Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Con le compatte economiche più o meno eliminate dalla fotocamera del telefono in continua evoluzione, le fotocamere dedicate svolgono un ruolo molto diverso in questi giorni. E poiché non tutti vogliono trascinarsi dietro un grosso grumo, le fotocamere mirrorless e DSLR semplicemente non sono sempre adatte a tutti i fotografi.

Ed è qui che entra in gioco la Canon G1 X Mark III: questa compatta di piccole dimensioni - che è molto più piccola del modello MkII - ha al centro quello che è noto come un sensore APS-C, che ha le stesse dimensioni e quindi qualità come troverai nelle fotocamere reflex digitali Canon. Il che è un po difficile da credere, visto quanto è piccola la fotocamera.

Il che ci ha dato unidea: perché non mollare la solita reflex digitale per una settimana e scattare invece tutto con la G1 X MkIII? Ciò ha significato un sacco di scatti di prodotti, sia allinterno che allesterno, insieme ad alcune fotografie casuali durante un lungo weekend in campagna. Lultimo G1 X può davvero sostituire una fotocamera DSLR o ci sono troppi compromessi?

Cosha di speciale la Canon G1X 3?

  • Corpo in scala ridotta: 115,0 x 77,9 x 51,4 mm; 398 g
  • Touchscreen LCD ad angolazione variabile da 3 pollici e 1,04 m
  • Mirino elettronico (EVF) integrato da 0,39 pollici e 2,36 m di punti
  • Quadrante di controllo anteriore (apertura); quadrante comp exp; controlli manuali completi; hotshoe
  • Costruzione a prova di polvere e gocciolamento

Come puoi vedere dalle nostre foto in mano, il G1 X III è una fotocamera di piccole dimensioni, almeno in proporzione alla scala del sensore allinterno. Il modello precedente aveva un sensore più piccolo (1,5 pollici), ma nel complesso si trattava di una fotocamera molto più grande. Parliamo di progressi, eh?

Apparentemente non manca nulla nemmeno al setup del MkIII. Con un touchscreen ad angolazione variabile e un mirino elettronico integrato, lutilizzo della fotocamera non è a un milione di miglia di distanza da una mini fotocamera mirrorless o DSLR. Solo tu non puoi scambiare lobiettivo, ovviamente.

Lo schermo ad angolazione variabile ci è sembrato particolarmente utile per il lavoro a livello della vita, o quando si ripone la fotocamera e si ruota lo schermo su se stesso per evitare graffi. È anche un touchscreen, che semplifica il lavoro di sfrecciare attraverso il sistema di menu rapido per effettuare le regolazioni delle impostazioni o per la messa a fuoco automatica.

Cè anche una funzione di messa a fuoco automatica Touch & Drag, il che significa che puoi premere locchio contro il mirino e usare un dito sullo schermo per spostare rapidamente il punto di messa a fuoco automatica. Grazie alla funzione di angolazione variabile dello schermo, è potenzialmente utile quando lo schermo sporge di lato (beh, purché tu abbia locchio destro). Tuttavia, quando lo schermo è nella sua posizione standard contro la fotocamera, abbiamo scoperto che il nostro viso/naso sposterebbe il punto di messa a fuoco troppo facilmente.

Per quanto riguarda la fotocamera, la qualità costruttiva del G1 X III non è seconda a nessuno. Ci piace particolarmente che Canon abbia evitato la plastica dallaspetto economico utilizzata su molte delle sue fotocamere DSLR, optando per una finitura in metallo che trasuda una maggiore qualità visiva e fisica. Non è nemmeno troppo pesante nel complesso, con meno di 400 g, mentre la finitura significa protezione dalla polvere e dal gocciolamento per evitare che gli elementi naturali causino danni.

Come per altre fotocamere compatte di fascia alta, la G1 X III è dotata di un selettore di modalità, un selettore di compensazione dellesposizione separato e un anello di controllo anteriore. La compensazione dellesposizione che abbiamo utilizzato costantemente, che è super utile quando si riprendono soggetti scuri/chiari su sfondi opposti. Lanello di controllo anteriore - che, in modalità priorità diaframmi, funge da controllo dellapertura - è un po troppo incastonato contro limpugnatura, che abbiamo riscontrato rende un po troppo spesso le modifiche accidentali.

G1X MkIII: Limiti dellobiettivo

  • Obiettivo equivalente 24-72 mm f/2.8-5.6 (zoom 3x)
  • Anello di controllo dellobiettivo e interruttore dello zoom

Per quanto buona sia la costruzione e il funzionamento, tuttavia, lobiettivo è, in una certa misura, il punto debole del G1 X Mark 3. Non è che la qualità sia discutibile, è che lapertura massima, ovvero lapertura dellobiettivo che lascia entrare la luce per esporre il sensore, è in qualche modo limitata quando è estesa.

Pocket-lintImmagine recensione Canon PowerShot G1 X Mark III 3

Con il suo angolo più ampio di 24 mm offre unapertura f/2,8, il che significa che può entrare molta luce, utile per mantenere basse le impostazioni di sensibilità quando non cè molta luce. Tutto bene lì, allora.

È quando si estende lobiettivo attraverso lo zoom che lapertura scende a f/5.6 con lequivalente di 72 mm. Ciò significa che molta meno luce raggiunge il sensore, il che spesso significa aumentare la sensibilità ISO per ottenere la giusta esposizione. Stavamo scattando alcune foto allaperto di statue e questo significava dover aumentare la sensibilità a ISO 1600 per ottenere una velocità dellotturatore abbastanza veloce per una foto nitida.

Qualsiasi fotocamera su piccola scala e con sensore di grandi dimensioni soddisferà tale compromesso, in realtà, quindi se queste limitazioni limiteranno il tuo tipo di ripresa influenzerà se lultima G1 X III è la fotocamera per te.

Pocket-lintImmagine recensione Canon PowerShot G1 X Mark III 6

Vorremmo anche che lobiettivo si muovesse attraverso la sua lunghezza focale disponibile a una maggiore velocità. Utilizzando lanello di controllo dellobiettivo singolo - la G1 X III non ha anelli per due obiettivi come alcune precedenti fotocamere Canon - lo zoom sottile può essere utile per regolazioni più piccole, ma lo zoom a levetta sulla fotocamera dovrebbe essere più veloce nel saltare tra le focali chiave lunghezze.

Come si comporta la Canon G1 X Mk3?

  • Autofocus Dual Pixel AF (pixel a rilevamento di fase integrati nel sensore)
  • La stabilizzazione dellimmagine Dual Sensing (IS) utilizza giroscopio e sensore
  • Scatto a raffica a 9 fps / 7 fps con messa a fuoco automatica continua
  • Filtro a densità neutra (ND) integrato
  • Wi-Fi, Bluetooth e NFC

A parte lo zoom dellobiettivo leggermente lento, la G1 X Mark III è veloce nel funzionamento. Questo grazie a Dual Pixel AF, il che significa che il sensore ha pixel a rilevamento di fase sulla superficie per una messa a fuoco automatica migliorata. È la stessa caratteristica che appare nella linea di reflex digitali Canon, quando si utilizzano tali fotocamere nella modalità di anteprima dal vivo, e funziona abbastanza bene.

Pocket-lintImmagine campione Canon G1 X III 3

Di conseguenza questo G1 X è abbastanza scattante e in grado di agganciarsi ai soggetti. Tuttavia, non è super veloce come la forma di utilizzo attraverso il mirino di una reflex digitale Canon, quindi non aspettarti quel livello di precisione.

Come per tutte le compatte Canon, questo significa anche una semplificazione dei tipi di messa a fuoco disponibili. Aspettati lauto con rilevamento del volto, touch-to-focus o selezione individuale delle 45 aree disponibili. È decente come le compatte, ma a questo prezzo vorremmo vedere modalità di messa a fuoco automatica molto più complesse, come unopzione precisa, come quella che otterrai con le fotocamere serie G di Panasonic. Questo è stato un problema per alcune delle nostre fotografie di prodotto: abbiamo dovuto scattare e rifare il Microsoft Surface Book 2 , ad esempio, a causa dellampia area di messa a fuoco che ha scelto di mettere a fuoco dietro il punto in cui lavevamo posizionato.

Anche la messa a fuoco ravvicinata è limitata. Dovrai selezionare manualmente la modalità macro, come è necessario con le fotocamere compatte Canon, ma anche in questo caso la distanza minima di messa a fuoco di 35 cm dallobiettivo alla massima estensione non è esattamente macro. Ancora una volta, cè da aspettarselo con un grande sensore compatto.

Pocket-lintCanon PowerShot G1 X Mark III beta immagini campione immagine 11

Per contrastare il movimento, la G1 X MkIII è dotata di stabilizzazione dellimmagine Dual Sensing, il che significa che la fotocamera utilizza un giroscopio nellobiettivo per fornire informazioni al sensore per unelaborazione ottimizzata. Non cè una grande quantità di dati sulle specifiche del Dual Sensing IS, ma avendo scattato a mano libera a 1/15 di secondo in condizioni di oscurità, dimostra sicuramente il suo valore nel mantenere le cose nitide.

Se stai cercando funzionalità di scatto a raffica, è disponibile una modalità burst a sette fotogrammi al secondo (7 fps) con messa a fuoco automatica continua, che aumenta a 9 fps se si fissa la messa a fuoco. È piuttosto alto a questo livello, anche se lautofocus continuo con Dual Pixel AF non è del tutto perfetto a nostro avviso. Ancora una volta, non è di livello DSLR.

Altre caratteristiche includono un filtro fisico a densità neutra incorporato, che può essere impostato per posizionarsi automaticamente allinterno dellobiettivo, insieme a Wi-Fi, Bluetooth (più NFC) per la condivisione rapida di file tramite lapp per smartphone. Cè anche un maggiore controllo tramite lapp, che aggiunge il controllo della messa a fuoco automatica tramite Wi-Fi.

Pocket-lintCanon PowerShot G1 X Mark III beta immagini campione immagine 3

Se hai intenzione di sfruttare tali funzionalità, non aspettarti che la batteria duri per unetà, non che la piccola batteria agli ioni di litio allinterno sia particolarmente duratura. Con 125 colpi sparati eravamo a circa un terzo di energia rimanente, quindi la quotazione di 200 colpi per carica sembra credibile. Potresti voler prendere una batteria di riserva, il che spingerà ulteriormente quel prezzo già alto.

Un sensore APS-C significa una qualità dellimmagine simile a una reflex digitale?

  • Sensore da 24,2 megapixel formato APS-C
  • Processore Digic 7, sensibilità ISO 100-25.600
  • Video 1080p (con Dual IS disponibile)

In termini di qualità, Canon punta a G1 X III per fornire gli stessi risultati che otterresti da EOS 80D . Date le giuste condizioni, i risultati tra i due sono vicini, ma la DSLR ha un potenziale molto maggiore grazie agli obiettivi intercambiabili, che possono evitare il "tetto di apertura" di cui soffre la G1 X III.

Detto questo, anche con lapertura che aumenta la sensibilità ISO, gli scatti a ISO 6400 utilizzando una fotocamera di pre-produzione trasudavano ancora molti dettagli, colore e chiarezza grazie alle grandi dimensioni del sensore. Abbiamo ripreso la grafica colorata di un flipper retrò e il risultato è stato un passo oltre quello che ci aspettavamo, che è la bellezza di un sensore così grande. Con la fotocamera di produzione finale in mano, le riprese di un laptop per la revisione a ISO 2000 hanno mostrato ampi dettagli per essere utilizzati a schermo intero.

Un tale sensore significa anche un maggiore controllo potenziale sulla profondità di campo ridotta. Riprendere statue di cani di pietra, con una messa a fuoco critica, ha davvero separato gli occhi dal naso, il che è un controllo maggiore di quello offerto da una fotocamera compatta di dimensioni inferiori. Tuttavia, come abbiamo sottolineato in precedenza, la messa a fuoco macro ravvicinata è in qualche modo limitata e non siamo stati in grado di ottenere risultati estremamente nitidi avendo in mano la fotocamera di produzione finale.

Nella fascia più alta della gamma di sensibilità è disponibile ISO 25.600, che non è la cancellazione che potrebbe sembrare. I dettagli sono molto più "moschiosi" a questo punto, ma lo scatto da libreria che abbiamo catturato ha comunque assegnato abbastanza dettagli ai dorsi dei titoli per renderli leggibili.

Nel complesso, quindi, la qualità dellimmagine è il punto forte del G1 X III. Lapertura limitata ha un potenziale effetto a catena che potrebbe richiedere impostazioni di apertura più elevate, ma data la scala di questo sensore, essere costretti ad aumentare la sensibilità ISO non è sempre così grave come potrebbe sembrare.

Sul fronte video, è lacquisizione a 1080p, che può utilizzare il Dual Sensing IS per una migliore stabilizzazione. Non cè il 4K, ma non è qualcosa che ci aspettiamo di vedere al di fuori della gamma video professionale di Canon, come nel caso di tutte le sue attuali fotocamere.

Le migliori fotocamere DSLR 2022: tutte le migliori fotocamere con obiettivi intercambiabili disponibili per l'acquisto oggi

Prime impressioni

Nel mondo delle fotocamere compatte è raro trovarne una con un sensore grande come un APS-C - cè la Nikon Coolpix A del 2013, mai più seguita, o la più recente Ricoh GR - e, fino a questo terzo -gen Canon ha alzato la testa, non ce nè mai stata una con un obiettivo zoom. Questo di per sé rende la G1 X III una fotocamera pietra miliare. E molto capace quando si tratta di qualità dellimmagine.

Allo stesso tempo, è anche una fotocamera un po limitata. La limitazione dellapertura dellobiettivo equivalente 24-72 mm f/2.8-5.6 può essere un po un problema, la durata della batteria è limitata, mentre lautofocus è veloce ma abbastanza semplice e potrebbe funzionare con alcune modalità più complesse e capaci - basta guardare alla Sony RX100 V per vedere quanto può essere immenso lautofocus in una compatta.

Poi cè il prezzo. A £ 1.149, laspirante sostituzione della DSLR è altrettanto costosa di una fotocamera DSLR. La sua piccola scala lo giustificherà per gli appassionati acquirenti alla ricerca di una seconda fotocamera, ma per la maggior parte è improbabile che la natura più versatile di una DSLR renda la G1 X III una realtà.

La Canon PowerShot G1 X Mark III ha sostituito con successo la nostra reflex digitale da una settimana, quindi è più che allaltezza del compito. Ma non lo ha fatto in modo simile, il che la rende una buona fotocamera piuttosto che eccezionale. Alcuni lo adoreranno, altri faranno fatica a trovare una giustificazione per lacquisto.

Considera anche

Pocket-lintSony rx100 v recensione immagine 1

Sony Cyber-shot RX100 V

Il suo sensore potrebbe non essere grande come il Canon, ma se sei felice di spendere una grossa somma di denaro su una compatta, la statura più piccola della Sony e limpressionante sistema di messa a fuoco automatica gli conferiscono un notevole appeal.

Leggi la recensione completa: Sony RX100 V

Scritto da Mike Lowe.