Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Come i dischi in vinile e lhomebrewing, i giochi retrò sono in preda a una rinascita. Ci sono macchine reimmaginate basate su quasi tutte le console e i computer della nostra giovinezza, mentre i negozi di download digitali sono pieni zeppi di vecchi classici o giochi di ispirazione retrò.

Cè anche un altro modo per soddisfare quella voglia di giochi retrò, puoi creare la tua console di giochi retrò da zero (vedi cosa abbiamo fatto lì?).

Labbiamo fatto noi stessi, infatti, utilizzando un Raspberry Pi 3 Model B più un download gratuito di Retropie. E, poiché il software gratuito imposta la build finale con lemulazione per un vasto numero di computer e console, si può sostenere che si finisce con una macchina che è molto meglio di molte ristampe molto ricercate.

Devi procurarti i giochi online da solo, poiché puoi scaricarli e riprodurli legalmente solo se possiedi gli originali o se la loro licenza è scaduta, ma tecnicamente puoi costruire una console in grado di riprodurre giochi per più di 50 sistemi. Ciò include NES, SNES, Megadrive/Genesis, N64, ZX Spectrum, C64, PlayStation, Amiga, Atari ST e altro ancora.

Interessato? Bene, ecco come farlo...

Cosa ti serve e quanto costa

Pocket-lintcome costruire la tua console di giochi retrò per solo 50 immagini 5

Raspberry Pi 3 Modello B - da £ 30

squirrel_widget_158069

Puoi effettivamente utilizzare un Raspberry Pi 2 o anche una versione di prima generazione, ma sono più lenti nel funzionamento e quindi avranno difficoltà con alcuni giochi. Cè anche il più recente Raspberry Pi 4, ovviamente, che migliorerà la potenza di elaborazione. Ma, per il prezzo, è meglio optare per il Pi 3 Modello B che ha la connettività Wi-Fi e Bluetooth integrata, come il 4, ma è più economico.

Custodia Raspberry Pi 3 - da £ 4

squirrel_widget_158080

Ce ne sono molti sul mercato, inclusi alcuni anche per meno di cinque dollari. Sta a te decidere come vorresti che fosse la tua console finita. Ci piace particolarmente la custodia ufficiale bianca e rossa inclinata, ma siamo ugualmente innamorati di una semplice custodia nera che si adatta al resto del kit sotto la nostra televisione.

Se il tuo budget è un po più ampio, puoi acquistare una custodia Raspberry Pi che assomiglia a un minuscolo Nintendo Entertainment System . Viene persino fornito con una propria unità di ventilazione. Ce nè anche uno per il Raspberry Pi 4 .

Pocket-lintcome costruire la tua console di giochi retrò per solo 50 immagini 7

Scheda microSD (16 GB) - da £ 5

squirrel_widget_158089

In realtà abbiamo optato per una scheda microSD da 64 GB a circa £ 16, ma per mantenere un budget approssimativo di £ 50, una versione da 16 GB fa altrettanto bene. Conterrà più che il sistema operativo Retropie, inoltre ha molto spazio per i giochi.

Alimentatore Raspberry Pi 3 - da £ 8

squirrel_widget_158099

Se hai un cavo mini-USB standard a portata di mano, sarà sufficiente per alimentare il tuo Pi. Tuttavia, per ottenere il massimo effetto, abbiamo aggiunto una propria unità di alimentazione dedicata. Le versioni di terze parti possono essere acquistate a basso costo.

Cavo HDMI - da £ 1

squirrel_widget_158109

Un cavo HDMI del negozio di sterline andrà bene come qualsiasi altro. Oppure puoi acquistarli online per un po di più.

Accessori aggiuntivi

Avrai anche bisogno di un joypad di qualche descrizione. Ci sono controller USB dedicati, anche alcuni in stile SNES o pad N64 originali, che vanno bene. Ecco perché abbiamo scelto il primo: un Buffalo Classic USB Gamepad , che assomiglia esattamente al pad PAL Super Nintendo di un tempo. Puoi anche ottenere versioni basate sul design Super Famicom viola.

Puoi anche ottenere un controller retrò Bluetooth, come 8bitdo SFC30 , che si sincronizzerà con il tuo Raspberry Pi 3 in modalità wireless.

Pocket-lintcome costruire la tua console di giochi retrò per solo 50 immagini 8

Se hai un pad Xbox One o PS4 di riserva in giro, funzionano anche loro.

Tuttavia, è un processo complicato, di cui puoi leggere qui per Xbox One e qui per DualShock 4.

È anche utile avere a portata di mano anche una tastiera USB poiché sarà necessario inserire del testo durante il processo.

Software

Lo stesso Raspberry Pi 3 è dotato di quattro porte USB 2.0, una porta Ethernet, unuscita HDMI e una presa di corrente. Ha anche uno slot per schede microSD compatibile con una vasta gamma di schede diverse, incluse alcune schede da 128 GB.

La scheda raddoppierà come spazio di archiviazione per il dispositivo, ma la flasherai anche con linterfaccia utente e il software che desideri.

Sono disponibili diversi sistemi operativi, tra cui Noobs e Raspbian sono i più popolari. Sono tutti basati su Linux, ma quello che ci interessa per la nostra console di giochi retrò è Retropie.

Pocket-lintcome costruire la tua console di giochi retrò per solo 50 immagini 9

Retropie

Retropie è un software gratuito disponibile per il download qui . Si basa sul sistema Raspbian e può essere sovrapposto a un sistema operativo esistente o installato come immagine autonoma.

Dà accesso alla serie di emulatori di console e computer necessari per giocare, e anche ad altri software come il lettore multimediale e la piattaforma di streaming Kodi.

In sostanza, lo scarichi e lo installi sulla tua scheda microSD (i precedenti computer Pi utilizzano invece una scheda SD di dimensioni standard). Quindi, una volta inserito nel Raspberry Pi, si avvierà automaticamente e presenterà uninterfaccia intuitiva che renderà un gioco da ragazzi raggiungere e scegliere i tuoi giochi preferiti.

In sostanza, trasforma un piccolo computer essenziale in una console di gioco a tutti gli effetti. Gratuito.

Passaggio 1: installa Retropie

Dopo aver scaricato il file contrassegnato come immagine della scheda SD Retropie dal sito Web Retropie (ci sono due file diversi, uno per Pi 0 o 1 e uno per Pi 2 o 3, quindi assicurati di ottenere quello giusto), è necessario per installarlo sulla scheda microSD.

Avrai bisogno di un PC o Mac e uno slot per schede microSD o un lettore. Avrai anche bisogno di un software in grado di estrarre un file .gz. E uno strumento per installare sulla scheda il file .img che si trova nel file compresso.

Per il PC, puoi usareWin32DiskImager . Gli utenti Mac possono utilizzare Apple Pi Baker v2 . Sono entrambi gratuiti da scaricare e installare.

Gli utenti Linux possono ottenere istruzioni su come masterizzare limmagine su una scheda qui .

Pocket-lintcome costruire la tua console di giochi retrò per solo 50 immagini 4

Passaggio 2: inserire la scheda microSD in Raspberry Pi

Nella parte inferiore del Raspberry Pi 3 (o 4) cè un piccolo slot per la scheda microSD. La maggior parte dei casi ha anche unapertura per inserire la scheda senza dover estrarre la scheda Pi.

Inserisci la scheda e collega il Raspberry Pi per alimentarlo (non viene fornito con un interruttore di alimentazione fisico di serie). Prima di tutto, assicurati anche che sia collegato alla TV, al monitor o al ricevitore AV tramite HDMI. E a questo punto si consiglia di avere una tastiera collegata a una delle porte USB, anche un gamepad.

Passaggio 3: avvio e configurazione del joypad

La prima volta che lo accendi, il Raspberry Pi eseguirà le procedure di installazione e si configurerà completamente. Sarai accolto dalla schermata di caricamento di Retropie e quindi dal software di configurazione del joypad.

Pocket-lintcome costruire la tua console di giochi retrò per solo 50 immagini 16

Devi assegnare i diversi pulsanti del gamepad premendo ciascuno come richiesto. A volte ti verrà chiesto di premere il tasto corrispondente quando non ce nè uno, come sul pad in stile SNES. Tieni premuto un pulsante qualsiasi in quel caso e salterà quellinput. Abbiamo anche scoperto che i paraurti superiori del pad SNES funzionavano come pulsanti SINISTRO IN BASSO e DESTRO IN BASSO anziché quelli elencati in alto.

Una volta configurato il pad, ti ritroverai in Emulation Station, un front-end che ha un facile accesso grafico a ciascuno dei diversi emulatori offerti.

Allinizio, non ne vedrai molti poiché appaiono solo quando aggiungi ROM: i file di gioco per ciascun sistema. Prima di farlo, tuttavia, ci sono alcuni passaggi secondari che consigliamo di eseguire prima.

Passaggio 4: Wi-Fi e dimensioni dello schermo

Per cominciare, il Raspberry Pi 3 dispone di connettività Internet wireless e cablata. Se vuoi configurarlo tramite Wi-Fi, devi andare nel menu Retropie e fino alla sezione "WIFI". Lì ti verrà data la possibilità di scegliere la tua connessione Wi-Fi da un elenco e inserire la chiave di sicurezza. Avrai bisogno di una tastiera collegata per questo.

Pocket-lintcome costruire la tua console di giochi retrò per solo 50 immagini 12

Unaltra cosa che potresti scoprire di dover fare dallinizio è modificare le dimensioni dello schermo. Usiamo la nostra console Raspberry Pi su una TV LG OLED 4K da 65 pollici (oh sì) e fin dallinizio non si espande per adattarsi allintero schermo: cè un grande bordo nero che circonda il menu e, successivamente, tutti i giochi che correre.

Non sembra esserci unopzione di menu per correggere questo problema, ma puoi semplicemente eliminare i bordi modificando un file di configurazione nel prompt dei comandi. Ci si arriva chiudendo EmulationStation. Quindi inserisci "sudo nano /boot/config.txt" sulla tastiera senza le virgolette. Nota che cè anche uno spazio tra "nano" e "/boot".

Questo aprirà il file di configurazione di avvio. Scorri verso il basso fino a "#disable_overscan=1" elimina lhashtag in modo che legga solo "disable_overscan=1". Salvalo usando CTRL X e poi Y, quindi premi INVIO per confermare. Ora rientra in EmulationStation digitando "emulationstation" nel prompt (senza le virgolette di nuovo), quindi esci e riavvia il sistema.

La cornice nera dovrebbe essere sparita.

Passaggio 5: aggiungi ROM (giochi)

Sebbene Retropie e EmulationStation siano fantastici software, tranne una o due eccezioni, gli emulatori non vengono forniti con i giochi preinstallati. Dovrai quindi trovare i giochi da solo.

È qui che diventa un po losco quando si tratta di copyright.

Se non possiedi già un gioco, scaricare e installare una ROM su Retropie è illegale il 99,9% delle volte. Ecco perché non ti diremo attivamente di andare a scaricare i classici SNES, NES, Mega Drive o altri giochi per console del passato. Tuttavia, ti indicheremo alcune risorse online che potrebbero averle disponibili per il download e quindi potrai decidere se vuoi o meno.

Un ottimo sito per i file ROM è Emuparadise . Ha un vasto numero di ROM e file ISO per molte delle console e dei computer supportati da Retropie, inclusi Super Nintendo, NES, N64 e molti altri, persino i giochi PSOne.

Un altro che abbiamo amato nel corso degli anni è World of Spectrum , che memorizza i giochi ZX Spectrum disponibili per il download. È una risorsa fantastica di tutto Speccy anche se non scarichi i file.

I migliori giochi per PS5 2022: i fantastici titoli per PlayStation 5 da acquistare

Poi cè c64.com per i giochi Commodore 64.

Ad essere onesti, devi solo digitare "ROM" su Google e troverai molti siti di download.

Pocket-lintcome costruire la tua console di giochi retrò per solo 50 immagini 3

Dopo aver scaricato le ROM sul tuo PC, devi trasferirle sul Raspberry Pi stesso e avrai bisogno di una chiavetta USB per farlo. In realtà è un gioco da ragazzi da fare ed ecco come:

  • Inserisci una chiavetta USB (formattata in FAT32) in una porta libera del tuo PC o Mac.
  • Crea una cartella sulla chiavetta chiamata "retropie" (senza le virgolette).
  • Rimuovi la chiavetta dal computer.
  • Inserisci lo stick in una delle porte libere del tuo Raspberry Pi e attendi qualche istante. Questo perché Retropie sta creando il sistema di cartelle corretto sulla chiavetta di cui ha bisogno per riconoscere le ROM.
  • Rimuovilo dal Raspberry Pi.
  • Reinseriscilo nella porta USB del tuo computer e vedrai che ci sono cartelle per tutti i principali tipi di console e computer allinterno di "retropie/roms/".
  • Basta aggiungere le ROM pertinenti nella rispettiva console o cartella del computer.
  • Scollega la chiavetta dal tuo computer e ricollegala al tuo Raspberry Pi.
  • Dovrai aspettare che il Pi riconosca tutte le ROM e potrebbe volerci un po di tempo a seconda di quante ne hai.
  • Aggiorna EmulationStation premendo "F4" sulla tastiera o tramite il menu di avvio.
  • I giochi dovrebbero essere disponibili sotto il logo di ogni console o computer.
  • Bingo.

Abbiamo effettivamente scoperto che questo processo può richiedere del tempo per essere completato prima che le ROM siano pronte e riproducibili. Potresti anche scoprire che alcune ROM non funzioneranno. Non tutti gli emulatori sono perfetti e più vecchia è la macchina da gioco, più è probabile che funzionino correttamente.

Inoltre, non tutti i tipi di file verranno riconosciuti da ciascun emulatore. E alcuni emulatori richiedono immagini del BIOS prima di funzionare (come lAmiga).

Puoi scoprire di più e quali tipi di file sono i migliori per ogni emulatore nelle FAQ di Retropie qui .

Passaggio 5: riordinare gli elenchi dei giochi

Quando aggiungi per la prima volta le ROM, verranno presentate nel menu per ciascun emulatore in un elenco come nome file. Tuttavia, puoi rendere lintera interfaccia più professionale e simile a Plex "raschiando" i metadati e le copertine da Internet.

Pocket-lintcome costruire la tua console di giochi retrò per solo 50 immagini 15

Prima di iniziare, dovresti espandere lo spazio utilizzabile rimasto sulla tua scheda microSD/SD. Quando Retropie si installa, utilizza solo una frazione dello spazio di archiviazione della scheda, ma il processo di installazione può bloccare il resto della scheda, impedendoti di scrivere informazioni, come i metadati, sul resto.

Basta andare al menu Retropie, selezionare Raspi-config e lopzione in alto nel menu successivo ti consente di espandere il filesystem.

Quando torni, cè unopzione Scraper nel menu che cercherà la grafica di gioco corretta e i dettagli per ogni ROM che hai memorizzato. Puoi anche filtrare per una macchina specifica e ci sono due diversi siti di risorse che possono essere selezionati.

Pocket-lintcome costruire la tua console di giochi retrò per solo 50 immagini 14

A seconda della tua connessione Internet, questo è un processo veloce o lungo, ma pensiamo che valga la pena per i risultati finali.

Conclusione

Ovviamente, se tutto questo sembra un po troppo complicato, puoi continuare a controllare Amazon.co.uk per vedere se uno dei Classic Mini è di nuovo disponibile. Ma pensiamo che valga la pena perseverare.

Sopra sono riportati i passaggi di base che devi eseguire per configurare la tua console di gioco Raspberry Pi/Retropie e in realtà non sono così difficili. Ci sono molte altre modifiche e miglioramenti che puoi apportare, inclusa linstallazione di emulatori meno stabili per giocare ancora più tipi di giochi (come Sega Saturn).

Puoi anche overcloccare il tuo Raspberry Pi 3 per eliminare alcuni errori nei giochi, in particolare con i giochi N64 dove spesso possono avere problemi con laudio. Loverclocking del Pi potrebbe essere pericoloso e causarne il surriscaldamento in modo drammatico: ne ridurrà sicuramente la vita. Se proprio vuoi, però, ecco un video su come farlo .

Siamo semplicemente entusiasti di avere una console di gioco NES, SNES e Mega Drive completamente funzionante che ha le dimensioni di una scatola di fiammiferi da cucina, a dire il vero. Uno a cui possiamo attingere ogni volta che ci piace. La tecnologia di upscaling funziona egregiamente anche sulla nostra TV 4K, senza sfocature o interruzioni.

È semplicemente fantastico e lo consigliamo vivamente a tutti i giocatori là fuori.

Scritto da Rik Henderson.