Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Una delle gioie di giocare a un gioco di Assassins Creed sta nel vedere come il suo gameplay è influenzato dal particolare periodo storico in cui è ambientato. Valhalla è ambientato alla fine del IX secolo e, con i suoi protagonisti vichinghi, sembra più un convenzionale gioco di ruolo medievale – sulla falsariga di, diciamo, The Witcher 3 – rispetto ai giochi di Assassins Creed.

Il che non vuol dire che manchi dellidentità unica del franchise: potrebbe avere unatmosfera da Game of Thrones, ma è ancora pieno di parkour, furtività e omicidi. Quindi è il primo gioco perfetto per onorare i nuovi lanci di PlayStation 5 e Xbox Series X?

Prendendo il suo dolce momento

Come molti dei suoi predecessori, Valhalla impiega un po di tempo per costruire una vera e propria testa di vapore. Incontri per la prima volta il tuo personaggio Eivor da ragazzo o ragazza: puoi scegliere quale genere interpretare e, insolitamente, scambiare la tua scelta in qualsiasi momento del gioco. Abbiamo interpretato Eivor come una donna, quindi useremo il pronome femminile dora in poi.

Un vorticoso retroscena mostra la dura vita iniziale di Eivor in Norvegia: con i suoi genitori massacrati da un re di un clan rivale, viene accolta dal re Styrbjorn del clan dei corvi, con cui suo padre era alleato, e allevata come fratello di suo figlio ed erede, Sigurd.

Mentre Valhalla racconta furiosamente la prima storia della coppia mentre ti insegna vari aspetti del gameplay, incluso il reclutamento di Eivor come Assassino per combattere lOrdine degli Antichi, sembra stranamente, anche se comprensibilmente sconnesso.

Antica Inghilterra

Ma quella fase non dura a lungo: Eivor e Sigurd vengono presto esiliati in Inghilterra, dove Assassins Creed Valhalla trova rapidamente il suo ritmo. Eivor, Sigurd e il loro clan dei corvi prendono il controllo di un villaggio abbandonato e, per costruirvi strutture utili, devono percorrere su e giù i fiumi vicini con la loro nave lunga, razziando monasteri pesantemente sorvegliati per ottenere risorse.

UbisoftAssassins Creed Valhalla recensione foto 3

Presto, Sigurd si dirige a nord per collegarsi con alcuni predoni vichinghi affermati, mentre è lasciato a Eivor per stringere alleanze locali (e periodicamente raggiungere Sigurd). Mentre si dirige verso le contee vicine, scopre un arco narrativo principale autonomo in ognuna di esse.

Dal punto di vista narrativo, Assassins Creed Valhalla tenta un nuovo approccio che i suoi autori descrivono come "episodico": la trama di ogni contea contiene una marea di intrighi, personaggi interessanti ed elementi in stile soap opera, e generalmente termina con un assedio e una battaglia contro un boss.

Questa struttura narrativa innovativa funziona magnificamente poiché, mentre stringi alleanze in un numero crescente di contee, crea la sensazione di un filo conduttore, senza dare limpressione che qualcosa sia stato inserito semplicemente per far avanzare la storia.

Esplosione della missione secondaria

Considerando che Valhalla è un gioco di Assassins Creed, attenzione, ci sono un vasto numero di deviazioni che puoi prendere dalla storia principale, comprese le visite in stile fantasy ad Asgard.

Eivor ha visioni mistiche, date ulteriore sostanza dalla veggente del clan Valka e dai suoi elisir che alterano la mente, in cui assume la persona del dio norreno Havi, portando un filo di combattimenti e missioni sconcertanti e coprendo un pezzo della mitologia norrena nel processi.

UbisoftAssassins Creed Valhalla recensione foto 5

LOrdine degli Antichi ha una forte presa in Inghilterra (e soprattutto Lunden: i toponimi medievali di Valhalla sono una delizia). Una volta che Eivor ha messo le basi in stile detective, scopre una rete di obiettivi di assassinio. Può fare commissioni per un commerciante chiamato Reda, e la mappa è costellata di eventi: brevi missioni secondarie locali che sono soddisfacentemente bizzarre e diverse.

La rappresentazione del gioco dellInghilterra pre-normanna è estremamente seducente. È una terra rigogliosa e verde, ma non necessariamente così piacevole, date le inevitabili tensioni tra gli indigeni sassoni e gli invasori vichinghi. Ma è anche costellato di rovine romane che premiano lesplorazione con bottino e manufatti, che possono essere scambiati con oggetti utili e buff se costruisci un museo nel tuo insediamento.

Terre verdi e sgradevoli

Dal punto di vista del gameplay, Assassins Creed Valhalla è immacolato. Il suo sistema di combattimento si basa su quelli dei precedenti giochi di Assassins Creed e si sente finemente affinato e reattivo. Soprattutto quando sali di livello, che è un processo che elude le convenzioni dei giochi di ruolo e fa invece cenno al sistema di Destiny.

UbisoftAssassins Creed Valhalla recensione foto 7

La raccolta di punti esperienza ti fa guadagnare punti abilità, che spendi in un gigantesco albero delle abilità, per migliorare le tue statistiche di base e nuove abilità che si rivelano molto utili. Man mano che arricchisci quellalbero delle abilità, la tua potenza complessiva aumenta, dandoti unidea di quali missioni puoi affrontare con successo.

Inoltre, puoi guadagnare abilità - speciali attacchi corpo a corpo e a distanza alimentati dalladrenalina che possono essere attivati in combattimento - trovando Libri della Conoscenza, un processo che generalmente comporta una certa quantità di risoluzione di enigmi. La tua forza in battaglia cresce in modo soddisfacente man mano che il gioco procede e affrontare i nemici diventa sempre più divertente.

Immagine perfetta?

Tuttavia, il Valhalla non è perfetto. Per certi versi, non è così raffinato come ci si potrebbe aspettare che sia un gioco di Assassins Creed, in parte a causa delle sue alte ambizioni.

Un problema evidente è la ricerca occasionale di percorsi rischiosi per i personaggi non giocanti, specialmente quando sei in uno scenario di battaglia. I nemici – e, cosa più frustrante, gli alleati a volte – andranno a sbattere contro i muri e rimarranno bloccati.

UbisoftAssassins Creed Valhalla recensione foto 1

Durante un raid in un monastero, il nostro gruppo di raid si è rifiutato di offrire lassistenza necessaria per aprire una cassa dal coperchio pesante contenente risorse vitali per la costruzione di basi. Siamo stati in grado di tornare più tardi e il problema sarà senza dubbio risolto, ma sembrava insolitamente sciatto per un gioco di Assassins Creed.

Alla fine, tuttavia, tali problemi possono essere perdonati a causa della vasta portata del gioco. È semplicemente enorme, contiene circa 80 ore di gioco, con un sacco di potenziale per lespansione post-lancio (in luoghi come la Scozia e la Francia).

E praticamente tutto il tempo trascorso è deliziosamente evasivo e molto divertente: la scrittura stabilisce uno standard elevato e incontri una miriade di personaggi interessanti ovunque, oltre ad avere molte opportunità in stile Witcher 3 per relazioni amorose virtuali.

Prime impressioni

Ubisoft potrebbe aver sacrificato un po dellabilità di Assassins Creed in Valhalla, ma ha compensato ciò dotandolo di carattere.

Il che potrebbe renderlo il gioco di blocco perfetto. La sua visione dellInghilterra medievale si rivela un bel posto in cui fuggire dalla realtà dellInghilterra del XXI secolo devastata dalla pandemia.

Scritto da Steve Boxer.