Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Sebbene OnePlus non sia stato un grande attore nel mondo degli auricolari, da tempo offre auricolari per i suoi clienti per aggiungere praticità e audio personale con un buon rapporto qualità-prezzo per i suoi utenti di smartphone. Inizialmente erano gli auricolari Bullets cablati, prima che arrivasse la versione con archetto da collo wireless .

Ora, lazienda si è unita alla vera tendenza wireless offrendo OnePlus Buds, i suoi rivali Apple AirPods. Il prezzo è interessante e la promessa di praticità e lunga durata della batteria potrebbe essere interessante per coloro che non desiderano spendere molto. Ma tutto torna?

Il nostro parere veloce

Gli utenti OnePlus alla ricerca di un paio di auricolari realmente wireless a un prezzo abbordabile guarderanno senza dubbio i Buds. Per il prezzo richiesto, questi auricolari wireless offrono un suono piacevole, convenienza e una buona durata della batteria - più un sacco di bassi.

Se questi auricolari fossero due o tre volte più costosi, criticheremmo di più le prestazioni sonore - che si tratti delle sottigliezze dei toni medi o di come il basso può essere prepotente a volte. Ma il prezzo è quello che è, che è così tanto del fascino.

Tuttavia, un sacco di convenienza di sincronizzazione e feedback è limitata solo agli utenti OnePlus - come non c'è un'app separata per gli altri - e non c'è ricarica wireless, più la qualità delle chiamate in vivavoce è scarsa.

Nel complesso le OnePlus Buds possono essere viste come un acquisto d'impulso senza rimpianti. Il suono è migliore di quello delle AirPods 2 di Apple, e per meno soldi.

Recensione di OnePlus Buds: lalternativa Budget AirPods porta secchi di bassi

Recensione di OnePlus Buds: lalternativa Budget AirPods porta secchi di bassi

4.0 stelle
Pro
  • Grande durata della batteria
  • Solide prestazioni wireless
  • Prezzo molto accessibile
  • Molti dettagli
  • Molti bassi
Contro
  • Il design è un po' poco entusiasmante
  • La vestibilità non è sempre sicura
  • Un sacco di bassi
  • I controlli touch sono attualmente molto limitati
  • Le chiamate telefoniche non sono chiare

squirrel_widget_305671

Lhai già visto

Lapproccio di OnePlus al design degli auricolari non è esattamente rivoluzionario. Se vedessi questi "boccioli" distesi di lato a una certa distanza, quasi sicuramente li scambieresti per AirPods . Almeno, lo faresti se fossero il modello bianco che stiamo recensendo. Per fortuna, cè anche una coppia nera e una coppia blu brillante.

La struttura è quasi interamente in plastica e presenta quella forma a goccia modellata che si assottiglia nelle orecchie, con unapertura a forma di pillola allestremità per incanalare laudio. A differenza degli AirPods, lesterno dei Buds presenta una sporgenza quasi cilindrica, che ha poi il touchpanel rotondo allesterno, utilizzato per i controlli di base.

Pocket-lintOnePlus Buds hardware foto 3

Puoi toccare questo pannello per accettare le chiamate o toccare due volte per passare alla traccia successiva nella coda della playlist. Nei nostri test un singolo tocco durante la riproduzione di musica non ha funzionato; allo stesso modo, un triplo tocco non ha prodotto alcuna risposta, quindi al momento è solo unimplementazione molto semplice. Poiché non ci sono altri pulsanti, non cè nemmeno il controllo del volume fisico. Ciò significa che fai affidamento sul tuo smartphone per riprodurre, mettere in pausa, tornare indietro e controllare il volume.

Vale la pena notare che è in arrivo un aggiornamento software per abilitare la possibilità di programmare ciò che farà quellazione di doppio tocco sul touchpad, ma fino a quando non arriverà, questa è lesperienza che ottieni con i Buds.

Una volta indossati, gli OnePlus Buds sono leggeri e discreti grazie a un design che punta lasta esterna verso il basso, allesterno dellorecchio. Questa è una buona cosa in molti modi. Puoi indossare questi auricolari per un buon periodo di tempo senza provare alcun disagio o ottenere quella sensazione di pressione invasiva che si verifica spesso quando si utilizzano auricolari più aderenti.

Significa però che non ottieni un sigillo coerente e duraturo. Con questo tipo di auricolari non dovrebbe esserci quella chiusura ermetica, gli "auricolari dovrebbero semplicemente riposare nelle orecchie". Ma questo significa anche che cè quella leggera sensazione che questi potrebbero cadere - e quindi la tentazione è di spingerli ulteriormente dentro (che rovina il suono). Significa anche che la cancellazione del rumore o lisolamento sono praticamente inesistenti.

Indipendentemente dal modo in cui i Buds si sentono quando vengono indossati, non abbiamo avuto problemi con la caduta di nessuno dei due.

Pocket-lintOnePlus Buds hardware foto 10

Quando vuoi riporre gli auricolari per un uso successivo, inserisci semplicemente gli steli degli auricolari nella custodia di ricarica inclusa. I punti di contatto in metallo nella parte inferiore si allineano con i punti di contatto allinterno della custodia e i "boccioli" si agganciano magneticamente.

Convenienza e affidabilità

Luso degli OnePlus Buds con un telefono OnePlus è il punto in cui questo paio di auricolari entra in gioco. Ci sono funzionalità che offrono maggiore praticità, simili a quelle che ottieni quando usi un paio di AirPods con un iPhone.

Quando apri per la prima volta il coperchio della custodia per accoppiare i Buds, viene visualizzata una finestra pop-up, completa di grafica, sullo schermo del telefono per un rapido accoppiamento. Una volta connesso, cè una notifica che appare nel cassetto a discesa e sulla schermata di blocco che mostra lattuale durata della batteria della custodia e degli auricolari. Puoi anche visualizzare questi livelli semplicemente accedendo al menu delle impostazioni Bluetooth e toccando licona a forma di ingranaggio delle impostazioni accanto al nome di Buds.

Pocket-lintfoto del menu del software 1

È una caratteristica davvero utile da avere. In particolare il livello della batteria della custodia, perché molto spesso scoprirai che è la batteria che deve essere ricaricata, soprattutto perché è progettata per mantenere sempre gli auricolari al 100% di carica. Non è una funzionalità che offrono tutti gli auricolari, in particolare non a livello di sistema come questo. La maggior parte richiede il download di unapp aggiuntiva per tali informazioni.

Cè un leggero svantaggio in questo però: non avere unapp significa che solo gli utenti OnePlus ottengono davvero il vantaggio di questa comodità. Ed è questa comodità che rende questi auricolari attraenti. Laltro aspetto negativo è che non siamo sicuri di quanto sia accurato lindicatore del livello di carica dei singoli auricolari. Ha mostrato costantemente il 100% di batteria per quelli, anche dopo unora di ascolto della musica, mentre il livello della batteria nel caso è sceso in modo più realistico nel tempo.

OnePlus ha fatto grandi affermazioni sul fatto che la batteria dei Buds sia un grande punto dolente tra gli acquirenti di veri auricolari wireless, ma la verità è che ce ne sono di più duraturi. Tuttavia, con sette ore di riproduzione musicale disponibili fuori dalla custodia, le OnePlus Buds sono sicuramente più che sufficienti, specialmente se combinate con le 23 ore aggiuntive che possono essere fornite dalla custodia.

Migliori cuffie wireless 2022: le migliori opzioni Bluetooth di Sony, Bowers and Wilkins, Bose e altre ancora

Pocket-lintOnePlus Buds hardware foto 5

Ciascuno degli auricolari funziona in modo indipendente, quindi lauricolare sinistro funzionerà senza lauricolare destro e quando si desidera passare dallaudio di OnePlus Buds allaudio del telefono durante una chiamata, è semplice farlo toccando unicona sullo schermo. Inoltre, quando rimuovi uno degli auricolari dalle orecchie, mette automaticamente in pausa la musica. Abbiamo testato molto questa funzione e ha funzionato costantemente bene.

Ottimo per la musica, non per le chiamate

La buona notizia è che i Buds possono produrre un suono eccezionale.

Versione breve: se ti piacciono i bassi, adorerai gli OnePlus Buds: non provare a incastrare questi "auricolari" nel condotto uditivo. Metti solo le "cime" nelle orecchie come dovresti e le cose suonano bene.

Anche se il basso è decisamente prominente, il suono è abbastanza ben bilanciato e ci sono abbastanza dettagli da avere unidea chiara di tutto ciò che sta accadendo.

Pocket-lintOnePlus Buds hardware foto 1

Quei toni medi più sottili non vengono alzati tanto quanto vorremmo - per rivelare parti dello sfondo che normalmente ci mancherebbero - ma non sembra nemmeno mancare.

Quando gli elementi a frequenza più alta diventano rumorosi, cè un po di distorsione, ma non è la più evidente. È più evidente quando i cantanti mettono laccento su lettere come "S" e "T" - pronunciando ciò che è noto come sibilante.

Con una perfetta aderenza, il basso diventa un po troppo quando si hanno grancassa e tom potenti. Questo può diventare un po opprimente. Ancora: se acquisti i Buds, non spingerli troppo nelle orecchie.

Ascoltando Crush di Tessa Violet - che presenta una grancassa elettronica e voce allinizio - e abbiamo sentito il pedale della grancassa battere sulla pelle della batteria, mentre la voce è rimasta chiara.

Ascoltando Free Spirit di Khalid abbiamo avuto unottima percezione dellampiezza del suono disponibile. Quel basso ronzio basso è in prima linea, ma cè anche un bel strimpellare di chitarra con il palmo della mano nel canale sinistro che arriva chiaramente.

O ascoltando la cover di I Melt With You di Samestate, la chiarezza del pianoforte attraversa ancora il resto del suono, nonostante quel basso martellante della batteria e del basso.

Pocket-lintOnePlus Buds hardware foto 8

Siamo davvero impressionati dalla quantità di bassi possibile da questi in-ear senza pretese. Rispetto a tanti altri in questa fascia di prezzo - e anche ad alcune gemme più costose - quel suono dinamico, di impatto e pieno di vita ed eccitazione. Coloro che amano un suono abbastanza naturale e piatto non apprezzeranno però i Buds.

Purtroppo, durante le telefonate abbiamo avuto difficoltà a sentire chiaramente il chiamante. Abbiamo faticato a sentire le parole e spesso abbiamo fatto ricorso solo al passaggio allaudio del nostro telefono, quindi non raccomandiamo i Buds a coloro che vogliono principalmente saltare in molte chiamate in vivavoce.

squirrel_widget_305671

Per ricapitolare

Il primo tentativo di OnePlus di veri auricolari wireless ha prodotto un paio di cuffie affidabili, comode e che fanno il loro lavoro. Tuttavia, i bassi potrebbero essere un po' troppo per alcuni.

Scritto da Cam Bunton. Modifica di Stuart Miles.