Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Garmin si è mosso rapidamente per offrire questo modello Plus del Venu 2. Avendo lanciato l' orologio originale di seconda generazione nel 2021 , il Venu 2 Plus non è un riposizionamento completo, ma è qui per concentrarsi sul supporto vocale aggiunto.

L'obiettivo è renderlo un dispositivo più connesso, un rivale migliore dei dispositivi WearOS o della serie Apple Watch , permettendogli di fare un po' di più. Ma quanto aggiunge davvero la funzionalità vocale all'esperienza Garmin?

Il nostro parere veloce

Il Garmin Venu 2 Plus è un orologio che fa un audace passo avanti per Garmin. Mentre l'elenco delle funzionalità è costellato di funzioni familiari che troverai sugli altri dispositivi Garmin, l'aggiunta della voce apre un nuovo mondo di opzioni per questo come smartwatch.

Tuttavia, l'esperienza dell'utilizzo della voce non corrisponde all'utilizzo su un dispositivo nativo e non può competere con Apple Watch o un dispositivo Wear OS in termini di ciò che farà e di come ciò avvenga senza intoppi. Ciò lascia la voce su Venu 2 Plus utile solo in alcuni casi: puoi rispondere o effettuare una chiamata tramite l'orologio quando il tuo telefono è fuori portata, puoi inviare comandi ai dispositivi domestici intelligenti, puoi richiedere altre informazioni, ma quando i risultati implicano l'uso del display, le cose possono andare in pezzi piuttosto rapidamente.

La vera forza di Venu 2 Plus rimane nell'eredità di Garmin, poiché la funzionalità sportiva è eccellente, mentre l'ottimo display e l'avvincente durata della batteria garantiscono un'esperienza di orologio complessiva eccezionale.

Recensione Garmin Venu 2 Plus: la voce arriva su Garmin

Recensione Garmin Venu 2 Plus: la voce arriva su Garmin

4.0 stelle
Pro
  • Tutte le competenze della piattaforma sportiva Garmin
  • Design di qualità
  • Display eccezionale
  • Funzioni di controllo vocale
Contro
  • Taglia unica
  • Controllo vocale facilmente confuso
  • Mancanza di controllo di altoparlanti e cuffie

Progetta e costruisci

  • Dimensioni: 43,6 x 43,6 x 12,6 mm / Peso: 51 g
  • Lunetta e fondello in acciaio inossidabile
  • Cinturino a sgancio rapido da 20 mm
  • Impermeabilità 5 ATM

Il design del Garmin Venu 2 Plus è immediatamente familiare, perché è simile ai precedenti dispositivi Venu e non troppo lontano dal design di altri dispositivi touchscreen, ovvero il Garmin Vivoactive .

Pocket-lintGarmin Venu 2 Plus foto 14

Ci sono tre pulsanti sul lato destro del corpo del Venu 2 Plus e, come la maggior parte degli altri dispositivi Garmin, accoppia un corpo in polimero rinforzato con fibre con materiali più premium per la parte posteriore e la lunetta.

Questo aiuta a dare al Venu un aspetto superiore, evita danni attorno al bordo del display e assicura che sia piacevole da indossare. Qui offre acciaio inossidabile, con tre opzioni di colore: nella foto è il Cream Gold con Ivory, ma è disponibile anche in Powder Grey o Black.

Il nuovo modello è disponibile solo con una cassa da 43 mm, con Venu 2 che offre sia 40 che 45 mm nella versione esistente. Il Plus, quindi, sembra essere un modello che si incastra tra i due, forse un segno che Garmin si accontenterà di una taglia piuttosto che avere una piccola e grande offerta di ogni dispositivo in futuro.

È importante notare, tuttavia, che il display ha in realtà le stesse dimensioni, quindi mentre il corpo è snello, non sacrifica le dimensioni dello schermo per farlo.

Pocket-lintGarmin Venu 2 Plus foto 15

Il cinturino è di 20 mm e a sgancio rapido, quindi potrai sostituirlo abbastanza facilmente per cambiare lo stile dell'orologio, da sportivo a più formale, o semplicemente per cambiare il colore.

C'è un'impermeabilità 5ATM - cioè fino a 50 m di profondità - mentre il quadrante dell'orologio è protetto da Corning Gorilla Glass 3.

Riguarda il display

  • Display AMOLED touchscreen
  • Risoluzione 416 x 416

Il Venu è tutto incentrato sul suo display. Questa è la cosa che lo distingue davvero dagli altri dispositivi della gamma Garmin . È AMOLED per cominciare, offrendo una presentazione molto più luminosa e colorata di quella che otterrai da un Forerunner o Fenix . La grafica cambia leggermente per il Venu per distinguersi dagli altri dispositivi sportivi offerti da Garmin e attirare maggiore attenzione sul suo display.

Pocket-lintGarmin Venu 2 Plus foto 1

C'è anche un passaggio al funzionamento touchscreen per una gamma di funzioni. La maggior parte dei dispositivi Garmin si basa sui pulsanti per il controllo e la navigazione, ma qui hai un'operazione o/o - e talvolta entrambe.

L'importante è che quando sei in un'attività, puoi comunque utilizzare i pulsanti per funzioni come l'arresto e l'avvio, nonché per selezionare cose e giri, ma altri elementi funzionano meglio tramite il tocco. In un certo senso l'interfaccia utente è un po' un mash-up tra ciò che troverai altrove sui dispositivi Garmin e alcune modifiche per adattarsi al controllo touch.

È molto simile al Vivoactive in questo senso e non si spinge fino all'Apple Watch quando si tratta di funzionalità touch fluida sul piccolo schermo. Forse il più grande indicatore dei limiti del tocco è che Garmin si affida ancora alla pressione prolungata dei pulsanti per far funzionare davvero le cose.

Pocket-lintGarmin Venu 2 Plus foto 7

Questo è un indicatore importante del fatto che questa in realtà non è un'interfaccia utente progettata abbastanza bene per essere solo touch - e in molti casi, potremmo vedere che attaccare il sistema sul Forerunner (che utilizza i pulsanti invece del tocco) potrebbe essere altrettanto buono.

Espandersi in voce

  • Siri, Assistente Google, supporto Bixby
  • Altoparlante e microfono integrati
  • Chiamando il supporto

La grande novità per Venu 2 Plus è il supporto vocale. Questo è qualcosa che Apple e Google hanno naturalmente supportato all'interno dei propri ecosistemi, con i dispositivi di terze parti spesso esclusi.

Ci sono due lati alle nuove aggiunte qui. Il primo è la capacità di effettuare chiamate. Questo non è del tutto nuovo - i dispositivi Garmin ti hanno da molto tempo avvisato quando qualcuno sta chiamando e ti hanno permesso di accettare o rifiutare quelle chiamate - ma ora puoi anche avviare chiamate e utilizzare un altoparlante e un microfono sull'orologio, tutto Dick Stile Tracy.

Pocket-lintGarmin Venu 2 Plus foto 3

Sarai in grado di farlo tramite un tastierino sull'orologio stesso o tramite i contatti, in modo da poter effettuare quelle chiamate. Dovrai essere connesso tramite uno smartphone - non c'è connettività cellulare - ma questo apre una gamma di opzioni.

Le chiamate ti consentono di rispondere a una chiamata sull'orologio, di passarla al telefono o di disattivare l'audio del microfono tramite i controlli sullo schermo. Effettuare una chiamata è altrettanto facile e puoi usare la voce per chiamare un contatto e tutto funziona bene.

C'è una stranezza, in quanto vuole farlo solo attraverso l'altoparlante dell'orologio, non sembra essere compatibile con le cuffie collegate all'orologio tramite Bluetooth, qualcosa che affligge anche l'interazione dell'assistente vocale, come vedremo in dettaglio di seguito.

Tuttavia, l'altoparlante del Venu 2 Plus è in realtà abbastanza buono e i chiamanti hanno riferito che suonavamo abbastanza chiaramente e, in un ambiente tranquillo, non abbiamo avuto problemi a sentire le chiamate in arrivo.

Pocket-lintGarmin Venu 2 Plus foto 2

Il secondo lato dell'equazione è il supporto per gli assistenti intelligenti sul telefono. Se sei un utente Apple questo sarà Siri , mentre sui dispositivi Android sarà Google Assistant . Per coloro che utilizzano un telefono Samsung, c'è anche il supporto per Bixby. Come sapranno gli utenti Android, puoi scegliere l'assistente vocale predefinito sul tuo telefono e puoi anche optare per Alexa, anche se Garmin afferma che questo non è completamente supportato.

Sarai in grado di attivare il tuo assistente intelligente tramite l'orologio, quindi potrai semplicemente parlare con il tuo Venu 2 Plus e chiedere a Siri o Google di fare quello che vuoi: accendere il riscaldamento, ecc. Entrambi leggeranno anche le notifiche su domanda, ma sei limitato in ciò che puoi effettivamente fare con loro - ed è un'esperienza molto più fluida solo usando direttamente il telefono.

Con l'Assistente Google

Far funzionare Venu 2 Plus con l'Assistente Google è abbastanza semplice, ma dovrai assicurarti di concedere le autorizzazioni tramite Garmin Connect e assicurarti che l'Assistente Google stesso sia configurato correttamente sul tuo telefono. Dovrai consentire le informazioni private tramite le cuffie tramite le impostazioni per far funzionare tutto senza intoppi, perché il tuo telefono penserà che sia un set di cuffie con cui sta parlando.

Premendo il pulsante si aprirà quindi un collegamento all'Assistente Google, che ti consentirà di parlare. L'orologio è puramente un collegamento al telefono, quindi vedrai tutto ciò che accade sullo schermo del tuo telefono ed è simile a qualsiasi altra interazione con l'Assistente Google. Ancora una volta, siamo riusciti a ottenere le risposte solo attraverso l'altoparlante dell'orologio, quindi se hai le cuffie collegate all'orologio, scoprirai che le ignorerà. Abbiamo anche richiesto la musica attraverso l'orologio, che viene riprodotta sull'orologio anziché su qualsiasi cuffia collegata.

Sebbene sia un'aggiunta alle abilità di Garmin, sembra che ci sia molto lavoro da fare per perfezionare il sistema, poiché non è davvero molto difficile farlo cadere. Ci sono delle limitazioni e ciò significa che non è così utile come vorresti che fosse: potresti scoprire che avere cuffie che offrono l'Assistente Google collegato direttamente al tuo telefono offre un'esperienza migliore. Un paio di settimane dopo il test su Android, ad esempio, e l'orologio ora dice che non c'è un telefono connesso per i comandi vocali, nonostante sia ancora connesso per le notifiche.

Con Siri

L'esperienza con Siri è simile all'esperienza che ottieni con l'Assistente Google.

Puoi attivare l'assistente vocale dall'orologio ed effettuare varie richieste. Una richiesta di azione diretta funziona abbastanza bene, ma di nuovo, qualsiasi richiesta di riprodurre musica vedrebbe la musica riprodotta attraverso l'orologio. Ciò significa che puoi usarlo per controllare la musica sul tuo telefono tramite voce, ma faresti di nuovo meglio con un paio di cuffie che supportano Siri direttamente sul tuo telefono, poiché non verrà riprodotto tramite le cuffie che hai collegato.

In un certo senso la configurazione di Siri è un po' più fluida rispetto ad Android (ci siamo imbattuti in meno autorizzazioni che dovevamo concedere), ma entrambi corrono rapidamente verso un vicolo cieco se chiedi troppo, spesso con conseguente necessità di sbloccare il telefono.

Caratteristiche e prestazioni

  • GPS, altimetro, bussola
  • Ossigeno nel sangue
  • Monitoraggio del sonno

Come è normale per i dispositivi Garmin, Venu 2 Plus è dotato di sensori per monitorare cosa stai facendo e come lo stai facendo. Copre il normale GPS, accelerometri, bussola, altimetro barometrico e sensore di frequenza cardiaca, così il tuo orologio sa cosa stai facendo e lo stress che sta mettendo sul tuo corpo.

È compatibile con sensori di terze parti se desideri più dati e c'è il supporto per un'ampia gamma di sport in modo da poter ottenere le informazioni che desideri sul display sia che tu stia correndo, andando in bicicletta, stand-up paddleboarding o in una sessione di yoga.

Pocket-lintGarmin Venu 2 Plus foto 18

Garmin vuole prendersi cura di molto di più dei tuoi allenamenti: rileverà gradini e piani saliti, offrirà di monitorare la tua idratazione e il tuo sonno. Offrirà anche il monitoraggio del periodo e della gravidanza per le donne.

L'obiettivo è quello di avere una visione completa del tuo stile di vita, compensando il tuo esercizio con il tuo sonno per monitorare il tuo recupero, aiutandoti a fissare obiettivi e raggiungerli, ed essere un compagno quotidiano nella tua ricerca per rimanere attivo. Tutti questi dati vengono inseriti in Garmin Connect e riepilogati sul display di Venu 2 Plus, consentendoti di scorrere gli "sguardi" del tuo benessere quotidiano.

Le prestazioni di questo orologio corrispondono a dispositivi simili, come Forerunner, Fenix e i vecchi modelli Venu. È relativamente veloce da localizzare il GPS, fornisce una buona lettura della frequenza cardiaca e restituisce risultati accurati alla fine degli allenamenti, entro i normali intervalli che ci aspetteremmo. Ciò lo rende un'ottima scelta per chiunque desideri un compagno di rilevamento delle attività e non ti aspetteresti niente di meno da Garmin.

Per il cardio in quegli sport principali come la corsa o il ciclismo, ci sono molte informazioni da scorrere in Garmin Connect, con una facile sincronizzazione con servizi come Strava se preferisci utilizzare quel sistema. Per coloro che fanno allenamenti di forza, ora c'è una bella visualizzazione dei muscoli su cui stai lavorando quando inserisci i dettagli del tipo di esercizio di forza che hai completato.

Oltre a tracciare gli sport che stai praticando - e potrebbe essere qualsiasi cosa, dal camminare allo stand-up paddleboarding o allo snowboard - Venu 2 Plus farà la sua parte nel tracciare altri sistemi corporei. Traccerà il tuo sonno e la tua attività quotidiana (compresi i tuoi passi) e alimenterà tutto nel sistema Body Battery che ti darà un'idea di quanto sei guarito. È progettato per evidenziare che non si tratta solo dello sforzo, ma anche del resto che viene dopo. Il sistema Body Battery, se ci dai dentro, è un approccio davvero interessante e olistico alla tua forma fisica e al tuo benessere.

Venu 2 Plus supporta anche Garmin Pay per i pagamenti mobili, quindi se la tua banca è supportata puoi aggiungere la tua carta all'orologio tramite Garmin Connect e quindi richiamarla per pagare quando vedi un checkout contactless, il che significa che puoi semplicemente toccare per pagare per quel caffè piuttosto che tirare fuori il telefono.

La musica è supportata da artisti del calibro di Spotify, Deezer o Amazon Music, quindi puoi ascoltare offline tramite le cuffie collegate. Ciò comporta la connessione dell'orologio al Wi-Fi in modo che possa scaricare playlist nominate da tali provider. Anche il collegamento delle cuffie è abbastanza semplice e quando tocchi il pulsante centrale per aprire la musica, quando premi play ti verrà chiesto di selezionare il dispositivo con cui desideri riprodurre, incluso l'altoparlante dell'orologio.

Miglior fitness tracker Fitbit 2022: quale Fitbit è giusto per te?

La musica è progettata per funzionare in questo modo offline attraverso questo orologio e l'interazione è abbastanza semplice con quel pulsante centrale aggiuntivo, anzi, è più semplice rispetto ad altri dispositivi Garmin che supportano la musica perché puoi semplicemente premere il pulsante centrale in qualsiasi momento per andare direttamente a controlli musicali. Devi solo ricordarti di accoppiare le cuffie e scaricare quei brani.

Durata della batteria

  • 9 giorni di batteria
  • 8 ore di GPS

Il vantaggio che Garmin ha rispetto a qualcosa come l'Apple Watch è la durata della batteria. Anche su questo orologio con un display più vivace, Garmin riesce a sopravvivere al dispositivo Apple di un fattore di circa cinque. C'è ovviamente una differenza nel modo in cui funzionano questi orologi e cosa stai chiedendo loro di fare, con Garmin che arriva da una posizione in cui fa leggermente meno e aspetta che tu inizi una corsa.

La ricarica avviene tramite un cavo che si collega alla parte posteriore e non c'è la ricarica wireless qui, ma è veloce da caricare e qualcosa che dovrai fare solo una volta alla settimana.

La durata citata della batteria è di 9 giorni in modalità smartwatch. Ciò non includerebbe il tracciamento GPS e una volta avviata un'attività, la richiesta di riserve di energia è molto maggiore poiché campiona molti più dati, quindi durerà solo per 8 ore.

L'utilizzo effettivo che otterrai si trova da qualche parte nel mezzo di queste cifre. Puoi usarlo per circa una settimana, con un paio di allenamenti, ma se esci per lunghe pedalate, ad esempio, scoprirai che esaurisci quella batteria molto più velocemente.

Tuttavia, abbiamo scoperto che spesso raggiunge l'esaurimento della batteria e si spegne. Le ultime due volte che è successo durante i test non c'è stato alcun avviso prima.

Per ricapitolare

La versione Plus di Venu 2 prende le fondamenta dell'originale e lo espande con l'assistenza vocale (tramite un telefono connesso). Ciò aumenta il numero di funzioni dello smartwatch disponibili, ma ci sono alcuni aspetti negativi nell'uso della voce. Detto questo, il supporto per lo sport, che è la base di Garmin, rimane qui un esempio.

Scritto da Chris Hall. Modifica di Mike Lowe.