Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Dopo aver rilasciato il Mavic Pro, un drone per i consumatori che desideravano qualcosa di facile da portare in giro, con un carico di funzionalità da avviare, era difficile vedere dove sarebbe andato DJI. La risposta è il Mavic Air ancora più piccolo e apparentemente altrettanto capace.

Dopo lannuncio dellAir cè stato un dibattito su dove questo nuovo drone si fosse inserito nella line-up della compagnia. È uno Spark più potente o un Mavic Pro meno potente ? La risposta si trova, come ti aspetteresti, da qualche parte tra i due (spoiler: è un po più vicino a questultimo).

Spark Pro o Mavic Lite?

  • 168 x 83 x 49 mm (piegato)
  • 168 x 184 x 64 mm (aperto)
  • 430 grammi

Con la sua custodia semirigida decompressa e aperta, hai unidea reale della natura compatta di questo drone. Nel suo caso, occupa circa la stessa quantità di spazio di un paio di cuffie Bose . Ripiegato, il drone sta comodamente in una mano.

Una volta piegato, lAir è tecnicamente più piccolo dello Spark. Questultimo ha braccia rigide che non possono crollare, tuttavia, rendendo la natura pieghevole dellAir una delle sue principali attrazioni. Le braccia si piegano in modo molto ordinato e preciso, semplicemente tirandole verso o lontano dal corpo, mentre le braccia posteriori oscillano verso lalto e intorno.

Per catturare video cè una fotocamera principale, che è montata sul davanti su un sistema cardanico a 3 assi. Quando la fotocamera è riposta, è protetta da una copertura in plastica rimovibile che la tiene saldamente in posizione, assicurando che non si muova troppo.

Oltre ai sensori di prevenzione degli ostacoli sulla parte anteriore e posteriore, cè la solita selezione di luci che si accendono di giallo, rosso o verde a seconda di una varietà di fattori, ad esempio se il drone è collegato al telecomando o se è pronto a volare .

La parte superiore del velivolo ha unestetica angolare attraente, che lo rende immediatamente più elegante rispetto alla finitura piuttosto semplice dello Spark e un po più moderno del Mavic Pro.

Pocket-lintDJI Mavic Air immagine 8

Tanta attenzione ai dettagli è stata dedicata a rendere lAir un drone efficiente in termini di spazio. Dalle ali pieghevoli, al supporto della fotocamera e alla batteria, è meravigliosamente compatto e facile da trasportare.

controlli

  • Telecomando fisico, richiesto smartphone
  • Capacità di streaming video 720p
  • Gesti SmartCapture

Come sempre con DJI, ci sono diversi modi per controllare Mavic Air, il modo migliore è con il telecomando incluso. Come il drone stesso, è progettato per essere pieghevole e compatto, senza lesinare sullesperienza.

Le antenne del controller si piegano, così come i bracci di supporto dello smartphone si piegano nella parte inferiore e nascondono anche i joystick del telecomando. Ancora una volta, questa è una grande attrazione. Senza i joystick che sporgono in modo permanente, è più facile infilare il telecomando in una tasca.

Come i telecomandi precedenti, laggiunta di uno smartphone si occupa del flusso video in diretta (per iPhone o Android). Ovviamente, devi scaricare lapp DJI Go dallApp Store o dal Play Store, che è gratuita e facile.

Con lapp caricata e il drone/controller acceso e connesso, puoi utilizzare semplici icone sullo schermo per il decollo. Selezionando lopzione per registrare una posizione di casa precisa, il drone tornerà con precisione a pochi centimetri da dove è decollato quando alla fine lo imposti per tornare a casa.

Chi ha familiarità con il volo dei droni avrà familiarità con il layout del joystick del controller Air: la levetta sinistra viene utilizzata per aumentare/diminuire laltitudine e per ruotare/cambiare langolo; la destra è il tuo joystick per spostarti avanti, indietro, sinistra e destra.

Come il Mavic Pro, puoi controllare Air usando solo il tuo telefono (tramite Wi-Fi Direct), meno il controller incluso. Tuttavia, non otterrai il lungo raggio o la reattività del telecomando, quindi non è di grande utilità. Allo stesso modo, puoi controllarlo usando i gesti delle mani, ma questi non sono affidabili o reattivi come il telecomando fisico.

Caratteristiche e prestazioni

  • Resiste al vento fino a 22mph
  • Memoria integrata da 8 GB, slot microSD
  • Evitamento ostacoli a 3 vie
  • Modalità sportiva fino a 42mph

Una cosa che è stata a lungo impressionante dei dispositivi volanti di DJI è il loro arsenale di funzionalità high-tech. Che si tratti del sistema di evitamento degli ostacoli, della funzione di ritorno a casa o della serie di modalità di volo e cattura pre-programmate, cè così tanto in cui affondare i denti. Quella lista è persino cresciuta leggermente con Mavic Air.

Una delle novità più degne di nota è il sistema avanzato di prevenzione degli ostacoli. Invece di fermarsi semplicemente quando rileva un ostacolo davanti a sé, il drone gli gira intorno mentre continua sulla stessa traiettoria. Labbiamo testato un paio di volte, volando basso al suolo vicino a rocce e lunghe canne, ed è davvero interessante osservare laria fare piccoli movimenti nel suo volo.

Quick Shot è senza dubbio uno dei grandi motivi per acquistare anche Mavic Air. Con pochi tocchi sullo schermo dello smartphone connesso puoi avere una ripresa cinematografica preprogrammata focalizzata su una persona allinterno dellinquadratura. Ci sono anche una varietà di modalità: Dronie, Boomerang e Asteroid.

Dronie mantiene agganciato il soggetto mentre vola avanti e indietro.

Boomerang fa quello che pensi che potrebbe: parte da una posizione, agganciato ai soggetti, poi sale e gira intorno a loro, rallentando nella parte superiore dellarco, quindi tornando indietro, eseguendo unorbita in picchiata di 360 gradi. Lunica volta che si è mosso un po è stato quando è stato testato durante alcuni venti forti.

Lasteroide è ugualmente impressionante, ma richiede un po di pazienza. In questa modalità, il drone vola su e giù, andando molto più in alto rispetto alla modalità Dronie, per riprendere filmati a volo duccello e trasformarli in una vista in miniatura simile a un pianeta. Una volta che il drone raggiunge il punto più alto, ci vuole un po di tempo per catturare uno scatto panoramico completo, ma il risultato finale vale lattesa.

I migliori droni 2022: opzioni per principianti e avanzate per girare video 4K e acquisire foto ad alta risoluzione

ActiveTrack, che consente di disegnare un quadrato attorno al soggetto sullo schermo per mantenere la messa a fuoco, suona alla grande, ma è stata una delle caratteristiche più inaffidabili nei nostri test. Purtroppo, indipendentemente dalle condizioni di illuminazione o da quanto vicino o lontano fosse il drone dal soggetto, ActiveTrack sembrava perdere ciò che stava seguendo in pochi secondi. Indipendentemente dal fatto che abbiamo scelto Trace o Profile, che indicano al drone di seguire o affiancare il soggetto, il drone è rimasto in una posizione praticamente stazionaria la maggior parte delle volte. È stato deludente a dir poco.

Un altro piccolo problema che abbiamo avuto è stato con il gimbal della fotocamera. Di tanto in tanto ci diceva che il motore del gimbal era sovraccarico e non eravamo in grado di controllare langolo/direzione della telecamera. Significava atterrare, spegnerlo e riaccenderlo o scegliere una modalità di scatto diversa per vedere se questo lo avrebbe rinfrescato in qualche modo.

Pocket-lintDJI Mavic Air immagine 6

Il vento con cui abbiamo testato lAir era abbastanza forte da far scattare lallerta rossa, dicendoci che il vento era troppo forte. Era forte come il cappello. Non era nemmeno un vento costante, labbiamo testato su una costa, su unaltura vicino a una baia, dove la direzione e la forza cambiavano regolarmente.

Anche così, lAir ha gestito molto bene queste condizioni burrascose. A causa delle dimensioni ridotte, tuttavia, deve lavorare sodo per rimanere relativamente stabile: non gestisce il vento facilmente come alcuni dei droni più grandi, come il Phantom 4 Pro.

Durante lutilizzo delle modalità Quick Shot in queste raffiche, anche i risultati sono stati traballanti. Filmare manualmente, controllando solo con i joystick, è stato un po più fluido, dato che siamo riusciti a stabilizzarlo un po noi stessi, mantenendo i movimenti lenti e costanti, mentre il drone combatteva contro vento.

Telecamera

  • Sensore CMOS da 12 MP 1/2,3 pollici
  • apertura f/2.8
  • Immagini fisse HDR
  • Video 4K a 30 fps
  • Gimbal a 3 assi

Le fotocamere dei droni DJI sono capaci, ma non sono sempre perfette. Il Mavic Air non è diverso.

Non ottieni la stessa qualità video o immagini fisse che otterresti dallimpressionante sensore Phantom 4 Pro da 1 pollice , ma ottieni comunque risultati interessanti. Ci sono alcune carenze, tuttavia, quando si scatta in modalità automatica.

La fotocamera è spesso lenta nelladattare lesposizione alle mutevoli condizioni di illuminazione, come quando il sole esce da dietro una nuvola o quando si sposta gradualmente dal puntamento verso il cielo a terra. Cè anche un bagliore viola da fonti di luce diretta.

Toccando lo schermo dello smartphone basato su controller dovrebbe fornire la messa a fuoco automatica e la regolazione dellesposizione, ma spesso non rispondeva, risultando in filmati sovra o sottoesposti.

Quando la telecamera funzionava correttamente, il filmato poteva sembrare troppo saturo, facendo sembrare i colori quasi iperrealistici, come un cartone animato. I cieli azzurri erano troppo azzurri, lerba verde troppo vivida. Tuttavia, questo tipo di risultato non è stato costante, ma è successo una o due volte.

Il che suona tutto piuttosto critico. Ma si tratta più di bilanciare le aspettative, poiché lAir non fa penzolare una reflex digitale professionale dal suo corpo piccolo e leggero. A parte queste strane occasioni, come descritto, le immagini fisse e i video generalmente sembrano buoni se visualizzati su un display separato. Aggiungi il giusto tipo di movimenti fluidi e controllati ed è possibile catturare alcune riprese aeree dallaspetto professionale.

Pocket-lintMavic Air Camera Campioni immagine 3

Inoltre, lAir ha una miriade di nuove opzioni di ripresa, come panorami a 180 gradi da 32 MP e video al rallentatore da 120 fps (tra gli altri), che la rendono una delle fotocamere quadrirotore più versatili in circolazione.

Durata della batteria

  • Batteria da 2.375 mAh
  • Fino a 21 minuti di volo

Normalmente quando un DJI fornisce una stima della batteria e afferma che il suo drone può durare un determinato periodo di tempo prima che la batteria si scarichi, puoi normalmente ridurre il 10-20% di tale preventivo.

Nei nostri test - che non sono mai stati completamente immobili - abbiamo gestito circa 18-19 minuti di volo prima che la batteria fosse completamente scarica, mantenendo questa previsione vera.

Va comunque bene, soprattutto in condizioni di vento. E se vuoi di più, acquista una combinazione con due batterie extra per avere abbastanza energia per volare per quasi unora.

Prime impressioni

Il Mavic Air è facilmente uno dei droni più impressionanti fino ad oggi. È piccolo, potente, ricco di funzionalità e portatile. Inoltre, le sue batterie durano molto più a lungo dello Spark più piccolo, offrendo circa 20 minuti di volo in condizioni non troppo ventose.

Non è del tutto perfetto, però. La qualità della fotocamera non è di livello professionale come, ad esempio, il Phantom 4 Pro. E nel nostro campione Air il tracciamento ActiveTrack non ha funzionato bene, il che è stato un peccato.

Quindi, torniamo alla domanda iniziale: Air, Spark o Pro? Bene, lAir è molto più potente dello Spark, ma notevolmente più economico e portatile del Pro. In sostanza, quindi, si sta avvicinando al territorio “Pro mini”. Che è davvero una cosa molto buona.

Scritto da Cam Bunton.