Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Gocycle era in vantaggio rispetto alla curva delle bici elettriche quando ha lanciato il G1 quasi un decennio fa. La maggior parte dei rivali erano biciclette Frankenstein ingombranti, con batterie esposte e telai pesanti - molti lo sono ancora - mentre Gocycle si è affidato al design.

In questo senso non è cambiato molto visivamente, ma ora Gocycle ha attraversato una serie di iterazioni, offre un numero di modelli diversi e ha continuato a spingere il suo fantastico design futuristico nel G3, il suo modello di punta.

Non si può evitare che questa sia una bici costosa; ma poi chi va in bici sa che spendere tanto per una non è una cosa insolita. Probabilmente è lo stesso prezzo di un abbonamento stagionale a Londra e potrebbe essere molto meglio per te.

Il nostro parere veloce

Se sei un pendolare serio, la Gocycle ha molto da offrire, grazie a un design che offre vantaggi nell'uso quotidiano e nella manutenzione, incluso il CleanDrive, che facilita i pantaloni.

La Gocycle è un piacere da guidare, una soluzione sofisticata, con la potenza necessaria per aiutarti ad andare da A a B senza stancarti. Le marce automatiche portano comodità, mentre la luce anteriore integrata aiuterà gli automobilisti a vedere che sei lì.

Una ricarica più veloce e una maggiore autonomia completano le differenze con gli altri modelli di Gocycle (GS e GX). Non si può evitare il fatto che queste caratteristiche extra costano un bel po' - la Gocycle GS costa 1.000 sterline in meno della G3, per esempio. Così, mentre la Gocycle G3 è in prima classe, alcuni potrebbero essere più che felici con la premium economy.

Recensione Gocycle G3: in prima classe

Recensione Gocycle G3: in prima classe

4.5 stars - Pocket-lint recommended
Pro
  • Ottimo da guidare se stai cercando di togliere lo sforzo
  • Batteria integrata
  • CleanDrive (che nasconde la catena) è adatto ai pantaloni
Contro
  • Prezzo elevato
  • Difficile da assicurare in pubblico a causa del design
  • La batteria non è rimovibile per la ricarica fuori sede

Design pulito e intelligente

  • Pesa: 16,7 kg
  • CleanDrive con Shimano Nexus a 3 velocità
  • Ruote da 20 pollici, freni idraulici

Con un design monoscocca, la Gocycle ha una finitura senza cuciture. Cose come cavi instradati internamente e soluzioni su misura rendono questa bici lontana dal genere di cose che metteresti insieme da solo. È sempre stato così con Gocycle: un approccio che trova soluzioni piuttosto che tirare fuori i componenti dallo scaffale.

Pocket-lintGocycle G3 immagine 13

Il CleanDrive ne è un buon esempio nella pratica. Questo racchiude tutto in modo che la catena non sia esposta come su una bici convenzionale. Questo è un vero vantaggio per i pendolari perché non cè il rischio di impigliarsi lorlo, nessuna possibilità di ottenere unimpronta di catena sulla gamba e niente da pulire dopo una corsa bagnata. Significa anche che anche lo spazio di archiviazione è più pulito, quindi se stai portando il tuo G3 nel corridoio quando arrivi a casa, il gatto non si strofinerà contro di esso e si unirà tutto.

Lo stesso vale per le ruote Pitstop di Gocycle. Questi utilizzano tre fermi per bloccare la ruota al mozzo, il che significa una rimozione rapida e pulita. Le gomme sono un po più convenzionali, quindi dovrai comunque togliere i leve dei pneumatici se dovessi cambiare una gomma, ma nel complesso, è il design che traspare.

La batteria è integrata nel telaio, il che significa che devi collegare la bici per caricarla, quindi non puoi lasciare la bici nel capannone mentre ricarichi la batteria in casa. Questo è il prezzo da pagare per una soluzione più pulita.

Pocket-lintGocycle G3 immagine 8

Puoi staccare le ruote, rilasciare lattacco della sospensione posteriore e piegare il manubrio e la sella per uno spazio più compatto, ma non è proprio qualcosa che vorrai fare tutti i giorni. Se è quello che vuoi, allora la Gocycle GX è quello che stai cercando , offrendo unesperienza di piegatura più veloce che potrebbe attrarre un po di più i pendolari.

Inoltre, il design non garantisce la sicurezza più semplice, il che è un po un problema per la bici da £ 3K che si desidera parcheggiare in pubblico. Non puoi far passare una catena attraverso il telaio o le ruote, quindi dovrai assicurarti di sapere dove riponi la tua Gocycle.

In sella

  • Sistema di alimentazione con rilevamento della coppia del pedale
  • Limite di velocità 25 km/h/15,5 mph (nel Regno Unito)
  • 80 km/50 m di autonomia per carica
  • Ricarica rapida in 4 ore

Il design della Gocycle G3 garantisce una posizione di guida eretta, ideale per la guida nel traffico e il pendolarismo generale. Le ruote da 20 pollici - piccole rispetto alla media di circa 27 pollici su una bici normale - rendono la guida leggermente nervosa, ma reattiva. Abbinato a manubri abbastanza stretti, si adatta al carattere di una bici da città. Lho trovato perfettamente comodo per un giro più lungo di 50 km, mentre è perfettamente adatto a quei brevi giri intorno allarea locale.

Ma essendo una bici elettrica, si tratta davvero di quella potenza. Funziona con unimplementazione di pedalata assistita (o sensore di coppia del pedale come lo chiama Gocycle), il motore che oscilla per aiutarti mentre pedali. Non ci sono pulsanti da premere o impugnare per ruotare o altro, quindi la guidi come una bici normale. La batteria è buona per circa 80 km (50 miglia), ma lautonomia dipenderà da come la guidi e dal livello di assistenza che desideri.

Pocket-lintImmagine di ricambio Gocycle G3 2

Non solo lautonomia del G3 è migliore di quella dei modelli GS o GX, ma anche la ricarica è più veloce, impiegando quattro ore per fare rifornimento completo, rispetto alle sette degli altri modelli.

La Gocycle G3 ha tre marce e queste sono automatiche, inclusa una funzione di scalata che ti metterà automaticamente in una marcia più bassa in modo che allontanarsi dalle luci sia facile. Come pendolare in bicicletta da 10 anni, andando dentro e fuori Londra, ho trovato questo rinfrescante, perché è così facile far fronte al tipo di guida stop-start che è spesso il caso dei pendolari. Questa è unaltra area che si differenzia dagli altri modelli Gocycle che sono entrambi a cambio manuale. Puoi ancora cambiare manualmente le marce se vuoi sul G3, con una torsione dellanello del manubrio.

La corsa è fluida e facile, il motore sopporta lo sforzo per assicurarti di non sudare mai davvero. È limitato a 25 km/h (15,5 mph) e questo è legalmente regolamentato, paese per paese, quindi una volta che raggiungi velocità più elevate, il motore non si limita ad accenderti e accenderti. Anche il cambio non ti consente di prendere comodamente le cose molto più in alto. Questa non è una bici in cui hai una vasta gamma di marce da spingere ad alte velocità.

Pocket-lintGocycle G3 immagine 3

Ciò significa anche che una volta percorsa una lunga discesa, non accelererai fino a 50 km/h con la marcia più alta, in pratica lascerai che la gravità faccia il lavoro dato il peso complessivo della bici. Questa non è una bici sportiva e non va come tale.

Ho preso la Gocycle G3 intorno a Richmond Park - una delle mete preferite dai ciclisti locali - e anche se Broomfield Hill ha fatto ancora qualche sforzo, mantenere una media rispettabile sulla salita mi ha visto passare molti roadies. Ognuno poi mi ha superato in discesa e questa è unanalogia abile come quella che troverai per la Gocycle G3: mentre ti aiuterà a salire in salita, non ti aiuterà a accelerarle.

Connettività e tecnologia

  • Luci di marcia diurna
  • Connettività Bluetooth

Il manubrio ha una serie di segreti. Prima di tutto hanno LED nella parte posteriore per darti unidea della durata della batteria, oltre a dirti cosa sta succedendo, ad esempio in quale attrezzatura ti trovi. Questo fornisce informazioni a colpo docchio, ma ci vuole un po di tempo per capire cosa stai guardando, poiché non cè indicazione di cosa sia cosa.

Utilizzando una connessione smartphone, tuttavia, puoi utilizzare il telefono come un tachimetro, con quadranti e altre informazioni. Sarai in grado di monitorare la tua velocità e la distanza percorsa, ma anche molte più informazioni, come la tua potenza, qual è lequilibrio tra la potenza del pedale e lassistenza del motore, oltre a essere in grado di modificare le impostazioni.

Poiché la bici è completamente connessa, sarai in grado di modificare il profilo di guida, in modo da poter adattare il punto in cui la potenza aumenta. Se vuoi fare più lavoro, puoi farlo, se lo desideri fai di meno quindi puoi cambiare il profilo in modo da avere più assistenza.

Il bonus finale che offre la Gocycle G3 è una luce LED integrata. Questo attraversa la parte anteriore del manubrio e può essere impostato su una serie di modalità diverse, incluso il lampeggiamento. Gocycle offre una gamma di accessori studiati per adattarsi perfettamente anche alla bici.

Per ricapitolare

Un piacere da guidare, una soluzione sofisticata, con la potenza per aiutarvi ad andare da A a B senza esaurirvi, la G3 è una soluzione di prima classe. Ma a 1.000 sterline in più rispetto alla GS, alcuni saranno felici di pagare meno per la premium economy e rinunciare ad alcune delle caratteristiche di fascia alta.

Scritto da Chris Hall. Modifica di Stuart Miles.