Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Se non hai sentito parlare di Fortnite probabilmente non hai figli di una certa età. È un gioco sparatutto super popolare per bambini che da tempo attira l'attenzione dei media mainstream per essere violento, avvincente e che provoca rabbia nei bambini.

Fortnite è in circolazione da un po' di tempo ormai e può essere giocato praticamente su ogni singola piattaforma sotto il sole. Il gioco principale era incentrato su una modalità Salva il mondo in cui attacchi e spari ai nemici con armi e costruisci difese.

  • Suggerimenti e trucchi per PUBG Mobile: diventa un maestro di battle royale

Tuttavia, è la modalità Battle Royale multiplayer online giocata quasi esclusivamente dai giovani. Simile a PlayerUnknown's Battlegrounds, sebbene con una classificazione per età più giovane, questo contrappone fino a 100 giocatori ciascuno mentre una nuvola temporalesca si avvicina fino a quando i giocatori rimanenti non sono costretti a esilaranti resa dei conti.

Insieme al solito consiglio ai genitori di giocare con i propri figli e di tenere i giochi in stanze familiari condivise, ecco uno sguardo a ciò che i genitori devono sapere sul gioco per mantenerlo in salute per i loro figli.

Violenza di Fortnite e pericoli medici

Un buon punto di partenza è con le informazioni sulla classificazione in base all'età. Nel Regno Unito, il consiglio per gli standard video classifica Fortnite come PEGI 12 per scene frequenti di violenza lieve. Ciò significa che è illegale per i minori di 12 anni acquistare il gioco per se stessi.

Il VSC afferma perché ha assegnato al gioco un punteggio di 12. "La violenza consiste nell'usare qualsiasi arma tu possa trovare o fabbricare per respingere i mostri della Tempesta e salvare i sopravvissuti. Il danno viene inflitto dai numeri e le barre della vita e i mostri scompaiono in un lampo viola quando vengono sconfitti."

Negli Stati Uniti, l'ESRB ha assegnato a Fortnite una valutazione per adolescenti. Questo equivale a quei 13 anni e più. Simile alla classificazione PEGI, evidenzia che "i giocatori usano pistole, spade e granate per combattere mostri simili a scheletri (mutanti) in combattimenti a distanza e in mischia. I giocatori possono anche sconfiggere i nemici usando varie trappole (ad es. , gas velenoso). Le battaglie sono evidenziate da frequenti spari, esplosioni e grida di dolore."

Su iOS, Apple valuta anche il gioco come adatto solo a quei 12 anni e oltre. Insieme alle bandiere per Cartoon Frequent/Intense e Fantasy Violence, evidenzia anche che ci sono scene di "Trattamenti medici" per lesioni.

I genitori devono prestare attenzione a questa guida e usarla in modo informato per i loro figli. Il seguente video accoppia queste informazioni con filmati di gioco per mostrare come appare e come si gioca in pratica:

Pericoli online di Fortnite

Come con qualsiasi gioco online, i genitori devono fare in modo di capire con chi interagiscono i bambini e quali informazioni specifiche possono essere scambiate. Quest'area del contenuto del gioco viene creata da altri giocatori e pertanto non rientra nelle valutazioni del gioco.

Durante il gioco, i giocatori possono ascoltare parolacce (e insulti razzisti come puoi vedere nel video sopra) dagli altri e scambiare messaggi di chat vocale con estranei. Poiché Battle Royale è giocato da centinaia di persone contemporaneamente, la gamma di persone che incontreranno sarà ampia.

Un buon modo per mitigare questi pericoli è far giocare i bambini con l'audio della TV nelle stanze familiari in modo che i genitori possano ascoltare la conversazione. Tuttavia, molti giocatori vorranno utilizzare le cuffie in modo da poter ascoltare i suoni di gioco in modo più accurato e progredire meglio.

Un altro modo per evitare questo pericolo è convincere i bambini a unirsi a una lobby di amici che conoscono online prima di giocare. Quindi, nel gioco, possono disattivare l'audio degli altri giocatori mentre continuano a comunicare con i loro compagni di squadra.

Costi in-app di Fortnite

Sebbene la parte Battle Royale del gioco Fortnite sia gratuita, ci sono una serie di potenziali costi associati al gioco. Per giocare online su Xbox o PlayStation, tuttavia, non è necessario abbonarsi a Xbox Live Gold o PlayStation Plus.

Il gioco incoraggia i giocatori ad acquistare abiti e mosse per distinguere il proprio personaggio giocatore dagli altri nel gioco. Questi includono oggetti come nuovi vestiti e attrezzature, oltre a essere in grado di eseguire particolari provocazioni di danza.

Questi elementi sono solo visivi e non influiscono sulle statistiche del giocatore ma possono aumentare. Ad esempio, il Battle Pass della Stagione 6 costa circa £ 6,50 per acquistare i 950 V-Bucks richiesti.

I genitori dovrebbero assicurarsi che le carte di credito per le loro console richiedano una password, per evitare acquisti non intenzionali effettuati da bambini che fanno clic in giro.

Fortnite rabbia adolescenziale

A nessun genitore piace vedere il proprio figlio sconvolto, tanto meno urlare e lanciare il controller dall'altra parte della stanza. È importante capire perché si dice che Fortnite causi un tale comportamento nei giovani piuttosto che saltare alle risposte riflesse.

Come giochi come FIFA o Rocket League, giocare a Fortnite Battle Royale è una sfida ferocemente competitiva per i bambini. Non solo stanno combattendo contro tutti i tipi di altri giocatori, che possono essere più abili o più anziani di loro, ma altri fattori possono farli inciampare.

Se la connessione Internet rallenta, il loro personaggio può rimanere indietro rispetto alle altre persone. Se non hanno un buon paio di cuffie, non sentiranno dei passi dietro di loro. Oppure, se vengono chiamati a cena nel momento sbagliato, la distrazione può significare che vengono uccisi.

Questo è reso più intenso in Fortnite perché è un'uccisione istantanea e la fine del gioco. A differenza di FIFA o Rocket League, dove puoi combattere per tornare indietro, in Fortnite puoi salire in alto, vincere il round un minuto e morire il successivo.

I genitori possono aiutare in questo facendo fare ai giocatori delle pause regolari. Anche interessarsi al gioco e al modo in cui stanno facendo bene può fornire a un bambino un modo per comunicare la propria rabbia in altri modi.

Inoltre, vale la pena discutere con tuo figlio su come e quando smetterà. Certamente, i limiti al tempo di gioco sono salutari. Ma anche capire che una volta che hanno iniziato una partita, se smettono perderanno posizione e deluderanno i compagni di squadra.

Alternative meno violente a Fortnite

Per alcuni, in particolare a quei bambini al di sotto dell'età consigliata, sarà necessario dire di no quando chiedono di giocare o di ottenere il gioco. Tuttavia, è importante che questa non sia la fine della conversazione. I seguenti giochi offrono un'alternativa esuberante e divertente a Fortnite fino a quando i bambini non saranno abbastanza grandi.

  • Splatoon 2 (PEGI 7+)
  • Minecraft (PEGI 7+)
  • Roblox (PEGI 7+)
  • Amanti in uno spazio temporale pericoloso (PEGI 7+)
  • Plants vs Zombies: Garden Warfare 2 (PEGI 12+)

Quindi i bambini dovrebbero giocare a Fortnite?

Fortnite è un gioco che offre ai giovani un numero enorme di vantaggi. Non solo è molto divertente da giocare, ma può creare uno spazio in cui le amicizie si forgiano e si estendono oltre a insegnare il lavoro di squadra, la cooperazione e i riflessi acuti. Ci sono anche molte tattiche coinvolte nel multiplayer online, sia in termini di movimento ma anche di gestione di armi e posizioni.

Date un'occhiata a queste brillanti offerte sui portatili Nvidia RTX serie 30

A condizione che i genitori comprendano sia i vantaggi che i pericoli del gioco, come descritto qui, Fortnite può svolgere una parte importante del tempo libero sano ed equilibrato.

Scritto da Andy Robertson. Modifica di Max Freeman-Mills.