Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Quando sei in bicicletta non sono solo i tuoi occhi, ma anche le tue orecchie che possono essere cruciali per valutare cosa sta succedendo intorno a te - è per questo che non metteremmo mai le cuffie e ascolteremmo musica mentre sei in viaggio. Ma a volte i tuoi sensi limitati non sono abbastanza.

È qui che entra in gioco il Garmin Varia (RTL515). Non solo funziona come luce posteriore per bici, ma ha anche un radar integrato in grado di rilevare quando un altro veicolo o ciclista è in avvicinamento e, tramite la sincronizzazione con il ciclocomputer Garmin Edge o lo smartphone montato (tramite lapp Varia), può avvisarti di cosa sta succedendo.

Il fatto è che Varia RTL515 è piuttosto un sacco di soldi. Ma, essendo stato in bicicletta da solo nel paese per alcuni mesi, ha dimostrato il suo valore e la nostra tranquillità più e più volte. Ecco perché lo consigliamo.

Progetta e monta

  • Si sincronizza con Garmin Connect/computer Garmin Edge/App mobile Varia (iOS e Android)
  • Supporto: supporto Garmin twist-lock (adattatori inclusi)
  • Dimensioni: 98,6 x 19,7 x 39,6 mm / Peso: 71 g
  • Connettività ANT+ e Bluetooth
  • Design IPX7 resistente alle intemperie

Mentre la maggior parte delle luci per bici sono piuttosto piccole, la Varia è molto più grande a causa del supporto, della batteria interna e della tecnologia radar. Non è grande al punto da essere fastidioso, ma gran parte del prodotto non è la luce stessa, come puoi vedere dallarea nera estesa nel design allungato a forma di pillola.

Per montare la luce è un caso di ottenere il supporto Garmin incluso, fissato da fasce O-ring, sul reggisella posteriore. Si adatta abbastanza bene, anche se le vibrazioni della strada possono, in una certa misura, far girare leggermente la luce/radar attorno al reggisella - e non vediamo alcun modo per renderlo più stretto. Tuttavia, non ha mai impedito al prodotto di funzionare per noi, quindi non è un problema.

Ci sono alcuni adattatori inclusi nella confezione, che potresti trovare utili, che imbottiscono il supporto. La nostra luce, una volta montata, ha una posizione abbastanza "rivolta verso il basso", quindi luso degli adattatori può essere di aiuto per ottenere una posizione migliore in generale.

Una volta montato, cè un pulsante di accensione, premendolo vedrai una piccola luce blu che ti mostrerà che la luce è attiva. Da qui vorrai trovare il tuo kit Garmin pertinente da sincronizzare. Tramite lapp Garmin Connect è possibile sincronizzarsi con un ciclocomputer, come abbiamo fatto con lEdge 1030 Plus , dove la presenza della luce viene mostrata come un piccolo simbolo sempre acceso in alto a destra. Se è disattivato è rosso, se è in gioco è nero. Bello e semplice.

Non devi nemmeno preoccuparti di spegnere o accendere la luce stessa - una lunga pressione dellinterruttore di accensione / spegnimento può farlo però - poiché la sincronizzazione con il tuo prodotto Garmin significa che sarà attivo solo quando il tuo cycling computer è anche attivo. Molto maneggevole.

La connessione avviene tramite ANT+ o Bluetooth nel caso si utilizzi unapp per telefono invece del ciclocomputer Garmin dedicato. Non abbiamo avuto problemi con la connessione, ma se il radar è bloccato a causa, ad esempio, di fango in eccesso su tutta la luce, allora ti farà sapere che non funziona, quindi puoi fermarti e dargli una pulita come necessario.

Prestazione

  • Radar: portata di 140 m e campo visivo di 220 gradi
  • Modalità: Solido, Peloton, Flash notturno, Flash diurno
  • Lumen massimi: 65 (in modalità Day Flash)
  • Lumen minimi: 8 (in modalità Peloton)
  • Fino a 16 ore di durata della batteria
  • Ricarica micro-USB

Una volta che sei in viaggio, lunica presenza di Varia è quel piccolo simbolo nellangolo in alto a destra del display del Garmin Edge. Tuttavia, una volta rilevato un veicolo in avvicinamento, il lato del display diventa una "barra di avvicinamento" che mostra un puntino (che rappresenta il veicolo) e quanto si sta avvicinando. Cè anche un avviso acustico di tipo "de-dah, de-dah, de-dah", che ti farà sembrare - ed è davvero utile, poiché suona anche quando le altre funzioni del tuo Garmin sono disattivate.

Quella "barra di avvicinamento" è ragionevolmente accurata, poiché tenderai a notare che un veicolo si trova in attesa del momento opportuno per sorpassare. A questo punto, il Varia emetterà di nuovo un avviso, poiché il radar è in grado di rilevare il movimento più ampio, dandoti effettivamente un avviso per lapproccio iniziale e un secondo avviso per il sorpasso.

Una volta che un veicolo è passato, la "barra di accesso" passerà da rossa a verde, per farti sapere che non cè nientaltro in avvicinamento. Se cè, tuttavia, la barra rimarrà rossa e mostrerà il prossimo veicolo in attesa del suo turno per passare - e potresti non ricevere un avviso di avvicinamento in questo caso. Non lo vediamo come un problema, ma è qualcosa di cui essere consapevoli.

Cè un problema minore simile che abbiamo riscontrato quando guidiamo con gli altri: quando si guida in stile chain gang, in un po di un gruppo, la vicinanza sembra far pensare alla Varia che non ci sia nulla nelle tue vicinanze. Questo è il modo in cui dovrebbe funzionare - una velocità costante entro i 30 m è vista come un compagno ciclista, in effetti - al fine di liberare il sistema per avvisarti di veicoli che si avvicinano più velocemente.

Il che va benissimo, ma non puoi semplicemente usare le orecchie? Ebbene sì e no. Vedi, quando vivevamo a Londra, andare in bicicletta era unesperienza completamente diversa rispetto alle strade secondarie di campagna in bicicletta. La nostra vecchia rotta londinese era aperta, in gran parte dritta, con ampio spazio di passaggio e, francamente, abbastanza traffico che raramente sarebbe stata più veloce di due gambe a pedalata. Ma in campagna, con curve spesso nascoste, luci screziate e raffiche di vento che possono rendere difficile ludito, è molto prezioso.

Pocket-lintFoto di revisione della luce posteriore del radar Garmin Varia RTL515 11

Ad esempio: ci sono due sezioni della nostra corsa campestre quotidiana che sono un po più strette. In realtà è difficile sentire qualcosa durante lavvicinamento in quelle sezioni, a causa dellimpeto del vento a velocità relativa. Detto questo, è una strada con limite di velocità nazionale, quindi un veicolo di passaggio potrebbe, tecnicamente parlando, sorpassare a passo duomo. Quello che facciamo qui è essere avvisati dalla Varia che cè un veicolo dietro, quindi attendere un punto di passaggio decente e segnalare che il veicolo procede in sicurezza. Non qualcosa di cui avevamo bisogno a Londra, estremamente utile nel paese.

Per quanto riguarda la luminosità della Varia, è piuttosto incisiva. Una modalità Day Flash lampeggiante è di 65 lumen, con una durata della batteria fino a 16 ore. Cè anche Solid (20 lumen, sempre acceso), Peloton (8 lumen per non distrarre gli occhi dei ciclisti vicini) e Night Flash (29 lumen, da vedere). Abbiamo anche visto che la sequenza di lampeggio cambia quando il radar rileva un veicolo per aiutarti a essere visto, che è una piccola caratteristica intelligente.

Per quanto riguarda la durata della batteria, il tempo dichiarato di 16 ore è forse un allungamento. Probabilmente non riusciamo a spegnere correttamente la luce, tuttavia, ed è almeno facile da caricare, anche se utilizza il vecchio Micro-USB quando preferiremmo USB-C e la possibilità di ricarica wireless per una soluzione molto più semplice senza la necessità di porte vulnerabili e flap di protezione da proteggere.

Pocket-lintFoto di recensione della luce posteriore del radar Garmin Varia RTL515 5

In termini di sensibilità, la Varia è molto brava nellindividuare un approccio pertinente. Se la tua bici è ferma e ti avvicini da dietro, lo conterà come un approccio. E, come abbiamo detto, altri veicoli - moto, auto, furgoni e non solo - e ciclisti vengono rilevati con facilità. Quindi, se hai un T-Rex alle calcagna, la Varia te lo farà sapere.

Prime impressioni

I tuoi occhi e le tue orecchie sono una cosa, ma laggiunta di radar ai tuoi cicli aggiunge un livello di sicurezza che è molto utile. Nel caso di Varia RTL515 è anche sapientemente integrato nella configurazione Garmin, il che lo rende uno strumento di facile comprensione su cui agire secondo necessità.

Lunico vero punto interrogativo sullopportunità di acquistarne uno è il semplice fatto che costa un sacco di soldi per quello che è, in effetti, un fanale posteriore di fantasia. Ma ha dimostrato il suo valore e la nostra tranquillità più e più volte. E per questo diciamo che ne vale la pena.

Scritto da Mike Lowe.