Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Insta360 si è fatta un nome con le sue impressionanti fotocamere a 360 gradi, ma non è certo il primo nome che viene in mente quando si cerca una webcam.

Con il rilascio della Insta360 Link, tuttavia, il marchio intende cambiare le cose.

-

Webcam 4K con gimbal a 3 assi incorporato, Link è un'offerta un po' particolare, che promette di sedersi sopra il monitor e seguire i movimenti dell'utente.

L'azzardo di Insta360 paga, quindi, o è meglio scegliere una webcam meno ambiziosa? Abbiamo fatto dei test per scoprirlo.

Il nostro parere veloce

Insta360 Link è una webcam diversa da tutte quelle che abbiamo visto prima, che offre un livello di versatilità senza pari grazie al gimbal a 3 assi e all'affidabile funzionalità di tracking.

Per molte persone è un prodotto del tutto superfluo. Tuttavia, se siete tra coloro che possono beneficiare delle sue caratteristiche uniche, non abbiamo dubbi che lo amerete.

Il software può essere migliorato, ma è comprensibile, visto che Insta360 è il suo primo ingresso nel settore. Visti i precedenti dell'azienda, siamo certi che il sistema verrà migliorato e aggiornato man mano che maturerà.

L'unica cosa che non ci piace è il costo. Per alcuni, come i creatori di contenuti e i live streamer, questo è facilmente giustificabile, ma impedisce che sia un'opzione accessibile per un mercato più ampio.

Recensione di Insta360 Link: Un robot operatore per i live streamer

Recensione di Insta360 Link: Un robot operatore per i live streamer

4.5 stars - Pocket-lint recommended
Pro
  • Grande qualità dell'immagine
  • Autofocus affidabile
  • Brillanti funzioni di tracking AI
  • Opzioni di montaggio versatili
Contro
  • Molto costoso
  • Il software avrebbe bisogno di alcuni miglioramenti
  • Alcuni intoppi nel controllo dei gesti

squirrel_widget_12854462

Design

  • Dimensioni: 69 x 41 x 45 mm
  • Peso: 106 g
  • Connettività: USB Tipo-C
  • Montaggio: Clip integrata o filettatura per treppiede da 1/4 di pollice

Come abbiamo detto sopra, il paragone immediato che viene in mente è quello con il DJI Pocket 2, che ha un gimbal a 3 assi di dimensioni quasi identiche. Nel modello Insta360 Link, tuttavia, l'area che ospiterebbe la batteria e lo schermo è sostituita da una clip gommata per lo schermo e da una filettatura per treppiede da 1/4 di pollice. C'è anche un'altra grande differenza: le videocamere DJI Pocket non possono essere utilizzate come webcam.

Si tratta di un'unità abbastanza compatta, soprattutto se paragonata ad altre webcam di fascia alta, ma comunque sostanziosa e pesante.

Quando si utilizza la clip integrata con un monitor per PC, ci è sembrata ben salda e non abbiamo mai temuto che si spostasse. Sullo schermo estremamente sottile del nostro Surface Laptop 4, non eravamo altrettanto sicuri di utilizzare la clip integrata. Tuttavia, con nostra sorpresa, ha fatto presa con la stessa fermezza e ha funzionato senza problemi.

Naturalmente, se la cerniera del vostro portatile non è in grado di sopportare il peso, potete sempre utilizzare un treppiede (o qualsiasi altro supporto per fotocamera), grazie alla filettatura metallica standardizzata sulla base.

La fotocamera si collega tramite USB-C e viene fornita con un cavo da USB-C a USB-C nella confezione, oltre a un adattatore da Tipo-A a Tipo-C. Molto comodo per i possessori di MacBook, che altrimenti avrebbero bisogno di un dongle.

La base di Insta360 Link è dotata di una luce di stato a LED che corre lungo il perimetro. Si illumina in blu quando la telecamera è in standby e in verde quando è attiva.

La luce lampeggia in blu per avvisare che è stato registrato un controllo gestuale, il che è utile se ci si trova lontani dal monitor, come potrebbe accadere con un dispositivo di questo tipo.

Quando la fotocamera rimane inattiva per alcuni istanti, il LED si spegne e il gimbal punta verso il basso alla sua base per indicare che non sta guardando. Ci è sembrato un tocco di classe, in quanto allevia qualsiasi problema di privacy e protegge l'obiettivo dalla polvere quando non è in uso.

Fotocamera e qualità dell'immagine

  • Risoluzione video fino a 4K 30fps
  • Sensore da 1/2 pollice
  • Obiettivo equivalente a 26 mm, apertura F1,8, AF a rilevamento di fase
  • Doppio microfono a cancellazione di rumore

La qualità delle immagini offerte dalla Insta360 Link è all'altezza delle migliori webcam che abbiamo testato, ma, visto il prezzo, c'era da aspettarselo.

Naturalmente, per quanto riguarda le capacità, il Link è in grado di fare molto di più rispetto alla concorrenza, e ne parleremo più avanti.

Abbiamo constatato che i video prodotti erano nitidi e dettagliati, con colori naturali e piacevoli. L'unica cosa che si perde rispetto a una fotocamera mirrorless più costosa è la profondità di campo ridotta, poiché il sensore relativamente piccolo non può creare questo effetto. Se lo si desidera, l'effetto può essere simulato in modo abbastanza convincente utilizzando software come Nvidia Broadcast, ma l'applicazione di Insta360 non offre questa possibilità.

Anche in condizioni di scarsa illuminazione, l'immagine regge abbastanza bene. Tutto diventa un po' più granuloso a causa del sensore relativamente piccolo, ma è meglio della maggior parte delle webcam che abbiamo provato e sicuramente un passo avanti rispetto alla maggior parte delle action camera. Trattandosi di una webcam, di solito si ha il controllo anche dell'illuminazione, e per ottenere risultati ottimali si consiglia di alzare un po' le luci.

La Insta360 Link ha anche un doppio microfono incorporato e siamo rimasti sorpresi da quanto sia decente il suono. La maggior parte delle persone che optano per una webcam così avanzata probabilmente avranno già una configurazione audio più robusta, ma, in caso di necessità, i microfoni integrati possono svolgere il loro compito, con un suono migliore di molti microfoni per cuffie di fascia media.

Il software offre anche una certa cancellazione del rumore. Durante il test non ci siamo trovati negli ambienti più rumorosi, ma il software fa un buon lavoro per cancellare almeno il fruscio di un PC da gioco.

È presente anche una modalità HDR che è possibile attivare per ottenere una maggiore gamma dinamica dalla fotocamera e che svolge un lavoro eccellente nell'estrarre ulteriori dettagli dalle luci e dalle ombre. La modalità HDR funziona solo con risoluzioni inferiori a 4K e, per qualche motivo, non funziona a 60fps. Tuttavia, è piacevole da avere ed è molto efficace, a patto che si possa vivere con 1080p.

L'autofocus a rilevamento di fase si è rivelato molto affidabile durante i nostri test, e l'inseguimento quando si cambia il piano di messa a fuoco è minimo. Se vi piace tenere i prodotti davanti alla fotocamera mentre ne parlate, il Link è in grado di gestirli molto bene, a patto che il prodotto copra il vostro viso.

Al momento, la priorità è sempre sul volto e l'unica altra opzione è la messa a fuoco manuale. È logico, visto che si tratta di una webcam, ma sarebbe bello poter puntare anche su un altro oggetto.

Per quanto riguarda il controllo dell'immagine, le opzioni offerte dal Link Controller sono piuttosto elementari ma probabilmente sufficienti per la maggior parte degli utenti. È possibile regolare la compensazione EV, il bilanciamento del bianco, la luminosità, il contrasto, la saturazione e, soprattutto, la nitidezza.

Mentre molti marchi inseriscono la nitidezza per rendere l'immagine più dettagliata, Insta360 consente di abbassarla completamente, se si preferisce, e ne siamo felici. Tuttavia, dobbiamo dire che non ci è sembrato che le impostazioni predefinite fossero troppo nitide.

Software e caratteristiche

  • Gimbal a 3 assi
  • Applicazione desktop del controller Insta360 Link
  • Modalità lavagna / Modalità overhead / Modalità ritratto
  • Tracciamento AI e controlli gestuali

Passiamo ora alla caratteristica principale del Link, il gimbal. All'inizio eravamo un po' confusi, perché quando i cardani sono stati introdotti per la prima volta, venivano utilizzati principalmente per stabilizzare una telecamera e ridurre al minimo le oscillazioni. Nella maggior parte dei casi, una webcam è posizionata sulla scrivania, quindi non ci sono scosse di cui preoccuparsi, anche se garantisce che la webcam non sia mai storta.

Quindi, se non è una stabilizzazione, a cosa serve il gimbal? In sostanza, agisce come un cameraman robot. Il Link vi seguirà se vi muovete nella stanza e può spostarsi per mostrare posizioni preimpostate, come una lavagna o una vista dall'alto di una scrivania, tornando al vostro viso con un semplice clic.

Per la stragrande maggioranza delle persone non è mai stato necessario utilizzare la webcam, ma per coloro che ne possono beneficiare è un vero e proprio cambiamento di rotta. Immaginate di dover condurre una sessione di apprendimento online e di dover mostrare una dimostrazione pratica di un prodotto utilizzando una lavagna e, naturalmente, il vostro volto.

Insta360 Link rende tutto questo incredibilmente facile, mentre altrimenti si dovrebbero usare più telecamere e un commutatore, o passare molto tempo a regolare una singola webcam.

Lo stesso vale per i creatori di contenuti che fanno l'unboxing di prodotti, per gli streamer di Twitch che amano fare di più che stare seduti in un posto, per gli insegnanti che tengono lezioni su Zoom e così via. Per una nicchia di utenti, si apre un mondo di possibilità.

La modalità follow, la modalità lavagna e lo zoom possono essere attivati con i comandi gestuali. Nella nostra esperienza, l'attivazione e la disattivazione della "modalità follow" è stata praticamente impeccabile. È sufficiente alzare la mano per attivare e disattivare la modalità.

Anche l'attivazione della modalità lavagna è stata piuttosto efficace, ma per qualche motivo la fotocamera ha faticato a riconoscere il gesto dello zoom.

Ogni tanto funzionava, ma spesso stavamo seduti a fare forme a L con le mani per minuti e minuti senza alcun risultato. Probabilmente questo aspetto migliorerà con la maturazione del software.

L'inseguimento era molto coerente e ci teneva sempre nell'inquadratura, muovendosi in modo rapido e fluido per tenere il passo.

Se si esce dall'inquadratura passando dietro a un oggetto, si riprende non appena si riemerge. Fa un po' fatica in condizioni di scarsa illuminazione, ma questo problema sarebbe facilmente risolvibile con l'aggiunta di una luce chiave.

Anche il gimbal ha una gamma di movimento molto ampia: non può ruotare a 360 gradi, ma non è lontano. Inoltre, si inclina verso l'alto a quasi 90 gradi, offrendo un'ottima copertura ovunque ci si trovi.

Quando si accede alla modalità DeskView, l'immagine viene automaticamente ribaltata, offrendo una visione in prima persona e dall'alto della scrivania. Funziona con la telecamera montata sullo schermo, inclinandola verso il basso con un angolo di 45 gradi, ma, a meno che non abbiate una scrivania molto profonda, potreste non ottenere una visione ottimale.

La modalità Overhead è essenzialmente la stessa cosa, ma si inclina completamente verso il basso con un angolo di 90 gradi e per funzionare è necessario l'uso di un treppiede o di un supporto, altrimenti si vedrà solo la base della fotocamera.

La modalità Lavagna, invece, utilizza quattro marcatori di riconoscimento inclusi. Si tratta di adesivi autoadesivi che devono essere posizionati in ogni angolo della lavagna. Una volta impostata, la fotocamera si concentra sulla lavagna e la ingrandisce per riempire lo schermo con il contenuto della lavagna. Non abbiamo esplorato a fondo questo aspetto, poiché non abbiamo una lavagna o un equivalente adeguato, ma possiamo immaginare che sia uno strumento molto utile per i tutor online.

Infine, la fotocamera può anche scattare in orientamento verticale attivando la "modalità Streamer" nel software Link Controller. Attualmente, l'implementazione di questa funzione è poco intuitiva. Dopo aver attivato la modalità, la fotocamera si riavvia e poi sembra che non sia successo nulla, con l'anteprima che mostra ancora un'immagine orizzontale.

Solo quando si apre un altro programma, come OBS, con la fotocamera impostata su un rapporto di 9:16, il gimbal passa alla modalità verticale e funziona come previsto. Speriamo che questo aspetto possa essere reso più evidente nei prossimi aggiornamenti.

squirrel_widget_12854462

Per ricapitolare

Se riuscite a sfruttare le caratteristiche uniche di questa webcam, non dubitiamo che ne sarete soddisfatti. Non è la scelta giusta per tutti e alcuni saranno scoraggiati dal prezzo elevato, ma la qualità è di prim'ordine ed è in grado di fare di più di qualsiasi altra webcam che abbiamo incontrato, il che la rende facile da raccomandare.

Scritto da Luke Baker.