Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Beh, sarebbe sempre stato almeno un po strano, no? Il primo gioco di Hideo Kojima dopo la fine della sua relazione con il franchise di Metal Gear Solid è stato preso in giro per anni e vanta un cast di celebrità che non assomiglia molto a quello che hai mai giocato prima.

Death Stranding è un titolo che sfida quasi deliberatamente una descrizione ordinata, ma suona come un gioco di esplorazione mescolato a un thriller di fantascienza che a volte è impantanato da unesposizione che la maggior parte delle persone troverà sicuramente più che sconcertante.

È unesperienza unica, questo è certo.

Un lungo viaggio avanti

È importante sottolineare che Death Stranding è un gioco carnoso in anticipo: ci vorranno tra le 45 e le 60 ore per la maggior parte delle persone per completarlo, con quel tempo che si divide in una serie di capitoli che variano notevolmente in lunghezza. Ognuno si concentra in teoria su un diverso personaggio di supporto.

Per le prime otto o nove ore, verrai investito da filmati ed esposizioni mentre Kojima stabilisce freneticamente il mondo post-apocalittico di cui è lautore, prima di accontentarti di poche dozzine di ore più prevedibili giocando effettivamente senza così tante interruzioni. Quindi, nelle ultime 10 ore circa, Death Stranding ti riporta al punto di partenza con unesperienza più incentrata sulla trama.

In questo modo questo non è davvero così strutturalmente diverso da alcune delle storie mastodontiche che Kojima ha raccontato nei giochi Metal Gear Solid del passato, e qui ha a che fare con technobabble arcano allo stesso modo complicato e borderline. Death Stranding è interpretato da Sam Porter Bridges (interpretato da Norman Reedus), un corriere assediato in un mondo distrutto dal misterioso evento esplosivo che dà il titolo al nome.

Viene rapidamente e con riluttanza reclutato dallUCA, una nuova alleanza che cerca di riunire le comunità disparate lasciate tecnologicamente e logisticamente bloccate in tutta lAmerica. Come corriere, i giocatori prendono il controllo di Sam mentre attraversa lentamente ma inesorabilmente paesaggi enormi consegnando beni e materiali chiave agli avamposti, guadagnandosi la loro fiducia e agganciandoli alla rete in crescita delledificio dellUCA.

Mentre le cose si evolvono, è aiutato e ostacolato da personaggi di supporto strani e meravigliosi interpretati da artisti del calibro di Guillermo del Toro (nella somiglianza se non nella voce), Léa Seydoux, Mads Mikkelsen e Troy Baker, tutti sputando battute che devono aver sicuramente preso più prende per evitare di sgualcirsi.

La storia a volte è avvincente e a volte assolutamente priva di senso, almeno per un giocatore occasionale che non sta dedicando il tempo a leggere dozzine e dozzine di lunghe note esplicative nei menu, ma questo finisce per essere un problema straordinariamente piccolo. Death Stranding se la cava su due cose, a nostro avviso: stile e meccanica.

Il primo di questi è esemplificato dai primi incontri visivamente memorabili con BT, orribili spiriti fluttuanti che attaccano Sam quando lo sentono vicino e si manifestano a volte come cadaveri penzolanti e in seguito come enormi mostruosità tentacolari degli abissi. Anche il design di questo mondo futuro è sempre elegante e unico.

Gioco

Sono anche quei meccanismi che sono fondamentali. Death Stranding rende la maggior parte del suo gameplay interamente incentrato sullattraversamento: non è un platform, ma è forse il suo parente più prossimo in termini di abilità che richiede.

Sam trasporta oggetti di grandi dimensioni sulla schiena, la tuta e i vari veicoli che alla fine sbloccherai, ma lequilibrio è fondamentale. A piedi, puoi inciampare su qualsiasi cosa, che si tratti di una roccia o di un pendio scivoloso, quindi devi costantemente scansionare lambiente con la tua tuta per vedere le insidie che arrivano. Attraverserai fiumi impetuosi, ti arrampicherai su frane, erigerai scale e corde per arrampicarti per aiutarti a superare ostacoli apparentemente insormontabili.

Questo è il fulcro di Death Stranding: combatti per farti strada in un ambiente ostile usando gli strumenti che ti sei guadagnato per trovare scorciatoie ingegnose e sospirando di sollievo mentre raggiungi una pianura sgombra per fare dei progressi adeguati per un po. È quando il gioco canta, soprattutto se stai giocando in una sessione più lunga o stai assumendo un ordine particolarmente lungo.

Questi viaggi sono però interrotti da nemici umani che agiscono efficacemente come dirottatori e innescano uno stile di gioco più combattivo e fuggi in cui abbattimenti furtivi e controlli di rissa semplificati possono aiutarti a confrontarti con i tuoi molestatori. Allo stesso modo, anche le sezioni stealth orientate a evitare gruppi di BT invisibili sono relativamente comuni. In verità, questi possono essere divertenti, ma sembrano rapidamente dei lavoretti che interrompono il sereno divertimento di esplorare questa nuova America.

I punti tanto laboriosi di Death Stranding sulla comunità e la cooperazione entrano in gioco anche per quanto riguarda il multiplayer: i giocatori non possono partecipare alle sessioni degli altri, ma possono cooperare tra loro per costruire strutture che fanno risparmiare tempo come autostrade, punti di ricarica e torri di guardia, che popolerà casualmente i mondi di altri giocatori.

Questa meccanica si presenta deliziosamente, con un generatore ben posizionato di un benefattore online casuale che ci fa risparmiare enormi quantità di tempo in più occasioni. Tuttavia, le strutture meno impattanti come i segni olografici e gli avvisi di emoji diventano anche una forma di disordine visivo che a volte vorresti poter ignorare più facilmente.

Viste da assaporare

Dopotutto, vorrai vedere il più possibile di quei paesaggi, che sono assolutamente sbalorditivi in alcuni punti. La sua versione iniziale per PS4 sembrava buona, ma su un solido PC da gioco pensiamo che Death Stranding brilli davvero.

Kojima ProductionsRecensione di Death Stranding: può consegnare? foto 3

I suoi panorami comprendono foreste fetide, terre desolate aride, discarica tinte di rosso e massicce strutture in rovina, con ogni falesia e roccia che sembrano posizionate e modellate deliberatamente. Kojima utilizza anche volentieri una lunga colonna sonora di lunatico synth-pop per punteggiare i momenti di calma con laccompagnamento musicale, migliorando ulteriormente il loro impatto.

È un gioco bellissimo quando tutto viene messo insieme, anche in sequenze drammatiche in cui enormi BT immergono intere aree in catrame oleoso e cercano di impedire a Sam di diffondere ulteriormente le sue connessioni. Cè anche un ottimo lavoro di motion capture in corso, e performance capture che fa un buon lavoro nel tradurre le svolte serie di Reedus, Seydoux e altri, comprese le lacrime sempre inquietanti che accompagnano gran parte della tecnologia utilizzata nel gioco.

Ottieni prezzi incredibili su giochi digitali come FIFA 22 su Gamivo

Prime impressioni

Un viaggio tentacolare attraverso un irriconoscibile Stati Uniti, Death Stranding sembra un progetto che si connetterà con persone diverse in modi molto diversi. Se sei dellumore giusto per un viaggio a volte meditativo che non ha paura di costringerti a viaggi e travagli ripetitivi, le sue complessità meccaniche possono essere estremamente gratificanti.

Tuttavia, è anche giusto dire che la sua narrazione a volte confusa e i suoi bizzarri toni possono essere significativi, spesso solo drenanti distrazioni, e che latto di destreggiarsi tra il gameplay dal ritmo lento e la gestione e i controlli straordinariamente complicati a volte può far sembrare il gioco più glitch che deliberato.

Devi provare Death Stranding per sapere da solo come te la caverai, e questo è tuttaltro che un peccato mortale. Non possiamo fare a meno di sentire che la profondità a cui si aggrappa è fuori dalla sua portata, ma il viaggio che ti porta nel processo è ancora uno che non dimenticheremo presto.

Scritto da Max Freeman-Mills. Modifica di __LASSAVED.