma di obiettivi è arrivata con quattro ottiche sin dal primo giorno, tutte pensate per gli utenti di fascia alta. Il 50mm f/1.2, ad esempio, costa £ 2.350, il che lo rende lo stesso prezzo del corpo della fotocamera. Dal giorno del lancio, la gamma è più che raddoppiata in poco più di un anno, il che dimostra quanto Canon sia dedicata a questa nuova montatura.

Pocket-lintCanon EOS R recensione immagine 6

Parte del punto in cui EOS R ha un nuovo innesto dellobiettivo è la distanza inferiore della flangia (è 20 mm tra la parte posteriore dellobiettivo e il sensore) che consente di creare obiettivi più piccoli dei loro equivalenti DSLR (innesto EF). Eppure gli obiettivi RF da 28-70 mm f/2 e 50 mm f/1.2 sono ottiche enormi. Quindi non acquistare EOS R se stai cercando un sistema ultra ordinato e portatile; è una configurazione full frame e sembra davvero che sia così.

Detto questo, la EOS R è più piccola di una DSLR come la 5D Mark IV , ad esempio, quindi il layout del sistema mirrorless è cambiato per adattarsi al suo ingombro ridotto. Il che porta alcune idee intelligenti insieme ad alcune leggermente faticose. Vedi, il cambiamento è buono e cattivo allo stesso tempo, eh?

Il principale delle aggiunte della R è quella che viene chiamata M-Fn Bar, una barra touch-touch sinistra/destra sul retro che non è un set di pulsanti cliccabili, ma soprattutto un sensore. È completamente programmabile, quindi puoi alternare, ad esempio, la sensibilità ISO, i tipi di area AF, il bilanciamento del bianco e così via. Il problema è che è necessario toccarlo per attivarlo, quindi tenerlo premuto prima che si attivi completamente. Il che è semplicemente sciocco: pensiamo che debba essere personalizzabile su quanto dovrebbe essere reattivo, poiché molti utenti lo lascerebbero sempre attivo per una rapida regolazione di impostazioni importanti. Dai con una mano, prendi con laltra.

Successivamente, EOS R ha un display superiore (che può essere illuminato per luso al buio), che presenta le informazioni di scatto più diffuse, ma che è molto più piccolo del suo equivalente 5D IV. Piccolo non significa che sia cattivo, tuttavia, poiché abbiamo scoperto che questo pannello è utile per una rapida occhiata.

Il problema più grande è la relazione tra questo pannello del display superiore e i pulsanti modalità e M-Fn. A causa della limitazione di spazio, i soliti WB/metering, driveAF, exp comp/ISO vengono tutti spostati su quel singolo pulsante M-Fn, quindi i quadranti anteriore e posteriore sono lì per ruotare attraverso tali impostazioni. Il che significa molto scrolling e meno immediatezza. La barra M-Fn va in qualche modo a contrastare questo, ma non è ancora particolarmente veloce selezionare una nuova modalità e regolare lesposizione.

Pocket-lintCanon EOS R recensione immagine 7

In definitiva, lutilizzo di EOS R sarà una curva di apprendimento se sei un fedele utente Canon DSLR. Troverai molto da amare sul potenziale della sua personalizzazione: anche un sacco di pulsanti possono essere personalizzati, inoltre gli obiettivi sono dotati di anelli di controllo programmabili per regolare le impostazioni, ma dovrai dormire a letto, prenderti il tuo tempo, e imposta tutto come preferisci.

Prestazione

  • Mirino elettronico OLED (EVF) da 0,5 pollici integrato, 3,69 m di punti, ingrandimento 0,76x
  • LCD touchscreen da 3,15 pollici, 2,1 m di punti, ad angolazione variabile
  • La messa a fuoco automatica funziona a -6 EV per lacquisizione al buio
  • La messa a fuoco automatica di 0,05 secondi è super veloce
  • 5.655 posizioni di messa a fuoco automatica
  • 8fps burst massimo

Essendo una fotocamera mirrorless significa che EOS R è completamente digitale, quindi nessun mirino ottico da trovare qui. Al suo posto cè un mirino elettronico integrato che è tra i migliori sul mercato ( darà una marcia in più al Panasonic G9 ), che offre una visione massiccia e unalta risoluzione senza problemi di ritardo anche in condizioni di scarsa illuminazione .

Pocket-lintCanon EOS R recensione immagine 11

Essere mirrorless significa anche che EOS R funziona allo stesso modo sia utilizzando il mirino che lo schermo posteriore. E quello schermo posteriore non è solo grande e risoluto, è costruito su una staffa ad angolazione variabile, che lo rende estremamente utile per il lavoro a livello della vita, sopra la testa e video. Siamo così abituati a montare schermi LCD nelle fotocamere mirrorless ora – qualcosa che manca a così tante fotocamere DSLR – che la sua presenza in EOS R sembra essenziale.

Quando si tratta di messa a fuoco automatica, ci siamo spesso lamentati del fatto che la linea mirrorless EOS M di Canon fosse troppo semplicistica. EOS R è completamente diversa, con un gran numero di aree di messa a fuoco: cè Face Detection e Tracking AF; AF a 1 punto; Espandi Area AF; e Zona AF. In combinazione con la barra M-Fn e il touchscreen è facile passare da una allaltra e utilizzare una qualsiasi delle 5.655 posizioni sullo schermo (letteralmente lo schermo intero, da bordo a bordo, dallalto verso il basso).

Pocket-lintCanon EOS R esamina le immagini dallimmagine della fotocamera 9

Sopra: ISO 100, f/1.4, 1/250 sec

Detto questo, lopzione di dimensione dellarea AF piccola/grande di EOS R è limitante, poiché abbiamo riscontrato che una messa a fuoco di precisione non era corretta. Quando si scatta con un obiettivo f/1.2 in condizioni di scarsa illuminazione, la profondità di campo è così ridotta che è facile che le cose cadano fuori fuoco, quindi una maggiore precisione sarebbe ottima, come loverride manuale con lingrandimento sullo schermo. Questo è tanto lerrore e labilità dellutente quanto qualcosa che Canon potrebbe aiutare a migliorare.

Nel complesso siamo rimasti molto colpiti dallautofocus. È veloce, abilitato al tocco e funziona fino a -6 EV, che è così scuro che faresti fatica a vedere a occhio. E avendo scattato in una varietà di situazioni in cui EOS R ha portato le immagini fuori dallombra, è abbastanza incredibile quello che sarai in grado di riprendere (specialmente con il 50 mm f/1.2, dobbiamo dire).

Pocket-lintCanon EOS R rivedere le immagini dallimmagine della fotocamera 7

Sopra: ISO 250, f/2.0, 1/30 di secondo

Luso di Dual Pixel AF come sistema di messa a fuoco automatica di EOS R era inevitabile. È encomiabile, anche se non può eguagliare una reflex digitale Canon di primordine quando si tratta di messa a fuoco automatica continua. Questa è unarea in cui dubitiamo che i professionisti del tiro sportivo vorranno prendere la R. Fatta eccezione per gli snapper da golf e tennis, perché lopzione di un otturatore elettronico silenzioso può sicuramente essere un vantaggio.

Qualità dellimmagine e video

  • Sensore CMOS full frame da 30 megapixel
  • Sensibilità ISO 100-40.000
  • Video 4K, uscita HDMI

Nelle giuste condizioni, con le giuste impostazioni, la qualità delloutput di EOS R è a dir poco eccezionale.

Ci è voluto un bel po di tempo per abituarci al layout e alla configurazione della fotocamera, tuttavia, poiché la riduzione dello sfarfallio ha annullato la nostra capacità di scattare in modalità burst, mentre non riuscendo a impostare una velocità minima dellotturatore (che è possibile allinterno delle impostazioni) ha visto un il numero dei nostri scatti presenta alcune sfocature da movimento.

Sopra: ISO 800, f/2,5, 1/30 di secondo

Un sensore full frame con questa risoluzione di 30 milioni di pixel è ovviamente a rischio di sfocatura a causa della stretta di mano e del movimento del soggetto, quindi assicurati che le velocità dellotturatore siano aumentate oltre la norma. Soprattutto quando cè così tanta risoluzione in offerta, come mostrato chiaramente negli scatti con sensibilità ISO inferiori qui (come il giovane ragazzo con le sopracciglia appiccicose più in alto nella pagina).

Detto questo, con mano e soggetto fermi, siamo stati in grado di scattare ritratti in condizioni di scarsa illuminazione con solo lilluminazione ambientale a 1/30 di secondo, ISO 800, f/2.5. Dai unocchiata al nostro amico Android qualche paragrafo più in basso.

Non così alta risoluzione significa che non puoi avere unalta sensibilità ISO. Per impostazione predefinita, EOS R opera da ISO 100 a ISO 12.800, ma questo può essere portato a 40.000. Abbiamo massimizzato lambientazione per girare un atto di cerchio aereo, che era controluce e si muoveva in condizioni estremamente buie. Certo, non useremmo linquadratura su larga scala, ma la fotocamera ha gestito le condizioni in modo ammirevole tutto considerato.

Pocket-lintCanon EOS R esamina le immagini dallimmagine della fotocamera 15

Sopra: ISO 40.000, f/2.0, 1/640 di secondo

Le migliori fotocamere DSLR 2022: tutte le migliori fotocamere con obiettivi intercambiabili disponibili per l'acquisto oggi

Sul fronte video, Canon ha chiaramente nel mirino Sony, poiché EOS R offre acquisizione 4K con uscita HDMI pulita e Canon Log per un flusso di lavoro di livello professionale. O semplicemente cattura allinterno della fotocamera, anche se con un solo slot per schede SD (maledetto) potresti finire per riempire quella scheda piuttosto rapidamente.

Prime impressioni

Canon EOS R non è solo una versione mirrorless della reflex digitale 5D Mark IV. No, questa mirrorless full-frame è un importante punto di svolta per Canon, poiché incarna sia il rischio che la ricompensa in un prodotto molto capace ed encomiabile.

La capacità di mettere a fuoco quasi al buio, il potenziale per una qualità dellimmagine eccezionale, il trattamento video 4K completo per sfidare la gamma Cinema di Canon e dove la nuova linea di obiettivi RF potrebbe prendere le cose: il 50 mm f/1.2 potrebbe essere costoso, ma è eccezionale da quello che abbiamo visto – sono tutti punti eccitanti.

Tuttavia, EOS R non è sempre perfetta. Gli attuali utenti di DSLR Canon potrebbero trovare il nuovo layout e le impostazioni nascoste un po difficili da padroneggiare dallinizio, mentre lautofocus trarrebbe vantaggio da una maggiore precisione, inoltre il monitoraggio continuo dellautofocus non può superare una DSLR Canon di primordine a nostro avviso. Lofferta di 30 megapixel aumenta solo la possibilità di sfocatura dellimmagine. Anche la versione di secondo livello di Canon, la RP, è un modello di fascia bassa volto a offrire una maggiore semplicità: quando pensiamo che ciò che Canon deve fare è andare a testa alta contro Nikon e rilasciare invece una R di fascia alta (una Rx o qualcosa).

Nel complesso, Canon EOS R pone le orme delle fondamenta future di Canon. Se gli ingegneri dellazienda riusciranno a fornire una migliore risoluzione ottica da questo sistema di obiettivi, allora, tra 30 anni, ricorderemo questa fotocamera di punta. Certo, cè spazio per miglioramenti in termini operativi ed è tutto molto costoso, ma EOS R sembra un prodotto importante, solo non proprio un primo esempio perfetto.

Considera anche

Pocket-lintNikon Z6 recensione immagine 1

Nikon Z6

squirrel_widget_147435

Avendo strappato il proprio libro di regole su cosa significasse mirrorless, il modello full frame di Nikon è straordinariamente buono. Non spaventa lombra delle fotocamere DSLR dellazienda, anzi è alla pari con loro, segnando così una nuova era per questo marchio, qualcosa su cui Canon sembra essere stata un po più timida.

Scritto da Mike Lowe.