Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - God of War era incredibilmente popolare quando è stato rilasciato su PlayStation nel 2018, ora è su PC con alcuni seri aggiornamenti grafici.

Questi aggiornamenti includono una varietà di cose per far sbavare i giocatori su PC. Includono framerate sbloccati per prestazioni massime, ombre a risoluzione più elevata, riflessi migliorati e altro ancora.

I frame rate stanno aumentando con il Deep Learning Super Sampling (DLSS) e il gioco supporta anche la tecnologia a bassa latenza Reflex di Nvidia. Aggiungi a questo supporto per l'ultra-widescreen 21:9 e avrai un'esperienza di gioco accattivante.

TechRadar riferisce che le cose sono molto più piacevoli per gli occhi con l'hardware giusto. Utilizzando la migliore scheda grafica che Nvidia ha da offrire (al momento), Matt Hanson, editore senior di TechRadar, è stato in grado di far funzionare God of War con una risoluzione di 8K.

Un'impresa impressionante, anche per un gioco più vecchio.

Analizzando il gioco in vari modi, è stato in grado di superare i 30 FPS a 8K con le impostazioni originali. L'utilizzo di una scheda grafica RTX 3090 consente inoltre di accedere ai vantaggi di Nvidia Deep Learning Super Sampling per migliorare la grafica utilizzando l'IA e ottenere anche un aumento delle prestazioni.

Apparentemente, con il DLSS impostato sulla modalità Ultra Performance, il gioco girava a quasi 60 FPS ed era molto più fluido da giocare anche con impostazioni grafiche ultra. Tuttavia, il DLSS non ha sempre un bell'aspetto come le impostazioni native, ma è fantastico vedere il potenziale per ottenere il massimo da un gioco già fantastico.

Ottieni prezzi incredibili su giochi digitali come FIFA 22 su Gamivo

Non vediamo l'ora di giocare anche sulla nostra macchina da gioco estrema.

Scritto da Adrian Willings.