Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Ieri abbiamo pubblicato una storia su un deposito di brevetto di Electronic Arts che suggeriva di poter utilizzare la regolazione dinamica della difficoltà nei giochi futuri. Tuttavia, da allora EA ci ha contattato per chiarire alcune cose.

In precedenza abbiamo visto un brevetto depositato presso lUfficio brevetti e marchi degli Stati Uniti . Descrive un sistema di gioco per aumentare e diminuire la difficoltà in base al livello di abilità del giocatore.

Ma, come ha detto EA a Pocket-lint, questo brevetto è stato originariamente depositato nel 2016, con lultima versione che è una continuazione. Ciò significa che la tecnologia contenuta nel brevetto potrebbe essere utilizzata ad un certo punto, ma non è stata sviluppata di recente né necessariamente implementata.

Ad essere onesti, ci piace lidea che lintelligenza artificiale possa valutare labilità di un giocatore in tempo reale e regolare la difficoltà di conseguenza. Ma comprendi anche la riluttanza di EA a usarlo nei suoi giochi sportivi competitivi, ad esempio.

In effetti, ha risposto alle precedenti accuse sulluso della regolazione dinamica della difficoltà nei giochi FIFA, Madden e NHL in un post sul blog, che puoi leggere qui .

Come diciamo, però, pensiamo che potrebbe aiutare durante altri titoli, come giochi di ruolo, avventure e platform. Quindi si spera che questi siano ancora in prima linea nei pensieri di EA per la tecnologia.

Ciò potrebbe consentire giochi che sono più naturalmente adatti allabilità del giocatore piuttosto che presentare unesperienza troppo difficile o troppo semplice. Potrebbe anche porre fine alla vergogna della "modalità facile".

Un altro possibile vantaggio per la valutazione della difficoltà dellIA suggerito nel brevetto originale è che potrebbe aiutare ad aumentare la longevità e il coinvolgimento. Ad esempio, se muori ripetutamente mentre cerchi di battere un boss di fine livello, lIA può regolare le impostazioni di gioco per renderlo leggermente più semplice, ma offre comunque una sfida decente per il tuo livello di abilità.

Lo ammettiamo, ci sono state molte volte in cui abbiamo messo giù un gioco perché eravamo bloccati in una sezione, senza mai riprenderlo davvero. Ciò influisce sui nostri pensieri sullacquisto o meno di un sequel anche in futuro.

Le tecnologie di regolazione dinamica della difficoltà sono state implementate in precedenza: i giochi di ruolo hanno spesso utilizzato meccanismi simili e più rozzi per far salire di livello i nemici in modo che corrispondano al personaggio o al gruppo del giocatore. Tuttavia, lavorando in tempo reale, potrebbe essere più fluido: il giocatore non noterebbe cambiamenti significativi.

I migliori giochi per PS4 del 2022: tutti i titoli per PlayStation 4 che ogni giocatore dovrebbe giocare

Si spera che EA e altri editori e sviluppatori considerino altri usi dellIA nei titoli in futuro. Ad esempio, diversi anni fa, abbiamo comunicato al team FIFA che lintelligenza artificiale poteva essere utilizzata per analizzare e copiare gli stili di gioco dei giocatori per le partite offline, proprio come la distribuzione del Drivatar nei giochi Forza. Sicuramente renderebbe più interessanti i grind per giocatore singolo di Ultimate Team.

Probabilmente non accadrà. Ma ehi, possiamo sognare.

Scritto da Rik Henderson.
  • Via: EA could use AI to automatically scale a game's difficulty Read more: https://www.tweaktown.com/news/78632/ea-could-use-ai-to-automatically-scale-games-difficulty/index.html - tweaktown.com
  • Fonte: Patent Application US 2021/0086083 - pdfaiw.uspto.gov
Sezioni EA Giochi