Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - La nostalgia è una droga infernale, ma cè solo così tanto che può fare: a volte, quando una serie viene ripresa dopo anni al freddo, ha bisogno di essere modernizzata per evitare il rischio di essere lasciata sulla scia di alternative più nuove e più fresche.

No More Heroes non è stato completamente assente da quando il secondo gioco è uscito su Nintendo Wii, con un paio di titoli secondari che fanno andare avanti le cose, ma sono passati secoli dallultimo sequel della linea principale, e il terzo gioco della serie sta tentando di riavviare le cose ancora una volta su Nintendo Switch.

Uscire dai binari

La storia di Travis Touchdown finora ha coinvolto due premesse abbastanza semplici: ciascuno dei precedenti giochi principali ti ha incaricato di scalare una classifica classificata di combattenti, usando in gran parte la tua katana a raggio simile a una spada laser per tagliarli a dadini lungo la strada.

Tuttavia, sono riusciti a inserire in quella presunzione una serie assolutamente vertiginosa di personaggi e micro-colpi di scena, molti dei quali sono durati solo pochi minuti prima di morire sanguinosi, e questo è continuato in questa terza puntata. Questa volta stiamo andando intergalattici, con gli alieni che prendono il posto degli assassini.

Ancora una volta, però, hai una classifica da scalare e una serie di combattimenti contro i boss da sbloccare, il tutto in nome del salvataggio del mondo e della vendetta dopo un sanguinoso attacco. È roba polposa ma, purtroppo, sovraccarica di filmati.

Trascorrerai la maggior parte della prima ora di No More Heroes 3 guardando una scena dopo laltra e tuttavia, sorprendentemente, potresti ancora trovarti a corto di qualsiasi tipo di fondamento in quello che sta succedendo a meno che non ricordi i giochi più vecchi. I tutorial sono in gran parte relegati a e-mail pesanti di testo che sono anche facili da perdere e si sommano a un inizio frustrante.

Grasshopper ManufactureRecensione di No More Heroes 3: unesplosione prematura dalla foto passata 8

Il tono è completamente eclettico, come è classico di Suda51, e ci sono momenti nelle molte scene della storia che provocano una risatina o una risatina. Più spesso, però, ci siamo ritrovati a roteare gli occhi ea sospirare. Se hai davvero amato il tono dei primi due giochi principali, qui cè più o meno lo stesso, ma speravamo in unevoluzione un po più grande.

A tal fine, Travis è ancora davvero un coglione, usi ancora molto il bagno per salvare, i personaggi femminili sono ancora vestiti con costumi adiacenti al feticismo e la recitazione vocale non si allontana mai dalla totale sciocchezza.

Discorsi di combattimento

Se la sensibilità del gioco è in linea con i suoi prequel, anche il gameplay sembra un ritorno al passato e, come la storia, ci sono alcuni problemi da affrontare su questo fronte.

No More Heroes 3 gioca come una miscela degli ultimi due giochi, in alcuni modi strani. Mentre combatti tra i ranghi dei signori alieni uno per uno, dovrai sbloccare ogni combattimento, a turno, usando i soldi guadagnati giocando a battaglie più piccole e minigiochi da capogiro.

Grasshopper ManufactureRecensione di No More Heroes 3: unesplosione prematura della foto passata 1

È lo stesso di sempre, ma mentre il secondo gioco ha eliminato le tasse di iscrizione per ridurre la fatica e farti progredire molto più rapidamente, ora sono tornati per assicurarti di non scappare senza sprecare tempo in letterali faccende di falciatura.

Allo stesso modo, No More Heroes 2 ha abbandonato il formato open world del primo gioco per optare per menu che hanno reso le cose più veloci. Ma ora lopen world è tornato e non siamo rimasti così impressionati da un ambiente di gioco da molto tempo.

Che tu sia su pianure desertiche o in giungle urbane, non cè quasi nulla di interessante in corso, nessuna opportunità emergente o incentivi per lesplorazione, ed è tutto vuoto e senza vita come puoi immaginare. Questa è una grande delusione, aggravata dai controlli di guida in bicicletta nel mondo che sono incredibilmente scarsi.

Tuttavia, quando affronti i combattimenti, almeno il combattimento è soddisfacentemente incisivo una volta che metti le mani su alcuni aggiornamenti e nuove mosse (distribuite in modo confuso quasi tutte in una volta poche ore, piuttosto che pezzo per pezzo).

Grasshopper ManufactureRecensione di No More Heroes 3: unesplosione prematura dalla foto passata 3

La katana a raggio è ancora divertente da usare e fermarsi per ricaricarla aggiunge qualche pericolo a metà battaglia, anche se il processo di ricarica della battuta "sembra che Travis si stia masturbando" si è esaurito completamente ormai. Anche le battaglie con i boss hanno alcuni colpi di scena per cambiare le cose, incluse alcune sezioni spaziali di tute mecha.

Tuttavia, quei momenti di flusso che sembrano pochi e distanti tra loro sono unaccusa alla struttura del gioco e un frustrante promemoria di ciò che ha reso i primi due giochi così famosi ai tempi di Wii: in realtà essere autorizzati a combattere un intero gruppo. Qui, su Switch, i controlli di movimento o le opzioni pulsante e levetta offrono modi di giocare ugualmente validi e comodi, quindi puoi optare per JoyCons per andare ancora più retrò.

Ottieni prezzi incredibili su giochi digitali come FIFA 22 su Gamivo

Bello della vecchia scuola?

Unaltra area che finisce per essere profondamente mista è il lato visivo delle cose. No More Heroes 3 richiede molta distinzione tra il suo design e la sua fedeltà, poiché sono a livelli molto diversi.

In termini estetici, è di nuovo più o meno lo stesso: il mondo intensificato in stile anime potrebbe essere un po più grande ora che gli alieni sono coinvolti, ma sembra ancora altrettanto ridicolo e quasi futuristico. Cè unatmosfera punk-rock in molte delle località terrene, mentre quei livelli ambientati sulle stazioni spaziali sono un po più prosaici e freddi.

Grasshopper ManufactureRecensione di No More Heroes 3: unesplosione prematura dalla foto passata 6

I personaggi passano da un aspetto un po radicato, come Travis, a completamente ridicolo e occasionalmente inquietante. In particolare, i multipli dei tuoi avversari alieni sono quasi solo raccolte di forme geometriche che fluttuano luna vicino allaltra, il che potrebbe sembrare interessante se non sembrasse anche così finito a metà.

Tuttavia, vale anche la pena sottolineare che No More Heroes 3 sembra datato per la maggior parte del tempo, in termini puramente grafici, piuttosto che in base ai tuoi gusti. Funziona a una risoluzione abbastanza bassa in modalità portatile, e questo non viene risolto molto bene quando è agganciato.

Gli ambienti sono universalmente dallaspetto vuoto, i personaggi diversi da Travis spesso mancano di dettagli e spesso ti fa sentire come se fossi scivolato indietro nel tempo a unera meno potente.

Prime impressioni

Il problema con il ritorno a una vecchia formula dovrebbe essere ovvio: ciò che è stato provato e vero allora potrebbe non esserlo più. No More Heroes 3 è un esempio calzante. Rimanendo così fedele al tono dei primi due giochi, molto probabilmente soddisferà i fan a lungo termine.

Tuttavia, abbandonando alcune delle debolezze più fastidiose della serie e, in particolare, apparendo e sentendosi come un gioco di almeno una generazione di tecnologia per console fa, è improbabile che molti nuovi arrivati nella serie siano felici.

Non possiamo davvero raccomandarlo a molte persone oltre a quelle che erano già enormemente eccitate dallannuncio del gioco. È una popolazione snella a cui mira, e se non sono troppo presi dalla meccanica e dalla grafica di 10 anni, anche loro potrebbero ritrovarsi delusi.

Scritto da Max Freeman-Mills.