Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Lanno scorso, Apple e Google hanno avviato Fortnite dai rispettivi app store e ora lo sviluppatore del gioco, Epic Games, sostiene che le due società stiano violando le leggi sulla concorrenza del Regno Unito.

Lintera riga si riduce a: quando acquisti unapp, un abbonamento o un elemento in-app sullApp Store di Apple o sul Google Play Store , Apple e Google ottengono una percentuale della vendita. Di solito richiedono un taglio del 30%, ma la commissione può essere inferiore.

Nellagosto 2020, Epic Games ha aggirato le regole di Apple e Google, consentendo ai giocatori di Fortnite di acquistare valuta virtuale a un prezzo inferiore, direttamente da Epic Games. Lo sviluppatore aveva detto in precedenza che riteneva che il taglio del 30% fosse troppo. In risposta, sia lApp Store di Apple che il Google Play Store hanno quindi rimosso Fortnite dai loro app store. Apple ha persino chiuso laccount sviluppatore di Epic Games.

Cercando di aggirare i loro sistemi di pagamento, Apple e Google hanno affermato che Epic Games ha infranto i loro termini e condizioni.

Avanti veloce fino al 15 gennaio 2021: nei documenti depositati presso il Tribunale dappello del Regno Unito, Epic Games sostiene che Apple e Google hanno abusato del loro dominio sui loro sistemi operativi limitando ingiustamente la concorrenza di app store alternativi, impedendo agli sviluppatori di utilizzare la propria elaborazione dei pagamenti servizi e applicando "prezzi sleali per la distribuzione di app".

Epic Games vuole che il tribunale ordini ad Apple e Google di ripristinare i propri software e account, consentire agli sviluppatori di utilizzare i propri sistemi di elaborazione dei pagamenti e consentire ai consumatori di scaricare il software di Epic Games al di fuori dellApp Store di Apple o del Google Play Store. "Riteniamo che questo sia un argomento importante da sostenere per conto di consumatori e sviluppatori nel Regno Unito", ha affermato Epic Games in una nota.

Epic Games sta intraprendendo azioni legali anche negli Stati Uniti e in Australia.

Scritto da Maggie Tillman. Modifica di Adrian Willings.