Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Negli ultimi anni Huawei ha impressionato nella categoria delle cuffie, producendo una serie di opzioni con caratteristiche avanzate e prezzi ragionevoli.

Partendo da questa piattaforma, l'azienda ha deciso di alzare la posta in gioco con i Freebuds Pro 2. Gli ultimi auricolari di punta supportano l'audio LDAC Hi-Res, promettono un ANC migliorato e includono un sistema a doppio driver davvero unico per migliorare le prestazioni audio. Questi auricolari sono stati progettati in collaborazione con Devialet, gli esperti francesi dell'audio.

-

Anche se a prima vista si tratta di un aggiornamento promettente, questo è un mercato estremamente competitivo. Con così tante opzioni da prendere in considerazione per chi ha telefoni Android e Huawei, il Freebuds Pro 2 dovrebbe essere tra queste?

Abbiamo fatto dei test per scoprirlo.

Il nostro parere veloce

La combinazione di funzioni pratiche, eccellente qualità del suono e solida cancellazione del rumore fa sì che le Freebuds Pro 2 siano un'opzione interessante per la maggior parte dei consumatori alla ricerca di un solido paio di auricolari TWS.

Inoltre, gli ultimi auricolari di Huawei sono comodi e facili da indossare e offrono anche il supporto per i file Hi-Res LDAC e HWA per coloro che hanno dispositivi e file audio che possono trarne vantaggio.

L'unica vera lamentela è la durata della batteria. Con sole quattro ore di autonomia con ANC attivato - e anche meno se si abbina l'Hi-Res - non è esattamente leader di mercato.

Tuttavia, se siete disposti a collegarle alla presa di corrente per ricaricarle più spesso, potreste fare molto peggio delle Huawei Freebuds Pro 2.

Recensione di Huawei Freebuds Pro 2: Aggiornati

Recensione di Huawei Freebuds Pro 2: Aggiornati

4.0 stelle
Pro
  • Qualità del suono superba
  • Prestazioni impressionanti dei bassi
  • ANC efficace
  • Il rilevamento in-ear funziona bene
Contro
  • La durata della batteria potrebbe essere migliore
  • Il raggio d'azione del Bluetooth è scarso
  • La sibillinità può insinuarsi

squirrel_widget_12853464

Il design

  • Colori Silver Blue, Silver Frost e Ceramic White
  • 5,9 g (per auricolare)
  • Punte in silicone S/M/L incluse

Con la prima generazione di Huawei Freebuds Pro, il produttore ha preso la forma familiare delle gemme TWS e l'ha personalizzata dando allo stelo una forma "cubica".

Parte di questa idea era senza dubbio quella di creare una forma diversa dagli Apple AirPods a stelo rotondo e dai suoi numerosi cloni. Non sorprende quindi che anche la seconda generazione presenti una versione leggermente raffinata di questa forma squadrata.

Pocket-lintHuawei Freebuds Pro 2 foto 7

C'è però una piccola differenza: questi nuovi auricolari sono leggermente più piccoli e leggeri, così come la custodia a forma di pillola per il trasporto. Questo li rende un po' più portatili e facili da indossare.

Durante i nostri test, abbiamo riscontrato che sono ben progettati anche in termini di vestibilità e sicurezza. Le orecchie di ognuno di noi sono diverse, naturalmente, ma grazie alla combinazione tra l'involucro arrotondato degli auricolari e la punta in silicone morbido, abbiamo scoperto che si posizionano bene nell'orecchio senza esercitare alcuna pressione, e non abbiamo avuto bisogno di premerli in modo invasivo per creare una buona tenuta.

Per coloro che non sono sicuri di avere una buona vestibilità, è disponibile un pratico test di adattamento all'orecchio che riproduce la musica e utilizza il microfono degli auricolari per rilevare eventuali perdite di rumore.

Pocket-lintApplicazione Huawei AI Life foto 2

Inoltre, non sembravano muoversi o allentarsi, come invece è accaduto con alcuni auricolari con punta in silicone durante i nostri test. Entrambi gli auricolari sembrano tenere bene e molto raramente è stato necessario regolarli. In questo senso, sono ben bilanciate.

La nostra unica lamentela nei confronti degli inserti in silicone è che si staccano troppo facilmente dagli auricolari. Se vi capita di cambiarli spesso, forse non è un problema, ma spesso ci siamo accorti che quando andavamo a pulirli dopo un ascolto, si staccavano facilmente dagli auricolari. Oppure, se accidentalmente si urtavano le punte contro qualcosa, o se si sfioravano le dita o le mani quando le si teneva in mano, le punte si staccavano.

Pocket-lintHuawei Freebuds Pro 2 foto 8

Sono disponibili in bianco, naturalmente, e in "Silver Frost", ma la nostra unità è il nuovo colore per il 2022, "Silver Blue". È una descrizione appropriata per gli auricolari blu chiaro e iridescenti, con la custodia che si abbina a una morbida lucentezza blu.

Ci piace anche il design della custodia. L'arrotondamento estremo e le dimensioni ridotte la rendono molto piacevole da tenere in mano e la sua forma compatta la fa entrare senza problemi in qualsiasi tasca.

Inoltre, gli auricolari si inseriscono in modo logico nelle culle, con l'auricolare destro a destra e quello sinistro a sinistra, entrambi rivolti verso l'interno. Non c'è bisogno di ruotare o di giocherellare con il loro orientamento prima di inserirli nelle orecchie o di rimuoverli per riporli. Inoltre, quando i magneti fanno presa e li tirano in posizione per la ricarica, si sente uno scatto soddisfacente.

Caratteristiche e prestazioni

  • Rilevamento automatico dell'orecchio
  • Controllo dei gesti
  • 4 ore di riproduzione (con ANC attivato)

Come è tipico di Huawei, questi auricolari sono dotati di molte funzioni intelligenti, progettate essenzialmente per farvi fare il meno possibile.



Parte di questo processo consiste nell'attivare la funzione che mette in pausa la musica non appena si toglie un auricolare dall'orecchio. Funziona anche con entrambi gli auricolari e riprende automaticamente la musica quando li si reinserisce.

Pocket-lintHuawei Freebuds Pro 2 foto 12



Parte di questo processo consiste nell'attivare la funzione che mette in pausa la musica non appena si toglie un auricolare dall'orecchio. Funziona anche con entrambi gli auricolari e riprende automaticamente la musica quando li si reinserisce.

Nei test, ha funzionato in modo affidabile e non si è mai guastato e, cosa altrettanto impressionante, non si è attivato accidentalmente. Si tratta di una caratteristica ormai abbastanza comune nelle cuffie, ma questo tipo di affidabilità garantisce un'esperienza d'uso solida.

Gli auricolari sono inoltre dotati di un'area sensibile al tatto su entrambi i lati, in modo da poter "stringere" gli steli per controllare aspetti quali la riproduzione e la messa in pausa della musica o il salto dei brani. È possibile premere e tenere premuto per scorrere le modalità di cancellazione del rumore/ambiente e scorrere verso l'alto e verso il basso per regolare il volume. E, se proprio si vuole, si può anche entrare nell'app e modificare le funzioni di queste pressioni e schiacciamenti.

Pocket-lintHuawei Freebuds Pro 2 foto 4

Questa parte dell'esperienza potrebbe essere migliorata, perché gli steli sono piuttosto corti e sottili, il che rende il margine di errore piuttosto sottile. Può essere difficile trovare il punto giusto quando si preme o si passa il dito. Inoltre, gli auricolari sono così leggeri che basta un tocco per modificare l'aderenza all'orecchio, con la conseguenza di doverli regolare di nuovo dopo aver attivato la funzione che si sta cercando di utilizzare.

Allo stesso modo, sarebbe auspicabile un miglioramento delle prestazioni della connettività Bluetooth. Abbiamo riscontrato che il raggio d'azione non era particolarmente lungo, e spesso si interrompeva una volta superati i 10 metri di distanza dalla sorgente, con pareti in mezzo.

Poi c'è la durata della batteria. Anche sulla carta, la durata della batteria delle Freebuds Pro 2, pari a 4 ore con l'ANC attivato, non ci ha riempito di fiducia. Nell'uso quotidiano, con l'ANC attivato in modalità "generale", abbiamo superato circa 2,5 ore di ascolto prima che gli auricolari ci avvertissero del 10 percento.

Dobbiamo anche notare che questo è avvenuto con la funzione SmartHD attivata, che esegue l'upscaling dei contenuti utilizzando un codec Hi-Res. In questa modalità, ovviamente, il consumo della batteria è superiore al normale.

Pocket-lintApplicazione Huawei AI Life foto 1

Le prestazioni erano molto più accettabili con SmartHD disattivato. E vi consigliamo vivamente di farlo se volete superare una settimana di spostamenti da e verso il posto di lavoro.

Senza l'accensione, la durata della batteria era molto più vicina a quella promessa. In effetti, 4 ore dovrebbero essere perfettamente raggiungibili. Questo lo pone relativamente alla pari con gli AirPods Pro, ad esempio, ma il Freebuds Pro 2 è ancora molto indietro rispetto a un paio di auricolari come il Sony WF-100XM4, che sono in grado di raggiungere circa 6-7 ore con l'ANC (e altre funzioni) attivato.

Suono e cancellazione del rumore

  • Supporto audio LDAC e HWA Hi-Res
  • Sistema a doppio driver: dinamico da 11 mm + planare
  • Cancellazione del rumore con quattro microfoni (ogni auricolare)
  • Equalizzatore predefinito regolato da Devialet

La qualità del suono è un aspetto su cui abbiamo poche lamentele. L'intrigante combinazione di un grande e potente driver dinamico da 11 mm e della membrana planare di Huawei significa che la gamma di risposta in frequenza è ampia. Infatti, è in grado di fornire bassi fino a 14Hz, un valore notevolmente inferiore a quello che l'orecchio umano è in grado di percepire.

In combinazione con la membrana planare super-reattiva, questo significa che si ottengono note basse potenti e di qualità, ma che le frequenze più alte sono ancora molto nitide e ricche di dettagli. In generale, funziona in modo eccellente.

Pocket-lintHuawei Freebuds Pro 2 foto 6

Ascoltando Shivers di Ed Sheeran, che presenta una strumentazione sorprendentemente espansiva e stratificata, si riesce a sentire il basso profondo e d'impatto senza che si deteriori. Poi, man mano che si costruisce il ritornello, si iniziano a sentire i battiti delle mani, le sottili strimpellate acustiche, le note degli ottoni che si gonfiano e i sintetizzatori con una chiarezza esperta.

Le Freebuds Pro 2 colgono tutti questi elementi e li esaltano. Gli archi e le note alte sono nitidi, mentre i bassi sono potenti e forti, senza essere eccessivi.

Anche il suono è versatile. Prendiamo ad esempio Una notte sulla montagna nuda di Stravinsky. Le Freebuds Pro 2 permettono quasi di sentire il rombo dei timpani più che di sentirlo, come un tuono basso e profondo. Allo stesso modo, gli archi bassi e il violoncello sono chiari e presenti. Le qualità degli auricolari aggiungono una sensazione e una presenza che forse sarebbe difficile ottenere con molti altri auricolari di prezzo simile. È davvero sorprendente.

Pocket-lintHuawei Freebuds Pro 2 foto 11

L'unica lamentela è che a volte la chiarezza e il dettaglio degli elementi ad alta frequenza possono far sì che il suono si spinga verso le sibilanti. Quando alcuni cantanti premono la lettera "S" o "T", a volte il suono si spezza un po' e perde il suo timbro, e sembra quasi che qualcuno stia fischiando tra i denti. Non succede in tutte le canzoni, quindi non ha rovinato l'esperienza, ma a volte questo è il prezzo da pagare per avere alti e chiarezza elevati.

Altrove, se si dispone di un dispositivo sorgente con supporto per l'audio Hi-Res (codec HWA o LDAC), si può avere musica fino a 24 bit, 96 kHz e 990 kb/s. Quindi, se avete musica Hi-Res compatibile e un dispositivo in grado di riprodurre LDAC, potete accedere a questa funzione. Purtroppo, per gli utenti Android, non esiste alcun tipo di aptX alimentato da Qualcomm.

Pocket-lintApplicazione Huawei AI Life foto 3

Anche la cancellazione del rumore è abbastanza efficace e durante i test è riuscita a tagliare molti dei rumori esterni che ci circondano. Le voci singole amplificate e i rumori ad alto impatto e ad alta frequenza, come le grida dei bambini, sono comunque in grado di passare, ma nella maggior parte dei casi gli auricolari riducono efficacemente il rumore ambientale.

Il tocco di classe è la possibilità di modificare il livello di cancellazione del rumore. Oppure, meglio ancora, scegliete l'opzione "Dynamic" all'interno dell'app e lasciate che l'applicazione regoli il livello di cancellazione in base al livello di rumore intorno a voi in tempo reale. Il sistema utilizza una combinazione di quattro diversi microfoni su ciascun auricolare per effettuare le misurazioni e può quindi regolare il livello di cancellazione senza che l'utente debba intervenire.

Per le volte in cui si desidera ascoltare ciò che accade intorno a noi, è disponibile anche una modalità ambientale. Tuttavia, non l'abbiamo mai trovata abbastanza chiara da poter sostenere una conversazione con la musica in riproduzione. Era molto meglio togliere un auricolare, lasciare che la funzione di pausa automatica funzionasse e reinserirlo una volta finito.

squirrel_widget_12853464

Per ricapitolare

La combinazione di funzioni, qualità del suono e cancellazione del rumore rende le Freebuds Pro 2 un'opzione interessante per chi ha bisogno di auricolari TWS. Sono molto versatili e offrono ottime prestazioni sonore.

Scritto da Cam Bunton. Modifica di Conor Allison.