Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - I dispositivi Fitbit potrebbero essere in grado di rilevare il COVID-19 nelle persone prima ancora che inizino a sentire i sintomi, secondo i primi risultati dello studio dellazienda, che deve ancora essere esaminato da una rivista medica.

Misurare i segni fisiologici

Fitbit sta valutando i "segni fisiologici associati al COVID-19 misurati utilizzando dispositivi indossabili", con lo scopo di creare un algoritmo in grado di rilevare il COVID-19 e altre malattie prima che si manifestino i sintomi.

Fitbit ha iniziato a registrare i partecipanti a maggio 2020 . Lo studio, che è in corso, raccoglie dati dai fitness tracker dei partecipanti, tra cui frequenza respiratoria, frequenza cardiaca a riposo e variabilità della frequenza cardiaca.

"Questo è importante perché le persone possono trasmettere il virus prima che si rendano conto di avere sintomi o quando non ne hanno affatto", ha scritto Conor Heneghan, direttore della ricerca e degli algoritmi di Fitbit, in un post sul blog . "Se possiamo far sapere alle persone che dovrebbero essere testate un giorno prima dellinizio dei sintomi, possono isolarsi e cercare cure prima, contribuendo a ridurre la diffusione di COVID-19".

I ricercatori hanno scoperto che, in molti casi, la variabilità della frequenza cardiaca è diminuita - mentre la frequenza cardiaca a riposo e la frequenza respiratoria sono aumentate - nelle persone che hanno riportato sintomi di COVID-19. Armato di questi dati, Fitbit ha affermato che i suoi dispositivi indossabili, con una specificità del 70%, potrebbero rilevare quasi il 50% dei casi di COVID-19 un giorno prima che i partecipanti riferissero i sintomi. I ricercatori hanno anche studiato i sintomi dei partecipanti e la durata della loro malattia.

FitbitFoto dello studio Fitbit COVID-19 2

Sintomi COVID-19 segnalati

I sintomi più comuni tra i partecipanti con COVID-19 erano affaticamento (72%), mal di testa (65%), dolore corporeo (63%), diminuzione del gusto e dellolfatto (60%) e tosse (59%). Solo il 55% dei partecipanti con COVID-19 ha riferito di avere la febbre: un segno che lo screening della temperatura da solo potrebbe non essere efficace. Nel frattempo, mancanza di respiro e vomito sono stati i sintomi più comuni che portano a ricoveri, secondo i dati.

"È chiaro che i nostri corpi iniziano a segnalare gli impatti della malattia prima che compaiano sintomi più evidenti", ha spiegato Heneghan in un post sul blog. “Con questi segnali iniziali identificati, continueremo il nostro lavoro nello sviluppo di un algoritmo per rilevare malattie come il COVID-19.

Durata e gravità della malattia

Anche la durata e la gravità della malattia nei partecipanti variavano.

I casi lievi che si sono ripresi da soli hanno richiesto una durata media di otto giorni. I casi moderati che avevano bisogno di assistenza sono rimasti ammalati per circa 15 giorni. E i casi gravi che hanno portato al ricovero in ospedale sono rimasti malati per circa 24 giorni, sebbene lo studio abbia riportato diversi casi che si estendono a due mesi.

Partecipa allo studio di Fitbit

I dati presentati rappresentano i risultati raccolti fino al 14 luglio 2020. Finora oltre 100.000 utenti Fitbit si sono iscritti allo studio e hanno segnalato 1.000 casi di COVID-19. Fitbit sta ancora cercando partecipanti per il suo studio. Puoi registrarti nellapp Fitbit o online .

Miglior fitness tracker Fitbit 2022: quale Fitbit è giusto per te?

Scritto da Maggie Tillman.
  • Fonte: Early Findings from Fitbit COVID-19 Study Suggest Fitbit Devices Can Identify Signs of Disease at Its Earliest Stages - blog.fitbit.com
Sezioni Fitness Tracker