Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Lo spazio delle e-bike è affascinante al momento, con grandi marchi che saltano a bordo per rilasciare le proprie bici elettrificate, ma una scena indipendente molto sana che offre anche opzioni uniche.

Una di queste bici è la Angell, una bici francese che non assomiglia a nientaltro sul mercato (anche se questa è unaffermazione sempre più vera per un gruppo di e-bike), quindi labbiamo messa alla prova per vedere come tariffe rispetto alla concorrenza sempre più piccante.

Design

  • Disponibile nelle finiture argento o nero
  • Display touch integrato e luci
  • 15,9 kg (inclusa batteria rimovibile)

Ogni bici deve condividere alcuni punti in comune con le altre e un telaio è uno di questi, ma Angell riesce a trovare alcune modifiche di design uniche per garantire che abbia un aspetto tutto suo. In sella alla versione nera delle-bike, ottieni un telaio super sottile, spigoloso e accattivante.

Il suo principale vanto è quanto sia leggero, tuttavia, e non è solo un aspetto. LAngell è stato progettato in modo intelligente per trasportare la maggior parte del suo peso nel pacco batteria rimovibile dietro la sella. Sono solo 13,9 kg senza quella batteria, il che lo rende facile da raccogliere, e con esso a bordo stai guardando 15,9 kg, che è il lato più leggero per una e-bike.

Pocket-lintRecensione ebike di Angell: una partita fatta in paradiso? foto 2

Le due parti distintive del design della bici sono nella parte anteriore e posteriore. Rimanendo con il pacco batteria, la sua massa a forma di U può scivolare dal retro dellAngell dopo essere stata sbloccata con una piccola chiave. Ha una porta di ricarica per farti ricaricare senza dover trascinare la bici in casa (un punto chiave di comodità nella nostra esperienza con le ebike di tutte le strisce) e due luci posteriori integrate. Queste luci possono essere accese e spente utilizzando un pulsante sul manubrio e hanno anche funzioni di indicatore per lampeggiare in ambra se vuoi sentirti ancora più futuristico.

Questo ci porta alla parte anteriore della moto, che è arrotondata e sgargiante, con un piccolo display integrato tra il manubrio e unaltra luce integrata per illuminare in avanti. Quellarea di visualizzazione conferisce un aspetto massiccio tra le tue braccia, ma è un modo utile sia per controllare quale modalità di assistenza stai utilizzando, sia per una varietà di metriche tra cui la tua velocità attuale e per quanto tempo stai pedalando, così come il importantissimo misuratore di batteria.

Siamo un po combattuti sul design. Alcune persone con cui abbiamo controllato lhanno trovato discreto ed elegante, mentre altri giustamente hanno sottolineato che è un modo un po accattivante per pubblicizzare leleganza (e il valore) della tua bici. In questo modo, è molto una questione di gusti.

Pocket-lintRecensione ebike di Angell: una partita fatta in paradiso? foto 5

Ci sono quattro pulsanti sul manubrio in totale - due per indicare sinistra e destra, uno per scambiare le modalità di assistenza e un altro per accendere e spegnere le luci - che funzionano tutti bene e sono semplici e intuitivi. Ci sono più controlli touch coinvolti sul display se vuoi controllare ulteriori impostazioni e opzioni.

Se si desidera effettivamente utilizzare gli indicatori è un altro punto personale. Sebbene sembrino un approccio futuristico al posto di una bicicletta sulle strade delle nostre città, ci siamo anche trovati a dubitare del tutto che i conducenti fossero pienamente consapevoli di come li stavamo usando, nonostante la luminosità delle luci posteriori e degli indicatori di direzione alla fine di ogni maniglia. Forse con il tempo le bici intelligenti con indicatori diventeranno più comuni, ma per ora abbiamo ancora fatto affidamento sul buon vecchio sventolando il braccio per assicurarci che gli autobus sapessero dove eravamo diretti.

Tutto sommato, tra lelegante parte anteriore e un pacco batteria che sembra tutto il mondo come i motori di unastronave, Angell è tra le e-bike più innovative e dallaspetto interessante che abbiamo testato.

Assistenza alla pedalata

  • Fino a 90 km / 56 miglia di autonomia
  • Tre modalità di pedalata assistita
  • Velocità massima 25 km/h/15,5 km/h (potrebbero essere applicati limiti regionali)

Per fortuna Angell riesce ad abbinare il suo aspetto nuovo con una guida fluida e reattiva. Non ci sono marce di cui preoccuparsi qui, solo un cambio automatico e alcune modalità di assistenza tra cui scegliere.

Puoi guidarlo senza alcun aiuto se lo desideri e la sua leggerezza lo rende sopportabile se la batteria si esaurisce. Ma le opzioni principali sono FlyEco, FlyDry e FlyFast, ognuna delle quali aumenta la quantità di boost che ottieni e di conseguenza consuma più batteria.

Pocket-lintRecensione ebike di Angell: una partita fatta in paradiso? foto 4

In Eco la spinta significa un piccolo aiuto da fermo, mentre Fast ti dà un palpabile whoomph quando inizi a pedalare. Riteniamo che sia lopzione intermedia a secco che la maggior parte delle persone sceglierà per impostazione predefinita, poiché offre un ottimo equilibrio tra unaccelerazione confortevole con facilità e sicurezza.

La corsa complessiva è lassù con Cowboy e VanMoof in termini di fluidità, con solo occasionali intoppi quando lassistenza arriva con un secondo di ritardo. È perfetto per la guida urbana, con i freni a disco che garantiscono anche grandi distanze di arresto. Scoprirai che Angell ti dà una spinta positiva quando inizi a pedalare, ed è facile da manovrare e aggirare gli ostacoli.

Le luci integrate sono un po controverse in termini di design, ma sono super funzionali nelluso, si illuminano in modo piacevole e luminoso in modo che tu possa dimenticare di portare con te luci esterne ovunque tu vada.

Pocket-lintRecensione di ebike di Angell: una partita fatta in paradiso? foto 7

Una gamma massima di 90 km con limpostazione di assistenza più leggera è del tutto rispettabile e praticamente allaltezza del percorso. Detto questo, avere un contatore percentuale per la batteria sul display ci ha dato un po di ansia da autonomia mentre ticchettava, nonostante tutte le informazioni fossero benvenute.

Il display, nel frattempo, è relativamente facile da usare, ma a volte sembra un po estraneo. Essere in grado di vedere la tua velocità o il tuo percorso è utile, ma a volte abbiamo pensato che avremmo preferito un telaio più pulito su cui montare il nostro telefono se volessimo davvero tutti questi dati.

Software e intelligente

  • App complementare
  • Blocco automatico e allarme

Lesperienza del software con Angell è leggermente complicata a causa di quel display. Ti consente di controllare una serie di funzioni sulla bici senza dover ricorrere allapp complementare capace.

Una funzione chiave è sbloccare la bici con un codice pin, che fa parte di un sistema di sicurezza che emetterà un forte allarme se la bici rileva che viene spostata in modo stridente. Abbiamo trovato questo avviso di furto un po troppo fastidioso, e non è sempre stata la cosa più facile da dire se è stato attivato.

Pocket-lintRecensione ebike di Angell: una partita fatta in paradiso? foto 10

Tuttavia, il display e lapp si combinano per rendere abbastanza facile limpostazione della navigazione o dei controlli musicali sulla bici, permettendoti di tenere il telefono in tasca per una guida più sicura. Non è chiaro se sia davvero molto più sicuro di un telefono montato, ma è sicuramente più elegante.

Essendo una bici francese, lapp ha ancora alcuni piccoli problemi di traduzione da risolvere, ma non è nulla che ti impedisca di utilizzarla. Per la maggior parte, è unesperienza software solida, ma non può competere con la migliore che abbiamo provato da artisti come Cowboy.

Prime impressioni

Riding the Angell è stato un grande momento nel centro di Londra e ha ribadito che, e altre e-bike simili, sono assolutamente perfette per i pendolari di media lunghezza e le gite ricreative. Se la tua preoccupazione è andare da A a B senza stancarti, questo farà il lavoro brillantemente.

Ha una vasta gamma di funzionalità intelligenti, alcune delle quali uniche, e unapp che rende abbastanza facile esplorarle, oltre a un design che non assomiglia a nientaltro che abbiamo provato. Essere in grado di rimuovere la batteria per caricare, nel frattempo, è uno dei nostri criteri principali in una moderna e-bike, ed è presente e corretto qui.

Ciò lo rende un pacchetto impressionante e, sebbene abbia un prezzo premium da abbinare al suo fascino, se sei felice di spendere un po di soldi, lAngell ti offrirà un modo completamente nuovo di goderti il viaggio.

Considera anche

Pocket-lintConsidera anche la foto 1

cowboy

Con una batteria rimovibile e la migliore app che abbiamo mai usato, la bici di terza generazione di Cowboy rimane la più convincente che abbiamo provato ed è più economica della Angell. Non ha le stesse caratteristiche di design, ma è divertente da guidare e la sua pedalata assistita è altrettanto impressionante.

Pocket-lintConsidera anche la foto 2

VanMoof S3

Mentre le bici VanMoof non hanno la batteria rimovibile di serie, sotto ogni altro aspetto sono la corsa più fluida che abbiamo sperimentato da una e-bike, rendendo i viaggi in bicicletta meravigliosi e la facilità di vita. Sebbene abbiano ancora un prezzo premium, sono ancora più convenienti dellAngell.

squirrel_widget_309573

Scritto da Max Freeman-Mills.