Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Guardiani della Galassia è qualcosa di anomalo nel Marvel Cinematic Universe: scherzoso e super eccentrico, sulla falsariga di Deadpool, solo molto più adatto alle famiglie. Ma è immensamente popolare, quindi una certa trepidazione ha circondato lapproccio di Square Enix nel trasformare il franchise in un gioco, seguendo il suo scialbo e incentrato sul bottino Marvels Avengers .

La buona notizia è che i fan di Guardiani della Galassia possono espirare collettivamente: ciò che lo sviluppatore Eidos Montreal ha creato non è altro che un lavoro damore. È lesatto opposto di Marvels Avengers: un gioco per giocatore singolo, più o meno a percorso singolo, un tipo di gioco che molti temevano fosse in pericolo. Per un gioco del genere, è in contrasto con la tendenza moderna in quanto non finisce appena inizia il suo passo: con un prologo e 16 capitoli, offre dalle 20 alle 25 ore di gioco, anche se non cè molto da fare di rigiocabilità.

Una cosa di bellezza

Ancora più importante, inchioda lessenza di Guardiani della Galassia in un modo che entusiasmerà i fan. I suoi valori di produzione, almeno sulle console di nuova generazione (ci abbiamo giocato su Xbox Series X ) sono alle stelle, stabilendo nuovi standard per lacquisizione delle prestazioni e lanimazione dei personaggi.

Ha un motore di combattimento caratteristico e molto divertente: anche se puoi esercitare solo il controllo diretto su Peter Quill, devi sfruttare appieno le abilità speciali che gli altri Guardiani acquisiscono nel corso del gioco per poter progredire.

E varia in modo intelligente il suo gameplay: sebbene il combattimento sia in primo piano, introduce nel mix la risoluzione di enigmi, un po di platforming, combattimento spaziale e attraversamento di alberi conversazionali (più divertente di quanto sembri, dal momento che è anche molto ben sceneggiato).

Una storia adatta

La sua trama è stravagante e esagerata come ci si aspetterebbe da un gioco dei Guardiani della Galassia, e ospita alcuni dei personaggi preferiti di GotG, come Cosmo the spacedog, Adam Warlock e Mantis, oltre ad aggiungerne di nuovi fantastici come la spaventosa ma affascinante Lady Hellbender e Cammy, il lama viola.

Per quanto riguarda la storia, inizia con un flashback degli ultimi giorni di Quill da adolescente monello legato alla Terra prima di essere immerso in eterni imbrogli galattici - unutile fetta della mitologia delle origini data la sua natura di arresto dello sviluppo. Questo spiega la provenienza delle sue pistole blaster, che utilizzerà in seguito in una missione di ricerca nella zona di quarantena del dopoguerra con lintera squadra di Guardiani.

Eidos Montreal ha scelto di non ricreare le sembianze degli attori che interpretano Quill, Gamora e Drax nei film – proprio come Crystal Dynamics con Marvels Avengers – ma è una decisione che ripaga, dal momento che le loro somiglianze e voci si adattano semplicemente a quelle personalità consolidate. Rocket e Groot sembrano e suonano praticamente identici ai loro equivalenti cinematografici.

Lincursione dei Guardiani nella zona di quarantena va ancora più disastrosamente di quanto tu non creda in quel momento, portando a uno scontro con Nova Corps, i poliziotti spaziali, guidati dalla vecchia fiamma di Quill, Ko-Rel. Tentando di pagare la multa risultante ingannando lamazzone Lady Hellbender, iniziano a rendersi conto di una crescente minaccia allesistenza stessa dellintero universo che solo loro possono evitare – nel modo più farsesco possibile, naturalmente.

Combattimento a squarciagola

Dal punto di vista del gameplay, lobiettivo è il combattimento, contro nemici sempre più difficili, mini-boss e boss. E il combattimento è fantastico: Quill ha sia blaster che un corpo a corpo abbastanza potente, e man mano che il gioco avanza acquisisce modalità di fuoco alternative ghiaccio, vento, elettrico e a raggi di calore, che si rivelano utili sia per risolvere enigmi che sul campo di battaglia (il wind-shot, ad esempio, può attirare i cecchini verso di lui in modo che possa eliminarli con un paio di mischia).

Ciascuno dei Guardiani ha varie abilità speciali che scateneranno, quando diretto, su qualunque nemico Quill stia prendendo di mira. Gamora infligge il maggior danno ai singoli nemici, Drax provoca anche danni da mischia, ma con unarea di effetto più ampia, Groot può tenere i nemici in posizione per un po e resuscitare i colleghi abbattuti, e Rocket può lanciare varie bombe (inclusa una che sospende i nemici in a mezzaria per un po) e lancia una raffica di cannoni e razzi. Le abilità speciali di Quill sono varie: unesplosione di blaster a fuoco rapido, un salto spettacolare che lancia bombe di ghiaccio sotto di lui, invulnerabilità temporanea e la possibilità di librarsi sopra il campo di battaglia per un po. Ha anche una grande mossa di schivata.

Tutte queste abilità hanno un tempo di recupero e ci sono anche armi ambientali che i Guardiani possono essere indirizzati a scatenare: Drax, ad esempio, può lanciare barili esplosivi. Mentre ti fai strada attraverso unondata di nemici - e il gioco ti lancia in abbondanza - accumuli un misuratore Huddle, che allontana temporaneamente i Guardiani dal campo di battaglia in modo che Quill possa tenere un discorso motivazionale in risposta a qualunque cosa stiano dicendo gli altri . Ciò fornisce un attacco e una difesa di breve durata allintero gruppo, a patto che tu scelga il discorso giusto.

Montagne russe cinematografiche

Funziona brillantemente, sentendosi appropriato alle diverse forze di combattimento dei Guardiani, ma supporta anche una varietà di approcci tattici, che dovrai impiegare quando ti imbatterai in nemici difficili. Ad esempio, nelle fasi successive incontrerai nemici in bilico che curano e potenziano i loro compagni circostanti e sono pesantemente schermati, quindi devi concentrarti per eliminarli prima, attivando le abilità speciali ottimali (che hanno tempi di recupero di lunghezza variabile).

I Guardiani hanno altre abilità che possono essere utilizzate per risolvere enigmi in punti specifici (spesso individuati tramite lo scanner per elmetti di Quill): Gamora può tagliare i tubi che bloccano gli ingressi e saltare in alto e scavare nelle pareti rocciose, permettendole di potenziare Quill fino a un livello superiore le zone; Groot può costruire ponti di legno; Rocket può hackerare cose e strisciare in spazi minuscoli; e Drax può spostare oggetti pesanti e distruggere qualsiasi cosa con difetti strutturali.

Tutto si fonde perfettamente in una corsa sulle montagne russe molto cinematografica che è archetipicamente Guardiani della Galassia per tutto il percorso - tocchi aggiuntivi come le battute costanti in cui si impegnano i Guardiani e la versione splendidamente realizzata della Milano, che diventa rapidamente una casa familiare - da -a casa, aggiungi la glassa a quella particolare torta.

Prime impressioni

Eidos Montreal ha fatto un ottimo lavoro nel prendere un familiare franchise di fumetti/film Marvel e trasformarlo nel tipo esatto di gioco che i fan vorrebbero giocare, in netto contrasto con Marvels Avengers. Ma cè un problema, in quanto potrebbe aver fatto un lavoro troppo buono.

Ti lascia desiderare di più, ma quando lo finisci, sblocchi una modalità New Game Plus, ma questo è tutto. Puoi tornare a riprodurre i singoli capitoli, ma ce nè solo uno che premia lesplorazione e offre qualsiasi cosa oltre a un singolo percorso: il capitolo 6, ambientato nella losca colonia mineraria di Knowhere, che ha alcune brevi missioni secondarie, negozi e minigiochi che è possibile perdere nel tuo primo play-through. Guardiani della Galassia sta semplicemente chiedendo DLC, quindi terremo docchio i piani di Square Enix al riguardo.

Il gioco costituisce anche un precedente ideale per un sequel, presumibilmente dipendente da cifre di vendita decenti. Che meritano di essere impressionanti: se sei un fan di Guardiani della Galassia, è un acquisto essenziale, e se hai semplicemente una curiosità intellettuale sul processo di trasformazione dei franchise della cultura pop in giochi, Guardiani della Galassia mostra esattamente come quello dovrebbe essere fatto.

Scritto da Steve Boxer.