Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Quando Death Stranding di Kojima è stato rilasciato per PS4 nel 2019, ha diviso le opinioni come pochissimi giochi prima: alcuni lo consideravano geniale, altri un carico di vecchie e pretenziose sciocchezze. Pochissimi si libravano da qualche parte nel mezzo. Apparentemente è lequivalente di gioco di Marmite.

Ora è tornato, significativamente migliorato e rielaborato per unesperienza nativa su PlayStation 5 e, anche se causerà allo stesso modo dibattiti tra i giocatori, dobbiamo dire che labbiamo trovato molto più accessibile la seconda volta.

Servizio di consegna

La storia è identica alloriginale per PS4 (e al seguito per PC), ovviamente, così come le prime otto ore circa, che molto probabilmente ti confonderanno e ti confonderanno.

Esaminiamo quella versione precedente qui , quindi puoi leggerla per avere una presa più approfondita su di essa. Tuttavia, una breve sinossi è che interpreti Sam Bridges, un facchino (corriere) che trasporta oggetti essenziali in un paesaggio post-apocalittico. Il gioco è in gran parte, quindi, una serie di missioni di recupero e consegna su un vasto ambiente open-world, con lincontro occasionale con BT (Beached Things) e Mules (banditi) per permeare la solitudine.

È anche un po un road movie, con Sam che ha una missione generale per ricollegare le città degli Stati Uniti a qualcosa chiamato Chiral Network, una sorta di rete mondiale, che consente anche la stampa 3D di armi, oggetti, edifici e altre strutture utili. Ogni città o luogo collegato aggiunge sia nuovo equipaggiamento da creare ed equipaggiare, sia la possibilità di far apparire nel tuo le strutture e gli oggetti lasciati da altri giocatori del mondo reale durante le loro partite.

Ironia della sorte, anche per questo devi essere costantemente connesso a Internet. Il gioco è disponibile per giocare offline, ma non è affatto divertente, mentre le cose che gli altri giocatori hanno costruito o lasciato sono davvero utili.

Divaghiamo però. Mentre facciamo sembrare la trama relativamente semplice, va ricordato che questo è tutto dalla mente di Hideo Kojima. E, sebbene sia chiaramente uno dei più grandi direttori di gioco della storia e una vera leggenda del formato, la sua narrazione può spesso essere sconcertante. Gran parte dei filmati prolissi allinizio hanno poco senso, ad esempio, finché non avanzi molto nel gioco.

E, va detto, si può rimanere a grattarsi la testa anche dopo i titoli di coda. Ma dobbiamo dire "attenetevi" poiché lesperienza vale la pena.

Unico

Death Stranding - Directors Cut o no - è un gioco dazione in stile RPG unico. La cosa principale di cui ti preoccuperai è la gestione dellinventario, poiché Sam può portare solo così tanto (sulla schiena, legato alla sua uniforme, ecc.). E, quando attraversi il terreno, principalmente a piedi, sarai sfidato a mantenere lequilibrio sotto una torre traballante di oggetti.

Sony Interactive EntertainmentRecensione di Death Stranding Directors Cut: è ora di rivisitare su PS5? foto 3

Sbagli e potresti trovare gli oggetti della missione principale che fluttuano rapidamente lungo un ruscello. Oppure, possono essere danneggiati da un Timefall - pioggia che ha leffetto di accelerare rapidamente il tempo con leffetto che gli oggetti (e le persone non protette) possono invecchiare innaturalmente rapidamente.

Una consegna di successo non viene valutata solo in base al suo arrivo, ma anche se arriva in buone condizioni (e, a volte, dalla velocità del suo viaggio). Verrai quindi valutato con Mi piace in stile social media per quanto bene hai fatto. Questi sono come punti esperienza e ti aiutano a salire di livello e, potenzialmente, a darti potenziamenti alle statistiche.

Altri pericoli che incontrerai lungo la strada sono i suddetti BT: fantasmi mortali che vagano per le posizioni di Timefall. Sono rimasti bloccati tra i mondi durante levento Death Stranding che ha devastato la Terra e ora cercano i vivi per unirsi al loro numero. Allinizio, è meglio evitarli, qualcosa di abbastanza semplice grazie allaiuto di un bambino in un barattolo legato al petto (BB) in grado di rilevarli. Quindi, ottieni armi che possono sconfiggerli, portando ad alcuni grandi set in seguito, specialmente dopo aver scoperto di più sulla spiaggia e le sue origini.

Sony Interactive EntertainmentRecensione di Death Stranding Directors Cut: è ora di rivisitare su PS5? foto 1

Il combattimento è quindi anche un elemento importante del gioco, ma non è la preoccupazione principale. In tutta onestà, i suoi momenti migliori sono quando non cè nessun altro in giro.

La vista

Per noi, la ricerca in solitaria di attraversare vaste aree di paesaggio a piedi è un processo calmante raramente offerto nei giochi. Aiuta quelle tracce electro-rock ossessionanti a colpire quando non cè molto altro in giro che ti preoccupa.

Anche il gioco sembra sbalorditivo. I vasti paesaggi sembravano fantastici nella versione PS4, ma lo sono particolarmente su PlayStation 5. Il fotorealismo può essere trovato in alcuni giochi - e ci aspettiamo di più in futuro, con titoli come Unreal Engine 5 in giro - ma pochi offrono viste così pittoresche .

Su PS5 e in esclusiva per questo Directors Cut, ottieni alcune opzioni di immagine tra cui scegliere. Cè una modalità prestazioni che offre immagini 4K in scala che funzionano a "fino a" 60 fotogrammi al secondo: la versione PS4 ha funzionato a 30 fps, anche su PS4 Pro.

In alternativa, puoi scegliere una modalità fedeltà per unesperienza 4K nativa. Non siamo sicuri se questultimo sia bloccato a 30 fps per mantenere quella risoluzione o se stia utilizzando un frame rate dinamico, ma entrambi sembrano funzionare abbastanza fluidamente e cè ben poco da scegliere tra loro in termini di nitidezza e chiarezza, anche su un televisore OLED da 65 pollici. È bello avere delle opzioni, di sicuro.

Laltra modalità visiva è 21:9, che offre un campo visivo più ampio e unesperienza più cinematografica. Ovviamente, su una PS5 in esecuzione su una normale TV 16:9, ciò equivale a barre nere in alto e in basso, ma per alcuni potrebbe valerne la pena.

Miglioramenti

Altre aggiunte per PS5 in questa versione del gioco includono tattili e trigger adattivi che fanno un ottimo uso del controller DualSense, oltre a 3D Audio per coloro che giocano utilizzando cuffie compatibili, come le cuffie wireless Pulse 3D di Sony .

Puoi anche trasferire il tuo gioco di salvataggio PS4 a Directors Cut, anche se dovrai installare anche il gioco PS4 finché non lo farai, poiché devi prima accedere al suo menu per selezionare lopzione pertinente.

Sono state aggiunte anche nuove missioni ed elementi della storia, con due nuovi minigiochi che appariranno una volta che avrai raggiunto determinati punti della campagna. Uno è una nuova area di addestramento, dove puoi testare armi su BT e Muli in una simulazione piuttosto che sul campo. Questo aiuta sicuramente ad affinare le abilità prima di dover inviare uno di loro nella foga del momento.

Un altro è un gioco di corse ben realizzato. È un discreto cuneo nella storia, quindi ci vorrà un po per arrivarci, ma pensiamo che ne valga la pena.

Ottieni prezzi incredibili su giochi digitali come FIFA 22 su Gamivo

Sono presenti anche alcuni miglioramenti della qualità della vita: alcuni equipaggiamenti e oggetti sono stati spostati allinizio della trama per rendere i progressi meno macchinosi; gli scheletri potenziati, ad esempio, sono particolarmente utili allinizio, poiché ti aiutano a trasportare più carico e ti stabilizzano un po. La funzione "Fragle Jump" è stata perfezionata, con viaggi rapidi più facili da implementare poiché ora vengono eseguiti dalla mappa anziché da un elenco (una volta sbloccato, ovviamente). E cè anche un nuovo equipaggiamento per aiutare, inclusa unenorme catapulta da carico che può sparare carichi in aree remote a una distanza salutare.

Sony Interactive EntertainmentRecensione di Death Stranding Directors Cut: è ora di rivisitare su PS5? foto 4

Molte delle altre modifiche e miglioramenti potrebbero persino passare sotto il radar, ma puoi essere sicuro sapendo che Kojima e il suo team hanno fatto molti sforzi per garantire che questo non sia un "Directors Cut" solo di nome. Ad alcuni puristi potrebbe non piacere - come lincessante ingerenza di George Lucas nelloriginale Star Wars - ma crediamo che sia un gioco migliore.

Recitare

Di nota finale è la performance del cast di mo-cap e, più significativamente, Normas Reedus nei panni di Sam. Riesce ad aggiungere la propria impronta su un personaggio che parla a malapena e rimane sfrontato e ampiamente disinteressato per tutto il tempo. Per molti versi, questo è Daryl di The Walking Dead ancora più incazzato di essersi ritrovato in un altro mondo post-apocalittico, questa volta con ancora meno amici.

Riuscire a farlo e rimanere accattivante non è unimpresa da poco. È daiuto avere rappresentazioni grafiche degli attori di primordine - tra cui Guillermo del Toro (almeno in forma corporea) e Mads Mikkelsen - e ora mostrate a una risoluzione ancora più elevata su PS5, ma la recitazione non dovrebbe essere trascurata.

Prime impressioni

Un sacco di aggiunte e modifiche o no, Death Stranding: Directors Cut continuerà ad alludere agli scettici la prima volta. Tuttavia, rende più facile immergersi nel mondo di Kojima, per coloro che avevano un interesse passeggero e hanno deciso di non fare il grande passo in precedenza.

È ancora confuso e - a meno che tu non trovi il conforto dellescursionismo virtuale confortante come noi - a volte un po noioso. Tuttavia, è anche uno dei giochi più belli in circolazione, forse il migliore. Ti aiuterà sicuramente a mettere in mostra i talenti della tua elegante console PlayStation 5.

Quindi, se hai tenuto la tua mano per ora ma sei interessato a scoprire di cosa si trattava, non hai avuto momento migliore per farlo fino ad ora. Inoltre, se hai optato per la versione PS4 ma non lhai mai finita, ora è il momento di farlo: è un aggiornamento da piattaforma a piattaforma relativamente economico (non da ultimo se possiedi la versione digitale) e puoi persino trasferire il tuo salvataggio.

Questa è la chiave per noi. In qualche modo ci siamo distratti e non abbiamo mai completato Death Stranding prima - distaccati da esso ma ancora collegati attraverso un filo di interesse, proprio come un BT - e mentre siamo ancora per lo più lasciati a chiederci di cosa si trattasse, siamo così contenti di averlo preso il tempo di rivisitare in Directors Cut.

Scritto da Rik Henderson.