Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - I bassisti si rallegrano, ecco unaltra cuffia per la tua contemplazione: le V-Moda Crossfade Wireless - che appaiono da qualche parte tra le cuffie da gioco, le lattine per DJ e le over-ear vere - sono aderenti, comode e vantano una struttura solida.

E, come suggerisce il nome, offrono connettività wireless se si desidera abbandonare il cavo plug-in da 3,5 mm (che, a quanto pare, è realizzato con un cavo avvolto in materiale antigroviglio, che sembra fantastico). A £ 249, tuttavia, stai pagando un premio per il privilegio wireless e qui non cè alcuna funzione di cancellazione del rumore. Valgono i soldi?

Il nostro parere veloce

Il loro design industriale può creare divisioni, ma le V-Moda Crossfade Wireless sono molto più comode da indossare di quanto non sembrino. La vestibilità aderente e i padiglioni in memory foam si distinguono come punto di differenza rispetto alla maggior parte degli over-ear larghi in questi giorni, mentre la finitura in metallo garantisce qualità e robustezza.

Ciò che V-Moda ha davvero puntato su Crossfade Wireless è il boom dei bassi. E se questa è la tua passione, allora non deludono davvero in termini di fascia bassa. In realtà li troviamo un po troppo bassi, ma non a scapito del suono.

Recensione V-Moda Crossfade Wireless: grande nei bassi

Recensione V-Moda Crossfade Wireless: grande nei bassi

4.0 stelle
Pro
  • Auricolari comodi e vestibilità aderente
  • Suono forte e incisivo con bassi potenti
  • Connettività wireless
  • Custodia per il trasporto solida inclusa
Contro
  • Bassi davvero pesanti
  • Mancanza di definizione a volume più basso
  • Nessuna cancellazione del rumore
  • Un po caro

Recensione V-Moda Crossfade Wireless: Design

Quando abbiamo ricevuto il nostro campione di recensione Crossfade Wireless, siamo rimasti sorpresi di trovare il nome Pocket-lint blasonato sui loro padiglioni. Parla di su misura. Se riesci a cancellare quel lavoro di verniciatura dalla tua mente ai fini di questa recensione, tuttavia, rimarrai con padiglioni più semplici. Disponibile nelle finiture nera, rossa o cromata ultra lucida, a te la scelta.

Pocket-lintv moda crossfade wireless recensione immagine 8

La finitura è piuttosto industriale: sei viti a vista che aderiscono a un esagono dal bordo morbido sul lato esterno di ciascun padiglione auricolare, abbinate a un solido archetto regolabile in metallo. Ci piacciono piuttosto gli spaccati a "v" a forma di ala nella lavorazione del metallo, che sono sinonimo del marchio V-Moda. Sono lattine ben fatte a dir poco.

Questa estetica industriale è abbinata a un lato molto più morbido, garantendo una finitura confortevole grazie ai comodi padiglioni realizzati in memory foam rivestito. Abbiamo scoperto che le nostre orecchie toccano la rete interna di questi padiglioni, ma senza disagio (questo molto probabilmente influisce sul modo in cui suoneranno).

Pocket-lintv moda crossfade wireless recensione immagine 3

Grazie al design in metallo, Crossfade Wireless non ha cerniere e, quindi, non può essere piegato per riporlo. Tuttavia, sono dotati di una custodia rigida e aderente, che continua lestetica del design industriale. Cè spazio sufficiente anche per la ricarica USB senza grovigli inclusa e per i cavi da 3,5 mm.

Recensione V-Moda Crossfade Wireless: qualità del suono

Una volta che le Crossfade Wireless sono comodamente adagiate sul tuo bonce, la prima cosa che gridano è "basso". Queste lattine sono sintonizzate per migliorare la fascia bassa, che dà loro un suono rimbombante, quasi risonante.

Pocket-lintv moda crossfade wireless recensione immagine 4

Può suonare un po troppo denso a bassi volumi, poiché la definizione delle frequenze medie e alte può andare persa. Alza il volume, tuttavia, e la consegna è chiara, anche se non la più pulita di sempre, dato il modo in cui domina il basso.

Tuttavia, non è il totale dominio dei bassi, con la voce ancora in grado di riversarsi nei buchi delle anse senza perdersi. E poiché i padiglioni sono piuttosto piccoli, Crossfade Wireless non si sposta inutilmente, assicurando che il suono venga trasmesso in modo lineare.

La nostra preferenza (per la musica rock, comunque) ci ha visto abbassare la banda dei bassi 20-70Hz di un paio di dB, curvare intorno alla banda vocale 850Hz di un paio di dB, quindi amplificare la fascia alta 8.000-20.000Hz di un buon 3dB per migliorare la separazione tra la fascia alta e quei bassi in forte espansione. Quattro il nostro genere di scelta ci è sembrato che questo fosse fatto per un ascolto più naturale, senza mandare il basso agli addetti alle pulizie.

Pocket-lintv moda crossfade wireless recensione immagine 2

Sebbene non ci sia la cancellazione del rumore qui, il wireless Bluetooth funziona bene, con una batteria integrata che offre 12 ore complete di audio per carica (più 30 minuti di ricarica rapida per circa 3 ore di ascolto). E la qualità tra cablato e wireless non ne risente quando la batteria si scarica: i driver non hanno bisogno della batteria di bordo per funzionare, quindi non cè perdita di qualità come potresti trovare con, ad esempio, alcune delle cuffie alimentate di Sony.

Per ricapitolare

A £ 249 queste non sono le cuffie più economiche né dal suono più pulito di sempre, ma fanno un ottimo lavoro nel guidare i bassi con gusto. E quellestetica industriale li aiuta anche a distinguersi dalle masse.

Scritto da Mike Lowe. Modifica di Adrian Willings.