Recensione Asus ROG Claymore II: maestro del modulare?

Il ROG Claymore II è molto più di quello che sembra a prima vista. (credito immagine: Pocket-lint)
Questa è una tastiera modulare che può essere una scheda full-size con Numpad o una tastiera TKL - che è il 65% di quella dimensione - con facilità. (credito immagine: Pocket-lint)
È possibile riprogrammare ogni tasto e con profili multipli ci sono opzioni per trasformare il Numpad in un controller macro per quando si gioca. (credito immagine: Pocket-lint)
Ci sono anche molte opzioni di illuminazione, con effetti RGB piacevoli e reattivi da scegliere nel software Armoury Crate. (credito immagine: Pocket-lint)
Questa è molto una tastiera ROG, con un sacco di loghi e accenti. (credito immagine: Pocket-lint)
Il Claymore II ha interruttori ottici, ma interruttori con una differenza. (credito immagine: Pocket-lint)
Questo include un alloggiamento quadrato dell'interruttore con quattro punti che si collegano al keycap per minimizzare l'oscillazione dei tasti. (credito immagine: Pocket-lint)
Ogni tasto è anche stabilizzato dal basso. (credito immagine: Pocket-lint)
Questi stabilizzatori sostengono ogni angolo dell'interruttore a chiave, risultando in un'azione molto più soddisfacente. (credito immagine: Pocket-lint)
Questa è una scheda wireless con una durata della batteria decente e una ricarica veloce. Quindi raramente devi collegarla - e quando lo fai non è per molto tempo. (credito immagine: Pocket-lint)
La Claymore II non è molto da guardare, ma è sicuramente una grande tastiera con molte caratteristiche in offerta. Ma per questo prezzo si potrebbe costruire una tastiera personalizzata. (credito immagine: Pocket-lint)
#}