Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - La saga di Xenoblade è stata finora una serie a combustione lenta, che ha raccolto fan a ogni uscita e spinoff, e sono passati alcuni anni dall'uscita di Xenoblade Chronicles 2.

Ora è arrivato il terzo gioco, un'altra esclusiva per Switch, che offre un viaggio assolutamente colossale con un ampio cast di personaggi e un calice che trabocca di sistemi di gioco.

Ci siamo addentrati nel suo enorme mondo e siamo lieti di affermare che si tratta di un JRPG di altissima qualità.

Il nostro parere veloce

Xenoblade Chronicles 3 potrebbe essere proprio quello di cui avete bisogno, a patto che si tratti di un fantastico JRPG da giocare su Switch, con così tanti contenuti che potrebbe facilmente tenervi occupati per i prossimi sei mesi.

Se vi sembra che non siamo del tutto d'accordo, non preoccupatevi: stiamo amando il tempo trascorso in questo mondo e il processo di conoscenza del nostro gruppo e di esplorazione delle vaste pianure che sono spinti ad attraversare è classico nelle sensazioni ma moderno in termini di produzione.

La colonna sonora è brillante, la grafica impressionante e la storia si prende tutto il tempo necessario per immergerci nel suo mondo, e il fatto che si possa giocare in movimento è la ciliegina sulla torta.

Si tratta di un gioco imperdibile per gli appassionati di JRPG che possiedono una Switch, e di un titolo di punta anche se non avete mai toccato la serie prima d'ora.

Recensione di Xenoblade Chronicles 3: L'ultimo grande RPG su Switch

Recensione di Xenoblade Chronicles 3: L'ultimo grande RPG su Switch

4.5 stars - Pocket-lint recommended
Pro
  • Grandiose cutscene
  • Divertente cast di personaggi
  • Combattimento ben stratificato
  • Mondo immenso
Contro
  • Il tutorial è infinito
  • Il ritmo è difficile da prevedere
  • Un impegno a lungo termine

squirrel_widget_12854523

Un mondo in guerra

I giochi di Xenoblade Chronicles non si susseguono in una sequenza rigorosa, anche se abitano lo stesso mondo, quindi non è necessario avere una conoscenza dettagliata dei due giochi principali precedenti. La serie è più simile a Final Fantasy per le sue evoluzioni del gameplay e per la freschezza delle storie.

Questo terzo gioco ci proietta in un conflitto senza fine tra due nazioni marziali, Keves e Agnus. Ognuna combatte contro l'altra con un esercito composto da soldati clonati con una durata di vita artificialmente breve di soli 10 anni.

Questi soldati fanno del loro meglio per sopravvivere per quel periodo di tempo prima di guadagnarsi il diritto a una cerimonia di ritorno a casa che li vede dissolversi in energia vitale, tornando al nucleo delle riserve della loro nazione.

Il giocatore prende il controllo di Noah, un soldato Kevesi, e della sua squadra mentre si dirigono verso un obiettivo misterioso nelle prime ore del gioco. A quell'obiettivo, vengono uniti a una squadra dell'Agnus e sono di fatto costretti a diventare fuorilegge di entrambe le nazioni, alla ricerca di una vita migliore per sé e per gli altri.

Monolith SoftwareXenoblade Chronicles 3: l'ultimo grande RPG su Switch foto 1

È un'apertura divertente, anche se richiede qualche ora per ingranare, e il mondo in cui si vive è coinvolgente in un modo divertente, da esperimento di pensiero fantascientifico. Il vostro gruppo è composto da sei personaggi le cui battute sono il cuore della forza del gioco e le loro relazioni raggiungono un buon equilibrio tra il sentimentalismo sdolcinato e il divertimento più frivolo.

La storia raccontata da Xenoblade Chronicles 3, però, è molto lunga: si tratta di un viaggio immenso che si estende su aree molto vaste e che introduce un gran numero di personaggi nel corso del suo svolgimento.

Non arriverete ai titoli di coda in meno di 50 ore, a meno che non stiate cercando di ottimizzare il gioco, e la maggior parte delle persone si fermerà tra le 50 e le 100 ore, quindi si tratta di un impegno notevole.

La natura della sua narrazione significa anche che a volte vi accorgerete che sedersi e giocare per un'ora comporta 15 minuti di scene tagliate, mentre altre sessioni potrebbero estendersi per ore senza tali interruzioni (se le vedete in questo modo).

Montagne di gioco

Se Xenoblade Chronicles 3 ha un grande mondo da esplorare e un vasto cast da incontrare, il suo gameplay è all'altezza dello stesso standard, con una serie di sistemi assolutamente impegnativi da gestire.

Monolith SoftwareXenoblade Chronicles 3: l'ultimo grande RPG su Switch foto 2

Il cuore del gioco sta nell'esplorazione e nel combattimento, e mentre la prima è semplice e piacevole, il secondo diventa tutt'altro.

Grazie a un sistema di attacchi automatici che sferrano un colpo ogni pochi secondi, il tempo in battaglia viene impiegato in gran parte per assicurarsi che i personaggi usino le loro abilità speciali nell'ordine giusto e con un tempismo preciso, il che rende il gioco piuttosto rilassante.

Tuttavia, le abilità speciali diventano sempre più complesse con l'avanzare del gioco, grazie ai cambi di classe, alle differenze di ritmo, agli attacchi di fusione e persino all'occasionale possibilità di fondere i personaggi in giganti superpotenti per affrontare nemici più temibili.

Monolith SoftwareXenoblade Chronicles 3: l'ultimo grande RPG su Switch foto 6

È una torta a strati di una complessità impressionante, ma forse la più grande impresa compiuta dallo sviluppatore Monolith Software è che non diventa mai opprimente. Nelle prime 10 ore di gioco, il gioco si prende il tempo necessario per introdurre queste cose lentamente e, anche se cambiano il modo di pensare, è possibile mantenere le cose semplici per la maggior parte del tempo.

C'è persino un pulsante di battaglia automatica per gli incontri più comuni, che permette di combattere i nemici più facili senza alcuno sforzo. E anche se le istantanee dell'interfaccia utente in battaglia possono sembrare francamente folli, in realtà non è così complessa come sembra mentre si gioca.

La possibilità di conoscere il livello dei nemici prima di combatterli e l'etichettatura di alcuni di essi per le battaglie più impegnative consentono un controllo ancora maggiore sulla quantità di pensieri da dedicare alla maggior parte delle battaglie.

Monolith SoftwareXenoblade Chronicles 3: l'ultimo grande RPG su Switch foto 8

Il lato negativo di questo ritmo lento è che a volte ci si ritrova a dover spiegare sistemi evidenti, come l'equipaggiamento degli oggetti, nel corso di lenti walkthrough; tuttavia, molte di queste informazioni sono relegate a suggerimenti a cui si può accedere nel menu, facilitando ulteriormente le cose.

Quando tutto si unisce e si entra nel vivo di una battaglia con i sei personaggi, passando da uno all'altro per ottenere la giusta sinergia, Xenoblade Chronicles 3 è molto divertente da giocare, più rilassato di un RPG d'azione come Tales of Arise, ma sempre coinvolgente come lo si vorrebbe.

Un salto visivo

Tales of Arise ha il vantaggio di essere apparso su console del calibro di PS5 e Xbox Series X, il che lo aiuta a dipingere alcuni panorami mozzafiato, mentre Xenoblade Chronicles 3 è limitato dai limiti di potenza della Nintendo Switch.

Monolith SoftwareXenoblade Chronicles 3: l'ultimo grande RPG su Switch foto 3

Detto questo, però, si tratta di un'uscita visiva davvero impressionante che fa grandi passi avanti rispetto al suo predecessore in termini di prestazioni e dettagli. Giocando in modalità docked, il gioco non potrà mai passare per next-gen, ma ha uno stile visivo sufficiente per essere molto piacevole alla vista.

In modalità portatile, le cose si fanno un po' più sgranate, ma questo non è certo l'unico gioco per Switch a soffrire su questo fronte.

La gamma di ambienti in cui ci si muove è impressionante, con un ciclo giorno-notte che aggiunge un senso di varietà, mentre i disegni dei personaggi sono divertenti e si fanno notare molto bene.

Un cast di doppiatori di tutto rispetto dà il meglio di sé alle scene di intermezzo, con una linea di confine tra recitazione eccessiva e sincerità che funziona molto bene per la maggior parte del tempo. Le cutscene, inoltre, sono davvero impressionanti, con movimenti di camera e transizioni dinamiche e inaspettate che aggiungono valore alla produzione del gioco.

Monolith SoftwareXenoblade Chronicles 3: l'ultimo grande RPG su Switch foto 4

La vera star, però, è la magistrale colonna sonora del gioco, che svetta nei momenti drammatici ma sa anche come sfruttare i momenti più tranquilli per ricavare melodie efficaci da flauti e pianoforti solitari.

È un mix delizioso che eleva il mondo di gioco che lo circonda.

squirrel_widget_12854523

Per ricapitolare

Si tratta di un brillante JRPG che porta con sé tutto ciò che il genere ha, da un divertente cast di personaggi a un vasto mondo da esplorare nel tempo libero. Il gioco è ricco di contenuti e il numero di sistemi da tenere sotto controllo non è adatto a tutti. Tuttavia, se siete alla ricerca della vostra prossima ossessione a lungo termine, questa potrebbe essere la risposta.

Scritto da Max Freeman-Mills. Modifica di Conor Allison.