Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Lo sviluppatore polacco Techland crea giochi da più di due decenni, incluso il festival di zombi in prima persona Dead Island, ma è stato solo con l'innovativo Dying Light ispirato al parkour che ha iniziato a far parlare di sé con lo stesso respiro del come CD Projeckt Red o Guerrilla Games .

La portata e i dettagli di quel giocatore di ruolo d'azione post-apocalittico e open-world gli hanno fatto guadagnare legioni di fan devoti, così tanta attenzione è stata dedicata a un seguito, anche perché ci sono voluti la maggior parte dei sette anni per arrivare. In effetti, lo studio ha suscitato un grande furore semplicemente annunciando un ritardo nell'uscita di Dying Light 2, dalla fine del 2021 all'inizio del 2022, questa è l'aspettativa. E siamo sicuri che sia stato così, perché il risultato finale ne beneficia chiaramente.

Dying Light 2: Stay Human è un gioco enorme che prende la maggior parte di tutto ciò che ci piaceva del primo e lo potenzia di dieci volte. In quanto tale, sarebbe stato facile includere diverse accensioni irregolari, bug e scelte di design folli. Il fatto che non ne abbiamo trovato nessuno nelle nostre molteplici ore di gioco con il codice di recensione su PlayStation 5 è una testimonianza della decisione di Techland. Aggiungete a ciò la nostra eccitazione di rigiocare il gioco dopo aver trovato più percorsi della storia diversi e missioni secondarie che abbiamo dovuto saltare nella nostra prima esecuzione, e dobbiamo anche togliere un limite al concetto stesso.

Il nostro parere veloce

A parte alcuni avvertimenti, Dying Light 2: Stay Human ottiene praticamente tutto ciò che Techland si prefiggeva di fare. È più grande, più audace e molto più ambizioso del suo predecessore di successo.

La città offre un enorme ambiente aperto pieno di cose da fare, mentre la trama ramificata è coinvolgente e attraente per più partite.

Forse il suo aspetto più importante, tuttavia, è che è estremamente divertente da giocare. La meccanica del parkour è semplicemente superba, con l'attraversamento delle zone superiori urbane che offre la stessa gioia di oscillare per New York in Marvel's Spider-Man .

Il combattimento corpo a corpo è intuitivo, rendendo gli incontri con gli infetti molto più accessibili questa volta, e c'è così tanto da vedere e sperimentare che ti renderai conto di non aver nemmeno tentato la prossima missione della storia da giorni. Potremmo tranquillamente trascorrere ore esplorando.

Ora c'è sicuramente una distinta atmosfera di Far Cry nel procedimento, che alcuni potrebbero trovare scoraggiante, ma aggiunge uno strato di tripla A a un'idea che era già una delle nostre preferite. E, se ti fermi a considerare che Techland è effettivamente uno studio di sviluppo ed editore indipendente, rende il gioco finale ancora più impressionante.

Recensione Dying Light 2 Stay Human: la vita nel parkour

Recensione Dying Light 2 Stay Human: la vita nel parkour

4.5 stars - Pocket-lint recommended
Pro
  • La meccanica del parkour è intuitiva e divertente
  • Il combattimento corpo a corpo è tra i migliori per un FPS
  • Centinaia di missioni secondarie ed eventi
  • La storia ramificata riflette davvero le tue scelte
Contro
  • La versione attuale sembra un po' come un gioco di ultima generazione migliorato
  • Solo una delle opzioni visive della console ha senso
  • Non così spaventosa come il primo gioco

squirrel_widget_4944298

Il morto inseguitore

Come il primo Dying Light, questo sequel è essenzialmente un gioco di sopravvivenza e azione di zombi, sebbene abbia molto più scopo e carattere. È passato del tempo dagli eventi di Harran e il paesaggio è diventato più fratturato con piccole sacche di insediamenti sparsi per il mondo.

C'è una grande città rimasta a poca distanza dal punto di partenza del tuo personaggio - chiamata semplicemente "La città" - ed è qui che trascorri la maggior parte del tuo tempo. Interpreti nei panni di Aiden, un pellegrino che di solito viaggia tra gli insediamenti per consegnare merci o informazioni, ma ora stai cercando una sorella perduta da tempo che hai sentito potrebbe risiedere all'interno delle mura della città.

Questo mette in moto una storia complessa, molti incontri con amici e nemici e un mistero che si svela gradualmente che rivela il tuo background in forma di flashback (generalmente quando dormi).

Puoi scegliere di correre da una missione principale a un'altra per completare rapidamente questa storia generale (che richiede ancora almeno 20 ore circa), oppure puoi anche completare missioni secondarie, attività, cacce al tesoro e molti altri piccoli eventi in cui ti imbatti lungo la strada.

Nel nostro tempo di gioco, dobbiamo aver preso parte a decine di missioni secondarie e incidenti, oltre a progredire nella storia. Questa è un'impresa mastodontica, abbiamo scoperto, e molti hanno dovuto essere lasciati da parte solo per andare avanti. Inutile dire che torneremo su di loro in futuro.

Oltre al peso di cose aggiuntive da fare, la storia principale si ramifica. Questa è l'idea principale del gioco, che ottieni opzioni importanti e che cambiano il mondo in diversi punti lungo il percorso. Inoltre, altre attività opzionali possono chiederti di scegliere tra il controllo di fazione per le zone in The City e le tue decisioni influenzeranno anche il modo in cui il gioco si svolge per te.

Ad esempio, a un certo punto, a diverse ore dall'inizio della storia principale, devi scegliere se schierarti con i Sopravvissuti - un gruppo di stracci che vive in una chiesa - o con i Peacekeepers - un gruppo di miliziani pesantemente armati e dalla mano pesante.

La tua fedeltà cambia la trama andando avanti, l'atteggiamento di ciascuno dei gruppi, persino l'aspetto e l'atmosfera di The City. Inoltre, quando rivendichi una zona per una delle fazioni, ti vengono presentate opzioni che possono influenzare le tue esperienze al suo interno.

Schierati con i Sopravvissuti e otterrai delle corde guida che ti aiuteranno ad aggirare i tetti più facilmente. Scegli i Peacekeepers e prepareranno trappole nella zona per aiutare a eliminare gli infetti e altre minacce.

Tutto questo ti dà così tanto controllo su come vuoi giocare, e mentre le basi rimangono le stesse - principalmente correre sui tetti come se la tua vita dipendesse da questo (cosa che spesso accade) - la varietà è rinfrescante.

Giorno e notte

Il gioco ha anche un ciclo diurno e notturno a tempo che è ugualmente importante per la sua meccanica. Alcune missioni devono essere completate di notte, altre di giorno, mentre molte ti danno la possibilità di scegliere. Tuttavia, dovrai essere astuto con la maggior parte di loro poiché il mondo diventa molto diverso durante le ore delle streghe.

Laddove incontrerai alcuni dei non morti durante il giorno, le strade si riempiono di loro di notte. D'altra parte, gli interni degli edifici (zone scure) ne ospiteranno molti di più se si sceglie di affrontare una missione interna quando fuori fa luce, poiché in quel momento si riparano.

Il ciclo giorno/notte è abbastanza rapido e puoi forzare l'uno o l'altro dormendo in una casa sicura o in un'area UV dove gli zombi non possono mettere piede, poiché si scioglierebbero. Aggiunge un altro livello di strategia e pianificazione anche alle missioni secondarie più piccole.

Poi ci sono tipi speciali di infetti: mutazioni più forti o più veloci che prendono più di qualche colpo da un tubo di scarico shoky. Mentre, mentre viaggi ulteriormente nella città, ti rendi anche conto che anche i nemici più elementari diventano più forti man mano che sali di livello.

Dopotutto, questo è un gioco di ruolo. I nemici mostrano le barre dei colpi e i livelli sopra le loro teste (a meno che non lo disattivi nelle impostazioni), tutte le tue armi hanno un punteggio di danno. In effetti, ci sono aspetti di Dying Light 2 che ci ricordano la serie Fallout. E molto che ci ricorda gli ultimi giochi di Far Cry , per cominciare. Nessuno dei due punti è una brutta cosa.

Scheda del personaggio

Un altro cenno alla tariffa dei giochi di ruolo d'azione risiede nella personalizzazione del personaggio molto migliorata. Come il primo Dying Light, questo sequel punta molto sulla creazione, sulle armi distruttibili e sulle abilità. Ma, come quasi tutto il resto questa volta, c'è molto di più in loro.

Le armi sono molto più abbondanti in Stay Human e possono essere modificate meglio. Possono anche essere trovati con livelli diversi e maggiore danno e durata man mano che viaggi, quindi troverai presto il machete che hai salvato all'inizio del gioco relativamente inutile in seguito.

Ti consigliamo inoltre di non attaccarti troppo alle armi trovate poiché hanno una durata limitata. Tuttavia, c'è molto bottino da scoprire per ricostituire le tue scorte.

Lo stesso vale per l'abbigliamento e l'equipaggiamento, che aumenta le tue abilità e la valutazione dell'armatura man mano che li scambi con versioni migliori. Anche gli accessori e i materiali di consumo possono essere migliorati, per potenziarti o curarti lungo il percorso.

Le abilità, tuttavia, sono forse le più estese. Nel primo gioco, potresti migliorare diverse capacità, come correre o combattere, di quantità incrementali. In Stay Human, un tradizionale sistema RPG XP ti consente di introdurre abilità completamente nuove basate sugli alberi per il combattimento e il parkour. Inoltre, se trovi o ti vengono somministrati inibitori del GRE, puoi aumentare la tua salute o resistenza. In questo modo non solo puoi prendere più colpi o durare più a lungo durante la corsa, l'arrampicata o il combattimento, ma espande anche le possibili azioni che puoi acquistare su entrambi gli alberi delle abilità.

Questo livello di dettaglio è simile ad altri giochi del genere - la già citata serie Far Cry o Assassin's Creed - e aggiunge una portata ancora maggiore per giocare esattamente come desideri.

Parkour e ricreazione

In termini di gameplay stesso, Dying Light 2: Stay Human si basa in modo superbo sulle eccellenti meccaniche di parkour del primo, offrendoti un modo più veloce, fluido e persino più intuitivo di attraversare la città.

Giocato interamente in prima persona, puoi facilmente correre, saltare e arrampicarti durante l'intero gioco con la levetta sinistra e il pulsante R1. Il gioco fa gran parte del duro lavoro per te, ma senti sempre di avere il controllo.

All'inizio del gioco, è un po' frustrante perché non puoi arrampicarti molto o aggrapparti a lungo alle cose a causa della mancanza di resistenza, ma aggiungi alcuni punti a quella statistica e raramente dovrai toccare di nuovo il suolo.

Ottieni prezzi incredibili su giochi digitali come FIFA 22 su Gamivo

In effetti, anche più del suo predecessore, questa uscita si basa sull'approccio in stile "il pavimento è lavico", offrendoti il parco giochi e gli strumenti per dover a malapena battere il marciapiede. I pericoli possono essere trovati sui tetti, ma molto meno che sotto, e ti divertirai a saltare e saltare attraverso il paesaggio urbano tanto quanto faresti in un platform di Mario.

Anche il combattimento è stato perfezionato e reso più intuitivo. È principalmente basato sul corpo a corpo (anche se in seguito avrai accesso alle armi a distanza) e i combattimenti sono viscerali e complessi o semplici a tua scelta. Puoi brandire un'arma a una o due mani, bloccare o schivare, con un buon tempismo un elemento essenziale. Inoltre, le abilità sbloccate possono aggiungere mosse extra al mix e alla fine ti ritroverai a prendere parte a una deliziosa danza della morte.

Questo è molto aiutato con alcune superbe fisiche ragdoll sui personaggi non giocanti (NPC), siano essi non morti o viventi, e l'occasionale risultato cruento è un piacere. Aggiungi mod personalizzate alle tue armi e otterrai finali ancora più stravaganti, in particolare effetti di fuoco. È tutto molto divertente e raramente si stanca.

C'è anche il gioco cooperativo, con gran parte di quanto sopra in grado di divertirsi con un amico, ma non è stato possibile provarlo durante la fase di revisione, quindi non posso commentare il suo funzionamento in questa fase.

Scene grafiche

Va detto che ci sono alcuni avvertimenti a tale divertimento. Dying Light 2: Stay Human è una piccola vittima dello sviluppo intergenerazionale quando si tratta di immagini.

Il gioco sembra fantastico nel complesso, ma la versione per PlayStation 5 sembra visivamente più un gioco per PS4 migliorato. I modelli dei personaggi sono carini, specialmente quando la telecamera li ingrandisce e li blocca per conversazioni e briefing di missione, ma non c'è quel livello extra di rifinitura che ti aspetteresti da un gioco PS5 nativo.

Vale la pena notare che la versione PC è piuttosto spettacolare a tutto tondo, soprattutto se hai un rig di alto livello (come facciamo in ufficio), ma sono stati chiaramente fatti dei sacrifici per la versione PlayStation per assicurarsi che non ne risentisse Difetti a livello di Cyberpunk 2077 sul kit di ultima generazione.

Ciò è in parte mostrato nella migliore modalità grafica disponibile su PS5. Hai tre modalità tra cui scegliere - Risoluzione, Qualità, Prestazioni - ognuna con i propri preset unici.

La modalità di risoluzione offre un'esperienza 4K completa dall'aspetto eccellente, con dettagli nitidi e nitidi. Tuttavia, funziona a 30 fotogrammi al secondo, che riteniamo essere un problema in un gioco in prima persona così frenetico. La balbuzie può anche farti sentire un po' nauseato.

La modalità Qualità sostituisce la risoluzione 4K con Full HD/1080p, ma aggiunge il supporto per l'illuminazione con ray-tracing e "altri miglioramenti visivi". Anch'esso funziona a 30 fps, quindi è tutt'altro che ideale per lunghe sessioni di gioco.

La nostra modalità preferita di gran lunga è Performance, in quanto aumenta la frequenza dei fotogrammi a 60 fps e oltre, a seconda delle capacità della TV o del display. Tuttavia, è solo Full HD/1080p, che ammorbidisce l'immagine e la fa sembrare più di ultima generazione rispetto a quella attuale.

Almeno le opzioni sono disponibili e ottieni il bonus aggiuntivo dell'uso del grilletto adattivo, che ti dà un segnale fisico quando un'arma sta per rompersi e un feedback tattile. Stranamente, non c'è alcun supporto per l'HDR (high dynamic range), che secondo noi avrebbe migliorato il gioco durante le scene notturne e nelle zone scure, ma ci deve essere stata una buona ragione, stilisticamente.

Per ricapitolare

Stay Human è un sequel che ha grandemente beneficiato della saggia decisione di ritardare il suo rilascio per un periodo di test più lungo. Il risultato finale è un gioco completo e raffinato che si basa sul suo predecessore in quasi tutti i modi possibili. Ha un'enorme ambientazione open world, un'enorme quantità di missioni principali e secondarie e una trama ramificata che è direttamente influenzata dalle scelte che fai nel gioco. Aggiungi a ciò alcune superbe meccaniche di corsa e salto nel parkour e un fantastico combattimento corpo a corpo, e avrai un titolo tripla A che accende gioia ad ogni carico.

Scritto da Rik Henderson.