Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Il servizio di streaming di giochi cloud di Google, Stadia , non è noto per avere un'ampia selezione di giochi, con solo circa 60 disponibili. Tuttavia, Google sta finalmente pianificando di aggiornare la libreria di Stadia; Entro la fine del 2020 verranno aggiunti 16 titoli.

I titoli di spicco includono NBA 2K21 e Sekiro: Shadows Die Twice. Altri in arrivo questo autunno includono Hitman 2 e 3, Super Bomberman R Online, Dead By Daylight, Serious Sam 4 e altro ancora. Anche Outriders arriverà su Stadia, ma non prima del 2021. Arriverà prima per altre piattaforme alla fine dell'anno. Infine, Robot Entertainment lancia la terza puntata del suo Orcs Must Die! serie il 14 luglio (è richiesto il piano Stadia Pro).

Stadia è disponibile in 14 paesi, inclusi Regno Unito e Stati Uniti. Esistono due livelli: Stadia Pro, a pagamento, e Stadia semplice, un piano di accesso gratuito. Un abbonamento a Stadia Pro costa £ 8,99 al mese nel Regno Unito ($ 9,99 negli Stati Uniti). Ciò offre agli utenti un gameplay fino a 4K HDR e un suono surround 5.1.

Nell'ambito dell'evento Stadia Connect di luglio, Google ha anche annunciato di aver collaborato con cinque studi e sviluppatori per realizzare titoli esclusivi per il suo servizio di cloud gaming Stadia. Ad esempio, lo sviluppatore Splash Damage sta già realizzando un gioco multiplayer online, chiamato Outcaster, per Stadia. Google ha anche affermato che sta collaborando con lo sviluppatore di Rock Band Harmonix e lo studio Supermassive Games. Entrambi stanno pianificando titoli esclusivi per Stadia.

I migliori giochi per PS4 del 2022: tutti i titoli per PlayStation 4 che ogni giocatore dovrebbe giocare

Google non ha fornito ulteriori dettagli sui tipi di giochi in fase di sviluppo. Ti terremo aggiornato man mano che ne sapremo di più.

Scritto da Maggie Tillman.