Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Londra è molte cose, ma non è una città facile da girare in bicicletta; strade labirintiche e sistemi a senso unico significano che i quartieri a cui non si è abituati possono essere pericolosi in bicicletta.

Un GPS montato sul manubrio, quindi, potrebbe essere un'ottima aggiunta, ma non tutti i ciclisti desiderano il tipico computer da bicicletta, che spesso include una serie di metriche e statistiche intimidatorie.

-

È qui che entra in gioco il Beeline Velo 2, che offre un'alternativa semplice e pulita alle opzioni di Garmin e Wahoo. Lo abbiamo messo alla prova per vedere come si comporta. Ecco il nostro verdetto.

Il nostro parere veloce

I migliori gadget per il trasporto cambiano il modo in cui interagite con i vostri percorsi: è questo che ci piace tanto delle biciclette elettriche, che vi permettono di esplorare in un modo completamente nuovo.

Il Beeline Velo 2 rientra in questa stessa categoria, grazie all'impressionante semplicità del suo funzionamento e all'efficacia con cui riesce a guidarvi in aree e quartieri che pensavate di conoscere già abbastanza bene.

Abbiamo avuto un paio di piccoli problemi con la durata della batteria e non si ottengono i livelli ossessivi di dettaglio che molti ciclisti appassionati potrebbero cercare, ma la nostra esperienza complessiva è stata così positiva da superare facilmente queste esitazioni.

Recensione di Beeline Velo 2: Un'elegante city slicker

Recensione di Beeline Velo 2: Un'elegante city slicker

4.5 stars - Pocket-lint recommended
Pro
  • Bello e compatto
  • Ottimo per navigare nelle strade
  • Facile da controllare
Contro
  • Nessuna tracciabilità approfondita
  • La batteria può occasionalmente scaricarsi quando è spenta

squirrel_widget_12854087

Design

  • Display: 32,4 mm, display LCD 240 x 240
  • Peso: 25 g
  • Include un supporto per manubrio

Il Beeline Velo 2 ha un aspetto semplicissimo: un disco rotondo che si appoggia al manubrio quando lo si usa e si inserisce in un robusto supporto fornito in dotazione.

È possibile inserirlo e rimuoverlo dal supporto con estrema facilità, ma rimane lì senza alcun timore di cadere.

Il Velo 2 è interamente in plastica, ma è resistente alle intemperie in modo da non doversi preoccupare di pedalare sotto vento e pioggia. È anche molto più piccolo della prima versione.

È dotato di un display in bianco e nero, luminoso e leggibile, che mostra facilmente le informazioni che si possono scorgere mentre si pedala, compresi i dettagli sulla velocità, il tempo trascorso o una vista di navigazione più approfondita.

I ciclocomputer possono essere complicati, pieni di pulsanti e con schermi occupati da metriche e cifre, ma questo è l'estremità opposta della scala: è pulito e semplice, ideale per i ciclisti meno entusiasti.

Inoltre, è dotato di un sistema molto intelligente per cambiare schermata e spostarsi tra i menu. Il display può essere premuto in quattro punti distinti, ognuno dei quali funge effettivamente da pulsante, una soluzione molto più semplice rispetto ai tradizionali pulsanti rotondi.

Certo, non è perfetto e a volte si fatica a navigare tra i menu mentre si è in movimento, ma è comunque un sistema molto intelligente viste le dimensioni e la forma del dispositivo.

Navigazione e software

  • App Beeline per l'associazione e la navigazione
  • Opzioni di percorso veloci, equilibrate e silenziose

Il design di un dispositivo di navigazione, tuttavia, è probabilmente secondario rispetto alla sensazione di utilizzo e, fortunatamente, questa è la vera chiave del successo del Velo 2. Il processo di navigazione è semplice.

Il processo è semplice. Dopo aver effettuato il primo accoppiamento, è sufficiente accendere il Velo 2, inserirlo nel suo supporto e quindi rivolgersi al telefono.

Impostate un percorso con l'app Beeline (semplice come su Google Maps, per esempio) e vi verranno proposte alcune opzioni.

Una sarà il percorso più diretto, un'altra sarà molto più silenziosa e un po' più lenta, mentre una terza bilancerà queste due esigenze l'una con l'altra.

Questi percorsi funzionano molto bene per lo scopo che si prefiggono, e ci siamo rapidamente ritrovati su percorsi verso luoghi familiari che erano molto più piacevoli da pedalare, grazie all'opzione silenziosa.

Tornando al Velo 2, mentre si pedala è possibile visualizzare diversi elementi, tra cui una bussola che indica semplicemente la destinazione in linea d'aria.

La migliore di queste schermate è però l'opzione predefinita, ovvero una visualizzazione della mappa di facile lettura che mostra esattamente dove ci si trova e rende semplice vedere le svolte.

Una serie di segnali acustici vi avvisa quando vi state avvicinando alla prossima svolta, il che è incredibilmente comodo, e il tutto funziona con una semplicità che apprezziamo molto.

Caratteristiche

  • Durata della batteria di 11 ore
  • Si ricarica tramite USB-C
  • Connessione Bluetooth

Come abbiamo detto in precedenza, la resistenza alle intemperie rende il Velo 2 affidabile anche in condizioni avverse, ma la durata della batteria consente di contare su di lui anche per le corse più lunghe.

Un massimo di 11 ore durante la guida è davvero impressionante per un dispositivo così piccolo, e Beeline afferma che manterrà la carica fino a 18 mesi in standby.

Sebbene il dato relativo all'utilizzo sia soddisfacente, abbiamo avuto un paio di occasioni in cui abbiamo provato ad accenderlo per poi scoprire che la batteria era scarica, nonostante fosse spenta. Potrebbe trattarsi di un inconveniente legato alla nostra prima unità, ma si tratta di una leggera nota stonata.

La ricarica è comunque semplice, grazie alla porta USB-C (nessuna delle assurdità Micro USB che affliggono i dispositivi più economici), con 30 minuti di ricarica che producono poco più di due ore di autonomia.

Anche l'accoppiamento del dispositivo con il telefono è abbastanza facile la prima volta, e in seguito è completamente automatico. Non abbiamo mai avuto problemi con la connessione.

Tuttavia, si tratta di un'esperienza legata al telefono, il che è probabilmente una delle ragioni principali del prezzo accessibile. Non andrete lontano senza il vostro telefono in tasca, che vi servirà per guidare la navigazione.

Una volta terminata una corsa, è possibile sincronizzarla facilmente con Strava, mentre la condivisione del percorso GPX consente di inviare l'esatto tragitto percorso ad amici o parenti, un'opzione che sarà apprezzata da chi conosce molti ciclisti o va in gruppo.

La funzione GPX consente anche di importare un percorso da percorrere, migliorando ancora una volta la capacità del Velo 2 di supportare piani di navigazione semplici e complicati.

squirrel_widget_12854087

Per ricapitolare

L'uso del Beeline Velo 2 ci ha semplificato la vita in bicicletta a Londra, e questo è un grande complimento. È un'ottima aggiunta al vostro manubrio se siete ciclisti urbani che cercano un aiuto per spostarsi, piuttosto che qualcosa che possa fornire dati metrici incredibilmente dettagliati.

Scritto da Max Freeman-Mills. Modifica di Conor Allison.