Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Pubblicato originariamente nel 2002 per Xbox e PlayStation 2, Mafia ha colpito nel segno per chiunque ami i film di cosa nostra. Ambientato negli anni 30 e dotato di uno stile rivoluzionario influenzato dal cinema dellepoca, ha segnato un piccolo spartiacque nellunione di giochi e film, ed è stato considerato un classico di culto, generando due sequel nel 2010 di Mafia II e Mafia III del 2016.

Ora 2K Games ha deciso di rifarlo utilizzando le meraviglie della tecnologia moderna. Mafia: Definitive Edition non è un semplice lavoro da tartassatore, ma beneficia di una recitazione virtuale completamente rifatta, una sceneggiatura rielaborata, elementi visivi notevolmente migliorati e alcune modifiche vitali al gameplay. Il risultato è enormemente impressionante e lintero esercizio è stato chiaramente un lavoro damore.

Il vecchio incontra il nuovo

Tuttavia, Mafia: Definitive Edition sembra ancora un mix leggermente curioso di antico e moderno. Cè stato qualche grattacapo quando è uscito su come il suo mondo di gioco enorme e brillantemente progettato contrastava nettamente con il suo gameplay molto lineare, e quella contraddizione è ancora molto evidente.

Il mondo di gioco - la città immaginaria statunitense di Lost Heaven, in gran parte basata su Chicago, ma con elementi che ricordano New York e persino San Francisco - è così convincente e seducente che implora di fare da sfondo al tipo di azione open world a cui ci siamo abituati negli ultimi anni.

E il gioco ha una modalità Free Ride, in cui puoi prendere tutte le armi che vuoi, saltare in macchina ed esplorare. Ma non cè molto da fare a Free Ride, a parte violare le leggi sul traffico per indurre la polizia a darti la caccia, visitare la città e scroccare in angoli e fessure per oggetti da collezione come fumetti, riviste e carte di sigarette.

Trama superba

Ciò non ha molta importanza, tuttavia, dal momento che la trama di Mafia: Definitive Edition è fantastica. In particolare, colpirà le corde dei devoti delle sequenze flashback di Vito Corleone in Il Padrino Parte II.

2K GamesMafia Definitive Edition recensione foto 9

Interpreti Tommy Angelo, un umile tassista allinizio del gioco. Durante una pausa dal traghettamento intorno ai colorati abitanti di Lost Heaven, si ritrova a fare da autista di fuga per Sam e Paulie, due dei luogotenenti di Don Salieri.

Con riluttanza, Tommy viene trascinato nellorbita del Don, e Mafia: Definitive Edition traccia la sua ascesa da carrettiere alle prime armi a regnante Mob in piena regola – anche se il dispositivo narrativo di occasionali flash-forward fino al 1938, quando si avvicina a un poliziotto in un bar squallido per racconta i suoi racconti, ti dà unindicazione su come le cose alla fine andranno a finire.

Gioco vario

Il viaggio di Tommy fornisce una struttura eccellente per un gameplay piacevolmente diversificato. Allinizio, le missioni sono incentrate sulla guida (cè anche una corsa automobilistica), ma in poco tempo Tommy acquisisce una potenza di fuoco sempre più esotica dallo psicotico armiere del Don Vinnie, e la usa. Cè un motore di rissa decente che spesso entra in gioco – a volte negli scontri a fuoco quando si esauriscono le munizioni – e la strana sequenza stealth.

2K GamesMafia Definitive Edition recensione foto 1

Le missioni si espandono anche in lunghezza man mano che il gioco procede, di solito in più fasi, e alcune sono memorabilmente epiche. In uno, ad esempio, dopo aver fatto saltare in aria un bordello, finisci in una grande sparatoria in una chiesa, al funerale di un punk di strada che è stato ucciso dallamico di Tommy, Paulie (dopo che Tommy originariamente si era rifiutato di finirlo - ha spesso sembra un po troppo di principio per diventare un mafioso della major league, il che è in netto contrasto con il gran numero di mafiosi e poliziotti che devi uccidere nel gioco).

La Mafia originale era in qualche modo rovinata da auto che erano quasi impossibili da guidare (in un maldestro tentativo di autenticità) e armi che erano troppo goffe per essere maneggiate con molta precisione, ma entrambi questi aspetti sono stati misericordiosamente modificati nella Definitive Edition.

Visto come uno sparatutto in terza persona, il gioco è ancora più goffo della maggior parte dei suoi colleghi moderni, ma non in modo fastidioso, e le auto sono davvero divertenti da guidare questa volta.

2K GamesMafia Definitive Edition recensione foto 4

Le nuove cut-scene – che sono abbondanti – e i dialoghi aggiungono un tocco leggermente più duro alla Definitive Edition quando la confronti con loriginale, che funziona bene, e il desiderio del gioco di imitare la sensazione dei classici film di mafia è sorprendentemente ben realizzato questa volta.

Ottieni prezzi incredibili su giochi digitali come FIFA 22 su Gamivo

Prime impressioni

Un omaggio amorevolmente rielaborato, cinematografico e atmosferico allopera di Coppola, Scorsese et al. Mafia Definitive Edition è un atto damore che porta un classico di culto esattamente ai giorni nostri.

Tuttavia, resta il fatto che è ancora un gioco molto lineare e la sua trama non è la più lunga, circa 12 ore. Ma quelle ore dovrebbero essere sufficienti per indurre lestasi in qualsiasi vero appassionato di film di mafia.

Tutto sommato, Mafia: Definitive Edition non sarà per tutti - nonostante i suoi valori di produzione molto moderni e recentemente acquisiti, molti giocatori lo troveranno ancora un po antiquato - ma è un must per chiunque abbia mai sognato ad occhi aperti cosa sarebbe essere come diventare un saggio.

Scritto da Steve Boxer. Modifica di __LASSAVED.