Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Che tu sia d'accordo o meno con il design polarizzante, gli AirPods di Apple sono diventati un fenomeno notturno nel 2017. Da allora, questi auricolari wireless in-ear sono diventati i venditori numero uno nel mondo - e basta andare in qualsiasi strada della città per vedere quante persone ne indossano un paio.

Dopo il lancio di un AirPods di seconda generazione modificato all'inizio del 2019, Apple ha ritenuto le cuffie abbastanza popolari da espandere la gamma con le AirPods Pro. Ma non si tratta solo di offrire modifiche - è un'esperienza completamente ridisegnata, con cancellazione attiva del rumore (ANC) e altro ancora.

Ora ci sono molte scelte di cuffie in-ear sul mercato, però - tra cui le più recenti AirPods (3a generazione). Quindi, le AirPods Pro offrono un pacchetto decente, o è meglio andare con Bose, Sony o un altro paio dei migliori auricolari wireless sul mercato? Ecco la nostra recensione estesa, compilata dopo aver indossato gli AirPods Pro dal loro rilascio.

Il nostro parere veloce

Nonostante abbiano ormai più di un paio d'anni, siamo ancora incredibilmente colpiti dalla facilità di configurazione e dalla qualità del suono che le AirPods Pro offrono.

La cancellazione attiva del rumore fa un'enorme differenza per il rumore ambientale, rendendo queste in-ear molto più capaci delle AirPods standard. Metterli e toglierli dalle orecchie negli ultimi anni è stato facile e, se si fanno molte chiamate, questo vale quasi da solo.

Tuttavia, con i Beats Powerbeats Pro e Beats Fit Pro disponibili per un pizzico di denaro in meno, e gli AirPods (terza generazione) anche disponibili, gli AirPods Pro non sono gli unici auricolari wireless con chip H1 in città. Un set di Beats potrebbe essere migliore se stai cercando di esercitare con i tuoi nuovi germogli, o sei preoccupato che gli AirPods Pro cadano. Non dovrebbero, ma sappiamo anche che le orecchie di alcune persone non sono adatte a questo tipo di cuffie.

Recensione degli Apple AirPods Pro: Il silenzio è d'oro

Recensione degli Apple AirPods Pro: Il silenzio è d'oro

5 stars - Pocket-lint editors choice
Pro
  • Facile da configurare
  • ANC è superbo
  • Suono migliore degli AirPods standard
  • Tre punte incluse per un comfort e un suono ottimali
  • Spatial Audio
Contro
  • Disponibile solo in bianco
  • Il tempo di ascolto della musica è ridotto con ANC
  • Il gesto della pressione richiede un po' di apprendimento
  • Gli auricolari Beats offrono un basso migliore

squirrel_widget_6189015

Gli AirPods Pro valgono ancora nel 2022?

Sono passati un paio d'anni da quando le AirPods Pro sono state lanciate per la prima volta, ed è un testamento alla loro qualità che sono ancora la scelta di default per molti del team di Pocket-lint quando abbiamo bisogno di auricolari. Se sei nell'ecosistema Apple, non c'è niente di più facile o migliore di questi.

Suonano in modo superbo anche contro la concorrenza più agguerrita, appena lanciata, e la cancellazione attiva del rumore di Apple rimane un punto di riferimento che tanti altri non eguagliano, anche se è stato un primo tentativo del gigante tecnologico. La qualità delle chiamate e la facilità d'uso sono ancora incredibili, anche se non sono all'altezza degli equivalenti cablati (quale coppia wireless può?).

Quindi, se volete i migliori auricolari di Apple, questi sono ancora di gran lunga la scelta migliore, soprattutto perché sono molto più regolarmente disponibili con uno sconto ora. L'unica esitazione è che potrebbero avere una versione di follow-up migliorata ad un certo punto nel prossimo anno o due, ma questo è tutt'altro che concreto.

E, con questo, tuffiamoci nelle nostre impressioni complete.

Un design professionale

  • Ogni bocciolo: Misura 30,9 x 21,8 x 24mm massimo / Pesa 5,4g
  • Custodia di ricarica MagSafe wireless inclusa (45,2 x 60,6 21,7mm / 45,6g)

Ci sono due elementi degli AirPods Pro di cui bisogna preoccuparsi: nell'orecchio e nella tasca.

La custodia, che funge anche da custodia di ricarica, è più corta in altezza ma più larga nel design di quella che troverete con gli AirPods originali. È ancora molto più tascabile, infatti, una delle custodie per cuffie in-ear più tascabili sul mercato, ed è disponibile in una finitura bianca lucida. È anche inclusa come standard e, se acquistata nuova, è dotata di tecnologia di ricarica MagSafe e wireless.

Pocket-lintRecensione iniziale di Apple AirPods Pro Il silenzio è doro immagine 10

Le cuffie AirPods Pro si inseriscono nella custodia e sono immediatamente attirate dai magneti e iniziano a caricarsi immediatamente. La ricarica può essere effettuata tramite un cavo Lightning, un pad di ricarica wireless o un disco di ricarica MagSafe.

Il design Pro è notevolmente diverso dagli AirPods originali, anche se condivide somiglianze con gli AirPods (terza generazione). La differenza più evidente è l'inclusione di punte in silicone per migliorare la vestibilità o "tenuta", mentre la sottile asta che pende dall'orecchio non è particolarmente lunga.

Questa lunghezza corta piacerà certamente a coloro che pensavano che il design degli originali avesse un aspetto strano. Per riferimento, gli AirPods (3a generazione) hanno uno stelo più corto ma non dispongono di punte in silicone.

squirrel_widget_6189015

Trova la tua misura

  • Tre misure di punta in silicone: piccola, media, grande
  • Sistema di ventilazione per l'equalizzazione della pressione
  • Test di vestibilità del puntale tramite iOS 13.2
  • Utilizza il chip Apple H1

Collegare gli AirPods Pro per la prima volta è incredibilmente semplice. Basta aprire la custodia vicino al vostro iPhone (con iOS 13.2 o successivo) e premere 'connect' sullo schermo. È così semplice grazie all'uso del chip Apple H1 - come si trova anche negli AirPods originali, AirPods (3a generazione) e Beats Powerbeats Pro.

A differenza degli AirPods, il Pro richiede un passaggio secondario, che comporta l'esecuzione di un test di adattamento della punta dell'orecchio. Utilizzando entrambi i microfoni interni ed esterni all'interno delle cuffie, le versioni 13.2 o successive di iOS possono analizzare il suono e modificare il suo profilo per suonare meglio per voi.

Pocket-lintRecensione iniziale di Apple AirPods Pro Il silenzio è doro immagine 4

Il processo, che comporta la riproduzione di un po' di musica, dura circa cinque secondi. È durante questo tempo che determinerà se hai una buona misura e, in caso contrario, ti raccomanderà di cambiare la punta di silicone con un'altra misura - con opzioni piccole, medie e grandi incluse. Per noi, la media ha funzionato perfettamente ed eravamo pronti e operativi in un minuto.

Le punte in silicone si sentono un po' strette nell'orecchio - più delle AirPods standard, ma non che siano scomode - quindi Apple ha incluso delle prese d'aria per cercare di ridurre la pressione potenziale e l'accumulo di isolamento. Lo chiama un "sistema di ventilazione per l'equalizzazione della pressione", e in tutto il tempo in cui li abbiamo indossati sono stati bene. Non fa male indossarli per un lungo periodo di tempo, e se avete preoccupazioni sul fatto che sarebbe facile da mettere e togliere come gli AirPods standard, non lo sono.

Cancellazione attiva del rumore (ANC)

  • I microfoni interni ed esterni ascoltano attivamente i cambiamenti di rumore
  • EQ adattivo e modalità di trasparenza

Una delle caratteristiche principali degli AirPods Pro è la tecnologia di cancellazione attiva del rumore, o ANC, come è noto. Questo utilizza i microfoni incorporati per controllare il rumore ambientale intorno a te oltre 200 volte al secondo e reagire di conseguenza, smorzando il suono esterno. Questo è lo stesso processo di altre cuffie a cancellazione di rumore, progettato per negare le lacrime del vento e altri suoni in tempo reale intorno a voi come meglio possibile.

Puoi anche abbassare la funzione se vuoi sentire di più intorno a te usando "Trasparenza", che ti permette di sentire le persone che parlano, dato il taglio di frequenza. Tutto questo è controllato tramite una stretta delle AirPods Pro, tramite le impostazioni di controllo del volume dell'iPhone, o utilizzando l'Apple Watch.

Li abbiamo usati nella metropolitana di Londra, sul treno, al mare, tagliando l'erba e su un aereo e, in tutti i casi, gli auricolari Pro hanno tagliato la maggior parte del rumore. Gli appassionati di musica classica senza dubbio ameranno i Pro, così come quelli che vogliono davvero immergersi nella musica.

Pocket-lintRecensione iniziale di Apple AirPods Pro Il silenzio è doro immagine 12

Passare da una modalità all'altra con quella spremitura richiede un po' di tempo per abituarsi, dato che c'è una specifica area dentellata dove è necessario spremere. La precisione è la chiave, così come la velocità: fallo troppo in fretta e fermerai la pista. È un altro meccanismo di controllo che devi imparare. Con il tempo è diventato una seconda natura.

Un altro effetto collaterale interessante è indossare gli AirPods Pro mentre si parla. A causa dei microfoni sia interni che esterni che cercano di cancellare il rumore, la propria voce viene amplificata quando è in modalità Trasparenza.

Il modo migliore per descriverlo è simile a parlare in un microfono mentre si indossano le cuffie per sentirsi. Non si ottiene questa esperienza quando si è in una chiamata con ANC su, anche se il silenzio è un po' alieno se si è abituati a sentire un sacco di rumore intorno a voi tutto il tempo quando si è in una chiamata. Inoltre, se l'ambiente in cui ti trovi è rumoroso, la tua voce viene cancellata, secondo la persona all'altro capo. Il nostro consiglio è di non usare l'ANC quando si parla al telefono.

La musica suona meglio con te

  • 5 ore di durata della batteria / 4,5 ore con ANC abilitato
  • Amplificatore personalizzato ad alta gamma dinamica
  • Driver Apple personalizzato ad alta escursione

Abbiamo testato gli AirPods Pro con una gamma di musica, dai brani dance di Ministry of Sound alla colonna sonora di Interstellar di Hans Zimmer - e tutto ciò che sta in mezzo.

Perché le cuffie Philips Go sono perfette per lo sport e l'esercizio

Pocket-lintRecensione iniziale di Apple AirPods Pro Il silenzio è doro immagine 10

Ciò che è chiaro è che gli AirPods Pro sono considerevolmente migliori degli AirPods standard e certamente reggono il confronto con la concorrenza.

L'attenzione originale degli AirPods era sulla facilità d'uso piuttosto che sulla sorprendente qualità del suono, mentre gli AirPods Pro affrontano quest'ultimo punto, specialmente quando si considera il supporto per la tecnologia Spatial Audio di Apple. La tecnologia è supportata anche dagli AirPods (terza generazione), così come gli AirPods Max over-ear.

Abbiamo ascoltato un certo numero di tracce in Spatial Audio. Alcune tracce sono chiaramente migliorate dall'esperienza, mentre altre sono appena percettibili. Il modo migliore per descriverlo è che è un po' come il 4K sulla vostra TV. Alcuni possono vedere i cambiamenti all'istante e rifiutarsi di guardare qualcos'altro, mentre altri saranno più che felici con i filmati in HD e si chiederanno perché tutto questo trambusto.

La funzione Spatial Audio funziona anche con i film e questo canta davvero quando è collegato a un iPad o iPhone, specialmente quando è stato registrato in Dolby Atmos.

Non hai bisogno di Spatial Audio per goderti gli AirPods Pro, però. Funzionano perfettamente in stereo standard, che si tratti di ascoltare musica, guardare un film o un programma televisivo o rispondere a una chiamata vocale.

Certo, il Pro non è focalizzato sui bassi come il PowerBeats Pro, per esempio, e gli AirPods (terza generazione) dovrebbero essere considerati come un'alternativa se si vuole risparmiare qualche soldo, ma, ancora, il Pro offre certamente un suono decente per quello che sono.

Per molti, saranno più che sufficienti per il pendolarismo, soprattutto una volta che si tiene conto delle prestazioni ANC e Spatial Audio.

Per ricapitolare

Nonostante abbiano ormai più di un paio d'anni, siamo ancora incredibilmente colpiti dalla facilità di configurazione e dalla qualità del suono che le AirPods Pro offrono. La cancellazione attiva del rumore fa un'enorme differenza per il rumore ambientale, rendendo queste in-ear molto più capaci delle AirPods standard.

Scritto da Stuart Miles. Modifica di Conor Allison.