Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Quando si tratta di fotocamere con obiettivi intercambiabili incentrate sul video, non c'è niente di meglio della serie Lumix GH di Panasonic. E per il 2022 ha un nuovo campione in cima alla sua formazione: il GH6.

Il fatto è che il GH6 arriva solo una manciata di mesi dopo il precedente modello GH5 Mark II, quindi in che cosa differiscono esattamente i due e quale ha più senso acquistare per il tuo particolare flusso di lavoro?

-

squirrel_widget_6602366

Design

  • Entrambe le fotocamere: mirino OLED da 3,68 m di punti
  • Entrambi: schermo LCD ad angolazione variabile da 3,0 pollici e 1,84 m di punti
  • Entrambi: design in lega di magnesio resistente a polvere e schizzi
  • GH5 M2: 89,1 x 138,5 x 87,4 mm / 727 g
  • GH6: 100,3 x 138,4 x 99,6 mm / 823 g
  • GH5 M2: 2 slot per schede SD
  • GH6: 1x CFExpress (Tipo B), 1x SD

Poiché entrambe le fotocamere sono costruite attorno al sistema Micro Quattro Terzi, nessuna delle due è particolarmente grande. Lo stesso si può dire anche degli obiettivi, soprattutto se confrontati con i sistemi rivali su larga scala di Sony e Canon.

Detto questo, il GH6 è il più grande della serie fino ad oggi, espandendosi oltre le dimensioni del GH5 M2 per ospitare una ventola interna per il raffreddamento. La ventola e le prese d'aria visibili del GH6 sono necessarie per facilitare la sua registrazione illimitata e garantire che il sensore non si surriscaldi (un problema noto per le fotocamere Sony). Il GH5 M2 offre anche la registrazione illimitata, ma le sue opzioni di registrazione non sono di fascia alta.

A parte le diverse dimensioni del corpo macchina, i controlli delle due fotocamere sono per il resto abbastanza simili. Tuttavia, la GH6 aggiunge un pulsante di registrazione filmato secondario nella parte anteriore della fotocamera, oltre a un interruttore di blocco in alto per evitare regolazioni accidentali.

Entrambi i corpi sono resistenti agli schizzi e alla polvere, sono dotati dello stesso schermo LCD ad angolazione variabile da 3 pollici e del mirino OLED integrato, quindi non c'è nessun salto in termini di risoluzione o dimensioni a questo proposito.

Apri il cassetto delle schede nascosto e il GH6 ha un altro grande punto di differenza: ospita uno slot SD e uno slot CFExpress (Tipo B), mentre il GH5 M2 ha invece due slot per schede SD. Questa è una differenza importante, poiché solo CFE può registrare i codec di compressione e i bitrate di fascia alta offerti dal GH6 (qualcosa che non è un problema del genere per GH5 M2, anche se avrai bisogno di una scheda SD UHS decente).

Sensore

  • GH5 M2: Live MOS da 20 megapixel, gamma dinamica a 12 stop in V-Log L
  • GH6: MOS Live da 25 MP, 13 stop con Dynamic Range Boost in V-Log L
  • Entrambe le fotocamere: dimensioni del sensore Micro Quattro Terzi e sistema di montaggio dell'obiettivo

Il GH6 porta anche un nuovissimo sensore sul tavolo, aumentando la risoluzione di circa il 25% rispetto al precedente GH5 M2. Ciò, ovviamente, significa immagini fisse a risoluzione più elevata se si utilizza questa fotocamera principalmente per tale scopo (sebbene, per motivi fiscali, nessuno di questi modelli GH sia classificato come una fotocamera per foto, la funzionalità di registrazione illimitata provvede a questo) .

Il nuovissimo sensore porta con sé un maggiore potenziale di gamma dinamica, con una nuova opzione Dynamic Range Boost che fornisce fino a 13 stop dichiarati (uno in più rispetto ai 12 del GH5 M2). Questo darà un sacco di margine nella modifica. Anche V-Log L è installato di serie, proprio come nel GH5 M2, ma vale la pena sottolineare questo dato che mancava nel GH5 originale di anni prima (dove era un aggiornamento software a pagamento).

Con Dynamic Range Boost attivo, GH6 utilizza la parte superiore della sensibilità ISO in una lettura a doppio guadagno (non è la stessa cosa del doppio ISO nativo, però). Questo è da ISO 800 nello scatto normale o da ISO 2000 nell'acquisizione HLG e V-Log, consentendo l'imaging composito per una gamma più ampia ad alta qualità.

Registrazione

  • Risoluzione massima GH5 M2: 4K 50/60p a 4:2:0 LongGOP a 10 bit
  • Risoluzione massima GH6: 5.7K 50/60p a 4:2:0 10 bit
  • Frame rate massimo a 4K: GH5 M2 60p / GH6 120p
  • Frame rate massimo a 1080p: GH5 M2 180fps / GH6 300fps
  • Entrambe le fotocamere: tempo di registrazione illimitato (qualsiasi impostazione)
  • Entrambi: solo MOV e MP4 / GH6: Apple ProRes

Ma la vera ragione soprattutto per cui vorrai il GH6 invece del GH5 M2 è la sua maggiore capacità di registrazione. Offre più opzioni di risoluzione (fino a 5,7K), un maggiore potenziale di bitrate e più tipi di compressione, incluso, soprattutto, Apple ProRes (motivo per cui lo slot per schede CFE è essenziale).

Il GH5 M2 non è esattamente scadente per quanto riguarda le sue opzioni, ma non otterrai 5.7K a 50/60fps e non otterrai ProRes. Avrai un tempo di registrazione illimitato, qualunque sia la tua scelta, quindi se non hai bisogno di spazio aggiuntivo per il grading o la risoluzione estesa, il 4K di GH5 M2 sarà perfetto per le tue esigenze.

Ci sono mille opzioni di registrazione da entrambe le fotocamere, che coprono una vasta gamma di risoluzioni - da Anamorfico a Cinema 4K (C4K) e 4K a Full HD (1080p) - con il GH6 che offre sempre un po' di più in modalità equivalente. Se stai riprendendo 4K, ad esempio, l'output 4:2:0 della GH5 M2 sulla scheda è forte, ma la GH6 soddisferà 4:2:2 sulla scheda.

C'è anche un'uscita HDMI su entrambe le fotocamere, che consente la registrazione simultanea su entrambe le schede e tramite HDMI. Tuttavia, poiché il GH6 ha un bitrate interno più elevato (Panasonic ci dice che raggiunge il picco a 1903 Mbps) hai quella qualità eccellente disponibile per l'acquisizione dall'esterno alla fotocamera. Ancora una volta, se non hai bisogno di velocità dati ultra-alte nei tuoi file, GH5 M2 ti farà benissimo.

In un futuro aggiornamento, il GH6 aggiungerà anche la registrazione SSD tramite l'uscita USB-C, ci dice Panasonic. In effetti, il GH6 promette un sacco di aggiornamenti futuri, tra cui:

  • DC1 4K Apple ProRes
  • FHD Apple ProRes
  • Registrazione diretta USB-SSD
  • Uscita HDMI 4K 120p (solo tramite HDMI 2.1)
  • Uscita video HDMI 4K 120p Raw su ATOMOS Ninja V+

Per quanto tempo dovrai aspettare che ognuno di questi appaia in un aggiornamento del firmware che non sappiamo però. Peccato che non siano presenti il primo giorno, poiché sospettiamo che alcuni professionisti saranno particolarmente interessati a determinati dettagli in quell'elenco.

Audio, monitoraggio

  • Entrambe le fotocamere: porta microfono da 3,5 mm, uscita cuffie da 3,5 mm
    • GH5 M2: 48 kHz/16 bit // GH6: 96 kHz/24 bit
    • GH5 M2: 96 kHz/24 bit tramite accessorio DMW-XLR1 XLR
    • GH6: audio a 4 canali 48 kHz/24 bit (solo tramite XLR1)
  • Entrambe le fotocamere: uscita HDMI

Oltre all'uscita HDMI, c'è anche una coppia di porte da 3,5 mm sia su GH5 M2 che su GH6. Ciò fornisce il monitoraggio di cuffie e microfono a tuo piacimento, con l'opzione dell'accessorio DMW-XLR1 per l'uscita XLR.

Avrai bisogno di questo accessorio con il GH6 se desideri utilizzare il suo audio a quattro canali - qualcosa che manca al GH5 M2, sono solo due canali - per registrare più flussi microfonici, ad esempio.

Anche la qualità è leggermente diversa a seconda che si stia registrando a due o quattro canali, mentre la qualità di uscita predefinita di 3,5 mm del GH6 è superiore per impostazione predefinita, secondo le pagine delle specifiche ufficiali di Panasonic.

squirrel_widget_4626197

Conclusione

Quindi la grande domanda: quale dovresti comprare, GH5 M2 o GH6? Bene, dipende dalle tue esigenze e dal tuo budget. Il GH6, sebbene a un prezzo ragionevole, è l'opzione più costosa in quanto è la più capace delle due.

Entrambe le fotocamere offrono una registrazione illimitata, tuttavia, quindi non è un problema a seconda delle tue preferenze, a patto che tu sia soddisfatto del 4K 50/60p massimo su GH5 M2. Il GH6 alza la posta con 5.7K, aggiunge compressione Apple ProRes, bitrate più elevati e opzioni di frame rate in tutte le sue opzioni, tutti punti chiave sul motivo per cui potresti volerlo acquistare.

In sintesi: la GH6 è meno consumer e più di livello professionale, con il tipo di velocità di trasmissione dati che la renderà una B-camera adatta per le produzioni; la GH5 M2, nel frattempo, sarà perfetta per i creatori soddisfatti del 4K per le riprese dai loro studi domestici.

Scritto da Mike Lowe.