Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Activision Blizzard sembra aver rimosso silenziosamente i suoi giochi dal servizio di streaming di Nvidia, GeForce Now. Il servizio è stato attivato solo allinizio di questo mese, quindi la perdita di titoli non è di buon auspicio.

Lidea alla base del servizio di Nvidia è ottima: invece di dover pagare per rinnovare laccesso ai giochi che potresti già possedere su una vetrina diversa, GeForce Now ti consente di giocare ai giochi che possiedi installandoli su una macchina remota per scopi di streaming.

È avvincente, dal momento che mette la libertà di dare forma alla tua libreria nelle tue mani. Tuttavia, il ritiro di Activision Blizzard dal servizio ha rimosso alcuni titoli enormi dalla sua portata.

Call of Duty: Modern Warfare , Overwatch e Hearthstone non sono più disponibili, il che sarà un duro colpo per Nvidia subito dopo il lancio della piattaforma. Andavano bene anche durante un periodo beta di due anni.

I commenti di Nvidia sulla questione sono concilianti: "Anche se sfortunati, speriamo di lavorare insieme ad Activision Blizzard per riattivare questi giochi e altri in futuro".

Quale futuro per i giochi di Activision Blizzard?

In effetti, ha fatto girare le voci, dal momento che sembra un voltafaccia abbastanza significativo da Activision Blizzard. La logica applicata è che questo deve significare che il gigante editore ha altri piani di streaming per i suoi giochi. Avrebbe potuto siglare un accordo di esclusiva con un importante concorrente come Google Stadia?

Google e Activision Blizzard si stanno sicuramente coccolando luno con laltro in altre aree, come i diritti di streaming della Overwatch League e altri eventi che vanno su YouTube in un recente accordo.

Confronto tra le GPU GeForce RTX serie 30 di Nvidia e i suoi modelli serie 10

Se questo significa che i giochi sono legati a Stadia, sarà interessante vedere come reagiranno i consumatori. Per riprodurli sul servizio di Google dovranno abbonarsi o acquistarli di nuovo, il che potrebbe infastidire alcune persone.

Scritto da Max Freeman-Mills.