Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Super Mario Bros. è uno dei più famosi, se non il più famoso, esportazione di giochi. Mario, lidraulico italiano baffuto, è un nome familiare molto amato. Ora ha anche quasi 40 anni, essendo apparso per la prima volta in Donkey Kong nel 1981, ma è la serie di Super Mario Bros. che festeggia il suo 35esimo compleanno nel 2020.

Ed è proprio la festa di compleanno. Nintendo ha riunito tre titoli classici di Mario – Super Mario 64, Super Mario Sunshine, Super Mario Galaxy – in un pacchetto a tempo limitato per Nintendo Switch. Quei giochi vanno dal 1997 al 2007, quindi ognuno di loro può reggere così tanti anni dopo nella loro forma rimasterizzata?

Super Mario 64

  • Versione originale: 1997
  • Formato originale: Nintendo 64

Quando la console Nintendo 64 fece irruzione sulla scena nel 1997, offriva giochi diversi da qualsiasi cosa avesse mai visto prima. Le onde in Wave Race. La soggezione di Goldeneye 64. La nebbia a Turok (ok, non tanto). E, naturalmente, la mascotte di Nintendo nel suo Super Mario 64, che vede Mario reso in forma tridimensionale per la prima volta.

Molte persone pensano ancora a Mario 64 come a un classico di Mario per antonomasia. Ci sono corridori di velocità che continuano a giocare e postare su YouTube. Ma è stato un cambiamento radicale: il passaggio dallo scorrimento laterale bidimensionale a un mondo 3D completo ha gettato alcune delle basi per i giochi open world in terza persona di oggi.

Solo ciò che era allavanguardia nel 1997 è, nel 2020, un po datato: il modo in cui la fotocamera gestisce, la mancanza di controlli intricati, la difficoltà di percezione della profondità. Un giocatore moderno – e stiamo parlando di qualcuno che probabilmente è nato dopo il 1997 – potrebbe faticare ad apprezzare; anche i giocatori più esperti che hanno giocato la prima volta potrebbero aver bisogno di indossare quegli occhiali nostalgici color rosa.

Ci sono, naturalmente, momenti che stupiscono. Saltando attraverso quei dipinti increspati. I simpatici pinguini. Il puro livello di difficoltà a volte. E i classici effetti sonori. Ci sono tutti i tratti distintivi di Mario qui ed è un viaggio nella memoria che vale la pena rivisitare.

Super Mario Sunshine

  • Versione originale: 2002
  • Formato originale: Nintendo Gamecube

Cinque anni dopo Super Mario 64, e una generazione di console in poi, Super Mario Sunshine è arrivato nel 2002. Ma il Gamecube di Nintendo – a fronte di PlayStation di Sony e Xbox di Microsoft – è stato considerato un relativo flop. Sebbene molte persone giocassero al gioco in quel momento, stiamo parlando di circa la metà del numero che ha sperimentato Mario 64.

Questa potrebbe non essere lunica ragione però: Sunshine è ampiamente considerata come "la Marmite di Mario" , dividendo i fan che lo adorano e lo detestano in egual misura.

Ad ogni modo, se sei nuovo in questo gioco, allora ti aprirà gli occhi, dato che sembra abbastanza diverso da qualsiasi altro gioco di Mario prima o dopo. I personaggi e i dialoghi peculiari potrebbero farti grattare la testa per i principianti. Per non parlare del fatto che la scena iniziale è elettrizzante .

Tornando a giocare Sunshine porta i suoi momenti di rivelazione. Dei tre titoli 3D All-Stars è questo il gioco che probabilmente porterà il maggior valore. Sembra nitido, mostra quanto Nintendo sia progredita ogni cinque anni.

Fondamentalmente si basa su nuove meccaniche: la necessità di spruzzare acqua - usando il tuo fidato compagno montato sulla schiena, FLUDD - per spegnere i cattivi e volare temporaneamente attraverso il mondo ha dato al gioco un nuovo tipo di fluidità.

È Mario, è solo diverso – e questo, pensiamo, è il motivo per cui Sunshine dividerà ancora oggi le opinioni.

Super Mario Galaxy

  • Versione originale: 2007
  • Formato originale: Nintendo Wii

Mentre il Gamecube si cullava, la prossima console di Nintendo, la Wii, è letteralmente volata via dagli scaffali. Così come larrivo di Mario nel 2007 in Super Mario Galaxy, che è il titolo più venduto del trio presente su 3D All-Stars. Non quel volume è sempre indicativo di successo, ma Galaxy è, senza dubbio, un classico stomping che, nella sua forma rielaborata su Switch, sembra sublime.

Il salto nella complessità, nelle idee, nellabilità di movimento, di nuove tecniche di controller - che si integrano magnificamente tra laltro, anche se ti chiederai perché la famiglia ti sta fissando in modo strano mentre scuoti il controller Joy-Con giusto - va per mostrare fino a che punto Nintendo è progredita nel decennio tra Super Mario 64 e Super Mario Galaxy.

La rappresentazione di piccoli mondi tridimensionali di Galaxy e la rotazione della gravità sulla sua testa - a volte letteralmente in più sezioni di puzzle a scorrimento laterale allinterno del gioco - rendono il gioco vertiginoso ma avvincente.

La cosa meravigliosa di Galaxy è che puoi giocarci per diverse ore o, in realtà, solo pochi minuti per prendere quella stella in più . Questo è lobiettivo a breve termine del gioco: trovare più stelle doro, nascoste alla fine di vari pianeti lontani (se possono essere chiamati così), a cui puoi accedere utilizzando dette stelle per alimentare il telescopio dellosservatorio . I viaggi nello spazio non sono mai stati così divertenti.

Ottieni prezzi incredibili su giochi digitali come FIFA 22 su Gamivo

I giochi devono essere divertenti. E Super Mario Galaxy potrebbe essere uno dei giochi più divertenti mai derivati da Nintendo. La nostra unica tristezza è che il sequel, Super Mario Galaxy 2 del 2010, non fa parte del pacchetto 3D All-Stars (solo la sua colonna sonora!).

Prime impressioni

Non è la prima volta che Nintendo rilascia un pacchetto All-Stars: nel 1993 lazienda ha rilasciato Super Mario All-Stars per SNES (Super Famicom per i nostri amici statunitensi). Ciò non includeva solo tre titoli classici di Mario – Super Mario Bros., Super Mario Bros. 2, Super Mario Bros. 3 – ma anche una rarità in Super Mario Bros.: The Lost Levels, che aggiungeva ulteriore valore.

Non che Super Mario 3D All-Stars per Nintendo Switch manchi di valore. Prende i tre classici titoli di Mario in 3D, dal 1997 al 2007, che serviranno come un viaggio nella memoria per i giocatori più anziani e un viaggio illuminante attraverso la storia di Nintendo per quei giocatori che esplorano questi giochi per la prima volta.

La rimasterizzazione è meravigliosa, ognuno dei tre giochi ha i suoi momenti che stupiscono, e anche se indubbiamente i titoli più vecchi sembrano un po datati – cosa che, in realtà, dovrebbero – cè molto da trarre da questo pacchetto a tre titoli.

In realtà, però, la stella splendente è Super Mario Galaxy, che mostra come lapprendimento dei giochi da parte di Nintendo prima che si combinasse con nuove idee fresche ha creato uno dei giochi più divertenti in circolazione, anche per gli standard odierni. Se fosse incluso anche solo Super Mario Galaxy 2, sarebbe un pacchetto All-Stars 3D ancora più completo per Switch.

Scritto da Mike Lowe.