Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Essendo fan della serie Tomb Raider fin dallinizio, con la prima uscita di uno dei nostri giochi preferiti sulla PlayStation originale, ci siamo avvicinati al riavvio del 2013 con una certa trepidazione . I riavvii non funzionano sempre.

Ma non dovevamo preoccuparci perché Tomb Raider era eccezionale, e anche meglio su PS4 e Xbox One quando è stato rimasterizzato e ripubblicato. Una Lara Croft più grintosa e più rotonda – nella caratterizzazione piuttosto che nella forma del corpo – era esattamente ciò che il dottore aveva ordinato.

Cera solo un problema però: la campagna per giocatore singolo era troppo breve. È qualcosa che lo sviluppatore Crystal Dynamics ha in parte affrontato questa volta, con il suo Rise of the Tomb Raider esclusivo a tempo di Microsoft, anche se non dovresti aspettarti miracoli di longevità.

Rise si aggiunge al miglior Tomb Raider di sempre?

  • Data di uscita, schermate, trailer e dettagli del pre-ordine di Shadow of the Tomb Raider
Il nostro parere veloce

Modalità spedizione a parte, però, a meno che tu non sia il tipo di giocatore che finisce una corsa, alza la posta e ricomincia, Rise of the Tomb Raider dovrebbe essere considerato come unesperienza unica per il giocatore solista.

Mentre alcuni potrebbero lamentarsi del fatto che potrebbe essere speso in una sola settimana di gioco, per noi è stata una settimana in cui ci si torna costantemente anche quando cerano altri enormi titoli tripla A che chiedevano di essere giocati. La trama di Rise è accattivante e il gameplay è così avvincente che siamo stati costretti a caricarlo ogni volta che abbiamo avuto un momento.

Inoltre, considera che giochi come Batman: Arkham Knight e persino il nuovo Call of Duty: Black Ops 3 hanno campagne per giocatore singolo che possono essere completate in circa 14 ore e Rise non sembra affatto male. Sì, abbiamo deviato molto dalle missioni della storia principale durante le nostre 18 ore di gioco, ma è semplicemente perché farlo è stato molto divertente, e sicuramente questo è il punto di una travolgente avventura dazione in stile hollywoodiano.

Rise of the Tomb Raider è lultimo di Microsoft nella sua trilogia di titoli esclusivi per Xbox One che sperava fornissero un vantaggio rispetto a PlayStation 4 questo Natale – e regge bene la fatturazione. Potrebbe essere un po corto, ma come la stessa Lara Croft, è perfettamente formato.

Recensione di Rise of the Tomb Raider: la perfezione del giocatore singolo

Recensione di Rise of the Tomb Raider: la perfezione del giocatore singolo

4.5 stars - Pocket-lint recommended
Pro
  • Molteplici mappe open world in cui giocare
  • Un sacco di missioni da completare
  • Una grande storia tradizionale di Lara Croft
  • Il ritorno delle tombe
Contro
  • Più lunga dellultima uscita ma ancora un po corta considerando che in realtà cè solo la campagna per giocatore singolo

squirrel_widget_134870

Recensione di Rise of the Tomb Raider: Giocatore singolo

Abbiamo finito ogni aspetto di Rise in poco più di una settimana, giocando in media circa due o tre ore al giorno. Quindi le nostre 18 ore di gioco sono indicative, a nostro avviso, del primo passaggio di un giocatore.

E considerando che non cè multiplayer, si può sostenere che non è unenorme quantità di tempo di gioco per un gioco a prezzo pieno. Ma va detto che mentre alcuni giochi offrono di più in termini di tempo necessario per completarli, ce ne sono pochi disponibili per le console di generazione attuale oggi che riempiono così tanto il tempo che trascorri con loro.

Ci siamo assicurati di aver completato tutte le missioni secondarie di Rise e anche le sfide facoltative della tomba, oltre a dilettarci con la caccia e la raccolta di manufatti. Ammettiamo che non abbiamo cercato esattamente ogni singolo oggetto nascosto, ma siamo felici di aver trovato e finito tutto ciò che è incentrato sul gameplay. Fondamentalmente, non ci siamo precipitati solo per vedere la storia e siamo soddisfatti di aver sperimentato tutto ciò che il gioco ha da offrire.

Recensione di Rise of the Tomb Raider: gameplay familiare

E si scopre che Rise of the Tomb Raider è uno dei giochi più divertenti e gratificanti in vista del Natale. Ha una forte concorrenza per i soldi dei giocatori, non ultimo perché Fallout 4 uscirà la stessa settimana, ma si distingue come uno dei più gioiosi da giocare, dalle prime scene allultima. Sono 18 ore ben spese.

Coloro che hanno giocato al reboot del 2013 riconosceranno immediatamente Rise: gran parte delle meccaniche di gioco sono simili se non identiche. Ma visto quanto abbiamo adorato quel gioco , questo è un grande elogio fin dallinizio.

La storia si svolge efficacemente su diverse mappe del mondo aperto in Siberia, con un prologo in Siria. Scambia vette innevate e rovine ghiacciate con lambientazione dellisola nella giungla del gioco precedente, ma come il gioco precedente, sparsi ovunque ci sono campi base che forniscono punti di viaggio veloci e luoghi in cui puoi rafforzare le abilità e la competenza nelle armi di una più sicura Lara Croft.

Ci sono alcuni cambiamenti. Uno è lopzione per cambiare abito una volta guadagnato, alcuni dei quali forniscono bonus aggiuntivi in-game. Ci sono anche alcuni nuovi gadget che aiutano Lara a raggiungere diverse sezioni e completare i puzzle man mano che il gioco avanza.

Square EnixLascesa del raider di tombe recensione immagine 7

Ma alcuni elementi sono identici a prima. Lara è estremamente abile con arco e frecce, sia in caccia che in battaglia. E può fabbricare munizioni più letali. La creazione è stata portata a un altro livello, tuttavia, con maggiori opzioni da creare. Inoltre, ci sono una serie di diversi proiettili mortali che possono essere formati anche durante lazione più caotica.

La furtività rimane una parte importante del gioco, con abbattimenti silenziosi e furtivamente in giro a volte lopzione più sensata da prendere, ma questa volta lo scontro a fuoco e il combattimento corpo a corpo sembrano più tattili, dove non devi semplicemente sparare da dietro una copertura finché non esaurisci la quantità richiesta di nemici. Invece, hai diversi modi in cui puoi giocarci, persino precipitarti a capofitto in una schermaglia, spingendo picconi di ghiaccio in faccia ai nemici.

In questo, scegliere quali abilità aggiungere mentre fai salire di livello Lara è fondamentale per lo stile di gioco che vuoi adottare.

Recensione di Rise of the Tomb Raider: focus sul puzzle

Lultimo gioco di Tomb Raider ha avuto anche un leggero problema di bilanciamento in quanto pensavamo che ci fossero troppi scontri a fuoco e non abbastanza degli elementi sconcertanti che hanno reso famosi i giochi originali in primo luogo.

Questa volta Rise ci riesce, con non solo alcuni eccellenti livelli di design, anche con le impostazioni del mondo aperto, ma anche vere e proprie tombe da razziare. Sì, le tombe sono tornate sia nella forma della storia - ce ne sono alcune in cui devi progredire - sia nelle sfide nascoste sparse in giro.

Ciascuna delle sfide della tomba offre anche un diverso tipo di puzzle, che adoriamo. Invocano lo spirito di un tempo, con leve che devi tirare, puzzle di tempismo o azione di nuoto. E il completamento di ciascuno di essi contiene un premio che migliora ulteriormente il set di abilità di Lara.

Sicuramente estendono il tempo di gioco e tu, come noi, cercherai invariabilmente ciascuno di essi come una cosa ovvia. Ci sono anche grotte nascoste (che occasionalmente secernono un animale raro da cacciare), cripte e altre aree fuori dai sentieri battuti, ma nessuna è così soddisfacente come le tombe sfida. Sappiamo cosa vogliamo di più nella prossima puntata, questo è certo.

Perché la tecnologia DLSS di Nvidia è perfetta per prestazioni ed efficienza maggiori

Square EnixLascesa del raider di tombe recensione immagine 5

Recensione di Rise of the Tomb Raider: una meraviglia grafica

Allo stato attuale non cè stato un solo momento in cui abbiamo pensato che qualcosa fosse fuori posto o denutrito a Rise. La trama è tipica di Tomb Raider, con la caccia alla ricerca di un manufatto sacro - la Fonte Divina - prima che possa farlo una rete malvagia di fanatici religiosi, ma è ben recitata e ha abbastanza colpi di scena per mantenere lazione fluida.

Le sezioni di arrampicata e alpinismo sono semplicemente sorprendenti, con ogni salto che ti fa sentire come se fossi in vero pericolo. E la presentazione grafica è a un livello simile alla versione rimasterizzata dellultima uscita completa di Lara, anche se ciò mostra in qualche modo quale incredibile risultato tecnico fosse allora.

Cè anche una rigiocabilità, anche se hai finito la campagna per giocatore singolo. Cè una modalità spedizione che presenta prove a punteggio su livelli e mappe precedenti o la possibilità di riprodurre capitoli specifici a livelli diabolici. Puoi anche spendere la valuta di gioco per acquistare o utilizzare le carte guadagnate durante la campagna, per modificare diversi aspetti, come le abitudini dei nemici o alterazioni estetiche, al fine di rendere unico ogni gioco di una spedizione. E poiché questa modalità ha una classifica online, puoi controllare i tuoi punteggi contro gli amici, aggiungendo una sensazione di comunità al procedimento.

Per ricapitolare

Rise of the Tomb Raider è lultimo di Microsoft nella sua trilogia di titoli esclusivi per Xbox One che sperava avrebbero fornito un vantaggio su PlayStation 4 questo Natale – e regge bene la fatturazione. Potrebbe essere un po corto, ma come la stessa Lara Croft, è perfettamente formato.

Scritto da Rik Henderson.