Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - La navicella spaziale Juno della NASA è stata progettata per aiutarci a esplorare Giove e analizzare il pianeta per valutare come pianeti giganti come questo aiutano con la formazione di altri pianeti.

Si pensa che studiando Giove gli scienziati saranno in grado di capire meglio come si è formato il nostro sistema solare. Juno è stato originariamente lanciato nel 2011 ed è arrivato nellorbita di Giove diversi anni dopo, a metà del 2016.

Da allora è stato utilizzato per studiare ogni sorta di cose, dai campi gravitazionali del pianeta alla presenza di acqua e vento nellatmosfera. Questi dati vengono studiati e analizzati e hanno contribuito a formare nuove teorie sul pianeta.

Ha anche prodotto alcune immagini incredibili, non solo del pianeta stesso ma anche delle lune circostanti. Abbiamo raccolto alcuni dei più interessanti per il tuo divertimento.

NASA/JPL-Caltech/SwRI/MSSSLa sonda spaziale Juno della NASA ha catturato alcune immagini davvero impressionanti di Giove e altre foto 1

I venti di Giove

Giove è soggetto ad alcuni venti davvero impressionanti. Quei venti sono così forti che possono essere visti facilmente dallo spazio. Lanalisi suggerisce anche che i venti sono profondi più di 1.800 miglia e in grado di dirigersi marziale conduttivo dalla bassa atmosfera e spostarlo intorno al pianeta. Questa azione porta quindi a cambiamenti nel campo magnetico del pianeta.

Questa immagine è stata catturata allinizio del 2021 ed è stata scattata a 10.2200 miglia dalla parte superiore delle nuvole presenti sul pianeta in quel momento.

Gerald Eichstädt/Sean Doran/NASA/JPL-Caltech/SwRI/MSSSLa sonda spaziale Juno della NASA ha catturato alcune immagini davvero impressionanti di Giove e altre foto 2

Volo migliorato

L orbita di Juno di Giove è sorprendentemente grande e di solito significa che sta viaggiando a una certa distanza. Ciò è in parte necessario a causa delle radiazioni del pianeta, ma offre anche alcune viste interessanti quando lastronave si avvicina al pianeta.

Questa immagine del 2018 mostra la vista del pianeta da 4.400 miglia sopra le cime delle nuvole. È stato migliorato nel colore, ma mostra la strana e meravigliosa composizione dellatmosfera ricca di nuvole e le tempeste anticicloniche in corso.

NASA/JPL-Caltech/SwRI/MSSSLa sonda spaziale Juno della NASA ha catturato alcune immagini davvero impressionanti di Giove e altre foto 3

Una vista vorticosa

Questa immagine è stata scattata alla fine del 2019 durante il 23° sorvolo ravvicinato di Juno su Giove.

Mostra uno sguardo ravvicinato e interessante a una gamma di vortici nellatmosfera. Si dice che latmosfera di Giove sia composta da molte aree persistenti di nubi e questo vortice è una di queste.

È largo circa 1.200 miglia e sebbene le nuvole siano per lo più composte da idrogeno ed elio, i colori sono spesso cambiati da altri gas dal basso.

NASA/JPL-Caltech/SwRI/MSSSLa sonda spaziale Juno della NASA ha catturato alcune immagini davvero impressionanti di Giove e altre foto 4

Movimento delle nuvole profonde

Giove è affascinante per una serie di motivi. Non ultimo il fatto che il pianeta non ha una superficie solida come il nostro pianeta natale. Invece, è un caos tempestoso e caotico.

Questa immagine del 24° volo di Giunone mostra una zona particolarmente tempestosa del pianeta. Con venti che corrono più profondi e durano molto più a lungo di quelli sulla Terra.

NASA/JPL-Caltech/SwRI/MSSSLa sonda spaziale Juno della NASA ha catturato alcune immagini davvero impressionanti di Giove e altre foto 5

Ganimede

A prima vista potresti essere perdonato per aver pensato che questa foto sia della nostra luna, ma in realtà è uno scatto di Ganimede.

Ganimede è una delle 79 lune di Giove. Una luna ghiacciata con una superficie butterata.

Giunone ha scattato le immagini di Ganimede durante un sorvolo ravvicinato a sole 645 miglia dalla superficie. Limmagine finale che vedi qui è in realtà il risultato di una composizione di diverse immagini unite insieme. Questo perché limager di Giunone ha preso "strisce" di immagini mentre passava. Questo è il motivo per cui puoi vedere le cuciture in basso a destra.

NASA/JPL-Caltech/SwRI/MSSSLa sonda spaziale Juno della NASA ha catturato alcune immagini davvero impressionanti di Giove e altre foto 6

Il punto di Clyde

Questa non è solo unimmagine impressionante di Giove, ma anche un punto di interesse per i ricercatori.

È noto come "Clydes spot" in onore dellastronomo dilettante Clyde Foster che lo scoprì.

Inizialmente, si pensava che lo schema visto qui fosse un pennacchio di materiali che eruttavano attraverso latmosfera dal basso.

Ma dove la maggior parte delle caratteristiche atmosferiche di Giove sono soggette a cambiamenti regolari a causa del clima aggressivo, questarea è rimasta in posizione ma ha cambiato forma, sviluppando una struttura più complessa nel corso del prossimo anno.

NASA/JPL-Caltech/SwRI/MSSS/Gerald EichstadtLa sonda spaziale Juno della NASA ha catturato alcune immagini davvero impressionanti di Giove e altre foto 7

Fluidi torbidi

La superficie di Giove sembra spesso fluida nella sua composizione. Questa immagine assomiglia al caffè nella nostra mente, forse un caffè arrabbiato, ma interessante.

Quello che stai vedendo sono in realtà impressionanti formazioni nuvolose profonde fino a 1.900 miglia. Queste alte formazioni di nuvole creano modelli affascinanti nellatmosfera per il nostro piacere di osservazione.

NASA/JPL-Caltech/SwRI/MSSSLa sonda spaziale Juno della NASA ha catturato alcune immagini davvero impressionanti di Giove e altre foto 9

Labisso

Alcune zone dellatmosfera di Giove mostrano sicuramente una visione intrigante del pianeta gigante.

Questa ripresa nel maggio 2019 mostra unarea allinterno di una corrente a getto gioviana che sembra mostrare un vortice con un centro incredibilmente scuro. Questarea sembra un buco nero con masse vorticose intorno.

NASA/JPL-Caltech/SwRI/MSSSLa sonda spaziale Juno della NASA ha catturato alcune immagini davvero impressionanti di Giove e altre foto 10

Un marmo nuvoloso

Questa immagine di Giove sembra mostrarlo come un marmo lucido, nuvoloso e massiccio nelle oscure profondità dello spazio.

Limmagine è in realtà una raccolta di quattro diverse immagini scattate durante diversi passaggi che Giunone ha fatto a Giove mentre passava vicino a maggio 2019.

Di nuovo, puoi vedere la ruvida attività atmosferica e le immagini soddisfacenti che creano.

NASA/JPL-Caltech/SwRI/MSSS/Kevin M. GillLa sonda spaziale Juno della NASA ha catturato alcune immagini davvero impressionanti di Giove e altre foto 11

Turbinii drammatici

Abbiamo già stabilito che Giove ha unatmosfera drammatica. Questa prospettiva del pianeta non fa che rafforzare quellidea.

La vista qui scattata è stata catturata a 8.000 miglia dalle cime delle nuvole e mostra meravigliose nuvole vorticose attorno a una caratteristica circolare allinterno di una corrente a getto nellarea.

NASA/JPL-Caltech/SwRI/MSSSLa sonda spaziale Juno della NASA ha catturato alcune immagini davvero impressionanti di Giove e altre foto 12

Atmosfera turbolenta

Vista da qualsiasi angolazione, latmosfera di Giove è chiaramente incredibilmente turbolenta e piena di attività.

Ciò che rende interessante questo scatto è la vista della Grande Macchia Rossa nella parte superiore dellimmagine.

Questa è unarea persistente dellatmosfera di Giove che si dice produca una tempesta anticiclonica. Si pensa che questo luogo sia esistito per almeno 356 anni.

NASA / SwRI / MSSS / Gerald Eichstädt / Seán DoranLa sonda spaziale Juno della NASA ha catturato alcune immagini davvero impressionanti di Giove e altre foto 13

La Grande Macchia Rossa

La Grande Macchia Rossa è stata scattata da Giunone nel 2017 a una distanza di 5.000 miglia.

La ricerca mostra che questarea dellatmosfera si è ridotta negli ultimi anni, ma a un certo punto si diceva che fosse tre volte il diametro della Terra. Il che mostra quanto sia grande Giove nel complesso.

NASA/JPL-Caltech/SwRI/MSSSLa sonda spaziale Juno della NASA ha catturato alcune immagini davvero impressionanti di Giove e altre foto 14

Non solo il pianeta più grande

Giove non è solo il pianeta più grande del nostro sistema solare. Ha più massa di qualsiasi altro pianeta del sistema. Ciò significa che ha più materiale nella sua composizione rispetto a tutti i pianeti, le lune, gli asteroidi e le comete vicini a noi.

È anche composto da più elementi tra cui idrogeno, elio, ammoniaca e idrogeno solforato. Sono tutti questi elementi che portano alle nuvole.

Si pensa che se fosse stato un po più grande, Giove avrebbe potuto facilmente essere una stella nana rossa piuttosto che un pianeta.

NASA/JPL/SwRI/MSSSLa sonda spaziale Juno della NASA ha catturato alcune immagini davvero impressionanti di Giove e altre foto 15

Le parti nebulose di Giove

Giove ha caratteristiche notevoli nella sua atmosfera che includono bande sottili che sembrano percorrere lintera superficie. Queste sono aree di particelle di foschia che galleggiano sopra le nuvole, ma gli scienziati non sono abbastanza sicuri di cosa siano fatte o come si formino in primo luogo.

NASA/JPL-Caltech/SwRI/MSSSLa sonda spaziale Juno della NASA ha catturato alcune immagini davvero impressionanti di Giove e altre foto 16

I cicloni di Giove

Si tratta di una falsa resa cromatica che evidenzia ulteriormente i numerosi cicloni e la natura turbolenta dellatmosfera di Giove.

Questo tipo di immagini consente agli scienziati di studiare e prevedere le tempeste di Giove e vedere come si evolvono nel tempo.

NASA/JPL-Caltech/SwRI/MSSS/Matt Brealey/Gustavo B CLa sonda spaziale Juno della NASA ha catturato alcune immagini davvero impressionanti di Giove e altre foto 18

Giove tinto di rosa

Ecco unimmagine a colori dellemisfero settentrionale del pianeta. È stata scattata nel 2018 a oltre 7.000 miglia dalla cima delle nuvole.

Immagini statiche come questa offrono una visione calma di un pianeta in costante tumulto.

NASA/JPL-Caltech/SETI InstituteLa sonda spaziale Juno della NASA ha catturato alcune immagini davvero impressionanti di Giove e altre foto 19

Europa

Europa è unaltra delle tante lune di Giove. Si ritiene che Europa abbia condizioni sulla sua superficie che potrebbero renderla adatta alla vita.

Come le altre lune è stata martellata dai detriti spaziali nel corso dei secoli, ma ha anche una superficie ghiacciata, un oceano salato e le giuste condizioni per la vita.

La NASA sta impiegando la navicella spaziale Europa Clipper per indagare ulteriormente.

NASA/JPL-Caltech/SwRI/ASI/INAF/JIRAMLa sonda spaziale Juno della NASA ha catturato alcune immagini davvero impressionanti di Giove e altre foto 20

Visione a infrarossi di Ganimede

Verso la fine di luglio 2021 la navicella spaziale Juno ha utilizzato il suo Jovian Infrared Auroral Mapper per catturare immagini di Ganimede.

Queste immagini catturano la luce non visibile allocchio umano con lintento di aiutare i ricercatori a valutare la composizione della superficie lunare e del liquido sottostante.

Gerald Eichstädt and Sean Doran/NASA/JPL-Caltech/SwRI/MSSSLa sonda spaziale Juno della NASA ha catturato alcune immagini davvero impressionanti di Giove e altre foto 21

Giove Blues

Questa immagine incredibilmente blu di Giove è migliorata ma mostra un sistema di nuvole nellemisfero settentrionale di Giove. Langolo di acquisizione significa che puoi vedere le nuvole più in alto che proiettano ombre sulle altre formazioni vicine.

Il risultato è a dir poco incredibile.

NASA, ESA, A. Simon (Goddard Space Flight Center) and M.H. Wong (University of California, Berkeley)La sonda spaziale Juno della NASA ha catturato alcune immagini davvero impressionanti di Giove e altre foto 23

La Grande Macchia Rossa

Giove è noto per avere una superficie tempestosa. La famosa Grande Macchia Rossa è un particolare punto di interesse e la NASA afferma che i venti intorno a quella regione stanno aumentando di velocità.

In effetti, il telescopio spaziale Hubble ha rilevato che i venti ai margini dello spot ora sono veloci fino a 223 miglia allora.

I venti si sono alzati nel tempo e la ricerca suggerisce che anche questa tendenza continuerà ad andare avanti.

Scritto da Adrian Willings.