Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Bici e tecnologia vanno di pari passo. Non sempre nel senso digitale che potrebbe essere familiare ai lettori di Pocket-lint, ma con un processo costante o perfezionamento del design, dei materiali e della meccanica di ogni componente dellumile bicicletta, è unindustria che non si ferma.

Mentre è in corso una modifica del telaio qui, o la discussione in corso su quale larghezza o pressione del pneumatico è la migliore, è in corso un cambiamento fondamentale in un aspetto delle bici: la trasmissione.

Abbiamo utilizzato il gruppo Rival eTap AXS di SRAM per vedere di cosa si tratta.

Da dove viene lo spostamento wireless?

Mentre molto è cambiato nelle bici negli ultimi anni, i fondamentali non sono cambiati. Per la maggior parte della storia del ciclismo nellera moderna, i cavi sono stati utilizzati per cambiare marcia. Dalle leve basate sullattrito ai sistemi indicizzati più intelligenti, i principi erano gli stessi: stringere il cavo o allentare il cavo e lasciare che le molle nei comandi del cambio spostino la catena sugli ingranaggi.

Mentre la storia del cambio elettronico può essere fatta risalire agli anni 90, è il lancio nel 2001 di Shimano Di2 (Digital Integrated Intelligence) che ci porta davvero nellera moderna, anche se era il 2009 prima che lasciasse davvero il segno.

Lofferta di SRAM, il sistema eTap, è stata lanciata nel 2015 e da allora si è evoluta in tre livelli: Red, Force e Rival, che riflettono i livelli dei gruppi manuali di SRAM.

Comprendere i tre livelli offerti da SRAM

Se hai familiarità con i gruppi da strada di SRAM, saprai che funzionano nellordine Apex, Rival, Force, Red, dal livello base al livello professionale.

Il sistema eTap è disponibile a livello Rival, Force e Red, il che significa che è disponibile uno stadio inferiore al sistema Di2 di Shimano, che è solo su Ultegra e Dura-Ace al momento della scrittura.

Pocket-lintSRAM Rival eTap AXS foto 14

Questo è importante, perché Rival eTap è un sistema wireless più economico e di conseguenza sarà il più accessibile per la maggior parte dei ciclisti, facendosi strada nelle bici di fascia media, come la Boardman SLR 9.4 Disc, alla fine più conveniente di lo spettro, ma con ampie opzioni in tutta Trek - inclusa la Domane che stavamo cavalcando - Specialized e altri.

Per molti, passare al cambio elettronico è qualcosa che accade quando si acquista una nuova bici, anche se naturalmente è possibile acquistare singole parti del sistema o il gruppo completo. Poiché si tratta di un sistema a 12 velocità anziché a 11 velocità, non puoi semplicemente aggiornare in modo misto e abbinabile, dovresti adattare la ruota posteriore per prendere una cassetta a 12 velocità, ma è unopzione di aggiornamento per quelli con una bici con freno a disco esistente.

Il sistema completo ha un prezzo consigliato di circa £ 1.268.

In confronto a quei sistemi con specifiche superiori, il livello Rival non offre il cambio remoto: non ci sono punti di connessione per i pulsanti del cambio ausiliari. Ha una leva in lega anziché in carbonio e non ha lammortizzatore fluido Orbit sul deragliatore posteriore offerto da Force e Red, ma per il resto è più o meno la stessa esperienza.

I componenti principali

Il gruppo Rival eTap AXS è a 12 velocità, abbinato ai sistemi Force e Red eTap e supera i gruppi manuali a 11 velocità.

Ciò ha comportato un cambiamento, con una corona più piccola nella parte anteriore e a partire da una marcia 10T più piccola nella parte posteriore. Ci sono due cassette disponibili nella famiglia Rival, 10-30T e 10-36T - ed è la 10-36T che abbiamo utilizzato - ma cè anche compatibilità con alcune cassette Force e Red eTap.

Come quei sistemi con specifiche superiori, anche il Rival utilizza una catena Flattop.

Pocket-lintSRAM Rival eTap AXS foto 2

Le altre cose importanti da notare sul sistema Rival eTap AXS è che è progettato solo per freni a disco idraulici. Non cè lopzione del freno sul cerchione. Ciò potrebbe dividere alcuni piloti che preferiscono attenersi alle loro pinze, ma non è unopzione qui.

I freni hanno cappucci pronunciati, sono alimentati da una batteria CR2032 (che dovrebbe durare un paio danni), con le leve del cambio che ti spostano in modo intuitivo attraverso le marce in sequenza come le levette del cambio automatico su unauto.

Pocket-lintSRAM Rival eTap AXS foto 10

Un tocco della leva sinistra sposta il deragliatore a sinistra e la leva destra sposta il deragliatore a destra. Premendo entrambi contemporaneamente si sposta il deragliatore. Se sei abituato al cambio manuale, questo potrebbe sembrare un po alieno, ma dopo 10 minuti in sella, sarai totalmente daccordo con esso: è davvero facile da affrontare.

Il deragliatore anteriore ha una propria batteria, così come quella posteriore, e tutti hanno piccoli pulsanti per riattivare o accoppiare il sistema e connettersi allapp per smartphone AXS, oltre a consentirti di tagliare il deragliatore se non si sposta in modo pulito come faresti Piace.

Pocket-lintSRAM Rival eTap AXS foto 1

Cè anche lopzione per un misuratore di potenza Quarq sul sistema Rival eTap.

In sella

Proveniente da cambi manuali - e normalmente in sella a Shimano - il sistema eTap è un mondo lontano da quello che considereremmo "normale". Non cè bisogno di trepidazione, tuttavia, perché il cambio è così intuitivo, bastano solo un paio di turni e ti sentirai a tuo agio.

Proprio come guidare unauto, il passaggio dal cambio manuale a quello elettronico può cambiare significativamente lesperienza. È preciso, è super reattivo e basta un tocco della leva per ottenere la reazione che desideri.

Pocket-lintSRAM Rival eTap AXS foto 4

È fantastico nella guida normale, rallentando fino a un semaforo rosso puoi saltare le marce senza un enorme passaggio di una leva del cambio, ma il vero vantaggio di un cambio così facile arriva dalle gocce: puoi cambiare marcia con la punta di un dito e questa è la direzione in entrambe le direzioni.

Il cambio di marcia ha una naturale propensione verso ingranaggi più piccoli; la gravità aiuta quando la catena si abbassa e con le marce manuali, ciò significa che spesso è più di uno sforzo passare alle marce più grandi: è più lento, è più rumoroso ed è spesso dove si nota limprecisione che arriva attraverso cose come lallungamento del cavo.

Pocket-lintSRAM Rival eTap AXS foto 12

Questi sono punti minori per un pilota esperto, ma con il cambio in entrambe le direzioni così fluido, è facile saltare sul cambio elettronico come più facile - e per i nuovi piloti, quella fluidità potrebbe essere davvero allettante rispetto allalternativa.

Finora non abbiamo parlato delle corone. Con una cassetta 10-36T sul retro, dobbiamo ammettere che nei nostri soliti giri attraverso le colline del Surrey non cè una grande vocazione per passare alla corona più piccola. Ma anche questo è semplice: premendo entrambe le leve contemporaneamente vedrai che si abbassa o si alza, di nuovo con unefficienza senza soluzione di continuità.

Una corsa più intelligente

Sembra tutto fantastico - e lo è - ma cè di più nel sistema Rival eTap - cè la parte AXS. AXS (detto "accesso"), si riferisce alla connettività dello smartphone. Sì, puoi connettere il tuo telefono tramite lapp Android o iOS, permettendoti di interfacciarti con il tuo gruppo.

Bene, è davvero una connessione ai deragliatori anteriore e posteriore e alle leve, che ti consente di inviare aggiornamenti del firmware, ma apre anche un paio di opzioni intelligenti.

Pocket-lintSRAM Rival eTap AXS foto 16

In primo luogo, puoi dirgli quale cassetta stai usando. Se vuoi un cambio diverso, puoi dirlo allapp, in modo che il deragliatore posteriore sappia cosa sta succedendo, e questo è importante per la gestione del cambio.

Puoi anche modificare il comportamento delle leve, scambiando le funzioni sinistra e destra se questa è la tua preferenza.

Multiturno

Poi cè anche lopzione per il multishift. Ciò ti consentirà di cambiare marcia in un limite più ampio tenendo premuta la leva.

Puoi disattivarlo completamente (una pressione prolungata sarebbe solo una marcia) oppure puoi impostarlo su due, tre o "tutti". Esatto, puoi tenere premuta la leva e la bici tenterà di cambiare tutte le marce posteriori mentre pedali.

Quellopzione "tutti" potrebbe essere utile solo quando si esce da una vetta quando si vuole tornare alle marce migliori, ma le opzioni due e tre possono essere utili.

Anche in questo caso, consentono un facile cambio in fondo a una collina o arrivando in cima a una collina, ma la scalata multipla è utile anche quando si procede per inerzia verso un incrocio, per farti innestare una marcia più bassa pronta a ripartire.

Modalità di compensazione

In modalità di compensazione, quando si cambia la corona anteriore, la parte posteriore si regolerà per rendere la transizione graduale nella marcia per il ciclista ed evitare un grande salto.

Ciò evita quella cosa classica di cadere nella corona più piccola, trovandola troppo facile e richiedendo un cambio di due marce nella parte posteriore: il sistema eTap lo farà per te, rendendo il ciclista più fluido. È anche qui che è importante dire al sistema quale cassetta cè sulla bici, in modo che sappia compensare in questo modo.

Modalità sequenziale

In modalità sequenziale, non devi cambiare affatto la corona, si sposterà automaticamente mentre ti muovi attraverso la cassetta sul retro. Ciò significa che quando ti avvicini alla marcia più bassa sulla corona grande, questa scenderà alla corona più piccola e si compenserà sul retro, senza che tu debba pensarci - continui a cambiare marcia.

Pocket-lintschermi foto 1

Lo stesso accade quando inizi a cambiare marcia: raggiungerai un punto in cui ti sposterai automaticamente sul grande anello, con una compensazione posteriore. In una certa misura questo serve per evitare il cross chaining, ma ti dà davvero meno a cui pensare e non hai bisogno di quella doppia pressione per spostare il deragliatore anteriore.

È qui che può essere un po goffo, poiché è una transizione un po brusca sul grande anello anteriore, soprattutto perché a quel punto probabilmente stai riprendendo velocità e pedalando abbastanza forte. Certo, questo è probabilmente il cambio più rumoroso su qualsiasi sistema di ingranaggi.

È tutto nellapp

Queste opzioni sono tutte nellapp e per coloro che sono un po più tecnici è qualcosa con cui giocare per vedere cosa si adatta al tuo stile di guida e, in una certa misura, il tipo di corsa che fai più spesso.

Alcuni potrebbero vederlo come ciclisti pigri e stagionati sapranno che in un sistema manuale saprai tutte queste cose e diventa una seconda natura, ma cè ancora una facilità senza soluzione di continuità per lintero sistema qui che ti farà cambiare rapidamente idea.

Connettività più ampia

Lapp in sé è ok. Una volta effettuato laccesso, puoi configurare una bici e assegnare i componenti a quella bici, ma non ci sono altri dati reali che provengono dallapp, nemmeno dal misuratore di potenza Quarq che puoi montare come parte del sistema.

Pocket-lintSRAM Rival eTap AXS foto 15

Dovrai invece connettere computer da bici o app compatibili per ottenere laccesso a questi dati. Supporta Bluetooth e ANT+, quindi funzionerà ampiamente con i principali attori sul mercato , consentendoti di accedere ai dati del misuratore di potenza, nonché ai dati del cambio.

Se il tuo ciclocomputer lo supporta (abbiamo usato lHammerhead Karoo 2 ), sarai in grado di ottenere una lettura della marcia in cui ti trovi e del numero di turni per corsa, se questi dati ti sono utili. Altrimenti i dati di potenza verranno registrati come farebbero da qualsiasi altro misuratore di potenza, ma tieni presente che nel sistema Rival eTap, è una registrazione su un solo lato, prendendo i dati dalla pedivella sinistra.

Durata della batteria

Ci sono batterie nelle leve, che dureranno circa 2 anni in base alla guida per 15 ore a settimana, mentre le batterie nel deragliatore anteriore e posteriore dureranno per un paio di mesi, a seconda di quanto cambi e quanto guidi .

Pocket-lintSRAM Rival eTap AXS foto 17

Certo, è qualcosaltro a cui pensare e largomento facile contro questo tipo di sistema è che quando le batterie si esauriranno, rimarrai in sella a una bici a scatto fisso. Con così tante persone che trasportano dispositivi elettronici così spesso - potresti avere un computer da bicicletta, un telefono, un cardiofrequenzimetro, luci ad ogni corsa - non è un grande salto doversi ricordare di caricare anche le batterie della tua bici.

Riassumendo

La guida con il cambio wireless presenta numerosi vantaggi. Cè una riduzione dei cavi che può portare alcuni vantaggi nella progettazione del telaio, che potrebbe vedere lo spostamento wireless come unopzione popolare in futuro.

È probabile che il lato intelligente delle cose abbia un ampio appeal, anche se ci sarà sempre chi pensa che al sistema manchi la "sensazione" del cambio manuale. Lo stesso vale per le auto, con molti puristi che preferiscono il cambio manuale, ma il cambio automatico è chiaramente più facile per il guidatore.

Lattrattiva del cambio wireless e cose come il cambio sequenziale potrebbe attrarre nuovi motociclisti rispetto ai veterani stagionati, ma allo stesso modo, per coloro che vogliono pensare un po meno, cè di nuovo appello.

Sì, è più costoso dei sistemi convenzionali, ma il fatto che stiamo osservando i progressi a 12 velocità nel cambio wireless ma non nel cambio manuale suggerisce che è qui che SRAM sta mettendo i suoi sforzi. Ovviamente, con un sistema come Rival eTap, progettato per essere più conveniente, potresti essere in grado di ottenere una bici dotata di questo sistema, piuttosto che un gruppo con specifiche superiori di un produttore rivale.

In definitiva, SRAM Rival eTap AXS offre un prezioso contributo: è lesempio perfetto di tecnologia a goccia, portando qualcosa di nuovo per attirare coloro che desiderano acquistare una nuova bici e cambiare lesperienza di guida per loro.

Non possiamo fare a meno di pensare che, lentamente, il cambio wireless diventerà sempre più diffuso nei prossimi anni, portando più dati, più opzioni di guida e più decisioni da prendere prima di acquistare la tua prossima bici.

Scritto da Chris Hall.