Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Garmin Venu 2 recensione: Tutto sul display

, Editorial Director · ·
Revisione Una valutazione o critica di un servizio, prodotto o sforzo creativo come l'arte, la letteratura o una performance.

(Pocket-lint) - Il Garmin Venu originale era il tentativo di Garmin di creare qualcosa di più simile a uno smartwatch. È stato progettato per affrontare il display sopra ogni cosa, sfoggiando un pannello AMOLED - e guardando meglio di tutti gli altri dispositivi della gamma Garmin.

Il Venu 2 ha continuato sulla stessa linea, cercando di aggiungere una spinta alle credenziali del display rispetto al Vivoactive 4 dell'azienda - che è simile nel design e nelle caratteristiche, ma senza il glorioso display e alcune immagini su misura. Quindi ha successo?

Il nostro parere veloce

Il Garmin Venu 2 è ancora un grande orologio a tutto tondo - fondendo insieme un grande display che supererà il resto della famiglia Garmin senza sacrificare l'offerta di fitness di base per cui Garmin è noto. È anche supportato dalle funzioni essenziali dello smartwatch (notifiche, pagamenti, musica), il che significa che non vi state perdendo nulla scegliendo un dispositivo che riguarda principalmente il fitness.

Alcuni potrebbero trovare che il design è un po' sicuro - pensiamo che alcuni dei design Forerunner più aggressivi siano più attraenti - ma non possiamo fare a meno di sentire che l'obiettivo qui era quello di progettare un orologio per fare appello al più ampio gruppo di utenti. Non avrete la gamma completa di opzioni di cinturino che troverete su un Apple Watch, ma l'utilizzo di misure e connessioni universali significa che sarete ancora in grado di personalizzare facilmente.

In definitiva, il Venu 2 raggiunge i suoi obiettivi. Certo, alcuni dispositivi Garmin offriranno una maggiore durata della batteria, e altri dispositivi Garmin offriranno opzioni di sport e mappatura più dettagliate, ma, se è un display migliore che desiderate, allora il Venu 2 vale la pena considerarlo.

Detto questo, se sei particolarmente appassionato di controlli vocali, allora il più recente Venu 2 Plus potrebbe valere la pena di controllare.

4.5 stars - Pocket-lint recommended
Pro
  • Ottimo display
  • Grafica più accattivante di altri modelli Garmin
  • Solida base di funzioni fitness
Contro
  • Design un po' sicuro
  • Pagina di regolazione della luminosità davvero facile da attivare
Show squirrel Widget

We check 1,000s of prices on 1,000s of retailers to get you the lowest new price we can find. Pocket-lint may get a commission from these offers. Read more here.

Garmin ha reso il processo di giudicare il Venu 2 un po' più complicato all'inizio del 2022, rilasciando il Venu 2 Plus - uno smartwatch che è incredibilmente simile al modello che stiamo recensendo qui, ma che aggiunge gli assistenti vocali alla festa. Questo potrebbe essere qualcosa che fa ondeggiare alcuni utenti davvero desiderosi, anche se nei casi di Siri e Bixby abbiamo trovato i dispositivi di prima parte molto più convincenti da usare con gli assistenti.

In effetti, se sai che farai un uso enorme dei controlli vocali, potresti voler guardare il Venu 2 Plus invece, ma per circa 100 sterline o 100 dollari in più, pensiamo che sia un salto abbastanza ripido nel prezzo dato quello per cui ora puoi prendere il Venu 2 normale.

Dato che gli orologi sono per il resto incredibilmente simili, e che il Venu 2 Plus standard ha ancora un tracking di prima classe con un grande schermo, pensiamo che meriti il suo posto al tavolo anche dopo essere stato sostituito da una versione più recente - questo orologio ha ancora probabilmente un prezzo più ragionevole per la maggior parte delle persone.

Guardate il Venu 2 e potreste non sapere se state guardando un nuovo orologio o il vecchio modello. Il design generale è praticamente lo stesso - ed è un design sicuro.

La cassa dell'orologio si attiene al polimero per il corpo, sormontato da una lunetta in acciaio inossidabile per dare un look premium intorno al display. Il grande cambiamento è che ora ci sono due misure - 40mm o 45mm - quindi c'è un Venu 2 per ogni polso. Questo vede anche un cambiamento nelle cinghie che si possono attaccare ad esso, con 18mm e 22mm supportati rispettivamente, permettendo di tagliare e cambiare per ottenere il look desiderato.

La lunetta in acciaio inossidabile non è solo una decorazione. Nel corso dell'uso di questo orologio, abbiamo tolto la vernice dalla lunetta dove l'abbiamo raschiata contro i telai delle porte e altre superfici. La lunetta prende questi urti senza danni, salvando il display da graffi con cui si potrebbe altrimenti dover convivere.

Come abbiamo detto del Venu originale, il design è piuttosto sicuro. Non raggiunge l'aspetto premium che si ottiene dall'Apple Watch, ma è abbastanza convenzionale. Sospettiamo che molto derivi dalla stretta relazione con il Vivoactive - con il Vivoactive 4 che viene anche nelle stesse dimensioni.

Pocket-lint

C'è una differenza, tuttavia. La cassa del Venu 2 ora sembra essere un unico pezzo, mentre i modelli precedenti avevano una piastra posteriore e un corpo separati, non che questo faccia una grande differenza. Per coloro che amano esaminare i sensori, c'è anche una nuova disposizione del sensore di frequenza cardiaca Elevate sul retro, che non abbiamo visto in altri dispositivi Garmin.

Ci sono due pulsanti sul lato destro del corpo e questi sono oblunghi piuttosto che i pulsanti rotondi che si trovano di solito sui modelli Forerunner, ma l'interazione è un misto di tocco e pulsanti.

Il modello da 45 mm del Venu 2 ha un display di 33 mm di diametro per l'area visibile. C'è un'area della lunetta sotto il vetro che non è un display attivo, ma Garmin ha aggiunto alcuni marcatori su quest'area che aiutano a mascherare questo fatto. Fortunatamente, poiché si tratta di AMOLED, il nero profondo del display e quell'area circostante si fondono insieme in modo da non notarlo davvero.

Pocket-lint

Ci sono un sacco di watch face sul dispositivo e molti altri disponibili attraverso Connect IQ, ma siamo stati subito presi dal volto in stile Matrix. Si può scegliere qualcosa di più classico se si preferisce, si possono avere "complicazioni" sul quadrante dell'orologio per mostrare statistiche come passi o piani saliti - in pratica, si può rendere l'orologio proprio.

Ci sono tre livelli di luminosità e un sensore ambientale che regolerà lo schermo in base alle condizioni in cui ci si trova. Questi sono accessibili tramite uno swipe da sinistra, quindi sono davvero facili da accedere - forse troppo facili, visto che abbiamo spesso guardato l'orologio solo per trovarlo sulla schermata di regolazione della luminosità, perché è così facile da attivare.

C'è l'opzione per il display sempre acceso che si nasconde nel menu sotto le impostazioni di Timeout, che detterà per quanto tempo il display rimane acceso prima di tornare all'oscurità. Si illumina facilmente con una torsione del polso, ma potreste voler passare dall'opzione breve se trovate che si spegne troppo rapidamente.

È un display touchscreen, ma dovrai usare una combinazione di pulsanti e tocco per navigare. Siamo combattuti su questa interazione: essendo un utente abituale del Fenix senza touchscreen, l'uso del tocco e dei pulsanti diventa un po' più complicato del necessario - ma ci si abitua presto e spesso gli aspetti touch sono per scorrere o selezionare, il che funziona abbastanza bene.

Pocket-lint

Il display è davvero la ragione per acquistare il Venu 2 rispetto ad altri dispositivi Garmin. È meglio, visivamente, dei dispositivi delle categorie Forerunner o Vivoactive - quindi se pensate che quei dispositivi non abbiano la grinta o la vivacità che volete, qui l'avrete sicuramente. Ci sono animazioni personalizzate sul Venu, quindi lo troverete un po' più coinvolgente di alcuni degli altri dispositivi Garmin.

Il paragone viene spesso fatto con l'Apple Watch, ma vale la pena considerare anche la vasta gamma di dispositivi di altri produttori. Il Venu 2 regge il confronto con i dispositivi Samsung o Huawei quando si tratta di quel display - la cosa importante, al di là di questo, è se fa quello che vuoi.

Nonostante il lancio di questo orologio come smartwatch, il Venu 2 è caricato con tutti i sensori per alimentare la macchina dei dati di Garmin. Terrà traccia delle tue attività - dai tuoi passi ai tuoi allenamenti HIIT - e ti darà un sacco di informazioni. Essenzialmente, questo è prima di tutto un dispositivo di fitness - ed è quello che ci si aspetta da un Garmin.

Il pilastro è il sensore della frequenza cardiaca (HR), che può tenere traccia dei tuoi battiti al minuto (bpm) durante il giorno e la notte per darti un quadro completo di ciò che sta accadendo al tuo corpo. Ti aiuterà a entrare nella zona quando ti stai allenando, ti aiuterà a individuare quando sei stressato, e misurerà anche i livelli di ossigeno nel sangue (SpO2) - anche se ti avverto che questo richiede un sacco di durata della batteria, quindi probabilmente non vale il sacrificio, perché non è una metrica enormemente utile.

Abbiamo trovato il sensore di frequenza cardiaca per restituire risultati in linea con quello che avremmo eccetto, confrontando favorevolmente con il Fenix 6 Pro e il Polar Verity Sense, tutti fornendo medie vicine. Queste informazioni vengono poi elaborate per renderle significative, permettendoti di scorrere per vedere in quale zona ti trovi, così puoi assicurarti che ti stai allenando alla giusta intensità.

Il GPS fornisce la tua posizione per un accurato tracciamento del percorso, in modo da sapere quanto lontano e quanto veloce quando si tracciano tutte quelle attività all'aperto; l'accelerometro rileverà il movimento, come i passi o i movimenti durante il sonno; il barometro può rilevare il cambiamento di altitudine; mentre la bussola può sentire in quale direzione ti stai muovendo.

Tutti i dati raccolti alimentano una serie di sistemi, ed è qui che Garmin diventa davvero più di un semplice fitness tracker. La vostra attività può essere impostata nel contesto del vostro riposo e recupero, con il sistema Body Battery che vi dà un'idea di quanto siete riposati. È possibile eseguire test di fitness o dare un'occhiata alla vostra età fitness, con alcuni consigli su come cambiare il punteggio a vostro favore e fare un cambiamento di stile di vita per il meglio.

È possibile utilizzare le funzioni di coaching di Garmin, il che significa che è possibile iscriversi a un programma su Garmin Connect e averlo inviato all'orologio, in modo da vedere cosa si dovrebbe fare nel vostro allenamento per quel giorno.

Garmin presenterà un sacco di dati sull'orologio, che chiama Glances. Questi ti permetteranno di controllare cose come i tuoi passi o i piani saliti, ma sono personalizzabili in modo da poter vedere le informazioni che vuoi, ognuno permettendoti di toccare per vedere un po' di più. Questo può anche includere il tuo calendario - sincronizzato dal tuo telefono - e darti un rapido accesso ai controlli musicali, che è davvero utile.

C'è una selezione completa di sport supportati, che va oltre il pilastro della corsa, del nuoto e del ciclismo. Ancora una volta questo è completamente personalizzabile, permettendoti di scegliere yoga, indoor rowing o sci di fondo (e molti altri) se questo è quello che stai facendo. Questo non solo adatta il display allo sport, ma rende davvero facile tenere traccia dei tuoi allenamenti in Garmin Connect una volta che hai finito, o tramite altri servizi sincronizzati, come Strava.

Il monitoraggio del sonno è offerto, dandoti la ripartizione delle fasi del sonno e fornendo un feedback su come hai dormito e consigli per migliorare il sonno. Ma questo significa indossare l'orologio a letto, che non siamo grandi fan di fare. Alcuni potrebbero essere in grado di dormire mentre lo indossano, ma noi lo troviamo troppo grande per essere comodo. Se riesci a dormirci dentro, fornirà i dati per Body Battery. Puoi anche aggiungere manualmente i dati del sonno in Garmin Connect, se hai un altro sistema di monitoraggio del sonno.

Come sistema, è difficile battere l'offerta fitness di Garmin. È completo, è accurato e per la maggior parte, i dati raccolti dal Venu 2 saranno adatti alla stragrande maggioranza dei fanatici del fitness o degli atleti. Alcuni dispositivi più in alto nella serie Forerunner offriranno dati più specifici, in particolare per i corridori con maggiori esigenze di allenamento, o la mappatura a bordo (qualcosa che il Venu 2 non offre) - ma il più grande elemento di differenziazione è la longevità per carica.

La durata della batteria è la più grande vittima della spinta che viene dal display del Venu 2. Un display più luminoso e attivo significa semplicemente che questo orologio non durerà a lungo come il Garmin Vivoactive 4 o un modello Forerunner comparabile. Detto questo, tuttavia, Garmin è effettivamente bravo nella gestione della batteria.

Le statistiche ufficiali dicono che sarete in grado di tracciare un evento GPS per 8 ore; che potete usarlo come smartwatch per 11 giorni. Nessuno di questi rappresenta l'uso tipico - probabilmente vi allenerete tre volte a settimana per un'ora e tra queste volte indosserete il Venu 2 come uno smartwatch. Ciò significa che in genere si può ricaricare settimanalmente, forse, ma questo scende più gli si chiede di fare - soprattutto se si stanno facendo eventi lunghi, come il monitoraggio di cicli lunghi o lunghe giornate di escursioni.

Ci sono cose che puoi fare per prolungare la vita - limitare la luminosità dello schermo, accorciare il tempo di accensione dello schermo - e ridurre le notifiche che l'orologio fornisce. Ognuno di questi può essere disattivato attraverso Garmin Connect, risparmiando le interazioni di cui non hai bisogno. Puoi anche disattivare PulseOx - il sensore di ossigeno nel sangue - se non ne hai bisogno (non è una misura enormemente utile per la maggior parte delle persone e consuma molta batteria).

C'è un'altra cosa che davvero mastica la durata della batteria: la sincronizzazione della musica. Abbiamo scaricato una playlist di 200 canzoni da Spotify (che si deve fare tramite Wi-Fi) e questo essenzialmente mangia tutta la batteria, poiché è un compito molto intenso per il Venu 2. Quando si vuole sincronizzare la musica, è meglio essere connessi alla corrente e dargli un po' di tempo per spostare tutti quei dati.

Nel complesso, siamo stati piacevolmente sorpresi dalla durata della batteria del Venu 2. Essendo un esperto indossatore di Fenix (con un'affidabile durata della batteria di 14 giorni), è fantastico che si possa ancora ottenere una settimana dal Venu 2 con un sacco di utilizzo. Questo è un lontano grido dall'esperienza di carica ogni notte con cui molti indossatori di Apple Watch vivono, ma allo stesso tempo, il Venu 2 non va così lontano con la sua esperienza di smartwatch.

Garmin offre una serie di caratteristiche che sono meno sportive e più da smartwatch. Queste non sono nuove o uniche per il Venu 2, infatti la maggior parte sono state raffinate nei modelli Forerunner e Fenix più importanti nel corso degli anni. Ma questi completano il quadro e assicurano che non manchi l'essenziale. C'è il supporto per la musica scaricata da Spotify (come abbiamo detto), Deezer o Amazon Music, permettendoti di sincronizzare fino a 650 tracce - che è un aumento rispetto al precedente modello Venu.

Pocket-lint

Ciò significa che puoi organizzare le playlist e sincronizzarle con l'orologio, in modo da poter ascoltare la musica senza telefono tramite le cuffie Bluetooth. Puoi anche controllare la musica che potresti avere sul tuo telefono, ma per quell'esperienza disconnessa, non c'è niente di meglio che correre fuori dalla porta e lasciare il telefono a casa. Abbiamo trovato la connessione delle cuffie solida e la riproduzione fluida. È possibile controllare la musica dall'orologio durante l'esercizio, ma abbiamo sempre trovato più facile controllare la riproduzione utilizzando i controlli sulle cuffie - che funziona perfettamente.

Garmin Pay permette i pagamenti mobili, così puoi pagare quel caffè mentre torni a casa da una lunga corsa - anche se non c'è una vasta gamma di supporto per le banche al di fuori degli Stati Uniti, quindi vale la pena controllare se sarai in grado di utilizzare la tua carta.

Abbiamo già menzionato Garmin Connect un paio di volte e una volta impostato sul tuo telefono, sarai in grado di controllare le notifiche sul tuo orologio in modo da poter rimanere informato. Coloro che utilizzano un telefono Android saranno in grado di utilizzare le risposte rapide per rispondere ai messaggi anche - questi possono essere personalizzati in modo da poter inviare il messaggio esatto che si desidera, il che significa che quando un messaggio di testo arriva, è possibile sparare la risposta appropriata.

Questo è davvero il limite dell'offerta e significa che non siete sovraccaricati di funzioni che replicano le esperienze del vostro telefono - ma su uno schermo impossibilmente piccolo. Sì, ci sono cose che otterrete da Apple o da altri dispositivi WearOS - come i controlli vocali - che Garmin non offre, ma valutiamo ancora Garmin come un'ottima esperienza di smartwatch. Piuttosto che altre piattaforme che scappano da Garmin, molti si sono avvicinati, offrendo funzioni di benessere che Garmin ha raffinato nel corso di un certo numero di generazioni, con la salute e il fitness come offerta principale.

Per ricapitolare

È il display che brilla davvero sul Garmin Venu 2, dandoti una grafica più ricca di quella che otterrai da altri dispositivi Garmin, pur continuando a fornire quel solido focus sul fitness.

Scritto da Chris Hall. Modifica di Conor Allison.