Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - È stata una lunga strada per il sistema full frame mirrorless di Nikon, la serie Z. Si compone di due fotocamere: la Z7 e la Z6. Ma perché due corpi e qual è la differenza tra ciascuno in questa nuovissima configurazione (che include anche un nuovissimo innesto dellobiettivo)? Tutto sarà rivelato qui.

squirrel_widget_145453

Nikon Z7 vs Z6: design e innesto dellobiettivo

  • Entrambe le fotocamere: attacco serie Z; Adattatore FTZ disponibile per la compatibilità con attacco F
  • Entrambe le fotocamere: stabilizzazione interna ai 5 stop dichiarati (VR; riduzione delle vibrazioni)
  • Entrambe le fotocamere: cover anteriore, posteriore e superiore in lega di magnesio
  • Entrambe le fotocamere: Weather Sealed (secondo lo standard Nikon D850 )
  • Entrambe le fotocamere: slot per schede XQD singolo (nessuno slot per schede SD)

Come probabilmente noterai dalla ripetizione di "entrambe le fotocamere" sopra, non cè differenza fisica tra Z7 e Z6. Hanno le stesse dimensioni, la stessa struttura, con gli stessi sistemi di base. Risoluzione, messa a fuoco e velocità di scatto e i principali punti di differenza, che tratteremo nei titoli seguenti.

Fondamentale per il design della serie Z è il nuovissimo attacco Z. Sì, Nikon ha realizzato il suo primo nuovo innesto dellobiettivo per molti anni, aggirando la compatibilità diretta della serie Z con i tradizionali obiettivi con innesto F (questo è possibile tramite ladattatore FTZ). Al lancio ci saranno tre obiettivi di classe S-Line: uno zoom 24-70 mm f/4 (£ 999), un 35 mm f/1.8 (£ 849) e un 50 mm f/1.8 (£ 599). Seguirà un Nikkor 58mm f/0.95 (£TBC - prevedere lotti!), Che dovrebbe entusiasmare i professionisti.

Nikon ha anche sollevato il coperchio sul suo sistema di stabilizzazione nella fotocamera (che chiama VR per la riduzione delle vibrazioni) che va bene fino a 5 stop. Questo sistema si occupa di orizzontale, verticale, beccheggio, imbardata e rollio in cinque direzioni.

Con la tenuta alle intemperie e una struttura solida ed ergonomica, la serie Z conserva lo stile di Nikon, ma in un pacchetto molto più piccolo di una reflex digitale Nikon. Stranamente, tuttavia, lazienda ha optato per un singolo slot per schede XQD (nessun doppio slot, nessuna scheda SD, il che ci sembra una decisione bizzarra).

Nikon Z7 vs Z6: mirino e schermo

  • Entrambe le fotocamere: touchscreen LCD con angolo di inclinazione da 3,2 pollici
  • Entrambe le fotocamere: mirino elettronico Quad-VGA da 3,6 m di punti (campo visivo 100%, ingrandimento 0,8x)

Ancora una volta, i sistemi touchscreen e mirino sono gli stessi tra Z7 e Z6, ma entrambi sono impressionanti.

Lo schermo LCD inclinabile è abilitato al tocco, mentre il mirino integrato offre una risoluzione enorme, un frame rate elevato per una maggiore fluidità, un campo visivo del 100% e un ingrandimento di 0,8x per farlo sembrare assolutamente enorme occhio. In effetti, non siamo sicuri di aver visto un sistema di mirino elettronico migliore prima di questo.

Nikon Z7 vs Z6: qualità dellimmagine, velocità, video

  • Z7: sensore CMOS full frame da 45,7 MP (formato FX), ISO 64-25.600 nativi
  • Z6: sensore CMOS full frame da 24,5 MP (formato FX), ISO 100-51.200 nativi
  • Z7: 493 punti di rilevamento di fase, che coprono il 90% del frame
  • Z6: 273 punti di rilevamento di fase, che coprono il 90% del frame
  • Z7: fino a un massimo di 9 fps / Z6: fino a un massimo di 12 fps
  • Entrambe le fotocamere: video 4K, Full HD a 100/120 fps, uscita HDMI a 10 bit (con N Log)

Larea principale in cui le due fotocamere differiscono è la risoluzione. La Z7 ha unenorme offerta di 45,7 megapixel, la Z6 ha una risoluzione inferiore, a 24,5 megapixel.

Entrambi i sensori hanno le stesse dimensioni full frame del formato FX, offrendo una copertura del 90% in orizzontale e verticale con punti di messa a fuoco automatica a rilevamento di fase. Lo Z7 a risoluzione più alta offre più punti, a 493, rispetto ai 273 dello Z6.

Poiché lo Z7 ha un sacco di risoluzione, ha molti più dati da elaborare. Di conseguenza, non è in grado di emettere scatti con la stessa rapidità dello Z6 a bassa risoluzione. Tuttavia, con rispettivamente 9 fps e 12 fps massimi, nessuno dei due è un problema quando si tratta di scatti a raffica.

Nikon Z7 vs Z6: Conclusione

  • Z7: disponibile da fine settembre 2018, £ 3399 (solo corpo), £ 3999 con 24-70 mm, £ 3499 con adattatore FTZ, £ 4099 con 24-70 mm e FTZ
  • Z6: disponibile da fine novembre 2018, £ 2099 (solo corpo), £ 2699 con 24-70 mm, £ 2199 con adattatore FTZ, £ 2799 con 24-70 mm e FTZ
  • Da fine settembre 2018: 24-70 mm f/4 (£ 999); 35mm f/1.8 (£ 849), adattatore FTZ (£ 269)
  • Da fine novembre 2018: 50 mm f/1.8 (£ 599)
  • Nel 2019: Nikkor Z 58mm f/0.95 (2019); 20mm f/1.8; 85mm f/1.8; 24-70mm f/2.8; 70-200 mm f/2,8; 14-30mm f/4
  • Nel 2020: 50mm f/1.2; 24mm f/1.8; 12-24mm f/2.8

Con un sistema di telecamere completamente nuovo comporta molti rischi. Gli utenti Nikon affermati e i nuovi arrivati saranno ugualmente attratti dal nuovo attacco Z e dalla sua promessa di "nuovi standard ottici"?

Data la qualità degli obiettivi offerti sin dal primo giorno e il già ampio piano di espansione dellazienda nei prossimi anni, diremmo che cè molto da tentare. La fotocamera è più piccola di una DSLR, offre funzionalità aggiornate, senza grandi compromessi (durata della batteria ridotta, che si dice sia 330 scatti per carica secondo gli standard CIPA).

Cè anche il prezzo da considerare però. A £ 4K con lobiettivo kit 24-70mm f/4, lo Z7 è un kit costoso. Potrebbe essere lo Z6 a bassa risoluzione a decretare un successo maggiore, in quanto è più economico (beh, è ancora £ 2699 con quellobiettivo), più veloce e non ha la risoluzione ultra elevata di cui non molti fotografi avranno effettivamente bisogno.

Scritto da Mike Lowe.